Pasqua di riposo ed in famiglia per gli azzurri, che appunto oggi, dopo la debacle interna contro la Spal, godranno di un giorno libero. Un giorno che servirà per riflettere sul tipo di partita fatta ieri e per ricaricare le pile verso quella che potrebbe essere la gara senza appello. La riprese dei lavori sarà nel pomeriggio di domani e si inizierà a lavorare in vista della sfida che ci vedrà impegnati a Bologna sabato prossimo. Se la gara contro la Spal poteva essere indicata come una sorta di finale, quella di Bologna lo sarà ancor di più: un risultato negativo potrebbe essere il viatico per una strada senza ritorno.

Alla ripresa saranno da valutare le condizioni di alcuni elementi. Su tutte quelle di Maietta e Dell’Orco con però quelle del primo ad essere davvero preoccupanti. Per l’ex Bologna si preannuncia un lungo stop, addirittura si vocifera (a cinque gare dalla fine della stagione) che il suo campionato possa essere terminato. Dell’Orco ha lamentato problemi muscolari che non gli hanno permesso di rientrare in campo nella ripresa; soltanto domani sapremo se l’ex Sassuolo potrà avere una speranza per il Dall’Ara o meno. Tra gli indisponibili di ieri soltanto Farias potrebbe avere buone speranze di rientro, ed il che non è certo di poco conto vista la carenza la davanti. Per Silvestre, Antonelli e Pajac invece il recupero sembra difficile, impossibile per La Gumina e Diks. Non ci si attendono particolari stravolgimenti di formazione, sarà sempre 3-5-2 con da capire chi non ce la farà.

Ci ripetiamo evidenziando l’importanza della gara di Bologna. La situazione adesso è di quelle da far stare poco sereni, con un distacco di 4 punti dalla quartultima. Classifica preoccupante, ce poco da dire, ma cinque gare significa 15 punti in palio con certamente i primi tre ad avere una valenza specifica. Al momento il destino non è completamente nelle nostre mani ma va da se che la gara di sabato potrebbe dare molto, se portata a casa, anche a livello mentale per le prossime sfide.

Rispondi al Sondaggio di PianetaEmpoli

141 Commenti

  1. Il problema era anche più grosso, era lui che imposta il gioca da brividi, e vi ripeto è un sono uno iachinano, e che c è ricascato con Veseli in quel ruolo,

    • Enrico scusa ma il problema è veseli che ha giocato il secondo tempo terzino e che non c’entra assolutamente nulla sui gol subiti??
      Nella prima parte di stagione è stato messo terzino dopo l infortunio di pasqual e antonelli.
      Ieri è stato messo li perché mancavano pajac antonelli e dell’orco.
      Non c’è ne erano altri a parte pasqual che ormai non è più presentabile.

        • No è l esatto opposto perché se lo metti sulla fascia ci sono molte meno probabilità che faccia danni mentre in marcatura si è visto con farias e koaume come è stato incisivo.
          Criticalo su capezzi, sulla cessione di donnarumma su che ti pare ma non su veseli che gioca ora per mancanze di alternative mentre con iachini giocava fisso e pur di metterlo ha rinunciato a zajc.

  2. Però tirando le somme abbiamo visto ad Empoli campioni del tipo Maradona Gullit Vialli van Basten Cristiano Ronaldo Totti Del Piero e altri le altre squadre più blasonate in Toscana gli hanno solo visti in televisione su questo non lo abbiamo mai dimenticare. La rabbia è tanta però e non giustifico l’operato di quest’anno più di 10 Campionati di serie A una partecipazione alla Coppa uefa seppur alle qualificazioni ed altre soddisfazioni Come i derby con le nane ce le siamo tolte Grazie a quella testa di legno del nostro presidente E non grazie A quelle forze economiche che hai Empoli non mancano Ma che si sono ben viste di investire nel pallone…… Odio la dirigenza di quest’anno ma tirando le somme Ho goduto tanto…..

  3. Secondo me so dovrebbe gia’ cominciare a programmare il futuro in b… Corsi dovrebbe gia’ cominciare a sondare I nome per il futuro direttore sportivo e da qui il nuovo allenatore… Abbiamo un mese di tempo, prima dell’inizio del calcio mercato, non sprechiamolo…

  4. Dai ma l’avete visto bene il secondo tempo, tutte le volte che doveva spingere sulla fascia c’era Veseli dai alle volte se trovato al centro col pallone, ma che devo dire si parla solo di prese di posizione, io invece guardo il contesto e un me ne frega chi allena, MAREMMA IMPESTATA

  5. Io la penso così già non mi piaceva come siamo partiti, ma si era messa bene, poi si fa male Maietta li andava messo un centrocampista anche Brighi, mi dispiace se concedi il cros facilmente e normale devi contrastare

  6. Rasmussen imbarazzante, ma la colpa è della dirigenza, speso 9 milioni per chi? Mille volte meglio provare con Donnarumma che era una certezza.
    Fatto fuori Castagnetti per Capezzi….bravi davvero…..e non parliamo del portiere imbarazzante. È giusto retrocedere, siamo quelli che giocano peggio. Mi spiace solo per Caputo ed Andreazzoli

  7. …torniamo a mangiare un po’ di m…a e poi possiamo di nuovo alzare la voce, perchè dopo ieri, dopo aver visto che gli spallini erano quante noi, a casa nostra, ecco questo si che mi ha fatto male, molto male. Se penso agli Empoli-Spal e Spal-Empoli degli anni ’90…………

    • Ma cosa ti aspetti? I nostri ultras entrano 5 minuti prima della partita e 2 anni fa il primo fischio al castellani s’é sentito dopo Empoli – atalanta. Ieri con lo stadio che si era già svuotato hanno applaudito i giocatori… C’è altro da aggiungere?

