Gli azzurri escono dalla nebbia ed annichiliscono la Reggina: 3-0 al Castellani

    70
    EMPOLI3
    REGGINA0

    46′ Mancuso; 58′ Matos; 81′ Olivieri

    L’Empoli torna al successo e lo fa annichilendo la Reggina con un 3-0 che ci sta tutto e che palesa la netta superiorità degli azzurri rispetto agli avversari di giornata. Tutto nel secondo tempo, ma già nel primo era stato evidente il divario tra le due squadre in campo con l’Empoli ad esser stato poco cattivo sotto porta. La ripresa si apre subito con il gol di Mancuso che spiana la strada al successo che viene meritatamente arrotondato dai gol di Matos e di Oliveri. Anche nei nomi dei marcato un segnale. Si voleva dare un segnale dopo il passo falso di Venezia e lo si è dato come meglio non si poteva, giocando la solita gara di sostanza, grande attenzione in fase di non possesso e ripartenze micidiali. Una gara preparata molto bene e che da la dimensione – mai ce ne fosse stato bisogno – di come questo gruppo sta a livello mentale. Ottima gara di Nikolaou, in passato beccato per alcuni errori, e bel segnale anche di Matos che è uscito alla distanza. Di fronte una Reggina dalla quale, forse, ci si aspettava anche qualcosa in più ma poco importa, quel che conta è lo stato di saluto dell’Empoli. Il successo odierno riproietta gli azzurri in testa alla classifica anche se per adesso i piedi sono ben piantati per terra!!!

    EMPOLI (4-3-1-2) : Brignoli; Fiamozzi, Nikolaou, Romagnoli, Terzic (82′ Cambiaso); Ricci, Stulac (87′ Damiani), Bandinelli; Bajrami (82′ Haas); Matos (68′ Olivieri), Mancuso (82′ La Mantia).

    A Disp: Furlan, Pratelli, Casale, Zappella, Zurkowski, Pirrello, Parisi.

    Allenatore: Alessio Dionisi

    REGGINA (3-4-1-2) : Guarna, Loiacono, Gasparetto, Rossi; Delprato (65′ Situm), Bianchi (74′ Vasic), Crisetig (65′ De Rose), Di Chiara, Bellomo (65′ Mastour); Denis, Rivas (46′ Folorunsho) .

    A Disp: Farroni, Cionek, Stavropoulos, Rolando, Marcucci, Peli, Liotti.

    Allenatore: Domenico Toscano.

    ARBITRO: Sig. Calvarese di Teramo. Assistenti: Pagliardini/Ruggeri

    AMMONITI: 20′ Terzic (E); 22′ Crisetig.; 35′ Bianchi (R); 38′ Delprato; 47′ Folorunsho (R); 88′ Cambiaso (E)

    LIVE MATCH

    93′ – Finisce con il meritatissimo risultato di 3-0 per gli azzurri, vittoria facile contro una squadra nettamente inferiore.

    90′ – Saranno 3 i minuti di recupero.

    89′ – Calcia Di Chiara, deviazione in angolo di un nostro difensore.

    88′ – Ammonito Cambiaso per fallo su Folorunsho al limite della nostra area.

    87′ – Ultimo cambio per Dionisi: Damiani per Stulac.

    86′ – Ci prova Bandinelli dalla media distanza con palla nettamente fuori.

    82′ – Cambi per l’Empoli: fuori Mancuso, Bajrami, Terzic, dentro vanno La Mantia, Haas e Cambiaso.

    81′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL Olivieri cala il tris!!!! L’attaccante azzurro riceve da Ricci in area, fa fuori un avversario, è solo davanti al portiere ed è rete!!!!

    79′ – Punizione per la Reggina a 30metri dalla porta, posizione centrale. La toglie di testa Mancuso sul tiro da fermo.

    77′ – Bel rasoterra di Oliveri ad incrociare, la palla viene deviata da un difensore e si spegne a pochi centimetri dal palo alla destra del portiere. Niente dalla bandierina.

    76′ – Cross di Fiamozzi, testa di Situm ed angolo per gli azzurri. Calcia Stulac, di pugno Guarna.

    75′ – Slalom di Terzic che entra in area, il tiro purtroppo non è all’altezza dell’azione ed esce sopra la traversa.

    70′ – Gran lavoro di Bandinelli, palla per Bajrami che calcia dal limite, Guarna si deve distendere per parare il tiro.

    68′ – Primo cambio per gli azzurri: Olivieri per Matos

    66′ – Matos guadagna l’ottavo angolo per l’Empoli, discesa sulla sinistra. Calcia Stulac, la toglie Gasparetto.

    63′ – Bel tiro di Bellomo ad incrociare da dentro la nostra area, la palla esce di non molto alla destra di Brignoli.

