Mancano circa quindici giorni all’inizio del ritiro dell’Empoli in vista della stagione sportiva 2024/25. Due settimane, un periodo che non è certo breve ma nemmeno lunghissimo, soprattutto considerando che l’ultimo campionato è già alle spalle da un mese. Nonostante la breve distanza dall’inizio del nuovo ritiro, l’Empoli si trova ancora nell’incertezza riguardo il nodo relativo all’allenatore. La situazione è principalmente burocratica: le decisioni sono state prese con Davide Nicola che saluta Empoli e Roberto D’Aversa che arriva al suo posto. Tuttavia, sembra che questo nodo burocratico debba essere risolto tra oggi e domani, anche se non ci sono notizie certe al riguardo. Il tempo poteva e doveva essere gestito meglio, poiché questa incertezza incide sulla programmazione di una stagione che si preannuncia molto difficile.

Anche il nuovo direttore sportivo, Roberto Gemmi, avrebbe potuto utilizzare meglio il suo tempo invece di essere ancora “in lotta” con il Cagliari per sbloccare la situazione relativa a Davide Nicola. La speranza è che la situazione si risolva velocemente per consentire a Gemmi di concentrarsi sulla costruzione della squadra. Al momento, l’Empoli rischia di presentarsi al primo giorno di ritiro con una rosa molto corta e pochissimi volti nuovi. Guardando al mercato, sebbene ci siano ancora quindici giorni davanti, l’unica trattativa che sembra vicina alla conclusione è quella per Esposito. Su questo fronte bisogna però fare attenzione al nuovo inserimento della Sampdoria.

La speranza è che il club abbia già delle idee concrete in mente e che, una volta sistemata la faccenda dell’allenatore, possa iniziare a disegnare una squadra competitiva per il nostro obiettivo. È fondamentale consegnare a Roberto D’Aversa, già da subito, una rosa che possa essere utile per lo sviluppo del suo lavoro.

Con l’avvicinarsi del ritiro, l’Empoli deve accelerare i tempi per risolvere le questioni pendenti e prepararsi al meglio per una stagione che si preannuncia impegnativa. Solo con una programmazione efficace e una squadra ben costruita si potranno affrontare le sfide del prossimo campionato con fiducia e determinazione.

Articolo precedenteUn ritorno “a casa”
Articolo successivoMercato Azzurro | La Samp osserva anche un nostro giovane
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

49 Commenti

  1. L’allenatore non è ufficiale, ma quasi…. penso che sia assurdo pensare che non si lavori alla squadra fin tanto non vi sia l’ufficialità di D’Aversa…. vi su, non abbiamo mica l’anello al naso….

  2. Bravo PE, bravo Cocchi, articolo corretto, soprattutto perchè su questo sito il 90% delle persone non capisce cosa significhi programmazione e insiste a dire che anche le altre sono al nostro stesso punto ecc. siamo in ritardo mostruoso. Non si costruiscono le squadre il 28 di agosto sugli scarti degli altri

    • Se il Verona non ha presi nessuno, uden Venezia Como Cagliari. Il Lecce un acquisto è evidente che è un problema generale. Ma non hanno preso nessuno nemmeno le grandi. Juve Milan Roma Napoli nane toro. Nessun acquisto. Se non smuovono le acque le grandi le piccole sono incatenate. Ormai ogni hanno con il mercato che chiude il 3 settembre tutti iniziano la preparazione senza nuovi acquisti e piano piano nei giorni esce uno ed entra un altro. Nessuna squadra inizia la preparazione con la squadra quasi fatta. Vuoi che lo faccia l Empoli che ha meno denari di tutti? La programmazione nel calcio esiste solo sulla carta. Poi tutti vanno a braccio a seconda di chi si libera o do chi non viene comprato nella tua rosa

        • Vero ma se puoi farci poco è inutile. Poi anche gli ultimi 3 anni abbiamo cambiato sempre 15 giocatori perché non nostri. Si iniziava il ritiro e poi il mercato si smuoveva e si procedeva agli acquisti

      • Non hanno depositato i contratti perchè non si possono depositare fino al 1 luglio, ma dalle notizie di stampa si sa che hanno già acquistato e comunque hanno chiari gli obiettivi. Noi non abbiamo nemmeno l’allenatore, cosa vuoi programmare. Il Cagfliari non ha bisogno di rivoluzionare la rosa come noi

        • Nonmi sembra che la mancata programmazione degli ultimi 3 anni ci abbia creato disastri. L anno post Dionisi cambiammmo mezza squadra e tutta a luglio. Se non so muovono in alto non operi. Sia che te ne manchino 5 o 15. Non lo può smuovere l Empoli il mercato

    • Io invece non sono d’accordo, fa bene l’Empoli a non farsi mettere i piedi in testa da Giulini , questi non solo ci hanno scippato Nicola pure lo vorrebbero gratis o quasi .