      • A me invece mi fa schifo chi va via prima della fine della partita. Mi pare che gli unici degni dei colori biancoblu quest’anno siano proprio gli ultras. E i ragazzi, per scarsi che siano, li applaudo perché hanno buttato il sangue in campo. Ma poi, se siamo troppo pochi allo stadio, è colpa degli ultras che ci sono sempre? O forse dei bubboloni che vengono solo quando c’è bel tempo, quando c’è l’offerta sui biglietti e poi vanno anche via prima della fine? A noi ci farebbe bene una decina d’anni di C. Dove viene solo chi ama davvero l’Empoli. E poi, quando torni in A magari hai lo stesso entusiasmo della Spal. Davvero, ma come ti permetti di infamare chi ieri ha fatto un grande tifo fino al gol del 3-2? Io a quelli che sono usciti prima della fine gli revocherei l’abbonamento per sempre. Tanto siete buoni solo per stare sul divano a bubbolare

        • …la mia era una critica generalizzata alla città, non parlo di ultras o meno. Guardate che a Cesena, Ascoli, per dire, hanno più a cuore la propria squadra, e una gioca in B, da anni nel fondo, e l’altra in D se non erro. E son quanto noi, suppergiù, come popolazione. Tutto qua, mi spiace solo per questo scarso senso d’identità.

          • No, il comune di Cesena fa oltre 97000 (il doppio di Empoli).

            Ascoli circa 49000, ma fa provincia e raggiunge i 210000.

            Altri bacini di utenza

        • Affondato. Abbonato da anni e ieri uscito prima della fine forse per la prima volta in vita mia. Complimenti, ammiro la tua tua fede, la mia comincia a vacillare.. Forse non son mai stato un grande tifoso, o forse la politica della società di questi ultimi anni ha portato a disamorarmi..

          • No ma su questo figurati hai ragione, la società sta facendo di tutto per farci perdere la passione. Mi ha fatto arrabbiare semplicemente il commento che si lamentava anche della maratona

        • Contestare stavolta non serviva a niente, la contestazione va fatta alla società quando sarà finita. Vorrei però che a luglio, quando coinceranno a comprare ciofeche, invece di accusare chi lo dice subito a buona ragione mlti dei tifosi da tastiera invece di dire l’ho visto su youtube è un fenomeno (Aguirre, Livaja, Oberlin, ecc. ecc. ecc. devo continuare?) comincassero subito a mettere pressione …caro 3mp0l1, tu hai ragione , ultras encomiabili, però per chi come me e Nicola si ricorda le trasferte oceaniche (anche in serie C, Vicenza, Massa, Carrara, Siena, Prato ecc.) e tutta la Maratone inferiore in piedi a cantare alla serie A di Spalletti o Baldini, fa male vedere il livello del nostro tifo. Qual’è la causa? Forse mancano i capi carismatici di una volta capaci di trascinare (Ottavio), però se non ti fai mai sentire, quando chiamano i giocatori non urli il cognome come in tutti gli stadi di Italia, non ti crei un inno decoroso (non quella pantomima da provinciali, da paesino) come fanno non solo all’estero (I just can’t get enough ecc.) ma anche in Italia (Crotone, per fare solo un esempio), i cori a detta di chi è in altre parti dello stadio non si sentono nemmeno perchè sono lenti e di toni bassi …. credo che se faranno lo stadio nuovo ci dovranno essere dei cambiamenti organizzativi in questo senso, i più giovani dovranno dare una ventata di freschezza e ritornare a coinvolgere il pubblico… qualche tifosello che è arrivato da 5-6 anni ha l’atteggiamento snob di dire meglio in serie C in 100 ….

  8. Oggi è Pasqua, diamo la benedizione a tutti senza polemiche, da domani si riparte e se si dovesse retrocedere pazienza non muore nessuno Amen. Forza Empoli Sempre.

  9. Sento tanti commenti su Veseli, ma nessuno si accorge di quanto è imbarazzante Nikolau? Tecnicamente non giocherebbe in serie b, e del cambio di Capezzi con Brighi??? C’è da recuperare e metti uno che fa 3 passi su una mattonella!!!comunque la società e chi ha scelto giocatori ha tutto questo sulla coscienza

  10. Si è vero forse è andata anche questa serie a…errori ci sono stati..ma ci rialzeremo ancora..siamo empolesi e in fin dei conti siamo un popolo orgoglioso..se ci pensate bene non c’è nessuno come noi che si rialza dopo sconfitte eclatanti..stupiremo ancora prima o poi..Buona Pasqua a tutti!

  11. Colpo a Bologna e risiamo sul rettilineo per lo sprint finale…. Come si doveva vincere con la Spal lo possiamo/dobbiamo a Bologna sabato….
    Forza azzurro non mollare mai…. E poi se non avviene ripartiremo a Settembre dalla B

  12. Spero che iniziano a pianificare il Centenario adesso che sappiamo di festeggiarlo nel peggiore dei modi e senza sapere cosa ci aspetterà

      • …in realtà, la fondazione vera e propia avvenne nel mese di agosto 1920, per anni è stata considerata la data del 1921 in quanto, nel settembre di quell’anno, vi fu il primo inserimento in un campionato, al quale però si rinunciò. La fondazione vera e propria è però agosto 1920.

