Dopo aver goduto di una piccola pausa, gli azzurri torneranno oggi in campo per proseguire il loro percorso di avvicinamento alla stagione. Di fatto questa è l’ultima settimana in cui all’orizzonte non ci sarà la partita di campionato, e sarà una settimana importante per andare a migliorare ancora quegli aspetti che ad oggi non convincono totalmente Alessio Dionisi. Giusto, come il tecnico sta facendo, non esaltarci troppo in questa fase della stagione, ma giusto anche riconoscere che il lavoro del gruppo sta facendo vedere cose molto interessanti e, al di la di tutto, c’è la piena visione di una squadra coesa che ha voglia di lottare su ogni pallone. Non sappiamo come stanno le altre, e l’Empoli quest’anno deve partire con un profilo basso e tanta umilità, ma quanto detto sopra non è assolutamente poco ed in questo c’è sicuramente – oltre alla buona volontà dei ragazzi – il lavoro di questo giovane mister.

Si lavora con un mercato ancora aperto, anche se non saranno tante le movimentazioni che vivremo di qui almeno all’inizio del campionato (ricordiamo che il mercato chiude il 5 Ottobre), ma qualcosa ancora c’è da fare e nuovi volti arriveranno. La squadra sembra però già nella testa del mister, ad oggi c’è un preciso undici titolare con il nodo trequartista ad essere al centro delle attenzioni. Anche per via degli impegni che hanno portato Bajrmi lontano dal ritito, Moreo viene adesso quasi stabilmente provato dietro le punte ed i risultati sono onestamente soddisfacenti. In questo non è quindi da escludere che si possa provare anche a far agire lo svizzero in un’altra porzione di campo, per esempio da interno di centrocampo. Supposizioni, quel che conta è avere all’arco il maggior numero di frecce per poter poi cambiare pelle anche in corso d’opera.

Due giorni di allenamento e poi ci sarà un nuovo test contro la Primavera della Sampdoria, mercoledi a Montelupo. Magari l’occasione per testare con più attenzione e con un maggior minutaggio le seconde linee che quando messe dentro dal mister hanno fin qui sempre risposto presente. Non è da escludere che quello con i giovani blucerchiati non sia l’ultimo impegno prima della partita ufficiale di Frosinone – oggi dovremo conoscere anticipi e posticipi – che battezzerà la stagione. Come detto non sarebbe nemmeno giusto fare troppi complimenti in questo momento, forse non sarebbe nemmeno poi cosi un bene che adesso tutto fosse perfetto, ma la strada imboccata ci sembra quella giusta ed è papabile (ne converrà chi ha avuto modo di assistere a qualche allenamento) che c’è un clima ben più sereno e positivo e si sa quanto questi fattori siano fondamentali in qualsiasi contesto.

33 Commenti

  1. Non ci facciamo infinocchiare con le belle prestazioni. La squadra è largamente incompleta, le prestazioni sono venute contro squadre o di C oppure a inizio preparazione (Parma). E comunque molte squadre di B stanno facendo partitoni contro medio basse di A.
    L’entusiasmo ad oggi è quantomai immotivato.

  2. Non è l’entusiasmo che si respira al di fuori della squadra, cioè quello dei giornalisti locali e dei tifosi la cosa più importante, ma quello che deve essere nelle teste dei giocatori. Giocare con voglia, per divertirsi, per migliorarsi, per aver modo di farsi notare anche da squadre importanti e mai mollare se qualche volta da titolare ti ritrovi in panca. Poi è chiaro che l’entusiasmo, se la squadra gira, arriva anche nel tifoso, ma purtroppo finché di pubblico negli spalti non c’è ne sarà, il tifoso non potrà riversarlo, sul campo, a favore dei giocatori. Direi che dopo la sconfitta interna (ma credo che il fattore campo, senza i tifosi, non inciderà più di tanto) con il Pontedera, la squadra a comunque tirato fuori gli artigli e con buonissime prestazioni, quindi meglio veder migliorare una squadra che l’opposto. Nessuno ci da per favoriti, la società lo conferma e i tifosi NE DEVONO PRENDERE ATTO! Tutto quello che viene oltre ad una salvezza tranquilla va ritenuto un successo.