  3. La programmazione la stanno già facendo, ma non avrebbero comunque affondato i colpi prima dei primi di luglio, anzi credo che un pò lo stallo burocratico dell’allenatore (non voluto ci mancherebbe) faccia in un certo senso comodo alla dirigenza che può nascondere meglio il fatto che senza l’entrata di una o due cessioni e l’ingresso di denaro possono solo perfezionare prestiti (Esposito?).

    Comunque si nota nell’articolo che con Gemmi giornalisticamente non ci sarà la pazienza che c’era con Accardi (soprattutto l’anno scorso).
    Certo è sacrosanto che se vuoi avere chanches di salvarti non puoi fare come l’anno scorso impostando la squadra su un modulo e fare mercato da metà agosto in poi

    • Con Genni è evidente che la scintilla non è scoccata…. Pietro il Grande invece ha trattato sempre male PE, ma a loro andava bene così….

  4. Ci sono altri 2 mesi abbondanti di mercato: la squadra verrà tirata su e modellata piano piano. Intanto D’Aversa valuterà i ragazzi a disposizione, per fare poi le sue richieste tecniche alla società.

        • Si, ma son già diversi quelli che hanno voltato le spalle, perché non accontentati. Giusto o sbagliato che sia, basta che D’Aversa poi non faccia finta di cascare dal pero……le richieste qui, valgon poco…..

  5. ma quali sarebbero le puntualizzazioni che farebbero pensare che con questo ds non è nata una sintonia?
    la situazione di Nicola penso sia abbastanza chiara a tutti. Credete che il ds stia soltanto a pensare a come risolvere questa sola situazione o magari durante la giornata fa anche qualche telefonata per cercare di allestire una squadra decente?
    forse pensate che anche lui sia l’umarelle dei social sull’empoli e come voi cerca il pelo sulle pulci per passare poi la giornata a discutere del nulla o a dire sempre le stesse cose come fa il dotto Andre

    • “Anche il nuovo direttore sportivo, Roberto Gemmi, avrebbe potuto utilizzare meglio il suo tempo invece di essere ancora “in lotta” con il Cagliari per sbloccare la situazione relativa a Davide Nicola”

      A me sembra una critica. Non so a te professore.

          • Dalla frequenza con cui cerchi attenzione su questo social tramite commenti monotematici e ricerca di scontro credo che quello che ha bisogno di far crescere la tua autostima sia piuttosto te caro Andre.
            Siamo vicini a chi ti sta vicino, non deve essere facile. Un caro saluto

    • Su questo aspetto specifico ha ragione Andre,però.Per onesta’ intellettuale va riconosciuto.Il pezzo è molto critico ed in generale balza agli occhi la reprimenda sul Ds che a dire ha del Cocchi avrebbe perso tempo a discutere di Nicola.Francamente è una critica molto severa e chiaramente personale da parte del buon Alessio.Comunque in generale per me si da troppo peso alle chiacchiere spesso basate sul nulla.In realtà una società come l’Empoli per quanto possa ” programmare ” difficilmente potrà avere una squadra completa o quasi all’inizio.In un calciomercato che dura due mesi poi è ancora peggio.Io direi di stare tranquilli anche perché ad agitarsi cosa volete che succeda? Alla fine una squadra che possa lottare per la salvezza verrà fuori.Lo scorso anno eravamo salvi a fine aprile,si rimase immobili e con lo stesso allenatore e concludemmo il mercato all’ultimo giorno possibile con la perla di rimanere con Caputo,Shpendi e Mattia Destro,di ritorno dopo aver dato via Piccoli per Maleh perché rimbalzammo su Akpa che ci diede il due di picche dopo un paio di mesi di discorsi ( anche lì evidentemente si perse tempo ) e Folorunshto preferi’ l’Hellas.

  6. Buongiorno, ci sono gli europei…è possibile che non ci sia nessuno che rientra nei parametri dell’Empoli?? Anche da squadre che escono,tipo Georgia,Polonia,Scozia,Poi Ungheria,Slovenia, Albania…poi anche in Coppa America..
    Perché fissarsi sempre con i soliti nomi??
    Chi cerca bene alla fine trova…Sveglia !!!