        • L’80° lo abbiamo festeggiato nel 2000-01, il 90° nel 2010-11…perchè il centenario dovrebbe essere nel 2019-20?! Anzi proprio perchè il “compleanno” sarebbe ad agosto non ha senso festeggiare nella prossima stagione (che si chiuderebbe al 30 giugno 2020)!

  13. CENTENARIO???? E con chi o con cosa?
    Senza stadio (motivo essenziale che ti hanno buttato e ti sei buttato di sotto) senza società, senza uno straccio di gruppo di giocatori da poter presentare neanche in serie B
    Che fine……

    • Ma fatela finita con la storia dello stadio, invece di sparare caxxate aprite gli occhi sull’operato di una dirigenza che ci prende per il cxlo da anni!

      • Ha imposto Chinnici come preparatore e Viola un calabrese il signor Accardi il signor 9 mln regalati al suo Palermo

        • Viola è uomo del messia, lo spiega bene l’inchiesta di calciomercato.com, l’altro invece dice davvero sia farina del sacco del palermitano. Bravo il reuccio di cerbaiola, si è fatto mettere in mezzo alla grande.

  14. Da un punto di vista tecnico al dall’Ara e’ quasi inutile presentarsi…

    …non ci sono giocatori…

    ..non so’ Aurelio cosa possa inventarsi…resterei sul 352 ma non giocato sul ritmo e possesso palla che dopo 15 minuti siamo morti…ben si verticalizzato e sugli appoggi alle punte per salire forse alla Iachini ma con due punte vicine una speranza c’è.

    • Anche a Bergamo e in casa con il Napoli non si doveva giocare, tanto…

      Lo sappiamo tutti che ne son stati fatti di errori ma occorre stare uniti e remare da una parte sola, poi se la matematica dirà serie B, ok.

      Vorrei che ci fosse Aurelio anche l’anno venturo…

    • Esatto, alla Iachini ma con le punte vicine… alla fine i conti tornano sempre… Perché l’andreazzoli di Udine è forse più imbarazzante di tre mesi di Iachini, simpatia a parte

        • Abbia pazienza, perchè il tuo amato allenatore, quanti gol ha preso con Parma, Genoa, Chievo, Torino e Samp (tra l’altro quasi tutte in casa…).
          E’ inutile che ti arrampichi sugli specchi per difendere l’indifendibile.
          Se si deve retrocedere, meglio farlo provando a rischiare e almeno col gioco.

    • E’ vero Claudio, ricominceremo da capo come abbiamo sempre fatto e risorgeremo …. a differenza di 2 anni fa la società è piena di soldi …. se c’è la volontà, abbiamo i mezzi per dominare il prossimo anno di B.

    • A Bologna purtroppo non saremo molti, basta guardare il fatto che al fischio finale con la Spal erano rimasti in maratona praticamente solo gli ultras. Saremo sicuramente più del solito, ma non certo quell’esodo che sarebbe opportuno. E diciamoci la verità, il tifoso empolese forse non merita la serie A. Tranne chi c’è da sempre e per sempre, perché ama la maglia più di ogni altra cosa. Per il resto si ragiona di gente che viene solo contro le prime 4 in classifica oppure quando fanno gli sconti sui biglietti. In trasferta figuriamoci, sia mai. Il contributo che danno è venire a bubolare su pianetaempoli. La Spal insegna, dopo tanti anni di inferno, se torni in serie A hai un entusiasmo incredibile, ieri erano proprio belli da vedere. A noi forse farebbe bene scendere in C, perché ci siamo abituati all’altalena tra A e B, siamo lamentosi e ficosi più delle Nane, non si riesce nemmeno a rimanere sugli spalti fino al fischio finale. A Bologna saremo i 200-300 che ogni partita in casa tornano senza voce. Gli altri tutti a fare la scampagnata e poi magari si permettono anche di criticare gli ultras perché non fanno questo o non fanno quello. Voglio la C, per non vedere più gente così. Poi se dopo 10 anni si torna in A vedrai vi cantate anche voi, e venite in trasferta, come gli Spallini

      • Hai ragione su tante cose che dici.
        Io però me li sono fatti 7 anni di C, dal 1989 al 1996, e sono davvero orrendi.

        Andare in C significa dover fare da soli, la Lega praticamente non da contributi alle società.

        Saresti costretto a ridurre enormente gli investimenti nel settore giovanile. Il rischio fallimento dopo un secolo di storia gloriosa potrebbe diventare concreto.

        No, per favore, la serie C no

    • In tanti? E soprattutto chi vuole andare a Bologna ha bisogno del viaggio pagato? Ci vuole poco più di mezz’ora di macchina

  15. Che palle con questi spallini…cge hanno fatto di straordinario…era sabato…tempo buono…Pasqua…e soprattutto venivano da 4 vittorie nelle ultime 5 partite. Se invece di 12 punti ne avessero fatti 4 o 5 si sarebbero presentati massimo in 300.

    Facile fari i numeroni in trasferta quando ti gira tutto bene…poi chiariamo si parla di ùna città che ha il triplo degli abitanti di Empoli…e con la provincia arriva a 360.000 abitanti…il doppio del Comprensorio Empolese -Valdelsa…Comprensorio dove l’ Empoli, non avendo la storia calcistica della Spal, non ha praticamente seguito…insomma i bacini sono differenti.