    • Esatto. Come l’anno scorso abbiamo giudicato negativo il campionato considerando quale era l’obiettivo della società, quest’anno dobbiamo dare giudizi tenuto conto dell’obiettivo dichiarato, che è la parte sinistra della classifica e la valorizzazione dei giovani.

  3. Proprio adesso ho visto un servizio Perugia-Modena di pallavolo e se non sbaglio con 1000 spettatori e naturalmente in ambiente chiuso. Allora mi chiedo perché nel calcio non si permette nessun tifoso seppur all’aperto. E sarebbe anche l’occasione di togliere tutti i controlli prima di arrivare ai tornelli che non fanno altro che ammassare la gente una accanto all’altro. Magari si potrebbe aprire i tornelli anche un’altra ora prima. Insomma anche un migliaio di tifosi potrebbero starci al Castellani. Troppo rischio? Ok allora chiudi TUTTO e non solo gli stadi.

    • …eh, ma Briatore avrebbe smosso mari e monti se gli tenevi chiuso il Billionaire……oppure saltavano le apericene….o le feste sulla spiaggia…….condivido con te sai. Purtroppo però, ti dicono che queste sono attività che devono stare aperte per far funzionare il turismo, mentre gli stadi possono benissimo stare chiusi, tantopiù che le società, ormai, non dipendono certamente dagli introiti del botteghino; già per le grandi è così, figurati per la nostra.

    • giusto devono trovare la voglia e il coraggio di riaprire anche a capienza ridotta.
      non si rendono conto che per le big di seria a fa poca differenza ma per le piccole realtà avere pubblico e introiti dalle campagne abbonamenti è fondamentale.

  4. …ci son rimasto di mxxxa….stamane mi son svegliato meglio del solito, con l’entusiasmo di entrare nella settimana d’inizio campionato……poi vengo a sapere che si parte il 26, mi son confuso con la A….uff

  5. Come fai a non fare lanci lunghi se in regia gioca Stulac che ha un piede passabile ma è lento. Il gioco di squadra lo deve mettere in grado di fare i lanci, per il fraseggio stretto non ha la rapidità necessaria. Comunque il campionato del Parma comincia una settimana prima del nostro.

    • Sono d’accordo: confesso che a me Stulac piace molto poco. Dovunque lo metti. E purtroppo sono sicuro di non sbagliarmi, anche se mi piacerebbe sbagliarmi.

  6. Con l’attacco che abbiamo, se solo Dionisi riuscirà a dare una buona organizzazione difensiva alla squadra, potremo divertirci quest’anno.

  7. Manca un terzino sx dato che Terzic non è pronto ,Nannelli gli faceva girare la testa ed ha commesso ingenuità che in b ti perdonano poco,un mediano fisico smista palloni e d’esperienza ed un centrale(Se Nikolau pesticcia col pallone come contro la Lucchese e glielo fregano,con una ripartenza ci fregano senza pietà).
    Spero nel mister e che non si limiti a sfruttare le risorse che ha ma che chieda a gran voce ciò di cui ha bisogno..

    • Bravissimo Nicola, ci sono alcune criticità che devono essere risolte con il mercato. Ci vogliono Parisi, un centrale difensivo e due mezzale (dando per scontato che Ricci vada via). Poi a gennaio valuteremo se il rilancio di Stulac è riuscito (o eventualmente se Damiani sarà stato in grado di soffiargli il posto…)

      • Scusa tu hai bocciato Terzic ed hai detto che ci vuole Parisi…ma questo Parisi lo hai visto giocare?…l’hai seguito in campionato?…che informazioni hai per dire che è meglio di Terzic?…non voglio assolutamente essere polemico ma faccio solo per capire!…

        • Non l’ho seguito i’magico, non seguo mai nessun giocatore io, sparo a caso nel mucchio, infatti non ne prendo mai una, ad esempio dico che Sierralta è un flop e invece era un top ….

