Non si può dire certo che questo anno sia stato tranquillo. Neppure per l’Empoli, che ha vissuto le montagne russe di una stagione complicata seguita da un campionato finalmente convincente. Gli azzurri veleggiano al secondo posto, dietro di un solo punto alla Salernitana capolista. Ma è soprattutto l’intensità e l’impegno a far pensare a un futuro roseo, comunque vada: la vittoria di Brescia ha cementato il gruppo, mostrando una volta per tutte la comunità d’intenti di mister e squadra.

Mutano gli interpreti, soprattutto a centrocampo e in attacco, ma non ci si accorge del cambiamento. Dionisi è stato bravo a plasmare una squadra giovane e forse immatura, centellinando le forze dei suoi ragazzi e facendoli rendere sempre al massimo. La rosa compatta e di valore dell’Empoli può essere la vera arma in più per questa seconda parte di campionato.

La prossima sfida, probabilmente, ricalcherà le difficoltà incontrate contro Cremonese e Reggiana: come ha ammesso anche mister Dionisi, è probabile che l’Ascoli verrà al Castellani abbottonato, con il chiaro obiettivo di tornare a casa con almeno un punto. Ed è qui che l’Empoli deve dimostrare maturità: non sarà semplice, ma dovrà armarsi di pazienza e aspettare il varco giusto per affondare. Dionisi vuole chiudere in bellezza e sarebbe un giusto premio per quanto fatto vedere finora.

4 Commenti

  1. A questo giro sarebbe stato meglio giocare alle 21 perché il meteo prevede che la pioggia cessi intorno alle 19 (per il secondo tempo).

    Alle difficoltà del gioco avversario, si aggiunge anche il meteo.

    Avanti Azzurro, tieni duro

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here