    Per quanto riguarda il tenere alla squadra mi pare che ad Empoli negli ultimi 2 schifosi campionati di serie A siamo andati ben oltre i 6000 abbonati…ed in B dopo e nonostante la messinscena martuscelliana oltre 3.000.

    Gli atti di fede e di amore ci sono stati se poi la gente non ha voglia di seguire le litanie da Te Deum che vengono lanciate in maratona oppure a fronte di una prestazione ridicola nella partita da ultima spiaggia preferiscono uscire qualche minuto prima e non sprecare il fiato in inutili fischi…beh non mi pare che questo significhi non tenere alla squadra.

    Chi dice che l’ anno prossimo sarà più divertente perché ci saranno solo i 2500 aficionados a cantare…beh allora allo stadio ci sono stati poco…perche quando siamo stati in 2000/2500…cantavano sempre i soliti 50.. com l’ aggravante di avere spazi quasi completamente vuoti.

    • effettivamente i cori nostri sono i peggiori fra tutte le serie professionistiche, questo lo sanno tutti
      noi ti amiamo e t’adoriamo .. roba da pentecoste
      ti direbbero però vienici te se sai fare di meglio..

      • e un te lo dican no..!! magari!! c’è piu’ bisogno di cambiamento in maratona che in società, a me spesso girano più per il tifo increscioso che per la squadra..diciamo che non si riesce mai a dare quello che potremmo dare davvero ed è frustrante..ma prima che se ne rendan conto questi..avoglia te..

        • I Desperados sono un gruppo piuttosto “chiuso” che riesce poco a coinvolgere gli altri tifosi esterni al gruppo specie in trasferta.
          In questo senso, i Rangers erano superiori e sono stati loro la vera colonna del tifo Azzurro.
          Peccato si siano sciolti nel 2012.

          Le trasferte da troppo tempo si organizzano con 1 pullman dei Desperados ed 1 del Centro Coordinamento.
          Tutti gli altri si muovono con mezzi propri: auto o minibus.

          C’è da dire poi che la società è poco presente nelle trasferte, questo già dai tempi di Pino Vitale (che rimane comunque un eccellente DG).

          L’ultimo DG più vicino all’organizzazione del tifo fu Lucchesi

          • o zapata ma che sei te un rangers per dire sta storia sulle “colonne del tifo”? mah….io ho visto tutta un altra storia…grandi Desperados mi ricordo anni che c’erano solo loro….

    • …..ti ricordo che, i motivi che hai elencato tu, sabato, pasqua, tempo buono, per gli empolesi son giustificazioni per andare altrove, a Ferrara invece hanno preferito seguire la squadra. Che abbiano “fame” ok; io non dico che si debba essere ai livelli di quando si tornò, prima in B, poi in A, con Spalletti; ma, tutti quelli che erano allo stadio allora? Tutti “persi”? Un se n’è guadagnati punti??? Ma te lo ricordi che squallore quando s’andò di giovedì a Zurigo in 3000 (nemmen la Uefa “tirò”, s’era più a Cremona!!!) salvo, tre giorni dopo, a non arrivare nemmeno in 300 a…Siena??? Dico Siena eh, non Roma, che per la maggioranza già è una distanza siderale. Si sa che tutte le tifoserie sono, più o meno, umorali, vanno in base ai risultati, però cazzo, sei tra A e B da anni, una base decente di persone, in casa e trasferta, sarebbe doverosa; poi oh, te lo dice uno che la più bella trasferta che ricorda è in Sicilia di Agosto per una coppa italia, quindi figurati quanto ci bado, però se gli esterni ti pigliano per i fondelli e la società ti rinfaccia, in un certo senso, che abbiamo anche troppo non hanno torto su.

      • Ricordo che per Pasqua, a Torino con la Juve, l’anno di Sarri fummo un migliaio.
        Segno che la novità, l’entusiasmo, la consapevolezza che quell’anno (grandi o piccole) te la potevi giocare con tutte, riuscivano a scuotere i tifosi.

      • ragazzi abbiamo la sfiga di non avere una provincia e di avere la Viola a due passi…questa è la verità, da montelupo in poi ci cagano due gatti!!
        l’unica soluzione è piano piano avvicinare la provincia di Pisa (San Miniato, Santa Croce, Castelfranco, Pontedera ecc..). fare attività di promozione nelle scuole perchè da quelle parti una squadra decente è una vita che non la vedono…

    • …..ti ricordo che, i motivi che hai elencato tu, sabato, pasqua, tempo buono, per gli empolesi son giustificazioni per andare altrove, a Ferrara invece hanno preferito seguire la squadra. Che abbiano “fame” ok; io non dico che si debba essere ai livelli di quando si tornò, prima in B, poi in A, con Spalletti; ma, tutti quelli che erano allo stadio allora? Tutti “persi”? Un se n’è guadagnati punti??? Ma te lo ricordi che squallore quando s’andò di giovedì a Zurigo in 3000 (nemmen la Uefa “tirò”, s’era più a Cremona!!!) salvo, tre giorni dopo, a non arrivare nemmeno in 300 a…Siena??? Dico Siena eh, non Roma, che per la maggioranza già è una distanza siderale. Si sa che tutte le tifoserie sono, più o meno, umorali, vanno in base ai risultati, però maremma cane, sei tra A e B da anni, una base decente di persone, in casa e trasferta, sarebbe doverosa; poi oh, te lo dice uno che la più bella trasferta che ricorda è in Sicilia di Agosto per una coppa italia, quindi figurati quanto ci bado, però se gli esterni ti pigliano per i fondelli e la società ti rinfaccia, in un certo senso, che abbiamo anche troppo non hanno torto su.