  8. Ma Casale , Parisi e Cambiaso si sono persi per strada?
    Se siamo vicini sarebbe meglio averli il prima possibile per poterli valutare ( o almeno vedere da buon tifoso curioso) in campo nei test amichevoli.
    Speriamo non siano sfumati ormai ci avevo fatto la bocca.

    • Sul Tirreno di oggi c’è scritto che su Parisi l’offerta è arrivata a 500.000 ma col giocatore subito a Empoli.Su Cambiaso c’è stata una battuta d’arresto col Genoa..

  9. Sappiamo che sarà un campionato equilibrato, con un livello superiore agli anni scorsi.
    Potrà esserci la solita squadra che scappa e quella che resta più indietro, per il resto mi aspetto una classifica molto corta che farà stare contemporaneamente a ridosso dei playoff e dei playout.
    Sarà bene farsi trovare il più possibile pronti ed attrezzati per entrambi gli scenari…….

  10. La squadra è buona ma il campionato è lungo. Dunque se vanno bene tutti, ovvero i Terzic, i Moreo trequartista, lo Stulac centrale, è altresì vero che ce ne vogliono altri. Senza escludere Damiani Viti eccetera che per forza di cose e di giornate da disputare sono ufficialmente nella mischia.

  11. Da Avellino si susseguono notizie in parte discordanti….secondo alcuni Parisi avrebbe già firmato un contratto triennale con l’Empoli, secondo altri un quadriennale….secondo alcuni sarebbe stato preso a titolo definitivo e arriverebbe subito a Empoli, secondo altri sarebbe lo stesso giocatore a voler restare ad Avellino per un’altra stagione….quando al lato economico, qualcuno parla di un’offerta di 370.000 euro pagabili in due anni che gli irpini avrebbero accettato, altri sostengono che la cifra si attesti tra i 400.000 e i 500.000 euro oltre bonus vari….boh

  12. Bisogna mettersi nella capoccia che questo sarà un campionato anomalo, almeno fino a che gli stadi saranno vuoti. Difficilmente conterà il fattore campo se non per il fatto che è il tuo campo e ci giochi spesso. Quindi ogni partita verrà giocata senza nessuna remora da parte della squadra che gioca fuori casa. E forse in alcuni casi andrà tutto a vantaggio nostro visto che i tifosi di diverse squadre son più numerosi di noi. Non credo che manchi molto a questa squadra per ambire ad un campionato di ottima qualità. La Mantia, Mancuso, Bajrami, Bandinelli, Fiamozzi, Zurkowski, Brignoli, Stulac, Romagnoli, Antonelli (se finalmente finisse questo calvario di infortuni) non mi sembrano proprio gli ultimi arrivati e contandoli già parliamo di 10 probabili titolari. Qualche giovane interessante c’è e di sicuro qualcun’altro uscirà fuori. Quanto a Terzic, prima di giudicarlo, non sarebbe meglio fargli giocare qualche altra partita e magari fargli raggiungere il pieno della forma? È stato praticamente un anno senza giocare nella Fiorentina, vogliamo dargli il tempo di ritrovare il ritmo partita invece di giudicare i giocatori in maniera fin troppo frettolosa?