    61′ – Calcia Stulac, deviazione della barriera e palla in corner. Stulac batte dalla bandierina cercando la porta, di testa la toglie Folorunsho appostato dentro la porta.

    60′ – Bella azione corale dell’Empoli, palla a Matos che viene messo giù a due passi dalla lunetta d’area di rigore. Punizione interessante.

    58′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL raddoppia l’Empoli con Matos. Pallontetto perfetto di Ricci, il brasiliano arriva da dietra e supera due difensori reggini, è in gioco, va da solo davanti a Guarna e non sbaglia.

    56′ – Destro rasoterra di Ricci dal limite, la palla esce alla destra del portiere senza pensieri.

    55′ – Di petto Terzic mette in angolo su una sfera che arrivava in area da sinistra. Calcia Bellomo, testa di Denis sopra la traversa.

    54′ – Folorunsho scende a sinistra, palla dentro, ci arriva Bellomo che di piatto va pianissimo e viene anticipato da Nikolaou. Azione pericolosa, per fortuna Bellomo è andato sulla palla con la forza di un bradipo.

    51′ – Non si chiude un triangolo tra Folorunsho e Bellomo sulla nostra trequarti.

    49′ – Punizione per la Reggina con palla poco più avanti del centrocampo. Bianchi la mette dentro, Brignoli svetta e con la mano aperta libera l’area. C’è anche fallo sul portiere.

    47′ – Ammonito Folorunsho per fallo su Fiamozzi.

    46′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL Mancuso di testa (appostato sul secondo palo) raccoglie di testa su cross di Bandinelli partito da sinistra. Uscita di Guarna da ringraziare.

    2° Tempo

    45′ – Finisce il primo tempo sullo 0-0. Empoli assoluto padrone del campo ma i pericoli portati alla porta di Guarna sono stati davvero pochissimi (un solo tiro nello specchio) in virtù di quanto prodotto.

    43′ – Contropiede azzurro chiuso da una botta di Stulac che si ferma sul corpo di un difensore reggino appostato al limite dell’area.

    43′ – Calcia Bellomo, palla sulla barriera.

    42′ – Fallo di Ricci su Bellomo e punizione Reggina ai 20metri in posizione centrale.

    40′ – Loiacono chiude Bandinelli in angolo. Calcia Terzic, libera la difensa calabrese.

    38′ – Ammonito Delprato che trattiene Ricci.

    37′ – Denis parte a sinistra, cerca Rivas, passaggio sbagliato e Brignoli la fa sua.

    36′ – Stulac la scodella in area, arriva una maglia bianca che anticipa tutti in corner. Angolo battuto male e Reggina che sbroglia.

    35′ – Ammonito Bianchi che da tergo stende Bandinelli. Punizione ai 25metri centrale.

    34′ – Stulac dal limite la mette in mezzo ma è un passaggio per il portiere avversario.

    33′ – Bianchi cerca Denis ma i due non si capiscono e recuperiamo noi la sfera.

    30′ – Buona chiusura di Terzic, prende anche fallo, su Rivas.

    28′ – Fallo su Stulac a centrocampo, si riparte con una punizione azzurra.

    27′ – Stulac lungo per Mancuso, il 7 azzurro ci arriva male ma riesce a far da sponda per Matos, l’ex Udinese al tiro da buona distanza: palla alle stelle. Male!

    26′ – Ricci prova il tiro dal limite, lo chiude Di Chiara.

    24′ – Attacca a destra l’Empoli con Matos ed arriva un altro angolo. Batte Stulac, la palla si impenna e Guarna abbranca la sfera.

    23′ – Calcia la punizione Stulac che colpisce la schiena di un difensore e trova un angolo. Sul tiro dalla bandierina, di pugno sventa Guarna.

    22′ – Ammonito Crisetig che commette fallo su Bajrami che stava spingendo a sinistra.

    21′ – Mancuso va al tiro a giro, da destra verso sinistra: palla nettamente fuori sul secondo palo.

    20′ – Ammonito Terzic che strattona Delprato

    19′- Gasparetto di testa mette palla in angolo dopo un cross da sinistra di Bandinelli. Niente dalla bandierina.

    17′ – Reggina pericolosa, cross da sinistra di Di Chiara da sinistra, Delprato va a botta sicura di piatto e da solo, palla clamorosamente e fortunatamente fuori.

    13′ – Ricci trova il primo angolo per gli azzurri. Calcia Stulac ma c’è un fallo in attacco ed è tutto fermo.

    10′ – Risponde l’Empoli con Mancuso che ci prova calciando poco fuori dalla lunetta d’area di rigore, il tiro è smorzato da un difensore calabrese e finisce tra le braccia di Guarna.

    9′ – Calcia ancora Bellomo, la toglie Romagnoli, ci arriva Di Chiara che dal limite spara a rete con palla messa sopra la traversa.