        • Wood, la gente viene se ha entusiasmo.
          Sono convinto che sulla scia del campionato dello scorso anno, se ci fossimo confermati ad un certo livello, se avessimo potuto dare seguito al progetto mantenendo le idee, il gioco, la qualità, l’identità, la gente avrebbe seguito in maggior numero la squadra.
          Anche oggi, ma direi ormai quotidianamente, su Radio Sportiva l’opinionista (nonchè direttore) ha ribadito che l’Empoli è sinonimo di bel gioco.
          Ha detto testualmente, che se chiudesse gli occhi e pensasse alla nostra squadra degli ultimi 10 anni, la prima cosa che gli verrebbe in mente sarebbe quella.
          Praticamente, nel panorama nazionale, tutti gli addetti ai lavori associano la nostra realtà all’idea di un calcio propositivo, sia nel bene che nel male, sia in A e che in B.
          Ed era (e dovrebbe esserlo tutt’ora) quella la strada da perseguire, con pazienza ed ostinazione, anche col rischio di “scottarsi”.

  16. Ragazzi chi visse sperando…morì a montecatini con il bicchiere in mano…deprofundis….completo..bravissima la societá arriviamo in fondo al campionato…con giocatori non giocatori di calcio…vedi oberlin..vedi nikolau..che non sono nemmeno da c…abbiamo preso giocatori rotti…e vetusti..avendo in rosa brighi pasqual…e levan scandalo…..

  17. Sembra di rivivere la settimana dopo empoli-avellino dell’87…sfiducia,rassegnazione e tante critiche.. Poi arrivò la partita di Como..speriamo il finale sia lo stesso!

    • Dopo Empoli Avellino andammo in tanti a Como, avendo la fortuna di vivere un miracolo. (Retropassaggio di Notaristefano goal di Osio e sconfitte delle altre).
      Ora non ci sono più speranze, ci vorrebbero 5 miracoli.
      Grazie società era impossibile sbagliare tutto come due anni fa.

  18. Il problema non è Maietta come persona, cosi come non lo sono pasqual e Antonelli.. il problema risiede nell’incompetenza di chi ha costruito la squadra (e sulla presunzione dell’allenatore che l’ha avvallata)basandola su gente inadatta fisicamente alla serie A. Maietta si rompeva di continuo quando aveva 25 anni, pasqual veniva sverniciato in serie B, Antonelli aveva fatto 11 partite in tre anni, Mchedlidze idem. Per non parlare di Provedel che era inadatto già in serie B e uguale per Veseli.

    • Obiettivamente, dopo il campionato dello scorso anno (e ricordatevi bene che fu l’acquisto decisivo) quanti di voi pensavano che Maietta avrebbe avuto questi problemi.
      Siate sinceri ed obiettivi.

    • Bravissimo Yes, ma il buon Aurelio che poteva fare? Allenava i ragazzi, lo hanno portato ad allenare in serie A, credi davvero che avesse voce in capiolo? Non l’ha avuta neppure un allenatore di maggior peso come Iachini, che il 1 febbraio si voleva dimettere per via della campagna acquisti …

      • …ma di sicuro se ne va…..e anche volesse restare, lo butterebbero fuori a calci, la dirigenza ha già mostrato ampiamente che non vuole giocatori che godono dell’affetto della gente, potrebbero mettergli il bastone tra le ruote. Ad ogni modo, augurerò a Ciccio tutti il meglio possibile, grandissimo professionista.

  19. Ragazzi io vi capisco, quelli che vanno in maratona e si sgolano tutta la partita,non possono pretendere che chi và per esempio in tribuna come me,che comincino a cantare all’inizio e finiscano alla fine, gente di una certa età, e poi io credo che sia anche un segno di maturità di una popolazione, in fondo è un gioco il calcio, e come tale và concepito, certo il tifo è il sale del calcio, quindi vi capisco fate bene a incitare.Poi Empoli come abitanti è quello che è poco più di un paesone.

  20. Ma il fallo di mani in area sull1-0 e il fuorigioco del n.11 della, Spal che si scansa sul tiro di Petagna li ho visti solo io ? Se vai sul 2-0 la partita cambia, eccome. Due episodi che possono cambiare un campionato e nessuno ne parla ? Mah…..

  21. Fra i tanti misteri dolorosi resta il più grosso: la cessione di Donnarumma. Questa è una storia alla quale nessuno dà risposta. Io credo che nonno Aurelio non abbia voluto la cessione perché un allenatore non vuol fare a meno di uno che ti segna quella caterva di goal, e per di più in coppia con una altro che ne segna ancora di più. Secondo me c’è stata una decisione della soc ietà – con la contrarietà del mister e senz’altro di Caputo (si rilegga una sua intevista anche al riguardo) – in cui il rendimento calcistico non c’entrava. Certamente in molti lo sanno, i giornalisti di PE anche ma non lo dicono. (poi la decisione fu avallata anche da alcuni tifosi – si fa per dire – che la giustificarono dicendo che Donnarumma non era da A…e infatti ci torna a suon di goal; ma nella cessione questi tifosi non contarono). Insomma c’è stato un “caso Donnarumma” che ci è costato parecchio. Questo per limitarsi a un caso singolo.

