Riprenderà già oggi la preparazione degli azzurri. Questo non per una sorta di “punizione” dopo l’amara sconfitta di ieri ma perchè martedi gli azzurri scenderanno in campo per la Coppa Italia contro la Cremonese a Cremona. Una gara da non snobbare cercando il successo ed il passaggio del turno (Lazio eventuale prossimo avversario) ma con ovviamente la testa anche alla gara di sabato prossimo contro l’Ascoli. Se la gara di Cremona verrà valutata ed analizzata con maggiore leggerezza, va da se che contro i marchigiani non si potrà sbagliare niente, a partire dall’atteggiamento.

Da oggi mister Muzzi, che finalmente potrà sedere in panchina, dovrà ricercare la causa del male che questa squadra si porta dietro un po da sempre con la parentesi delle tre vittorie di fila a fare da eccezione. Ieri, al netto di un avversario forte ma non trascendentale, si è toccato indubbiamente il punto più basso con un 4-0 davvero umiliante. Difficile capire dal punto di vista tattico quale possa essere il toccasana, anche con il 3-5-2 (modulo che sappiamo non essere propriamente nelle corde di questo gruppo) non si è visto cio’ che si sperava. Difficile capire anche dal punto di vista degli interpreti cosa poter cambiare, l’unico che pare avere un po’ di linfa è il giovane Ricci che a nostro avviso non dovrebbe essere tolto neanche in caso di recupero di Stulac. Davanti siamo corti ed onestamente, nonostante Mancuso e soprattutto La Gumina stiano facendo male, è quasi impossibile pensare che gli altri in rosa possano far meglio. I problemi della costruzione della squadra stanno venendo fuori tutti, mister Muzzi dovrà far leva sul carattere e sulla dignità che di questo passo rischiano davvero di non esserci. Se questa squadra sta facendo il massimo, come qualcuno dice, c’è seriamente da preoccuparsi. Se il massimo non lo sta facendo (questo il personale pensiero di chi scrive), che questo venga dato anche poi a fronte di un risultato negativo per episodi.

Si va comunque per gradi. Martedi la Cremonese con una formazione che crediamo possa essere non stravolta ma per alcuni tratti, inedita. Anche quello, come già detto, è un impegno da non snobbare anche se la concentrazione dovrà essere massima verso l’impegno di sabato che sarà tutt’altro che semplice contro una buona squadra. Vedremo cosa riuscirà a fare Muzzi, alla terza gara anche lui ed il suo staff potranno essere oggetto di una valutazione più attenta.

Da capire cosa ha Maietta, ieri uscito per una noia muscolare. Difficili i recuperi di Antonelli e Moreo, impossibile quello di Gazzola. Occhi anche su Stulac che per martedi dovrebbe essere out ma per sabato (anche se noi opteremo al momento per Ricci) potrebbe farcela. Verso il rientro Romagnoli.

12 Commenti

  1. “gara da non snobbare,da cercare il passaggio del turno”?!?!

    Ma qui siete tutti pazzi!!!

    Ogni anno usciamo al 1’ o 2’ turno con rose più competitive e quest’anno che giochiamo con i soliti 11 fuori ruolo e acciaccati c’è chi pensa al passaggio del turno?!?!?!

    Avete perso veramente il cervello, vogliamo la permanenza in B e fanculo alla Coppa.

  2. Siamo messi male ragazzi, siamo senz’anima. La coppa italia non ci voleva, servirà solo a farci abbattere ancora di più…lo sfogo di Brignoli di ieri è stato emblematico. Non siamo squadra, siamo in caduta libera…

  3. Il Corsi ha preso un abbaglio totale: io per primo chiedevo l’esonero di Bucchi, ma per dare in mano la squadra a un allenatore esperto, che sapesse guidare una rosa in palese mancanza di fiducia e di leadership. Un allenatore che avesse la fiducia cieca del gruppo, che fosse riconosciuto come tale per esperienza e curriculum. Chiamare un esordiente, che fino al giorno prima non aveva nemmeno uno staff suo, è follia pura.

  4. Certo…passare da un allenatore non certo brillante e al quale io avrei preferito Zanetti o Dionisi tanto x fare 1 esempio MA PUR SEMPRE UN ALLENATORE E PERSONA SERIA ad uno che non lo vedrei nemmeno nel campionato UISP in ciociaria è davvero TANTA ROBA ..
    GRANDE SOCIETÀ (che non cè più!!!!!).

  5. È chiaro che un collaboratore che ti diventa un grande allenatore ti capita 1 volta nella vita.
    Solite nozze con i fichi secchi!!!!!

  6. 0 sconti a Cremona si va e si vince e si passa il turno altrimenti si contesta ancora.forse non hanno capito che il paese dei balocchi è a collodi!

    • Iniziate a muovermi per gennaio la gumina e veseli mai più piede ad Empoli, Accardi l’unica cosa che sa fare e impaccare le cessioni ci riesci bene e capiamo perché… Prendi giocatori all altezza i soldi ci sono due bei terzini adajpong e pajac, un centrale della orco 2 centrocampisti farago’ e parigini e 2 attaccanti edera, vlahovic, moncini, la mantia

  7. Gazzols antonelli rotti maietta finito la gumina bidone veseli bidone gli altri giocatori nella media in attacco mancuso svoglisto con un psrtner simile ma queste cose si sapevano anche all inizio x cui caro accardi levati dai coglioni hai fatto una squadra inguardabile prendere subito 5 giocatori ma se li piglia accardi siamo fritti .contestare contestare il da da indurlo ad andare via xche ol corsi non lo manda via x altri motivi che non sappiamo.

  8. Chiedere una consulenza a marcello carli..accardi via da empoli…trapani sta vincendo…siamo a soli due punti dal tunnel disperazione…se fosse sempre a libro paga iachini..da fare venire subito…subito sinatti come preparatore…prendi subito montolivo per il centrocampo..poi tabula rasa..cinque giocatori a gennaio non scelti da accardi…

  9. Mah….amici, io penso invece che rigiocare subito (anche se hai un 20% di possibilità di passare) caschi a fagiolo. Sarebbe stata troppo lunga, la settimana e puoi testare giocatori come fantacci Pirrello Piscopo Merola eccetera.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.