Settimana carica di impegni, nonostante le festività, e quindi la squadra azzurra già oggi torna ad allenarsi. Archiviata la gara pareggiata in casa con la Salernitana (quinto punto della gestione Muzzi in cinque partite) si pensa alla partita di Santo Stefano contro il Cosenza del volpone Braglia.

La squadra azzurri si ritroverà quindi questa mattina ma lo scenario non sarà il solito campo Sussidiario, bensì la piscina. Sarà quindi da domani che si tornerà a lavorare sul campo, e da domani capiremo meglio anche le condizioni di Bandinelli che ieri è uscito per via di un problema alla caviglia. Sarà ancora assente Balkovec che dovrà scontare il secondo turno di squalifica, con quindi una difesa che assomiglierà molto a quella di ieri. Da capire se Bajrami per Dezi è stato un’esperimento di giornata oppure qualcos’altro che potrebbe anche ad aprire a nuovi scenari. Si riaprirà anche il ballottaggio tra Ricci è Stulac, in questo caso la sensazione è che – al di la di un turnover – che il giovane abbia superato il più esperto. Saranno poi da valutare anche le condizioni di Antonelli e soprattutto Moreo che alla fine anche ieri non è andato in panchina.

Inutile dire che con il Cosenza, in una gara tutt’altro che semplice, l’Empoli è chiamato ad un altro passo in avanti, qualcosa di più rispetto a quanto visto ieri. Se davvero le ambizioni societarie non sono cambiate, come parrebbe, la prestazione con la Salernitana non puo’ essere ritenuta del tutto soddisfacente, nonostante qualcosa di meglio rispetto ala partita di Chiavari sia stato fatto. Sono stati soprattutto i segnali mandati da mister Muzzi ad essere indicativi, con la speranza più generale che il messaggio inviato senza mezzi termini dai tifosi ad inizio gara, sia stato ben recepito.

Pochi giorni per preparare al meglio la gara di Cosenza (poi a ruota quella con il Livoro), partita che oltre alla prestazione dovrebbe magari far provare a ritrovare anche la vittoria. Seguiremo come sempre la preparazione degli azzurri per cercare di capire cosa avrà in mente il mister.

2 Commenti

  1. Alessio ti stimo, ma prima di metterli on line, prenditi un minuto e rileggi . Tanti errori. Di sintassi e di grammatica. Scusa. Un te n’ave’ a male.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.