    • Con la solita rosa si retrocede anche con donnarumma… in serie A NON PUOI PRENDERE DUE TRE GOL A PARTITA… il resto sono chiacchiere da bar o da social

      • Chi ha detto che non saremmo retrocessi con Dannarumma? Lo pensi tu, poi mi attribuisci questo pensiero e quindi polemizzi con me. Ma un po’ di logica?

        • Non lo penso io, è che leggendo il tuo commento si capisce che con donnarumma saremmo salvi tranquilli… altrimenti perché continui a parlarne? Il calcio è pieno di acquisti/cessioni inspiegabili dal punto di vista tecnico, non lo vengono a dire a trenta persone che scrivono su pe

          • Lo capisci solo tu. Io volevo sapere soltanto il perché Poi i 3TENORI sotto hanno perlomeno fatto un’illazione precisa. L’importante è che non si dia colpa della sua vendita a nonno Aurelio. Tutto qui.

    • Giovanni, come sempre sei molto lucido nell’analisi … che dire? hai già detto tutto, il resto lo dovrebbe dire qualcun altro ma ovviamente non lo dirà …

  22. Hai ragione Cuore Azzurro!
    Il rigore non dato per fallo di mano è stato scandaloso!
    Poi se andiamo a vedere i gol del Bologna contro la Sampdoria fanno pensare ad un bell’Over.

  23. La cessione di Donnarumma si da tutti com’è andata, del resto pipare la donna sbagliata non porta mai bene. Ma piuttosto del fatto che Accardi abbia praticamente imposto l’acquisto di Lagumina ne vogliamo parlare? O che siamo partiti senza portiere e c’è toccato farselo prestare a Gennaio, o che l’anno scorso ci s’aveva Lupetto in difesa e il messia t’ha portato invece silvestre, senza parlare di capezzi, e Antonelli. Delle squadre di serie a siamo la peggio, pochi discorsi, perfino il Chievo in un altra situazione si sarebbe salvato, se non c’era il casino delle plusvalenze

  24. ALBINOLEFFE,IL GIRONE SUD COL CASARANO LA TURRIS,MA CHE VI SIETE BEVUTI IL CERVELLO?IN A NON CI SI IMPROVVISA PIU’ I MIRACOLI DEGLI SCUDETTI AL VERONA E SAMP NON TORNANO PIU’ SE NON HAI UNO STADIO ADEGUATO IN A NON TI VOGLIONO A MENO CHE NON RIPARTI CON ELEMENTI DIRIGENZIALI MADE IN EMPOLI COME LUC,VIT CAR,CAP,TOS DI NAT ECC.FAI UNA SQUADRA BRILLANTE TI SALVI IN ANTICIPO UN PAIO DI GARE,VENDI I GIOCATORI DAL SETTORE GIOVANILE,RITORNI IN B E VIA A NUOVI CICLI..E VE LO DICE UNO CHE SI RICORDA ANCORA LO SPAREGGIO DI CESENA E GLI ANNI BUI DELLA QUASI C2

  25. Leggo di un Nikolau scarso.
    Ha fatto due partite in A.
    La prima lo avete incensato, la seconda è già sulla graticola.
    E così tutto l’anno per buona parte dei giocatori della rosa.
    Mi sembra siate un po’ volubili….
    Detto questo, se anche fossero scarsi, è colpa loro se il mister è costretto a metterli in campo.
    O è colpa di chi li ha scelti in sede di campagna acquisti?

  26. Parlando della ns tifoseria gli anni migliori oltre alla prima serie A sono stati sicuramente quelli del periodo Spalletti-Lucchesi con trasferte oceaniche non solo quando c’era da festeggiare tipo Modena e/o Cremona ma anche a Bologna Piacenza ecc.
    Poi anche complice il calcio moderno (Tv ed orari) e la storica fredezza dello sportivo Empolese potevamo certamente fare meglio.
    Dirrete che il numero di abbonati e decisamente importante – è vero, purtroppo per tanti siamo la seconda squadra che gli offre l’occasione per vedere la serie A.
    Stravincere un campionato di B e contare 10 bandierine in tutta la città oppure una tribuna dove se trovi un tifoso con la maglia e/o la sciarpa è una rarità è la tipica ns triste realtà.
    Dal ritorno in B con G. Vitali ad oggi se ci fosse stato un normale senso di appartenenza dovevamo avere certamente un numero maggiore di tifosi.
    Anche due anni fa contro l’Atalanta in una partita decisiva e con prezzi a saldo il pubblico era più o meno quello di sabato.
    Con questo gli insuccessi clamorosi di due anni fa e di oggi dipendano ovviamemte tutto ed esclusivamente dalla società e non certamente dai tifosi.
    Il bilancio sportivo di tanti anni è certamente positivo per la ns realtà, però non dimentico neppure lo spareggio di Cesena l’annata orribile con Sandreani-Orrico, il ritorno da Ancona, la gestione Cagni-Uefa…
    È comprensibile, e lo abbiamo sempre accettato, che si possano verificare degli errori nella scelta dei giocatori, ma sbagliare tutto come con Martu fello e come in questa stagione, ci vuole molto impegno ed incompetenza.
    Essendo per me una grande passione, il tutto mi fa stare male ed in ca zzare.
    Buona Pasquetta

    • Purtroppo in effetti non ci meritavamo una retrocessione così deprimente…addirittura peggiore di quella di due anni fa dove formalmente al netto di un gioco rivedibile eravamo salvi a 5 giornate dalla fine..avevamo giocatori gioco ed allenatore a fine campionato scorso..peccato aver rovinato tutto..mi sembra impossibile

  27. Ripartiamo da dove siamo venuti. Zauli mister e la primavera. Avete sempre sputato sentenze solo su Iachini, ieri e a Udine il nonno ha rasentano il grottesco. Guardate cosa ha inventato Carli a Cagliari…

    • Riborda.
      Se ha sbagliato (ed è tutto da vedere), avrà fatto lo stesso errore di I@chi.ni a Ferrara: in vantaggio ed in superiorità numerica, ci fecero il pareggio in contropiede.
      Però vedo avete la memoria corta o siete prevenuti.

