A margine della presentazione del nuovo tecnico, Giuseppe Iachini, e del relativo esonero di Andreazzoli, ha parlato il Presidente del Centro di Coordinamento. Athos Bagnoli ha espresso il suo pensiero sulle colonne locali de “La Nazione”

Dispiace veramente perché Andreazzoli ci ha fatto vedere un bel calcio e quello che abbiamo fatto lo scorso anno in serie B rimarrà per sempre nel cuore e nella mente degli empolesi. Sappiamo bene che nel calcio è così, paga l’allenatore per tutti quando le cose non vanno bene. Ovviamente tra noi tifosi c’è un po’ di delusione, noi ragioniamo col cuore oltre che con la testa ed eravamo tutti quanti affezionati a Nonno Aurelio. Noi accogliamo bene tutti, anche Andreazzoli ricevette fiducia. La società spesso e volentieri indovina queste decisioni, speriamo che anche stavolta il presidente ci abbia visto giusto. Rimane un po’ di rammarico, come persona e come tecnico abbiamo avuto la fortuna di conoscere un grande uomo

52 Commenti

    • Mi pare che dentro a quelle maglie e quei pantaloncini o tute se stanno in panca,ci siano degli uomini ed è di quelli che ti innamori la domenica vedendoli giocare o allenare…..oltre che della maglia…sia che si chiamino Ciccio Tavano o Ciccio Caputo o Saponara o Big Mac o Sarri o Luciano o nonno Aurelio o….etc etc. Quindi come dice giustamente Berto75(Interviene poche volte ma sempre a ragion veduta)affetto(anche se poi nel futuro viene ceduto ad altra squadra) per chi quella maglia l’ha indossata o per chi ci ha fatto vivere una stagione irripetibile tanto che non credo che i figli dei miei figli si ritroveranno a vedere mai un Empoli Imbattuto per 23 giornate consecutive con una coppia goal da 50 goal in 2!

  1. Chiacchiere da parte di tutti,me compreso,ma l’unica cosa di cui sono certo è che la società,anche per rispetto di quello che aveva fatto l’anno scorso nonno Andreazzoli,gli doveva concedere la chance Udinese.Punto!Dopo la partita con l’Udinese(lasciando stare che avremo 3 partite,di cui altre 2 in casa,con dirette concorrenti)ci saranno comunque da disputare ben altre 26 partite per un totale di 78 punti….a ri-punto!

  2. E’ CHIARO!Adesso c’è Iachini….quindi forza Iachini,ci mancherebbe….ma non sarei riduttivo nei confronti di nonno Andreazzoli che in fondo anche in A non ha smentito il suo modo di fare calcio….e se è vero che alla fine contano i punti non si può certo dire che,errori a parte(direi al 99% dei giocatori),si è vista in campo una squadra da terzultimo posto,anzi credo che tutti possano esser concordi nel dire che questa classifica ci vede in credito di almeno 6 o 7 punti.

    • Giustissimo Mork sarebbe bastato avere un’altra punta che avesse fatto 3 gol….. Noi l’avevamo e l’hanno mandata via….. Chi paga per questo? Il grande mister Aurelio Andreazzoli!!!!! Ripeto negli 11 titolari questa squadra è peggio di quella della B

  3. Concordo con le visioni di Mork e Berto75, ovviamente anche con le affermazioni di Athos.

    Quando si usa il nome “Empoli” si usa tutta una cittadinanza ed è una bella pubblicità per raccogliere consensi e partecipazione….quindi la Proprietà dovrebbe tenere sempre di conto questa cosa.

    …l’Empoli calcio è una proprietà del Cor si, ma se tu usi questo nome “Empoli” non puoi sempre fare come ti pare, perchè la gente che viene a vedere la partita e sostiene, non sostiene solo Cor si, sostiene questa Città, quest’area questa zona, se la proprietà ama fare come caxxo gli pare dovrebbe provare a cambiare nome e chiamarsi Cor si fc e certamente ci sarebbe molta meno gente in maratona.

