Allenamento

In questo tragico momento che sta vivendo il paese, anche il calcio è fermo e i giocatori da casa stanno portando avanti un programma di allenamento stilato dallo staff tecnico, in attesa di capire quando si potrà tornare ad allenarsi in campo. Di questa situazione ha parlato il centrocampista dell’Empoli, Filippo Bandinelli, al quotidiano “La Nazione”.

“Purtroppo non ci sono molte alternative, bisogna mantenere la calma e avere tanta pazienza e fiducia. Ogni giorno, cerco di fare cose diverse, dall’attività fisica, alla cucina, ai giochi da tavolo insieme alla mia compagna, alle videochiamate con amici così da far passare il tempo più velocemente e accorciare le distanze.”

” Il non giocare non fa un bellissimo effetto, perché viviamo le settimane preparando le partite. La condivisione è fondamentale per trovare carica e motivazione, tutte cose che proviamo a mantenere attraverso il telefono. Mi auguro che si possa ritornare a giocare il prima possibile e più carichi di prima. A casa si continua a lavorare. Lo staff è sempre presente e ottimamente organizzato, ci si allena in gruppo al mattino e continua a monitorare la nostra forma fisica e l’alimentazione con piani personali.

Infine rivolge un appello a tutti: ” Mi auguro di cuore che tutti quanti capiscano che per uscire da questa brutta situazione deve esserci la massima collaborazione e attenzione, perché nessuno è escluso da questo virus. Dobbiamo rimanere in casa, e munirci di pazienza, per noi stessi e per tutte quelle persone che stanno lottando per guarire e per chi lavora per aiutarci, attendendo il giorno in cui finalmente potremo parlare al passato di questo tragico periodo.”

4 Commenti

  1. Per sdrammatizzare un po’, sotto un certo punto di vista, penso che alle compagne dei calciatori non dispiaccia tanto di questa situazione..😉😋.

  2. Beh, scegliere proprio Bandinelli per questo articolo “ci alleniamo bene da casa” mi sembra un tantinello provocatorio… considerando che a casa c’ha Oriana T…

    Credo che lui si alleni non tanto su gambe e pettorali, quanto sugli addominali 🤣🤣🤣

    • Io penso che data la particolarità del momento è bene concentrarsi sull’appello che anche Bandinelli, come tanti altri uomini dello sport, della cultura, dello spettacolo, rilancia sulla necessità di stare a casa. Lascerei ad altri momenti, ad altri contesti, le restanti considerazioni.

  3. “”…Mi auguro di cuore che tutti quanti capiscano che per uscire da questa brutta situazione deve esserci la massima collaborazione e attenzione, perché nessuno è escluso da questo virus. Dobbiamo rimanere in casa..””

    Bisognerebbe dirlo anche a quelle teste di caxxo che per un po’ di fumo e due pasticche
    fanno i rave o lo cercano alla furba a giro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.