      • 7 punti tra Udinese Atalanta e Spal contro uno, e 3 con il Bologna, vediamo sabato, spero di non andare 10 a 1, ma come alla vigilia della Spal ti dico che secondo me andrà così (e mi ritocco!)

  28. Dare la colpa allo stadio perché si retrocede è demenziale. Purtroppo è la società che ha sbagliato tanto a partire dalla mancata conferma della rosa dello scorso anno. Consiglio a tutti la lettura dell’inchiesta di Pippo Russo su Pecini e Pucciarelli su calciomercato.com. Ovvero quell’inchiesta la cui introduzione è stata riportata su pianeta Empoli. Io di questi dirigenti non mi fido e spero che il presidente trovi la forza di cambiare.

  29. Ma se fai la media di 2 goal a partita e non riesci a vincerle …ci sarà un perché ? Sia con Iachini che con anadeazzoli , moduli ed altro ma il risultato non cambia. Hai giocatori modesti in difesa , imbarazzanti ma hai sopratutto un centrocampo leggero che in serie A viene distrutto nelle partite che contano dalla fisicità avversaria Hai 5 giocatori per la serie A, squadra costruita male , rimediata peggio a Gennaio vendendo l unico vero talento che era Zaic che spaccava le partire con una giocata , senza sei lineare ma prevedibile ed hai una Caputo che andrà oltre i 15 goal e Krunic che ti sta’ reggendo mezza squadra …il resto lo propone il KoRSi per la vendita.
    Perde le partite e parla di Bennacer ….perde un altra e parla di DiLorenzo che se lo leticano……sinceramente da voltastomaco Se non hai i giocatori puoi avere chiunque in panchina , il risultato è questo.

    • Sarà leggerino il centrocampo, però le statistiche dicono che Bennacer è tra i giocatori di A che conquista più palloni….

      • ….e quindi se ne conquista più di tutti ? Vinci ?
        ottimo giocatore Bennacer , sicuramente lo sarà ancora di più in squadre di livello ma ti faccio un esempio delle statistiche…..Floccari ha fatto 2 goal quest anno ….1 alla Juve ed 1 all Empoli = 6 punti

  30. Verrà in mente a qualche genio del male di chiedere un’intervista A quel Quel fenomeno di Accardi ? O avete tutti paura di fare la fine dell’ex speaker ?

    • A me piacerebbe che i ns. Giornalisti facessero un articolo nella testata x cui scrivono dove critino aspramente la scelta del 2.0 di non farsi mai intervistare nelle persone del presidente e e dei 3 moschettieri. Pecini sembra una pallina di riso cartoni animati giapponesi. Ha parlato una volta da luglio a ora. Accardi sempre muto. E il presidente parla solo di mercato alle altre testate x pubblicizzare la sua mercanzia. E non ci siamo. Carli e Vitale magari dicevano sempre le stesse cose. Ma quando c era un periodo no subito si preoccupavano di parlare per ricucire lo strappo. Cari giornalisti fate un editoriale dal titolo. Empoli, i pesci muti dentro l acquario.

  31. I numeri del match parlano di un sostanziale equilibrio, con prevalenza empolese però. Equilibrio deciso ahimè dagli errori difensivi azzurri. Se però Rocchi dà il rigore che c’era all’Empoli, andavamo sul 2-0. Và detto. E a quel punto….
    Comunque ok, siamo polli in difesa, squadra costruita male. Ma anche tanta tanta scalogna. Avete visto Dragowski sul rigore? Gli è passata sotto la pancia. E Maietta infortunato subito? Come fare a salvarsi se in ogni partita abbiamo minimo 2 infortunati? E avete visto i gol del Bologna e dell’Udinese? Robe da maiali!

  32. Andate a rivedere il gol del 3-2 di Petagna : è vero : gol da attaccante, grande difesa della palla, difesa leggera, ma anche iln..11 della Spal in fuorigioco davanti a Dragowski, disturbato dallo stesso giocatore, che si gira per evitare il pallone. Perchè nessuno ne parla ? E il mani in area sull’1-0 ? Perchè Rocchi non va a rivedere, come fa invece correttamente sul loro rigore ? Due episodi decisivi per il nostro campionato, direi. Non voglio giustificare nessuno dei tanti errori commessi quest’anno da società e giocatori, ma questo silenzio mi disturba, specialmente vedendo cosa accade sugli altri campi

  33. Per valutare che dirigenti abbiamo leggete l’inchiesta di Pippo Russo su calciomercato.com. Inchiesta che riguarda Pecini, Viola e Puccinelli. La prima delle tre puntate è stata riportata su pianeta Empoli. Buona lettura.

