E’ finita, l’inaspettata ed amara telenovela che ci ha tenuto incollati per diverse settimane, è finita! Manca il comunicato ufficiale da parte del club che potrebbe già arrivare nel corso della serata ma da oggi, 15 giugno 2021, Alessio Dionisi non è più ufficialmente il tecnico dell’Empoli. Le parti hanno ratificato la rescissione consensuale del contratto andando cosi ad anticipare la scadenza di questo che era fissata alla fine del prossimo giugno.

La situazione era chiara e cristallina ormai da giorni, non è certo questo un fulmine a ciel sereno, era però d’obbligo questo passaggio a cui oggi le due parti in causa hanno adesso ottemperato. Ufficialmente quindi (se poi dovessero arrivare dettagli in più sarà nostra cura implementare) le parti hanno risolto “amichevolmente” la questione e da domani Dionisi sarà libero di firmare con un altro club: a Sassuolo lo stanno già aspettando con il nuovo contratto sul tavolo. Il Sassuolo però – come abbiamo ormai già detto più e più volte – andrà ad indennizzare l’Empoli, i due club sono già d’accordo su questa parte che si concretizzerà nei prossimi giorni con le modalità che ormai abbiamo già indicato.

Messa dunque la parola fine ad una storia che sembrava potesse essere di lungo amore e che invece ha raccontato un epilogo davvero diverso ed inaspettato, per tutti e soprattutto per Monteboro. Ci teniamo a sottolineare che la gratitudine verso Alessio Dionisi per il raggiungimento della serie A, sarà sempre tanta e niente la potrà cancellare. Dispiace invece per come tutta questa vicenda si sia svolta nell’ombra, senza chiarezza e con alcune parole spese (c’è chi giura di averle sentite molto bene) verso i tifosi in occasione di un riconoscimento davvero importante dalla nostre parti. E’ la prima volta che un allenatore che porta in A l’Empoli non è poi alla guida degli azzurri nella prima stagione del massimo campionato.

Volta pagina Dionisi, volta pagina l’Empoli. Adesso sarà da capire chi verrà scelto al suo posto.

AGGIORNAMENTO ORE 20:15

Arriva circa quarantacinque minuti dopo il nostro pezzo anche il comunicato ufficiale da parte di Monteboro a chiudere il tutto: Empoli Football Club comunica di aver trovato l’accordo per la risoluzione del contratto con l’allenatore Alessio Dionisi e con i membri del suo staff. Al tecnico e al suo staff il ringraziamento per il lavoro svolto e l’augurio delle migliori fortune per il futuro sportivo e professionale.

44 Commenti

  1. Ora lo posso anche dire ad alta voce, senza che qualcuno si indispettisca: non mi è mai piaciuto, cocciuto e incapace di leggere le partite; indeciso per buona parte del campionato; l’unico suo merito, aiutato anche dalla omogeneità della squadra e la possibilità dei 5 cambi, è quello di avere coinvolto tutti i giocatori; però io mi ricordo solo una frase, che non mi è mai andata giù e che dimostra tutta la sua arroganza: dopo i 4 goal di Mancuso con l’Entella, ebbe il coraggio di dire che il giocatore doveva migliorare; e si è rischiato anche di perdere il giocatore nel mercato di gennaio.
    È sicuramente ambizioso, ma con poco cervello; a Sassuolo, non rischierà la retrocessione, ma non gli perdoneranno nulla e per lui la vedo parecchio bigia.

    • Bisogna avere l onestà intellettuale di riconoscere che era un ottimo allenatore nonostante dei limiti sulla lettura della partita.
      Che poi si è comportato da schifo è un altro discorso.

    • Come allenatore è bravo non c’è niente da dire…gli si può contestare la lettura dei cambi in qualche partita, ma il talento c’è…come persona è un falso opportunista come se ne vedono pochi …Sassuolo a mio avviso è una piazza perfetta per un bravo allenatore emergente, società sana, con poche pressioni e un buon capitale da investire…Sassuolo può tranquillamente diventare il Villareal italiano…

  2. Sarà inevitabilmente dura dare un seguito al bel gioco, a tratti entusiasmante, del Sassuolo di De Zerbi. Fava! Un anno con noi e futuro assicurato!

  3. E’ troppo brutto come si è comportato, perchè non si può vincere un campionato, essere osannato, festeggiato e celebrato (il Premio del Rosso sembrava dalle sue parole averlo inorgoglito), dire alla gente che rimane e poi comportarsi cosi alla “zittona” senza una parola, parlo verso la gente, non dico verso la dirigenza, perchè sappiamo la storia al 90%, anche se i precedenti sono già una risposta a quel 10% che non sappiamo.
    Non si può far cosi, è abbastanza da vigliacchi. Non mi aspetto che dica niente nemmeno nei prossimi giorni e nemmeno alla presentazione che avrà a Sassuolo (immagino a luglio).

  4. Ma a parte l’allenatore che può piacere o meno, resta il fatto che è un mezz’omo, non ci piove… però anche noi, un minimo di coerenza! Ma vi ricordate che quando ha lasciato il Venezia per venire da noi, nessuno se non pochissimi lo hanno infamato!! Anzi… le infamate erano per presidenti e avvocati veneti! L’imolese cosa dovrebbe dire!? Per me ottimo allenatore, peccato sia un mezz’omo e lo è da sempre!

  5. Non c’è più rispetto……cantava Zucchero……un mister/uomo che non ha nemmeno avuto il coraggio di salutare i tifosi che si è nascosto dietro procuratori e avvocati…..è incommentabile……perdei volentieri tutte le partite ma mi garberebbe tanto vincere 5 a zero contro il Sassuolo…..
    Comunque a me personalmente la rabbia mi deve ancora passare e spero mi passi con la prima vittoria in campionato…..

  6. Pugnalati alle spalle da dionisi. Società e tifosi. Ma anche il gruppo dei ragazzi, anche lo spogliatoio….
    L’augurio è che tutti quanti sappiamo rialzarci e ripartire.

  7. Finalmente, non più fumate tricolori, gatti morti… Matrimoni ecc Cc e non voglio neppure sentire che noi tifosi siamo con le bandierine bianche come diceva un ragazzo su radio lady, fa oggi noi siamo più arrabbiarti e forti forza Empoli.

  8. Comunque cambiando argomento avevo letto da qualche parte che l’Empoli seguiva Nagy….se e’ quello che oggi ha giocato con l’Ungheria è forte vero…..speriamo

        • Peccato pensavo fosse dell’udinese l’avevo visto in campo una delle ultime partite dell’udinese mi garbava parecchio perche’ saltava l’uomo a noi manca uno cosi’…abbiamo solo Bahirami che crea superiorita numerica e Parisi quando sale e sopratutto quando ne ha voglia….ci manca un giocatore alla Farias per capirsi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here