TV | Mister Iachini nel dopo gara a San Siro

    35

    Gli azzurri perdono 3-0 a Milano dopo aver disputato un primo tempo davvero interessante ma poi compromettendo tutto nella ripresa partendo dall’ingenuità di Bennacer che da il “la” al vantaggio rossonero.

    Al termine del match è intervenuto ai nostri microfoni il tecnico azzurro, Beppe Iachini, per disaminare gli aspetti della gara odierna. Il servizio è a cura di Alessio Cocchi grazie alle riprese di Alessio Giorgetta.

    Rispondi al Sondaggio di PianetaEmpoli

    Vota il regista del decennio su Pianetaempoli.it

    35 Commenti

    1. Preparata bene tatticamente: Milan imberigliato. Fino al solito gol preso per colpa di un singolo…per colpa nostra…Film già visto un sacco di volte. Semmai secondo me era la partita giusta per far esordire Pajac dall’inizio. Sotto con il Parma, adesso. Son quelle LE NOSTRE partite.

    2. Tutti dietro alla fine tu lo pigli sempre ci si stanca a corre dietro alle pallonate.
      Non abbiamo giocatori adatti a giocare cosí e quello duro insiste e un cambia mai nulla.

    3. L’allenatore è mediocre, altrimenti visto che è una vita che allena, avrebbe fatto una carriera diversa. Non è mai durato più di un anno in nessuna squadra che ha allenato.

    4. Poco signorile scaricare la sconfitta su una questione di tacchetti di plastica.
      I panni sporchi si lavano in casa, non difronte alle telecamere di Sky.

    5. Chiedo scusa a tutti i tifosi dell’Empoli, ma la sconfitta contro il Milan è mia, o meglio della mia ragazza (e anche della pizzeria che ha consegnato le pizze in ritardo).
      Mi spiego meglio. Quando lei vede le partite con me l’Empoli prende gol (ed è un vero peccato, perché il calcio le piace e ci capisce pure). Era successo con il Frosinone in serie B; ci mettiamo a tavola prima dell’inizio della partita, siamo quasi a fine pasto e la sfida inizia; pronti via dopo 50 secondi segna Ciano. La guardo, lei si alza e va in salotto. Sappiamo tutti come è finita. Ieri è tornata tardi, abbiamo ordinato la pizza ed è arrivata verso le 9 e 10. Ci mettiamo a tavola, tempo due bocconi e giú Piatek. Tempo tre minuti il secondo. Io l’ho guardata, lei si è alzata ed è andata in salotto, lasciando l’ultimo spicchio nel piatto. Ma il Milan non è il Frosinone. E sappiamo tutti come è andata a finire. Quindi non è colpa di Iachini, nei dei tacchetti di gomma di Bennacer tanto meno della forma attuale del Milan. È colpa mia, della mia ragazza e della pizzeria che ha consegnato le pizze in ritardo. Chiedo scusa.

    6. Guardiamo se contro il parma.. si cambia il modulo o l allenatore.. corsi non lo vedi che ha rinciucchetito anche caputo che sembra un giocatore da amatori.. poi pasqual deve essere sostituito.. bennecer in quel ruolo diventa ridicolo.. come iachini che toglie farias.. si ricordi che pajac deve giocare sempre e il recupero DI MAIETTA DIVENTA FONDAMENTALE..

    7. ragazzi io non mi capacito di come possiate commentare sempre tutte le partite allo stesso modo, con le stesse critiche ad allenatore e giocatori. Si perde in casa col Genoa, si pareggia col Chievo, poi si perde A SAN SIRO contro una squadra in stato di grazia a cui riesce tutto, che ha appena espugnato Bergamo che è un campo quasi impossibile, e noi si imputa ai nostri sempre le stesse cose, come se l’avversario fosse lo stesso tutte le domeniche. Io dopo Genoa, Chievo, e simili ero arrabbiato, ieri sera scusate ma proprio no. Con la Lazio ero molto arrabbiato, perché giocarono molto male e noi non se ne approfittò. Ieri il Milan avrebbe fatto 3-0 almeno a 15 squadre di questo campionato.

      • Concordo che con questo milan per fare punti serviva una botta di fortuna pazzesca ma c’è modo e modo di perdere.
        Ieri ho visto una squadra che praticamente non ha mai attaccato con modulo sbagliato e giocatori non più all altezza.
        Io dopo il 5-1 di napoli non mi sono arrabbiato perché avevo visto una squadra nonostante i limiti fare il massimo ma ieri e con la lazio nonostante la sconfitta sia stata meno pesante ero molto arrabbiato proprio per l atteggiamento ordinato da cappellino.

      • Io invece non mi capacito di come Iachini possa ancora allenare in serie A. E invece, per qualche assurdo motivo, ce lo ritroviamo noi, traghettatore di ciò che rimane di una squadra che, mesi fa, sapeva giocare a calcio e sopperire alle evidenti lacune che questa società non ha corretto.

