Assemblea di Lega Serie B in videoconferenza. Dopo aver ricordato la figura di Diego Armando Maradona, si è provveduto ad adeguare lo statuto ai principi federali.

Approvato all’unanimità il budget 2020/2021 che si chiude con un avanzo di alcune centinaia di migliaia di euro.

Attesa l’irrazionalità del disallineamento rappresentato dall’attuale format con quattro retrocessioni e tre promozioni, che non garantisce stabilità al sistema e capacità di programmazione politica per la Lega Serie B, costituendo un unicum nel panorama calcistico, l’Assemblea ha deliberato, secondo la previsione dell’articolo 49 comma 4 delle Noif, con 19 votanti (18 favorevoli e il voto contrario della Salernitana) il numero di squadre partecipanti al campionato 2021/2022 fissandolo a 21 in conseguenza di tre promozioni in A (due dirette e una mediante playoff) e tre retrocessioni in Lega Pro (due dirette e la terza con la disputa dei playout) nel campionato in corso.

Approvato all’unanimità il progetto finalizzato alla costituzione di una media company per la gestione della vendita e commercializzazione dei diritti tv della Serie BKT.

Fissata la data del 16 gennaio per la ripresa del campionato di Primavera 2.

Circa il Var, l’Assemblea ha preso atto che nonostante l’approvazione dei costi da parte dei club della Serie B, le autorizzazioni della Fifa e la disponibilità del provider Hawk eye, a causa della situazione pandemica che non assicura un numero sufficiente di arbitri da designare il progetto partirà solo con i playoff/playout.

10 Commenti

  1. Sta scemata di una retrocessione in meno che significato ha? Se in c solo chi vince il girone sale su stanno freschi. Poi si rischiano troppe squadre a metà classifica nel finale con una retrocessione in meno. Se c era una cosa fatta bene era la serie B. Ora sciupano anche quella.

    • In serie C non cambierà nulla, ci saranno le 3 promozioni dirette e gli spareggi per la 4° promozione come negli anni passati.
      Ne retrocederanno 3 dalla B e ne saliranno 4 dalla C, altrimenti come farebbero a diventare 21 squadre nel prossimo campionato 2021/2022

  2. Perché i problemi causati dal virus, stanno condizionando economicamente alcune società, penalizzandole indirettamente sul campo.
    Praticamente ad una in più verrà consentito di salvarsi e, a pandemia terminata, credo si ritornerà al classico format.

  3. Si vede che siete giovani…dai pochissimi post sull’annuncio della morte di Maradona…e allora metto qui un post su di lui. A Empoli nella stagione mi pare 1986-87 si fece zero a zero, con due belle parate di Drago. Maradona si divertiva: mi ricordo un suo palleggio con bella rovesciata voltando le spalle alla porta: gran tiro e palla messa al centro dell’area; non ricordo se ci fu una parata di Drago…Insomma andò tutto bene. Drago in porta: formidabile. Noi tutti in azzurro e loro calzoncini azzurri e maglia bianca. Certo che in casa loro ci disfecero: 4 a 0. Un pubblico tremendo, gran parte del quale era fuori dello stadio perché non c’erano posti. Che bel ticordo che ho. Chi altro ce l’ha di questa partita?

    • Ce l’ho pure io. Mi ricordo che allora gli spogliatoi erano ancora nella palazzina del sussidiario. Dalla tribuna coperta si poteva vedere l’arrivo ed il riscaldamento dei giocatori. Mi ricordo che Maradona arrivò con un cappellone bianco. Bei ricordi di un tempo che fu.

    • Io c’ero!
      E pensavo in questi giorni che noi il coretto “oh mamma mamma mamma… ” lo si cantava a Johnny Ekstroem…
      non proprio lo stesso impatto nella storia del calcio…

  4. ….io, e partì da quel giorno la mia antipatia per i napoletani. Non mi andava a genio sentire addiritto quel fastidioso accento, non mi andava a genio tutta quella gente venuta, con fare spavaldo, in casa mia ……ero un bambino, ma è proprio vero che le parole e le sensazioni dei bambini sono quelle più attendibili, perché spontanee e prive di malizia, si giudica per quello che si vede e basta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here