    Tralasciando il discorso sociale,
    da un punto di vista tecnico si puo’ affidarsi a Iachini, per la salvezza, non che sia sbagliato, anche se drovrà ad ogni modo trovare un equilibrio (e quindi pescando in rosa) elementi tignosi e difensivi sapendo che in rosa ci sono invece giocatori volti alla costruzione…vedremo non è facile ha un compito difficile.
    Non siamo costruiti come altre società sul giocatore solido e fisico che ha nell’impronta la corsa il sacrificio e tignosità, è una caratteristica delle squadre del nord loro puntano a quello, quà si punta ad altro.

    • Dash ma quando scrivi queste cose ci credi davvero o le scrivi così per dire?!
      Quindi siccome si chiama empoli il Cor si deve chiedere ai tifosi se mandare via un allenatore? Oppure se deve comprare un giocatore?
      Ma per favore?! Ma visto che tutti vi sentite nella possibilità di giudicare qualsiasi cosa millantando competenze calcistiche perché di lavoro fate altro?!
      Perché sostenete che nel calcio tutti possono commentare o pensare di decidere?
      Ma cosa ne sai cosa succede nella stanza dei bottoni? Come fai a dire se è giusto far giocare uno piuttosto dell’altro?!
      Per me è follia!

      • A certo si è follia avere un opinione diversa dalla vostra…certo me ne ero scordato…

        …per caso quando dici Empoli a cosa ti porta questo nome a una proprietà calcistica e basta o un posto dove la gente vive e lavora…

        Il nome della città è usato e ne devi tenere di conto…senno’ fai come nel basket cambi nome…usi il tuo e vediamo poi quanta gente si sente rappresentata e viene allo stadio…

        Sai poi parli di follia…tu cosa sei per stabilire la follia uno psichiatra iscritto in un albo di competenza?

        Ma per piacere fatevi l’ esame di coscienza eravate ad acclamare Aurelio e ora un vi pare il vero che non ci sia

        VERGOGNATEVI

        • Non sei solo, a vederla nello stesso modo siamo in tanti…scriviamo meno di questi lacchè, per questo sembriamo meno. Ma è un’apparenza, basta parlare con tutti quelli che non si sono più abbonati dopo la presa in giro di due anni fa o quelli schifati dall’empoli 2.0.

  4. E troppo facile cambiare l allenatore per riparare ad errori gravi e talmente evidenti fatti in sede di calciomercato dalla societa.
    Questo secondo me va detto.Poi e naturale che si accoglie bene tutti

  5. A me come al solito piace fare il bastian contrario e,a prescindere dalla riconoscenza sempiterna,ma questa credo che ,per meriti oggettivi conseguiti sul campo,ce l’avranno tutti anche se a volte esprimono od hanno espresso giudizi critici nei confronti dell’ormai ex tecnico dai trascorsi “romani” (e che per me resterà il “Magister”),approvo la tempistica con la quale la società ha esercitato l’esonero e le cui ragioni sono state chiaramente esposte dal Corsi al momento della presentazione del nuovo condottiero.
    Difatti,il mese e mezzo di tempo che ci allontana dal mercato di riparazione è un tempo congruo da dare a Iachini per capire effettivamente quali correttivi apportare a livello di organico.
    Le sue occasioni il nostro amato Andreazzoli,le ha comunque avute.
    Purtroppo il mondo del calcio è altamente competitivo e la riconoscenza merce rara,ma i tifosi,quelli veri,non dimenticano e secondo me è anche inutile disquisire su questo aspetto,mi sembra un concetto insindacabile e non starei neanche a discuterne..
    Detto questo faccio i migliori auguri ad Aurelio e do il mio benvenuto al nuovo mister.

  6. La riconoscenza nel calcio non esiste nei fatti, ma nei sentimenti e nel dispiacere nel fare certe scelte si e basta vedere e sentire le parole del pres ieri in conferenza stampa su un esonero che lo ha fatto star male per due giorni e credo che lo faccia ancora star male, a maggior ragione che il nome fu una sua scelta precisa.

