Rientrati in tarda serata da Napoli, gli azzurri riprenderanno già quest’oggi il lavoro visto che domenica sera alle 21 sarà campionato e ci sarà il big match contro la Salernitana. Prima contro seconda, uno spartiacque importante nella stagione dei nostri per poter iniziare senza più false modestie a guardare verso altri obiettivi.

Alla seduta di oggi non saranno presenti tutti quegli elementi che ieri sono stati fermati dalla ASL di Napoli e che non hanno potuto nemmeno raggiungere lo stadio San Paolo. La vicenda è notata e non ci vogliamo tornare sopra, anche con alcuni interrogativi che crediamo legittimi nonostante la ASL si sia mossa nel rispetto delle leggi in vigore. Di fatto i cinque (Dionisi, Mancuso, Pirrello, Zurkowski ed un preparatore) dovranno attende tutto il giorno di oggi per poter superare quei 10 giorni dal contatto con il positivo incrociato in areo. La seduta odierna sarà quindi guidata da Paolo Cozzi ma vedrà in campo per la parte tattica pochi elementi. Chi ha giocato ieri dall’inizio si sottoporrà soltanto ad un allenamento defaticante. L’unica indisponibilità resta quella di Bandinelli e per domenica è immaginabile rivedere l’undici classico. Da capire, semmai, se si vorrà riportare Moreo a fare il trequartista o si andrà avanti con Bajrami viste le ultime prestazioni con quella di Napoli da esaltare ancora.

Ed infatti da Napoli è arrivata l’ennesima bella iniezione di fiducia e l’ennesima conferma della qualità e della forza di questo gruppo. Un gruppo che davvero, a volte sembrano parole di circostanza ma non lo sono, puo’ contare su tutti gli elementi e chiunque vada dentro – certo alcune differenza qualitative si percepiscono – non fa mutare l’indole e lo spirito della squadra. Se al “Maradona” ci fosse stata la presenza del pubblico, ne siamo certi, gli applausi a fine gara sarebbero stati per i nostri, complici di una partita grandiosa che avrebbe oggettivamente meritato un altro risultato. Al di là della sconfitta, ci puo’ stare di pagare alcuni errori contro chi sulla carta è più forte, l’Empoli ha giocato da squadra di categoria superiore, non risparmiandosi mai, non chiudendosi ma anzi spingendo ogni volta aveva la palla, e facendo sudare oltre le “sette camicie” alla squadra di Gattuso. Sono le partite dell’Empoli, quelle in cui chi ama la nostra squadra non bada nemmeno a come questa è finita ma si va ad esaltare l’abnegazione e la voglia messa dentro. Quella famosa maglia sudata che ci rende orgogliosi comunque sia andata.

Bravo a Dionisi per come l’ha preparata, bravo a Cozzi per la gestione dalla panchina, bravi a tutti i ragazzi che sono scesi in campo in uno stadio che puo’ fa paura, soprattutto per chi quest’anno ha anche giocato meno. Bajrami sopra a tutti, non solo guardando ai nostri ma guardando all’intera gara. Lo svizzero sembra aver trovato finalmente i tempi e gli spunti del trequartista, è uno che ha bisogno di spazio per giocare bene e ieri ha palesato anche un mira da cecchino. Ma bene davvero tutti, da Damiani al rientrante Terzic, da Haas che in teoria non doveva giocare ad un Ricci che ci ha fatto rivedere sprazzi di buon calcio. Spiace per alcuni errori che sono costati cari, vedi lo stop di Zappella che porta al secondo gol campano, ma di certo non getteremo la croce addosso a nessuno, semmai grandi complimenti per non essere andati al tappeto ma aver gestito mentalmente al meglio il dopo. Qualcuno potrà dire che del moralmente parlando non ce ne facciamo niente, ma sbaglia. Moralmente questa gara l’abbiamo vista e da Napoli ci portiamo dietro grande soddisfazione per una squadra che sta facendo tornare ad innamorare e sta tornando ad incarnare quei valori e quei principi che negli ultimi due anni si erano persi. Bravi!

Adesso, da oggi, testa alla Salernitana. Gli altri campani sembrano aver perso lo smalto d’inizio stagione ma se sono li hanno dei valori. Occhio a qualche ex che avrà voglia di una partita alla “Dezi”, e massima attenzione anche a quel volpone di Castori. La partita di domenica non vale ancora un pezzo di serie A, ma portarla a casa potrebbe essere sicuramente significativo in quell’ottica.

29 Commenti

    • Viti Bravissimo in fase difensiva , ma un po’ mollaccione sui passaggi.
      Non bruciamo sto ragazzi diamogli tempo di crescere , ma vi fa così schifo la difesa dei primi in classifica?

  1. Domanda polemica: ma l’Asl di Napoli, ha competenza solo per il calcio, come il Tar del Lazio?
    Viti e Zappella devono rimanere, la crescita la devono fare a Empoli, inutile mandarli a giro …. poi magari si perdono per strada.

  2. Ci vole Orsato di Schio, domenica. O comunque un arbitro di A. Loro verranno a fare la partita sporca, a provocare, a fare fallo sistematico.