    8. LA SCONFITTA E’ DETTATA DA TRE COSE

      Errore tecnico brutto di Krunic, errore tecnico pessimo di Bennacer (a seguire Pasqual Dell’Orco e Silvestre)

      ed errori tattici del mister….

      SE CAMBIA IL TEMA TATTICO DELLA PARTITA
      (OVVERO VAI PER FARE CONTROPIEDE…….E POI LO PRENDI TU DI CONTROPIEDE…)
      E NON SEI IN GRADO DI RIGIOCARE PIU’……E TU DEVI PASSARE A FARE ALTRO…PASSARE AL 433

      Iachini doveva impostarlo subito dopo l’uno a zero il 433…(eppure proprio lui dice che c’è una partita nella partita e lo sa bene…)
      …doveva togliere l’Silvestre e mettere La Gumina, far rifiatare Pasqual e inserire Pajac, togliere Bennacer e dentro Ucan…

      A MILANO COME CAXXO LA CAMBI LA PARTITA….se sbagli i contropiedi…ripondi palla profonda con tre punte

    9. No dico ma poi fosse il male di retrocedere sai… Ma pensare alla serie B è con questo in panchina… ALLUCINANTE!!!!
      Mi domando se si deve avere rotto qualche specchio malefico…. Poveri noi

    10. Allora ragazzi, vediamo d’esse obiettivi: per come le vedo io, Iachini le partite le sa impostare bene. In partenza. Il suo problema….il suo limite se vogliamo, e’ quello di non saper leggerle bene in corso d’opera. È poco reattivo nei cambi. Di giocatori e di modulo.

      • Oh claudio, ma ancora ci propini le tue acute analisi? Ma lo capisci che iachini serve solo per motivare i bambini sfiduciati in se stessi che, vedendo quanti soldi guadagna, pensano che un giorno anche loro avranno una chanche nella vita?
        Non ti riesce proprio arrenderti all’evidenza che non siamo nemmeno lontanamente parenti di quella magica squadra che con un mister di nome Maurizio e di cognome Sarri affrontava qualunque squadra con la faccia tosta di potersela giocare? Io dopo il genio di ischia in panchina per un anno intero non mi aspetto più niente da questa società. So già che niente è più come prima. Soltanto i tifosi con i prosciutti sugli occhi possono digerire impassibili assurdità come l’esonero del nonno per far venire un perdente nato, il mancato rinnovo di giocatori di valore, l’acquisto faraonico di giocatori ridicoli e il tutto condito con esternazioni bizzarre ed offensive per tutta la città. Per fortuna ormai siete sempre meno a stare zitti senza protestare. Il prossimo anno in serie b ne resteranno ancora meno. Speriamo che serva per rinsavire.

    11. Acuta….la vedo così sul mister. Poi magari mi sbaglio. Nessuno la obbliga a esse d’accordo, Nostradamus. Di sicuro, i numeri ci dicono che le partite che contano davvero, Iachini le ha vinte o pareggiate. E le prossime tre in casa (Parma Frosinone e Spal) possono tenerci in gioco per la salvezza fino alla fine.
      Buona domenica.

      • Con il Genoa mi sembra che sia stata una sconfitta e con il Chievo ci siamo andati vicino ….. Non avremo mai la riprova, ma se Nonno fosse rimasto, non credo che avremmo meno punti di adesso.

    12. Gli scontri-salvezza li ha vinti o pareggiati:

      EMPOLI-UDINESE 2-1
      EMPOLI-BOLOGNA 2-1
      SPAL-EMPOLI 2-2
      CAGLIARI-EMPOLI 2-2
      EMPOLI-CHIEVO 2-2

      Vediamo adesso cosa farà con Frosinone e Spal al Castellani. Col Parma (così come col Genoa o col Sassuolo) non è uno scontro-salvezza.

      • lo dici te che non era uno scontro salvezza. Se non gli “regalavi” i 3 pt, anzi se vincevi te …. e lo potevi fare, erano nella cacca fino al collo. Con la Spal hai dominato e dovevi vincere, con il Cagliari idem e con il Chievo hai rischiato di perdere.
        Non ti creare le verità che ti fanno comodo. Vogliamo parlare dell’involuzione della squadra e di alcuni giocatori in particolare? vienvia Claudio.
        Se si fa tanto per parlare bene, ma va fatta anche una analisi obiettiva senza il velo sugli occhi da tifoso.

    13. Tutti dicono che questo allenatore deve e fa motivare i giocatori, a me sembrano sempre più morti, vedi Caputo non è più quello brillante che rompeva le difese da solo, ha tolto la personalità a tutti i giocatori, giocano senza anima. Può essere che mi sbagli, ma anche nel pensiero dei giocatori, c’è il gioco di Andreazzoli, che sicuramente si divertivano di più, ad ogni modo, vediamo che sanno fare alle prossime partite, ma vedo tutte le altre squadre che se anche perdono ce la mettano tutta, noi al primo goal, siamo del gatto….

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.