    Noi non possiamo sapere esattamente se i programmi tecnici erano stati portati avanti dal mister, concordati con i dirigenti d’estate, o se sono stati un po’ portati avanti forzando qualcosa. Se dopo Parma fossero state fatte alcune valutazioni tecniche e ancora dopo Frosinone poi comunque non riviste alla luce dell’atteggiamento con il Napoli cambierebbe il nostro giudizio sulla scelta tecnica di cambiare allenatore, perché si è sempre detto che senza un miglioramento individuale importante di 2-3 giocatori sarebbe stato difficile reggere quell’atteggiamento in campo cosi propositivo. Noi abbiamo sempre dato la colpa ai dirigenti di aver mandato via Donnarumma e non riscattato Castagnetti o non preso un portiere di un certo tipo, ma se fosse stato in primis il vecchio mister a forzare certe scelte, avallate dai dirigenti che poi per sotituirli potrebbero aver attinto ai loro contatti (Samp/Palermo) preferiti e immaginando che all’allenatore andassero anche meglio dei sostituiti, la trovo normale, se poi quei giocatori (pur mettendoci tanto del loro) non vengono poi messi in grado di rendere al massimo e poi non sentendo la massima fiducia nei momenti nei quali forse ce n’era bisogno è chiaro che poi la scelta di un esonero dal punto di vista tecnico non la vedo male, anche perché se non c’è fiducia che un mister ti porti all’obiettivo sperato non ha senso (tecnicamente) aspettare una giornata in più per cambiare.
    La partita con il Napoli non è stata ovviamente la causa dell’esonero, che credo sarebbe arrivato anche senza il 5-1, ma sarebbe bastato anche un 3-1 con lo stesso tipo di atteggiamento troppo aperto e con la solita poca aggressività difensiva…e forse è stata li l’ultima prova che chance data al mister. A Napoli perdevi con qualunque atteggiamento.

    Comunque dele prossime 4 partite solo 3 sono con squadre che lottano per la retrocessione, l’Atalanta è già uscita da quel novero purtroppo, come si pensava.

  7. A livello di gioco credo che sia meglio alla lunga praticare un calcio propositivo…ma devo sinceramente ammettere che mister Iachini è sicuramente un vincente capace di creare squadre molto solide..a me in generale non piacerebbe fare la squadra provinciale..tutti dietro e contropiede..è anche vero che non abbiamo dei fulmini di velocità dietro in difesa e forse magari si poteva pensare ad una difesa più reattiva per avere quel tipo di calcio arioso..purtroppo nella vita, in qualsiasi ambito, i risultati sono tutto..speriamo di farcela

  8. Comunque è palese che per fare quel tipo di calcio in serie A di mister Andreazzoli al di là di un migliore impatto e apporto di Capezzi, La Gumina occorre che ci sia un difesore centrale più rapido per chiudere un po’ di più i contropiedi e ripartenze e avere terzini un po’ meno alti o po’ più stretti, soprattutto giocando ad albero di Natale in trasferta devi leggere benissimo le transizioni e non sbagliare negli appoggi assolutamente!

  9. Sarri e il nonno hanno fatto vedere il miglior calcio a Empoli da quando esiste questa squadra. Il primo se n’è andato perché nessuno gli avrebbe dato gli stimoli a crescere a cui lui aspirava (il capoccione aveva iniziato l’opera di demolizione per riempire il forziere di monete d’oro…); il secondo è stato cacciato con una letterina scartata assieme agli auguri di compleanno. A me questo modo di dirigere una società sportiva fa vomitare. E mi fa vomitare anche il livello di omertà assoluta che ruota intorno a questa società e che probabilmente hanno pochi eguali a livello nazionale. E’ stata fatta retrocedere una squadra partendo da metà classifica senza che nessun giornalista avesse il coraggio di fare domande scomode, né durante né dopo; è stata fatta piazza pulita di tutti gli attori di quel disastro diffidandoli a rilasciare dichiarazioni; è stata ricostruita una ottima squadra che ha vinto il campionato l’anno seguente ma poi con tutta la tifoseria contraria sono stati venduti 2 pedine fondamentali e acquistati a prezzi impossibili giocatori di dubbio valore. Adesso viene mandato via il principale artefice del miracolo sportivo dell’anno precedente e ancora nessun degli addetti ai lavori che osi quantomeno evidenziare l’atteggiamento discutibile della dirigenza. In tutto questo quadretto idilliaco i tifosi pecoroni fanno la loro parte. Zero (o quasi zero) analisi critica non sulle scelte imprenditoriali (quelle spettano solo a lui) ma sul modus operandi e sulla scarsa considerazione dell’umore di piazza. Che dovrebbe essere il sale di uno sport vissuto con la passione con cui viene vissuto il calcio. Perché, come uno ha già scritto, il nome di Empoli lo puoi spendere solo se sai di rappresentare una città intera e non una srl.