  3. Che giovani ragazzi che abbiamo in squadra,non li mandiamo da nessuna parte,ci possono fare molto comodo, il campionato è lungo e pericoloso,c’è spazio per tutti,specie per i giovani che vanno valorizzati.mi hanno impressionato Viti,Zappella, e Damiani, per non parlare di Ricci che ha una gran classe.

  4. Secondo me la gara di ieri ha dimostrato ancora una volta, qualora ve ne fosse bisogno, la bravura dell’allenatore. Con le “riserve” e motli giovani si è tenuto testa al Napoli tenendo bene il campo, il risultato (peraltro ininfluente per noi) è dipeso da alcui errori individuali prevedibili da parte di ragazzi che hanno giocato poco. Eppure sicuramente qualcuno troverà il modo di incolpare Dionisi….

  5. Da quel poco che ho visto e al netto dell’errore sul secondo gol, non male Zappella, il materiale c’è, è chiaro che ci si deve lavorare

  6. Non è da ora che dico che la rosa è una rosa piena di ottime individualità … che Viti è bravo, che non si può discutere uno come Bajrami, che Damiani e altri giovani vanno visti giocare con continuità e solo dopo si possono esprimere giudizi veritieri … E’ SEMPRE IL CAMPO CHE DA I RESPONSI. Come si può giudicare un giocatore per 5 minuti o 10 di partita oppure un altro che magari non ha giocato mai come Zappella che a parte quel controllo sbagliato ( ma non è certo il solo che ha fatto questo tipo di errore nella partita di ieri e anche in quelle precedenti) mi è sembrato un ragazzo davvero in gamba e che ha messo dei cross davvero impeccabili e interessanti … Su Pianeta si passa dal tacciare i giocatori come se fossero scamorze ad esaltarli poi quando le loro qualità vengono a galla … e così la squadra per intero … Non parliamo poi dell’allenatore a cui tutti hanno sempre da dare sapientissimi consigli … Ma godiamocela questa squadra e facciamo il tifo per tutti i componenti della rosa e … se qualcuno ancora non gira al massimo non si deve demonizzare, ma invece ad ogni partita tifare per lui perchè tiri fuori il meglio di quello che sa fare. Fosse dipeso da “qualcuno” adesso Nikolaou, Bajrami, La Mantia, Ricci etc sarebbero stati tutti giocatori da sostituire e cedere al volo … Ora è il turno di Fiamozzi … che per carità … non sta girando a pieni regimi, ma ha tutte le carte in regola per tornare sui livelli per cui è stato acquistato.

    • Che vuol dire?Li hai presi dall’Entella questi tre gol??Con un centrale di 18 anni e altri due o tre poco più vecchi???
      Ma dove vivete?Riprendetevi per favore..

  7. Ma da quando in qua un esiste fare alla gavetta ,tra pochi mesi si potrebbe giocare la serie A , ma avete visto che combinavano passaggi sbagliati con palle regalate solo per sbadataggine dei giocatori del Napoli,ma avete visto il terzo gol ,neache negli amatori…
    Non fate i paraculi giù !c’e da scherzare poco subito terzino destro, e sostituto di Bandinelli e un centrale difensivo che un si facci infinocchiare

  8. Enrico ma che dici? Ma giocavi col Napoli, anche quando sei in A è probabile andare la e prendere 4 5 gol, figuriamoci in B. Io non so che volete da questa squadra. Qualcuno che dice che se perde non è contento, nemmeno un 3 2 battagliato va bene. Guardate che a Firenze stanno diventando meno polemici che noi a Empoli. Dobbiamo essere contenti della partita fatta e di esserci giocati la qualificazione fino alla fine contro una squadra nettamente più forte di te. Io a volte non capisco alcuni ragionamenti.

    • Enrico va lasciato fare.
      Fa polemiche continue, spesso sterili o scriteriate.
      Certo, sul terzo gol si è sbagliato, lo stesso sul secondo, ma come non dire che abbiamo messo in difficoltà la detentrice del torneo?
      Meritiamo applausi.
      Punto e a capo.

  9. Se vu gli date corda…..

    Diciamo che è stata una partita veramente spettacolare: abbiamo addirittura avuto due palle per il 3-3 nel finale (Moreo e Damiani) e se avessimo avuto anche Mancuso e Zurkowski un lo so, se passava i’Napoli.