    • Letta. Tutto materiale di pubblico dominio, o comunque facilmente consultabile, quindi mi chiedo: a monteboro non sanno nulla di tutto questo? Qual è la posizione della società?

      • Hai ragione, ma dato che devi fare almeno 12 punti, è indifferente dove li fai.
        La conosci la matematica?….
        Non farli a Bologna, ma farli a Genova cosa cambia.

        • Premesso che è quasi impossibile salvarsi ma cuorematto cambia se vinci a Bologna. Intanto è un punto in più x la tua diretta rivale. E poi se vincessi il morale ritornerebbe alto x le partite successive. Già vincere alla Fiorentina sarà dura. Ma se hai solo un filo di speranza dettato solo dalla matematica sarà dura. Se vieni da 3 punti a Bologna allora se ne potrebbe ragionare. Per questo il pari a Bologna non serve a niente. Anche xché non puoi fare la corsa sull’ Udinese che belle ultime 3 gare troverà 3 squadre in ciabatte e poi è davanti a te negli scontri diretti. Quindi 5 punti da recuperare su entrambi il mio avversario è il Bologna. Ripeto è quasi impossibile visto che loro giocano in casa davanti a 25 mila persone e con 2 risultati su 3 e noi coi super cerotti. Ma del pari non te ne fai di nulla.

          • Vincere alla Fiorentina sarà dura? AH ah ah ah se non si considerano in cassaforte nemmeno quelli vi volete salvare? Per fortuna sono 3 punti sicuri, bisogna vedere se serviranno a qualcosa …

  34. Ragazzi siamo seri : non vincendo con la Spal abbiamo salutato la serie A. Lo dico con la tristezza dentro ma è così. Sabato a Bologna non sappiamo chi far giocare perché non abbiamo più giocatori ma anche se la Provvidenza ci volesse bene e si vince, visto il calendario delle altre si retrocede lo stesso. Spero solo nel ripulisti in società e voglio vedere alla porta almeno due del trio

    • Per tornare a fare l’empoli il co.rsi deve fare piazza pulita dalla figliola in giù e tornare all’organizzazione del periodo di Vitale: un DG che fa anche da DS per la prima squadra e un direttore responsabile del settore giovanile.

  35. VOTO ALLA SOCIETA’ A OGGI : 3

    VOTO AGLI EMPOLESI A OGGI : -2

    E SI RITORNA LI…SIAMO PIU’ OGGI A SCRIVERE E A LAMENTASSI QUI ALLA TASTIERA CHE SABATO ALLO STADIO…E L’80% DI QUELLI CHE SONO QUI A SCRIVERE SABATO ERANO AI MARE O IN BOSCO A FARE I PIC-NIC…..MA ANDATE TUTTI A CAXXRE…. O R I D I C O L IIIIIIIIIIIIIIIII

  36. Contestare stavolta non serviva a niente, la contestazione va fatta alla società quando sarà finita. Vorrei però che a luglio, quando coinceranno a comprare ciofeche, invece di accusare chi lo dice subito a buona ragione mlti dei tifosi da tastiera invece di dire l’ho visto su youtube è un fenomeno (Aguirre, Livaja, Oberlin, ecc. ecc. ecc. devo continuare?) comincassero subito a mettere pressione …caro 3mp0l1, tu hai ragione , ultras encomiabili, però per chi come me e Nicola si ricorda le trasferte oceaniche (anche in serie C, Vicenza, Massa, Carrara, Siena, Prato ecc.) e tutta la Maratone inferiore in piedi a cantare alla serie A di Spalletti o Baldini, fa male vedere il livello del nostro tifo. Qual’è la causa? Forse mancano i capi carismatici di una volta capaci di trascinare (Ottavio), però se non ti fai mai sentire, quando chiamano i giocatori non urli il cognome come in tutti gli stadi di Italia, non ti crei un inno decoroso (non quella pantomima da provinciali, da paesino) come fanno non solo all’estero (I just can’t get enough ecc.) ma anche in Italia (Crotone, per fare solo un esempio), i cori a detta di chi è in altre parti dello stadio non si sentono nemmeno perchè sono lenti e di toni bassi …. credo che se faranno lo stadio nuovo ci dovranno essere dei cambiamenti organizzativi in questo senso, i più giovani dovranno dare una ventata di freschezza e ritornare a coinvolgere il pubblico… qualche tifosello che è arrivato da 5-6 anni ha l’atteggiamento snob di dire meglio in serie C in 100 ….

    • Ragazzi non diamo colpa ai capi ultras e ai cori bassi. La verità è che come in molti altri stadi in 20 anni il numero di chi viene a cantare è diminuito. Io pur avendo passato i 40 sono nella parte centrale, faccio il tifo e i cori li sento benissimo. Ma se le persone si mettono a sedere verso la curva Nord e non stanno li i cori non li sentono e non sono coinvolti. Purtroppo con l età molti escono o vanno in maratona superiore o laterale. E di giovani che sentono il calcio come noi a 20 ne entrano sempre meno. Ma non diamo colpa agli altri. Chi ci vuole essere venga.

      • Io sono uno di quelli che a 43 anni canto, e torno a casa senza voce,
        Si scrive sempre per presa di posizione, si vuole essere bellini, io non ho mai fischiato un allenatore, perché ritengo che sono i giocatori che contano, ma quello che se fatto con Iachini mi fa schifo, e bisognerebbe far capire cosa significa stare in serie C a certi tifosi….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.