    • Ho gia risposto a quello che tu hai detto che l aveva gia scritto. Sei tu l illuso, una societa privata non rappresenta una cittadinanza

      • Quando vi torna comodo (progetto stadio) l’empoli rappresenta la città, quando non vi torna comodo (critiche tifosi) è una società privata? La verità è che QUESTO EMPOLI non rappresenta più L’EMPOLI, quel modo di fare calcio che ci rendeva unici e che ci faceva sopportare gli alti e bassi perchè erano tappe della crescita dei nostri talenti fatti in casa (calciatori e dirigenti). Questa cosa che chiamate Empoli 2.0 è una provinciale come tante, con dentro gente che nulla sa, nulla capisce e nulla gliene frega di Empoli e degli empolesi. E’ una macchinetta per stipendiare la family, tutto il resto non conta.

    • Daccordissimo su tutto quello che dice nostradamus….. Soprattutto sul riferimento hai giornalisti locali anche se a me sembra che per loro sia diventato rischioso fare domande scomode…..

  10. Ma secondo voi le dichiarazioni di andreazzoli nei vari post partita ed in particolare le esternazioni dopo la partita col napoli possono aver dato fastidio alla dirigenza?

  11. La risposta è sì. Sennò il Pres non lo attaccava in modo così evidente sul piano tattico, dicendo che non si attacca in 8 ….

  12. Certo se proprio NOI si pensa a EMPOLI F.C. come società sua privata vorrei sapere che ne pensano a firenze del ciabattino marchigiano ex consigliere dell’Inter messo li da chie poi…mah!!!!

  13. Quello che non ho ancora capito è come il presidente possa aver pensato di alzare la famosa asticella,andando a distruggere un giocattolo che non solo giocava alla grande,ma che era stato costruito e messo in funzione da nemmeno un annata intera,ma da sole 23 partite…..visto che nonno Aurelio la squadra l’ha presa dopo quasi un girone di andata,quindi suscettibile di miglioramenti riguardo amalgama e maturazione dei vari giocatori….anche per il campionato in corso.Non si riconferma il portiere(che addirittura va a Perugia e sempre in B),si fa lo stesso con 2 giocatori che erano stati probabilmente,anzi non probabilmente,i migliori acquisti degli ultimi anni in 2 ruoli da spina dorsale della squadra(dalla zona centrale del centrocampo in su) e si vanno a sostituire con portieri di riserva(non mene voglia Terracciano perché ha poi fatto buone cose)e con un centravanti e un centrale che ad oggi potrebbero essere associati al programme “Chi li ha visti!”.Questo naturalmente per dire che diverse partite le abbiamo giocate quasi 9 contro undici per l’assenza totale dei due suddetti.Naturalmente con Iachini si pensa che La Gumina e gli altri giocatori che non hanno reso al massimo lo possano fare…..se così sarà….vuol dire che la società avrà un’altra volta ragione(ma non sempre l’ha avuta vedendo quello che è successo 2 anni fa…a meno che non abbia avuto ragione anche lì….per altri motivi).Forse in tanti ci siamo innamorati troppo del bel gioco alla Sarri o alla Giampaolo o alla Andreazzoli, invece ci si deve mettere nella testa che i nostri campionati in A e meglio giocarli in modo meno propositivo e con più ripartenze……tanto l’importante è vincere…..”Il modulo alla Iachini” però…..chissà quale sarà…..visto che lui prima di tutto guarda le caratteristiche dei giocatori…..nei prossimi giorni lo vedremo……certo….che se si rischierasse con il 4-3-1-2……………………

  14. Ribadisco: se i giocatori non avessero fatto tutti quegli errori tecnici, nonno Aurelio sarebbe ancora al suo posto con 5-6 punti in più.
    Sono loro causa dell’esonero.