    • Terzic non è questione di forma…ma d’esperienza.SI applica e corre pure,ma anche contro la Lucchese mi ha dato la sensazione di essere incerto sul posizionamento…Può essere tenuto come rincalzo ma se Antonelli nn da garanzie ce ne vuole un altro…

      • Quando la tua sensazione diventerà una certezza allora sarà bene riparare e prendere un altro terzino per fare il titolare, ma fino ad allora diamogli tempo e soprattutto c’è un allenatore che lo sta valutando. Di sicuro, se per esempio arrivasse Parisi che si fa? Teniamo 3 terzini? Spediamo Antonelli? Rispediamo al mittente Terzic? È chiaro che Terzic ha giocato niente l’anno scorso, ma non è detto che una riserva che non ha giocato a Firenze non vada bene poi per l’Empoli. Non è un giocatore che viene da 30 partite in A o in B e quindi ribadisco, diamogli tempo e non pensiamo che se un frugoletto come Nannelli qualche volta lo ha messo in difficoltà (Nannelli ha fatto lo stesso quando è stato spostato a sinistra)… non possa in seguito essere bravo anche sui tipetto svegli e rapidi. I brevilinei spesso essendo velocissimi ti mettono in difficoltà ma non mi pare che poi il Lucchese abbia fatto sfaceli. Appena entrerà nei meccanismi si vedrà un Terzic diverso che tra l’altro mi sembra un giocatore piuttosto tecnico e che sa crossare molto bene. Parere personale naturalmente!

        • La mia valutazione è meramente teorica..Partiamo dal presupposto che io una scommessa come prendere un quasi esordiente in B ,e dicendo questo spero di venir sconfessato e che si riveli un buon giocatore,non l’avrei fatta in quel ruolo,dato che se non sai difendere o nn hai l’esperienza che colma le tue lacune,esponi la difesa a delle belle imbarcate..Magari come ala o punta centrale potevo anche mettere nel computo una buona base di rischio.Ma te considera che quest’anno giochi con squadre con un buon tasso d’esperienza e malizia x la categoria..Ovviamente parto dal presupposto che Antonelli,come sarà molto probabile giochi davvero poche partite,perchè magari fatto subentrare gradualmente può darsi anche che riveli qualità inaspettate.Ma allo stato attuale,qua si tratta di buttarlo subito nella mischia e da mie impressiono,ripeto ma spero tanto di sbagliarmi,non mi sembra pronto.
          P.s ce l’hanno dato in prestito secco,ergo se non gioca a gennaio nulla vieta che se lo possano riprendere x girarlo ad altra squadra..

  13. Una volta … si diceva che incontrare una squadra di C, durante il precampionato, non è mai facile perchè di solito son squadre che entrano prima degli altri in forma … magari perchè hanno carichi nelle gambe inferiori …. e difatti nelle varie amichevoli ma anche nelle varie coppe Italia disputate (quando la Coppa Italia era la Coppa Italia e le big di A giocavano fin dalla prima fase) ogni tanto qualche squadra di A veniva eliminata da squadre di C. Questo per dire … che non sottovaluterei troppo la prestazione degli azzurri contro la Lucchese e i miglioramenti evidenti avuti in questa partita e in quel di Parma … D’ altra parte proprio la partita con il Pontedera dimostra che nel precampionato incontrare squadre di C ti può far fare anche qualche brutta figura. Per quel che riguarda la squadra mi pare che comunque sia attrezzata per fare un buon campionato … siamo più o meno la squadra dell’anno scorso … ma con un allenatore che sembra sapere il fatto suo …certo però che il fatto suo lo deve riportare sul campo facendo intravedere finalmente … un gioco … quel gioco che è da un pò di tempo che non vediamo più. Incominciamo da quello e da cosa può nascere cosa ……..Qualche altro tassello ancora manca, ma non è detto che andrà a fare il titolare per forza …. Da dire che se Parisi è bravo non ci guadagnerà niente a restare un altro anno in C …COSA DOVREBBE DIMOSTRARE? E la mia domanda sorge spontanea …. ” Ma se un giocatore come Parisi che viene considerato uno dei giovani più interessanti della C (Categoria che non disprezzerei troppo e dove si può trovare il giovane interessante e di prospettiva) costa intorno ai 400/450 mila euro perchè non pescare di più in questa categoria invece di buttare soldi per giocatori che forse prima pensano agli stipendi e poi a giocare? (NON TUTTI NATURALMENTE)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.