E’ questa la domanda che in molti, tra i tifosi e gli appassionati di calcio abbonati a Sky e/o a Dazn, si stanno ponendo da quando sono stati sospesi per l’emergenza Coronavirus i campionati nazionali, tra cui la Serie A, e le coppe europee (Champions League e Europa League).

Molti abbonati, alcuni dei quali hanno sollevato apertamente la questione lamentano il fatto che senza partite e altri eventi sportivi live da seguire in diretta il prezzo pagato mensilmente per l’abbonamento è eccessivo e, se non chiedono il rimborso dell’abbonamento alla pay tv, sono comunque alla ricerca di qualche forma di compensazione per quello che ritengono un danno subito.

Prima di capire, anche da un punto di vista legale, se è possibile ottenere il rimborso dell’abbonamento alla pay tv, ed eventualmente come ottenerlo, è utile prendere in esame le misure che i principali broadcaster attivi in Italia nel campo degli eventi sportivi in diretta hanno pensato per fare fronte alla mancanza di contenuti live dovuta all’emergenza Coronavirus. Per ora Sky e Dazn, ma anche Discovery per quanto riguarda Eurosport Player, hanno messo in campo alcune soluzioni per venire incontro alle esigenze dei propri abbonati. I clienti con i pacchetti Sport e/o Calcio via fibra o via satellite potranno vedere anche i canali inclusi nei pacchetti Cinema e Famiglia e accedere così a 16 canali cinema e a una selezione di titoli on demand.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.