    • Concordo sul fatto che nonno Aurelio sarebbe ancora al suo posto. E concordo con Berto75, Mork e Gandalf. Il Cor si fa quello che vuole: decide di retrocedere, fa andar via un buon allenatore, vende due giocatori ottimi, ne acquista alcuni che per ora sono stati inesistenti, poi dice che circa il mercato non ha nulla da rimproverarsi, poi trova il capro espiatorio in Nonno Aurelio. E ancor prima fa in modo che il buon Carli sia fuori posto, prende dirigentiche non mi semprano molto ferrati e cmq sono molto silenziosi, Poi…Io avrei aspettato le prossime 3 partite per esonerare -se fose stato il caso- nonno Aurelio che, si voglia o meno, ci ha fatto divertire.

    • Mi bocciate un intervento dicendo che mi sto ripetendo. Non è che invece siete voi che mi state rompendo i coxxxoni? Comunque sono d’accordo con Berto75, Gandalf e Mork in particolare.

  15. Molte le cose ( goal sbagliati e sfortuna ) che sono la causa dell allontanamento di Aurelio( tattica troppo spavalda e presuntuosa senza materiale a disposizione ) , i giocatori che hanno comprato validi sono pochissimi da serie A ( Antonelli -Silvestre – Acquah ) quelli che hanno valutato validi da puntarci ma non lo sono ( Provedel – Maietta – Capezzi – LaGumina – Levan ) , il manipolo di supergiovani alle prima armi (Bennacer- Mraz-Rasmussen-Traore-Marcianik-Jakupovic) gli ingiocabili (Lollo -Brighi -Levan -Untersee) fatta la conta rimangono in tutto 10 giocatori su 25
    (Terraciano DiLorenzo Silvestre Antonelli Pasqual Acquah Krunic Under Zaic Caputo…il resto e’ contorno ) dove puoi puntare …….un bel mix di errori che l unica possibile medicina puo’ esser un allenatore con esperienza di salvezza che punta a non prendere goal ed a cercare di farli e salvare la baracca

  16. scusatemi, ora tutti ad osannare andreazzoli, al quale per carità grandissima stima e rispetto, ma se vogliamo dirci le cose come stanno, parliamo un po’ del fatto che ci sia voluto 10 giornate per capire che capezzi non è da serie A, altrettanto lagumina, abbiamo scoperto solo ora ucan, sostituito terracciano senza un motivo apparente, preggi inutili con chievo e frosinone, sconfitta a parma…è vero l’anno scorso abbiamo fatto una grandissima cavalcata, ma sentire discorsi come ”andreazzoli si meritava un’altra partita” mi fanno veramente schifo, mettiamocelo in testa NIENTE E’ DOVUTO, l’obbiettivo è la salvezza e se avessimo continuato così dubito fortemente che l’avremmo potuta raggiungere…quindi rimboccarsi le maniche, testa bassa e lavorare!

    • Guarda non vorrei essere ripetitivo e nemmeno che gli altri pensino che sia un parente di Andreazzoli,ma mi dici cosa si dovrebbe rimproverare questo allenatore?Mi dici che gli ci son volute 10 partite per capire che La Gumina e Capezzi non sono da serie A…..MA QUALE ALTERNATIVE AVEVI AI DUE?Pur non giocando malaccio hai visto Bennacer centrale cosa ha combinato con la Juve?Hai visto la sofferenza al centro quando il Napoli attaccava?Quanto a Ucan è arrivato ad Empoli in condizioni fisiche pietose….Andreazzoli l’ha messo dentro quando pronto!Pareggi inutili con Chievo e Frosinone….e tanto è stato Andreazzoli a fare al tiro in faccia a Verona o rimettere in gioco il Frosinone con un rigore assurdo!Parma?Non mi pare che in porta ci fosse Nonno Aurelio a farsi far goal sul primo palo.Te dici che certi discorsi ti fanno veramente schifo…..io ti ribadisco che per me meritava un’altra chance…..Anzi ti dirò di più mi ha fatto sentire orgoglioso per essere uscito dal Castellani dopo aver giocato alla pari ed essere usciti dal campo sconfitti immeritatamente contro 4 squadre come Lazio,Milan,Roma e Juve e con la sorpresa di vedere una squadra come quella azzurra che senza tanta sfortuna(non credo che per ora la fortuna sia girata una volta dalla nostra parte)avrebbe potuto portare a casa ben più di un punto.Mi siedo sempre in maratona con la convinzione di vincere con tutti,ma è chiaro che certe partite le dai per perse in partenza…..Credo che con la Juve anche il tifoso più acceso dentro di se avrà pensato: “Adesso con la Juve…sai quanti goal ci fanno!”……E INVECE……