    • In realtà Alberto, leggendo un pò di sito, circolando diversi normi apparentemente in orbita Empoli che non sono mai saltati fuori le scorse stagioni. Penso a Barisic, a Krastev, a Celar, a Semper, a Zuccon, a Cimino, a Makengo ecc. Quanto ci sia di vero dietro non so dirtelo, ma non è vero che stiamo andando sempre sui soliti obiettivi

    • Vero,ma basta facciano due partite di fila sopra le.righe che escono subito dal nostro budget.Guarda Marin: dopo un gol all’Europeo a Cagliari si son accorti di avere un centrocampista meritevole di attenzione.Secondo me vanno bene i calciatori soprattutto dell’Est,ma va fatto uno scouting mirato.Il campionato europeo è preso di mira da tutti e rischia di diventare una bottega troppo cara per le nostre esigue possibilità..

  7. Noi ci organizziamo così come tutti gli anni, ritardo per la rosa, presentazioni maglie da ultimo, abbonamenti sempre per ultimi ma oramai ci siamo abituati e va bene però come ha detto subito Riccardo il direttore e l’allenatore con presidente sono già in moto per poter prendere quei 3/4 pezzi importanti e poi si deciderà tutto l’ultimo mese di mercato con esuberi e magari qualche importante occasione.

  8. …a me pare che stiamo facendo un sacco di supposizioni basate sul nulla cosmico….
    Attualmente il mercato è chiuso, quindi ufficializzazioni la società non ne può fare. L’allenatore (ancora ufficioso) e il DS (ufficiale) possono comunque già scambiare idee sul tipo di giocatori che servono (e non lo vengono a spifferare a noi che aspettiamo di leggere notizie), il resto è tutta cortina di fumo dei giornalisti, che qualcosa dovranno pur scrivere e il bello è che quando scrivono, arrivano tutti i mugugni dei lettori (questo non è vero, ma chi ve l’ha detto, etc…) e quando non scrivono…. pure (ma non ci date notizie, ma chi stiamo trattando, etc…), insomma classica situazione da “Novella Calcio 2000”. Tra una o due settimane, si comincerà a far sul serio e allora inizieranno ad arrivare le vere notizie.

  9. Il mercato è chiuso, operazioni ufficializzate in giro non ce ne sono e, come sempre, quando ci sono competizioni internazionali si muove poco o nulla fino alla loro conclusione.

  10. Sui siti specializzati ci sono nomi tanti nomi che l’Empoli segue….mi spiace solo che ci prendono Seghetti del Perugia…ragazzo veramente bravo…
    Prima bisogna Vendere e poi si vedra’ quello che avanza…i prestiti fino ai primi ritiri sono bloccati poi ci saranno i mister uno per esempio sara’ Conte che chiamera’ i vari giocatori decendogli che non giocheranno e da li si muoveranno i procuratori…per sistemare i propri assistiti…
    Uno che si potrebbe chiudere e’ Zuccon dell’atalanta…vediamo..
    In piu’stiamo seguendo un ala della Triestina e un difensore centrale Bosniaco del Basilea

  11. ….la programmazione …al 20 di giugno con gli europei in corso …è già tanto avere un nuovo DS ed un nuovo allenatore ad oggi
    Prima venderanno i 3 giocatori per rimonetizzare e poi inizieranno . Mettetevi l anima in pace quest anno
    Al 15 luglio ci sono 20gg ancora e fino al 30 agosto ci sarà il mercato aperto.
    Riposatevi c è tempo ancora , nessuna ha fatto nulla ad oggi

    • Dippe, poi quando si comincia a fare sul serio vediamo … se gli altri acquistano e noi no è perchè hanno programmato ora …

      • Gandalf la patate programmazione nel calcio è troppo abusata. Non vuol dire nulla. Secondo quella che la società ha fatto a maggio in caso di salvezza l allenatore era Nicola . Il 5 giugno è già saltato tutto. E così cin i giocatori. Se Esposito era nel programma ma poi non ci vuole venire altro chiodo. Il ns operato può essere più sul momento con giocatori che si liberano sul momento o prestiti o qualcuno in cerca di riscatto che magari litiga con il proprio allenatore. Il calcio bon è un azienda normale dove programmi in base al fatturato o dove compri i produci sul venduto. Il programma nel calcio nasce giorno giorno

  12. La sparo grossa: anche così, anche solo confermando in blocco la difesa, l’Empoli se la gioca la quarta salvezza a fila….

    Perisan
    Ebuehi Walu Luperto Cacace
    Grassi Fazzini Marin
    Gyasi Caputo Shpendi

    Poi (lo sappiamo tutti) Gemmi acquisterà un portiere migliore di Caprile e una punta centrale più forte di Cerri. Son due ruoli, quelli, che non andranno sbagliati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here