La sosta per le Nazionali è da sempre un’arma a doppio taglio. Certamente può rinnovare le energie fisiche e mentali, può permettere a un allenatore di entrare maggiormente in sintonia con i calciatori a sua disposizione. Ma stare fermi ha il suo prezzo. Soprattutto quando la squadra sta facendo bene, lo stop può significare spezzare il ritmo, rischiare di perdere il filo. Ed è questo l’allarme maggiore per l’Empoli di Dionisi.

Ci attende una settimana impegnativa. Si parte con la trasferta di Pescara, contro una squadra che non ha racimolato molto nelle prime due partite e che si vuole rifare da un’annata deludente, salvata solo per il rotto della cuffia. Guai però a ritenerci favoriti ed entrare in campo con supponenza: il Pescara rimane una formazione pericolosa, che può dare fastidio a tutti, con giocatori di esperienza soprattutto a centrocampo. La sensazione è che sarà proprio la mediana il reparto decisivo per le sorti dell’incontro. Dionisi ha lavorato bene fin qui, ma deve trovare quel qualcosina in più da qualche giocatore. Niente da dire sul piano della volontà e dell’impegno, anche se ribadiamo che l’atteggiamento iniziale sarà fondamentale.

Fare risultato a Pescara sarebbe importante per la classifica e per il morale, perché ci attende un trittico di difficoltà assoluta, con SPAL e Pisa prossime agguerrite avversarie. Il campionato di B entra nel vivo, sperando che l’Empoli sia “armato” nella maniera giusta.

7 Commenti

  1. Classica partita dove se perdi male, confermi che avevamo ottenuto dei risultati oltre i nostri meriti.
    Mentre, invece, se vinci convincendo dimostri che stai crescendo e che quelle prestazioni sono state la base di una crescita.

  2. Io credo che la sosta sia venuta a puntino … proprio perchè nonostante i 4 punti … questa squadra non ha ancora raggiunto ne l’apice della forma, ne, soprattutto, il modo di giocare che vuole l’allenatore … Tanto impegno sicuramente … ed è questo che vuol vedere in primis ogni tifoso azzurro ( la famosa maglia sudata)… ma non c’è dubbio che ancora siamo abbastanza lontani dall’esprimere quel bel gioco che un pò tutti ci aspettiamo. Basterà l’impiego di Bajrami come trequartista per incominciare a vedere qualcosa di più dell’impegno? Sicuramente sì … e sicuramente altri azzurri avranno avuto modo di crescere sotto tutti i punti di vista in queste due settimane di sosta …. Quindi fiducioso di vedere in campo un Empoli determinato non solo a vender cara la pelle … ma anche a mettere in mostra le proprie qualità tecniche … che non sono certo inferiori a quelle del Pescara. Come sempre oltre a migliorare sotto l’aspetto del gioco … l’importante sarà dare continuità ai risultati e uscire imbattuti dal campo … poi se i punti son 3 … meglio!

  3. Questi 14 giorni, senza la partita domenicale, non possono aver portato ad un sensibile miglioramento della squadra; non aspettiamoci grandi cose, ma è giusto così, continuiamo a migliorare il gioco e l’intesa sempre con il max impegno; e poi accettiamo il risultato finale qualunque esso sia, senza esaltarsi o deprimersi. Il campionato è appena iniziato ……

  4. Alessio Dionisi con la Spal in casa dobbiamo assolutamente vincere anche per una bella soddisfazione personale nei confronti dell ex tecnico marino

  5. Oggi per la partita col pescara sono fiducioso, per quel che riguarda la Spal sarei felicissimo di batterla ho ancora in mente la sconfitta casalinga in serie per 4-2

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.