    • E se fosse stato mandato via proprio perchè non voleva far giocare provedel capezzi la gumina? Se mandi via un allenatori lo esoneri subito dopo la partita non dopo tre giorni…. Ma qualcuno crede davvero alla storia dei 12 contropiedi a parma e frosinone? Ma dove li ha visti?

    • Bè….A QUESTO PUNTO….pur con tutta la gratitudine per quello che ha fatto nonno Aurelio,speriamo di no….se in queste 4 o 5 partite la squadra facesse male….incominceremmo davvero a pensare che la B e’…. DIETRO L’ANGOLO.Scelta è stata fatta e non c’è dubbio che anche gli estimatori di nonno Aurelio dovranno sedersi nei vari settori del Castellani e sperare e volere a tutti i costi la vittoria……..Adesso c’è Iachini e non sarebbe giusto aver dei pregiudizi su di lui…..soprattutto prima che la squadra faccia vedere quel cambiamento che il presidente si auspica……e insiema a lui credo che lo voglion vedere un po’ tutti i tifosi!

  17. Finché nessun dirigente ci dirà i motivi di Donnarumma Castagnetti e Gabriel, ci trascineremo tutto l’anno a battibecca’ fra pro societari e anti societari. Pecini muto. Carli ci metteva ogni tanto la faccia. Noi siamo terzultimi e il Cagliari si sta salvando in scioltezza…

  18. Te pensi allora che un la leveranno la gigantografia con la sua foto come Uomo immagine? E la didascalia “amor ogni cosa vince”…..che fine farà secondo te?

  19. andreazzoli uomo perbene che non si è fatto mettere i piedi in testa un tipo alla zeman che rimane prima o poi sui cojoni ai dirigenti che vogliono far giocare pippe per poi rivenderli senza rimetterci,meditate gente meditate……

    • Be, amor ogni cosa vince…È come we are family…una presa per il cu.lo…a volte mi chiedo se corxi e cricca ci credano davvero così coglioni o ci provano soltanto

      • Ci credono perchè tanto nessuno contesta nulla, nè allo stadio nè sulla stampa locale. Chi non ne ha potuto più di queste prese per il c.u.lo ha semplicemente smesso di venire alle partite.

  20. Ricordo a tutti.. che con martusciello a pasqua non eravamo ancora retrocessi.. con il trend perdente di andreazzoli forse a gennaio eravamo già retrocessi.. bene la società a dareuna scossa alla squadra.. forza iachini e forza empoli..

  21. Io vorrei ricordare che il livello della serie A rispetto a 2/3 anni fa si è un po’ alzato, non si possono fare paragoni precisi, nemmeno pensare al trend di punti attuale, perché è ovvio che il nostro trend attuale è da penultimo posto, ma pensare che con una partita giusta sia con Andreazzoli che con Iachini avremmo acquisito la fiducia e convinzione per cambiare il trend.

  22. Leggo commenti descrivendo Andreazzoli come vittima della scelta di cambiargli Donnarumma,Castagnetti e Gabriel…e se fosse stato soprattutto lui ad avallare queste scelte anche sui sostituti? A nessuno viene il dubbio? A me si, ma non ho certezze e per questo non commento sul discorso gli hanno dato due giocatori peggiori dei sostituiti…ecc.
    Ricordo un solo particolare sul discorso portiere:
    A fine stagione, in una delle ultime partite disse candidamente che se Terracciano fosse stato disponibile a fine gennaio all’infortunio di Provedel avrebbe giocato lui e non avrebbero cercato Gabriel.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.