    8′ – Romagnoli chiude su Rivas in angol. Il 99 della Reggina era entrato pericolosamente dentro la nostra area. Calcia Bellomo, testa di Matos che per poca non entra in porta, ma per fortuna esce ed è ancora angolo.

    6′ – Cross di Fiamozzi da destra, palla che non viene raccolta da nessuno e si perde sul fondo.

    3′ – Bellomo va al tiro dai 25metri, la sfera esce nettamente sopra la traversa.

    1′ – Bajrami apre a sinistra per Bandinelli che dal limite va al tiro: la palla sfiora il secondo palo ma esce.

    0′ – La Mantia in panchina per un leggero affaticamento, dentro Matos. Già detto ieri dell’assenza di Moreo con quindi Bajrami che torna dietro le punte. Ricci preferito ad Haas e Nikolaou a Casale.

    1° Tempo

    70 Commenti

    1. Mancuso troppo isolato, Bajrami e Matos impalpabili ….. partiti bene, ma ora ci siamo afflosciati. Ma Terzic da due partita a questa parte che ha?

    2. Stiamo giocando davvero male, poche idee e giocatori in calo rispetto alle prime partite della stagione. Loro stanno chiusi e bisogna stare attenti alle ripartenza seno’ si rischia pure di perdere. Ci vorrebbe uno come Zurkowsky per dare un po’ di verve.

    3. Partita mediocre, fortuna per noi che manca Menez ….. loro sono fatti della stessa sostanza del Pescara e picchiano come dei fabbri ….. Mancuso soffre di solitudine, Bajrami e Matos impalpabili e il centrocampo mi sembra senza idee …. rispetto alle partite con SPAL e Pisa mi sembra di vedere un’altra squadra. Manca terribilmente Moreo e La Mantia che non sarà bello da vedere ma porta via da solo mezza difesa.

          • Ho commentato il primo tempo, guarda il commento al secondo!!!!
            Ho detto “Empoli concreto, solido, cinico. Vittoria da grande squadra, ma la Reggina è squadra da ultimi posti” ….. sei contento!!!!

            • Quindi si è vinto solo perchè con la Reggina era scontato …. perchè è una squadra da ultimi posti? Mah … mi pareva che avesse 7 punti e che ne avesse persa una immeritatamente con la Spal dopo aver sbagliato anche un rigore …. e che un pò tutti la ritenessimo una squadra insidiosa e con giocatori esperti … tanto che la vittoria non era proprio scontatissima … E invece è una squadra da ultimi posti ….Ma una volta dare i giusti meriti agli azzurri …mai?

      • Il Pescara se non erro è ultimo e la Reggina ha vinto 1 sola partita in 7 giocate.
        Contro SPAL e Pisa grandi partite, comunque nessuno rinnega i meriti dell’Empoli !!!!

    4. Ottimo primo tempo di Nikolau, ma Matos gettato nella mischia non ha fatto male: molte punizioni prese, generosità infinita, impreciso sotto porta, ma anche Mancuso per ora è stato impreciso sotto porta.
      A me comunque nel complesso l’Empoli non mi è dispiaciuta.

    5. Bandinelli quando è in giornata è assolutamente un giocatore di categoria superiore! Grande Filippo, doppio passo e cross al bacio per Mancuso.

    6. Grande matos 2-0 per noi sono piacevolmente sorpreso da nikolau, ero allo stadio nello 0-0 col monza e aveva commesso un sacco di errori soprattutto di impostazione, oggi sta facendo, almeno finora, una buona partita forza azzurri che fatica non poter essere allo stadio e che tristezza lo castellani vuoto.

    7. …prima di commentare la partita ed i giocatori bisognerebbe attendere almeno il 75’ …sennò si rischiano delle figure meschine
      1’ tempo sonnacchioso e svogliato …nel 2’ tempo NoN c è stata partita ,
      Ricci , Bandinelli ,Stulac perfetti , la difesa tutta senza sbavature , le punte hanno segnato tutte …..
      L unico sotto media e’ stato Bajrami , iL giocatore che può essere importante in futuro è Matos ,
      ha dei numeri che portano a far ammonire tanti giocatori avversari ed ad essere utilissimo nel gioco Venezia è stato un errore di percorso

    8. Bravi a non innervosirsi ,quando ci hanno presi a pedate , la benzina prima o poi la dovevano finire ,
      Bandinelli ,Romagnoli, Nikolau ,Stulac, meglio in campo

    9. Scusate, se non ricordo male,oggi si sarebbe dovuto giocare con le maglie del centenario? Al di là del bello o brutto chi lo sa perché sia stato cambiato idea? Tra l’altro la reggina ha giocato in bianco con la maglia da trasferta

    10. Ovvia chi commentava all’inizio poteva attendere il risultato……tutti zitti i gufacci e criticoni??? Forza Azzurri

    11. Quante chiacchiere senza senso …. ma che abbiamo sofferto qualcosa nel primo tempo? E MATOS .. E RICCI E QUESTO …E QUELLO …. Ve lo dico con tutto il cuore ….ma andate a vedere l’Avane quando ricominceranno i campionati minori. LE PARTITE DURANO 90 MINUTI e il 3-0 rispecchia la superiorità della squadra azzurra.

