Dal termine della scorsa stagione, Manuel Pasqual e’ svincolato. Dopo ben undici stagioni con la casacca della Fiorentina, dall’estate del 2016 il giocatore ha militato tra le fila dell’Empoli.

In questi ultimi giorni il suo nome e’ stato accostato al Venezia, squadra che milita in Serie B e che starebbe cercando un terzino sinistro sul mercato degli svincolati.

Ma, come riportano le dichiarazioni del suo agente Gastone Rizzato a “Europa Calcio”, non sara’ l’ex azzurro: “L’accostamento al Venezia? Lo dico subito: è qualcosa che non si è realizzato ed il discorso è già chiuso. Pasqual non ha più intenzione di continuare, si ritira e non va caccia degli ultimi soldi. Non gioca più“.

Evidentemente il giocatore non era cosi’ convinto della destinazione e starebbe seriamente pensando di dire basta con il calcio giocato.

 

16 Commenti

  1. Manuel Pasqual grande professionista, nei 3 anni ad Empoli ha dimostrato questo anche l’ultimo anno quando le gambe non rispondevano più ed accettava la panchina. Uno dei pochi, giovani esclusi, che è potuto uscire a testa alta dalla “frittata” di Palermo.

  2. Ottimo professionista (qualcuno si è già dimenticato il rigore calciato a Firenze…).
    Se è successo qualcosa di particolare, chi sa parli.
    Ma che siano fatti concreti e con tanto di nome e cognome.
    Altrimenti è solo sparare fango gratuitamente.

  3. Ma ancora la menate con questo rigore calciato a Firenze? E che avrebbe fatto di così speciale? Ohhh sveglia, e si parla di uno PAGATO e parecchio bene anche per tirare pedate al pallone, e questo implica anche tirare i rigori. Se uno non se la sente può sempre andare sopra un’impalcatura o in fonderia. Da come ne parlate sembra abbia fatto una donazione di midollo. Fate festa !!!!

    • Non era così facile e scontato calciare quel rigore, dopo aver ricevuto un premio e con striscioni dei viola in suo onore. Da parte mia solo grazie.

  4. D’accordo con I 3 TENORI ma anche con Klen…da quasi ex professionista di altri sport non e’ facile “inveire”contro la tua squadra dell’anno precedente dove hai condiviso gioie…e il pubblico ti ha omaggiato. Non e’ per niente facile..

    GRAZIE CAPITANO

  5. Qui chi se la mena mi sembrano quelli che parlano di uomini piccoli piccoli e nane. Il rigore è un dato di fatto, e non tutti si sarebbero comportati come Manuel. Il comportamento sempre corretto è un altro dato di fatto, e quelli che lo criticano sotto questo punto di vista, come ha già detto qualcuno, che scrivano cosa sarebbe successo e quando in dettaglio, e poi se ne potrebbe parlare. Capitano non per caso. Lo ricorderò sempre come uno dei migliori passati da Empoli, e nonostante il suo passato viola…

  6. Chi critica Pasqual non capisce niente di calcio, Manuel è una persona molto corretta e seria come nel panorama calcistico italiano si contano sulle dita di una mano, probabilmente Manuel aspetta una chiamata dalla Fiorentina per un lavoro nelle giovanili viola. Ciao e grazie Manuel.

  7. Ragazzi non si può dire che fu una cosa scontata e normale quel rigore, li c’entrava anche la voglia di rivalsa con la dirigenza viola di allora che non lo aveva confermato l’anno prima.
    Si può dire che ebbe freddezza in un momento emotivamente caldo per lui, fu un goal importante e poi era visibilmente contento dopo.
    Io non posso osannarlo perché in fondo a Empoli il capitano è meno importante che da altre parti, come tutti diciamo ci vogliono 3,4,5 capitani trascinatori in uno spogliatoio. Solo Ficini e Cappellini lo hanno incarnato come cuori azzurri, ci potrei mettere anche Maccarone senza l’ultimo anno.
    Io comunque non capisco tanto quelli che lo criticano tanto, è stato un professionista, se ha dentro comunque tantissimi anni di maglia viola è normale che sia sempre legato e riconoscente a loro. Non ci vedo niente di male e qui ci vedo in alcuni commenti un po’ di prevenzione.

    Comunque ricordo che senza quel rigore a Firenze e quella staffilata contro il Bologna, senza la quale non so se avremmo vinto, saremmo retrocessi non a Palermo, ma con l’Atalanta o forse la partita prima. Ricordiamocelo, cosi come ricordiamoci anche una bella stagione in serie B.
    L’anno scorso salvo qualche spezzone ha deluso, poi ha giocato poco e non si è lamentato, ovvio aveva Pajac davanti e non Imperiale a prendergli il posto.

    Buona vita ad un giocatore che comunque è stato con noi per 3 anni!

    • Si ma che ci siamo salvati poi? Fammi capire, o retrocedere a Palermo o 2 domeniche prima che ha cambiato qualcosa? E s’è giocato in serie B l’anno dopo in ogni caso..

      • Certo grazie a chi voleva incassare il paracadute siamo retocessi, ma a Empoli c’è la memoria corta da parte di tanti tifosi .

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.