  10. Ma in dove giù, Claudio lore sembravano me a 45 anni ,anzi peggio, ma sai come andavo a nozze con quello che hanno combinato in difesa ci ho campato 40 anni……

  11. Questa squadra è vero, ogni tanto fa qualche errore e anche con il Napoli è successo, perché se si va a vedere bene le occasioni del Napoli non son venute per la loro bravura, ma per nostri evidenti errori, come nel secondo e terzo goal (credo che nell’occasione il portiere poteva sicuramente uscire sull’angolo) o sul palo colpito, su un’altra uscita del portiere non proprio reattiva e su un pasticciaccio continuativo difensivo iniziato da Casale per essere concluso da un passaggio, inspiegabile, indietro di Terzic. Questo naturalmente per dire che davvero questa squadra, se riesce ad essere un pò più attenta in certe occasioni, non ha niente da invidiare a squadre che se la giocano in A per arrivare alla salvezza è che poi ci riescono. Naturale che non si possa fare a meno di alcuni giocatori importanti come Mancuso, La Mantia, Zurkowski, dell’attuale Parisi e di un Bajrami finalmente a suo agio nel ruolo di trequartista ( che peraltro è sempre stato il suo ruolo in Svizzera) per raggiungere il “sogno”, ma tutti i ragazzini della rosa sono bravissimi e saranno il valore aggiunto quando in primavera la squadra avrà bisogno di continuare a correre come ha sempre fatto da inizio campionato. Ma ora sotto con una serie di partite impegnative che ci diranno molto per il proseguo del nostro campionato. Io in questo momento mi sento solo di dire a chi ci sta dietro in classifica: ” Venite a prenderci se vi riesce! “

  12. Vedi Daniele prima vai a farti le ossa ,e poi se sei bono lo dimostri, un ne che ora tutti i 18tenni sono boni , c’e chi ci mette anni e verso i 30 riescono, ora un esageriamo dopo due passaggini ……..

  13. Vedi Enrico io non dico che tutti i ragazzini che si mettono in mostra in primavera, poi siano “boni” per giocare in B, ma di sicuro vanno però visti sul campo per giudicarli e secondo me son diversi i ragazzini che hanno buone qualità per giocarci. Ma allo stesso tempo sento dare giudizi su di loro senza che abbian giocato una partita oppure per sentenziare che non son boni per pochi minuti in cui son subentrati a fine partita. Le ossa, se sei bravo, te le fai anche giocando in B. È in questa categoria che la società ha lanciato praticamente quasi in toto i suoi giovani. Intanto se Pirrello se ne va, Viti puó fare benissimo il quarto centrale e di una cosa son sicuro, con questo mister se giochi vuol dire che hai le qualità per farlo. A volte si parla di giocatori come Bajrami o Olivieri o Nikolaou o Casale (tanto per fare qualche nome) pensando che siano giocatori già fatti, senza tener conto che sono dei ’99 e ’98 e che hanno ancora ampi margini di miglioramento sotto tutti gli aspetti.

  14. Credo vadano fatte due valutazioni ben distinte.
    In primis se analizzo la prestazione dico che è stata buona per approccio, ottima per oganizzazione e soprattutto propositiva nel modo giusto.
    Ho visto una squadra che ha evitato di scimmiottare un calcio zemaniano che ci avrebbe fatto prendere un’imbarcata leggendaria vista la differenza di velocità di gioco tra le due squadre e che allo stesso tempo non ha eretto inutili barricate che sarebbero miseramente crollate. Qualche errore si e visto, ma più di carattere emozionale che tecnico… più dovuto alla paura di sbagliare che ad un eccesso di sicurezza…tutto normale quando dietro schieri una difesa di ventenni che comunque ha dimostrato una certa personalità.

    Se analizzo la scelta della squadra da mandare in campo qualche appunto da fare ce l’ho invece…Zappella contro Lozano era improponibile…così come Terzic contro Politano… Ma se a sinistra alla fine avresti dovuto far giocare sempre un ragazzetto contro un giocatore fatto….a destra io avrei fatto giocare Fiamozzi che, sicuramente sull’azione del primo gol avrebbe fatto poco meglio di Zappella (Lozano è una freccia), ma sono convinto non avrebbe fatto l’errore che ha commesso Zappella sul secondo.
    Poi ok far giocare Viti… Ma io accanto gli avrei messo Romagnoli…quantomeno lo avrei fatto entrare al posto di uno tra Viti e Casale subito dopo il 2-2.
    Premesso che io sarei andato con la formazione migliore possibile, alla fine facendo sempre turn- over , ma con un paio di accorgimenti potevamo forse limitare un pò di piu il Napoli….magari finiva allo stesso modo…o magari no.

    Sulla storia del Covid resto basito…sicuro un po ci ha danneggiato…se sul 3-2 avevi Mancuso disponibile per gli ultimi 15/20 minuti poteva esserci qualche sorpresa.

  15. Maremma impestata abbozzala di logorarci continuamente i cabasisi con continui e ripetuti discorsi a bischero!
    Tifa Bayern Monaco ed aprì un tuo sito dove potrai dialogare da solo….
    Che palle!
    .

  16. Devo dire che lo trovo più vergognoso di Zurigo, perché almeno lo Zurigo giocava,
    ma ieri ripeto se fatto un regalo al Napoli da una squadra che non ha giocato…
    Che poi c’è lhanno messa tutta nessuno nega, ma che sport sta diventando ,se parti consapevole che non te ne frega di passare ….

    • Era quasi fatta cosa? Stavamo perdendo 3-2 e anche con un eventuale 3-3 si andava solo ai supplementari e visto chi ha messo in campo il Napoli nel secondo tempo ci avrebbero buttato fuori comunque. Altro discorso sarebbe stato se ci fossimo trovati noi in vantaggio, ma non lo siamo mai stati!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.