    12. Siamo parecchio , ma parecchio meglio dell’anno scorso. Piu’ concreti e determinati. Ci sara’ da divertirsi . E guardate che la Reggina non e’, perlomeno sulla carta , una squadra tanto scarsa così come e’ sembrata oggi

    13. Spesso ho criticato Ricci e Nikolau, ma oggi sono stati i migliori in campo.
      Segnale importante con un attacco privo di Moreo e La Mantia.
      Segno che questa squadra, vada come vada, è forte per la categoria e soprattutto
      messa bene in campo.
      Avanti cosi

    14. La Reggina è poca roba, il Pescara idem, il Venezia pure, la Spal uguale, il Pisa è scarso e così via….ma non sarà che qualche merito lo abbiamo anche noi nel ridimensionare gli avversari?

    15. Perché non riusciamo a valutare le cose senza farci condizionare dal risultato? Nel primo tempo zero tiri in porta. Anche voi di PE scrivete ” dopo un brutto primo tempo Empoli scatenato nella ripresa” così si è svolta la gara. Male nel primo e molto bene nella ripresa dopo averla sbloccata. Non è gufi o roba del genere. È la realtà. Zero tiri e il solito centrocampo lento. Poi tutto ok. Perché siccome s è vinto 3 0 dobbiamo dire che anche nel primo tempo s è giocato bene. Oggi ok la difesa è Nikolao in particolare

      • E’ il caso comunque di ricordare che in campo ci sono anche gli avversari. Che possono avere il merito di non farti giocare o di rompere le tue trame. Ricordiamoci poi che la nostra è una squadra da secondo tempo, e probabilmente abbiamo perso con il Venezia perché non c’è stato un secondo tempo.

      • Bravo massy, sono fenomeni da tastiera io commento quello che vedo e il primo tempo non si è giocato, poi se il secondo si gioca meglio dico che il secondo si è giocato bene, e che Ricci a giocato da 8 ma il primo da 5,5

        • Se il primo tempo non si è giocato … si presuppone allora che l’abbia fatto la Reggina e che quindi ci ha messo in seria difficoltà ….. I fenomeni da tastiera son quelli che sentenziano giocatori e partita dopo solo 20 minuti, 30 minuti o 45 minuti … Nessuno dice che abbiamo creato tanto e che tutti si son messi in bella mostra …ma c’è da dire che da un certo punto del primo tempo abbiamo preso la partita in mano e la Reggina è sparita dal campo e si e rintanata in difesa facendo un sacco di falli che le son costate diverse ammonizioni. Non esiste comunque primo o secondo tempo … esistono le partite … e le partite durano 90 minuti e le prestazioni vanno valutate per quanto dura una partita. Magari giocavi un primo tempo da favola … segnavi 3 goal e parecchi avrebbero detto che avevamo fatto un partitone e che nel secondo tempo avevamo giocato peggio ( non male …perchè per giocare male anche oggi avrebbe dovuto giocare bene la Reggina …. ma non è stato così) solo perchè sul 3-0 ci siamo giustamente rilassati (senza subire niente però …). Quindi valutiamole per intero le partite perchè spesso se non rendi al massimo bisogna dar merito anche agli avversari e la Reggina mi pare che venisse da una serie di partite giocate piuttosto bene.

    16. Grande prestazione veniamo sempre fuori nel secondo tempo. Squadra molto fisica e preparata ottimamente atleticamente e molto forte mentalmente rispetto all’empoli di andreazzoli che aveva una base tecnica nettamente superiore ma finivamo le partite sempre in affanno anche se spesso avevamo due tre di vantaggio. GRANDE DIONISI…..

    17. Nessuno, e dico nessuno, non ha notato una qualità che ha (al momento) la squadra quest’anno.
      Ovvero quello della pazienza, del saper attendere, nel macinare e macinare continuamente il proprio gioco, indipendentemente se è in vantaggio, ma sopratutto quando ancora la partita non si è sbloccata o, addirittura, quando è sotto nel punteggio.
      Questo vuol dire avere personalità, credere nelle proprie idee e nella propria forza.
      Una specie di convinzione, come a dire, “io ti lavoro ai fianchi, con calma, costanza, conscio che tanto, prima o poi, la mia qualità mi farà segnare”.
      Questo avveniva col Maestro e col Nonno…

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here