EMPOLI2
CHIEVO2

13′ Mancuso, 52′ De Luca, 60′ Mancuso, 81′ Margiotta

Finisce in parità la gara di recupero contro il Chievo, un punto, un passo che avvicina alla meta e che mette in mano agli azzurri il primo match point che verrà giocato ad Ascoli. Alla fine, come detto, è pari, un 2-2 che lascia un po’ di amaro in bocca visto che per due volte andiamo avanti e per due volte veniamo ripresi con due gol in cui ci sono disattenzioni difensive importanti. L’Empoli la gioca bene, ma come già successo più volte in stagione non si riesce a chiudere il match e c’è da accontentarsi del punto che però a questo punto fa cumolo e va bene. Doppio Mancuso per gli azzurri, due gol da attaccante vero per il 7 che adesso vede addirittura quota 20 come tutt’altro che impossibile. Per il Chievo in gol De Luca e Margiotta. Nel finale arriva un cartellino rosso a Romagnoli che commette un fallo per gioco pericoloso ma nei minuti finali, seppur con l’uomo in meno, la squadra tiene e mantiene viva l’imbattibilità che arriva a ventotto gare. Meno quattro alla fine, ma il sapore della serie A è sempre più forte

EMPOLI (4-3-1-2) :Brignoli; Sabelli, Casale, Romagnoli, Parisi; Haas (87′ Nikolaou), Stulac, Zurkowski (66′ Ricci) ; Bajrami (83′ Moreo) ; La Mantia (83′ Olivieri), Mancuso (66’Matos)

A Disp: Furlan, Terzic, Crociata, Olivieri, Fiamozzi, Bandinelli, Damiani, Pirrello.

Allenatore: Alessio Dionisi

CHIEVO (4-4-2) : Semper; Mogos, Rigione, Gigliotti, Cotali; Canotto (75′ Fabbro) Palmiero, Obi (65′ Di Gaudio) Garritano (65′ Viviani); Ciciretti (76′ Mariotta) De Luca (75′ Djordjevic)

A Disp: Seculin, Bragantini, Zuelli,Renzetti, Vaisanen, Pavlev, Bertagnoli,

Allenatore: Alfredo Aglietti

ARBITRO: Sig. Piccinini di Forlì. Assistenti: Affatato/Robilotta.

ESPULSO: 85′ Romagnoli (E).

AMMONITI: 26′ Mancuso (E), Ciciretti (C), 69′ Cotali (C), 93′ Fabbro (C)

LIVE MATCH

95′ – Finisce 2-2 un pari stretto per quello visto in campo, un Empoli che avrebbe dovuto chiuderla ma alla fine è un altro passo verso la A.

93′ – Ammonito Fabbro per simulazione in area azzurra, trattenuta presunta di Moreo.

90′ – Saranno 5 i minuti di recupero

89′- Pescato in posizione di fuorigioco Fabbro.

87′- Corre ai ripari Dionisi, Nikolaou per Haas

85′- Intervento completamente fuori tempo di Romagnoli che stende Djordjevic, cartellino rosso per lui.

83′- Doppio cambio operato da Dionisi, Moreo e Olivieri per Bajrami e La Mantia

81′- Nuovo pareggio del Chievo Verona, cross da destra di Djordjevic a centro area Marotta in tutta solitudine con il tacco batte Brignoli

78′- Stavolta la punizione si procura l’Empoli. Stulac la scodella, respinge la retroguardia clivense

76′- Problemi per Ciciretti in seguito ad un fallo commesso da Ricci. Esce l’ex azzurro al suo posto Margiotta

75′- Altro doppio cambio per i clivensi Djordjevic e Fabbro per Canotto e De Luca

74′- Punizione da sinistra per il Chievo Verona, destro di Canotto ampiamente sopra la traversa.

72′- Pescato in posizione di fuorigioco Canotto, il quale aveva clamorosamente spedito la sfera sopra la traversa davanti a Brignoli.

71′- L’Empoli si mantiene alto portando il pressing nella metà campo avversario, De Luca se ne va al limite dell’area chiude in maniera efficace Romagnoli.

69′- Terzo ammonito nelle file del Chievo Verona, ne fa le spese Cotali.

65′- Nell’Empoli Ricci e Matos per Mancuso e Zurkowski.

65′- Il Chievo Verona effettua il doppio cambio Di Gaudio e Viviani per Garritano e Obi

63′- Angolo da destro per gli azzurri affidato a Stulac, sponda di Casale per Mancuso, il suo destro di prima intenzione sopra la traversa.

62′- Sull’altra sponda Mogos la scodella in area non trovando Garritano.

60′- GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL ancora lui Mancuso, raccoglie il suggerimento di Sabelli e con lo scavino supera Semper in uscita

58′- Gara spezzettata in questa fase, stavolta fallo commesso di De Luca su Stulac.

57′- Si procura un nuovo piazzato la compagine clivense.

56′- Punizione per l’Empoli fallo commesso ai danni di Stulac.

55′- Se ne va sulla sinistra Garritano, sul suo cross non arriva Ciciretti.

53′- Cross di Zurkoski troppo lungo per La Mantia.

52′- Pareggio del Chievo Verona, cross da destra di Canotto Casale non arriva sulla palla, De Luca da dentro l’area fa secco Brignoli

51′- Percussione di Bajrami il quale si intestardisce in un dribbling di troppo perdendo palla in area.

49′- Pescato ancora in posizione Canotto. Molto alta la retroguardia dell’Empoli.

48′- Pescato in posizione di fuorigioco di Canotto. Punizione in favore dell’Empoli.

47′- Incursione di Haas, perde un tempo di gioco facendosi anticipare da Gigliotti.

46′- Prende il via la ripresa. Cross di Cotali addomesticato in presa alta da Brignoli.

2° Tempo

46′- Si va all’intervallo con gli azzurri meritatamente in vantaggio sul Chievo Verona, decide al momento la rete di Mancuso.

45′- Assegnato un minuto di recupero.

43′- Spinge a sinistra Cotali la scodella in mezzo all’area, respinge Romagnoli di testa.

42′- Punizione per il Chievo affidata a Ciciretti, Brignoli risponde presente.

41′- Ciciretti ci prova dalla lunga distanza con palla a lato alla sinistra.

40′- Bajrami pesca Mancuso il quale lascia proseguire Parisi, si trascina oltre la linea di fondo.

38′- Punizione per l’Empoli calciata da Stulac respinge Mogos.

36′- Stulac dalla bandierina, palla in area respinta dalla difesa ospite, la mette dentro Mancuso respinto dalla retroguardia clivense.

35′- Finta di La Mantia per Mancuso, il suo passaggio di ritorno per l’ex Lecce che arma il destro alzato in angolo da Semper.

34′- Si procura ancora un corner il Chievo Verona, destro di Palmiero con palla sopra la traversa.

32′- Ciciretti dal limite dell’area spostato sulla destra arma il sinistro con palla abbondantemente sul fondo.

30′- La Mantia manda in verticale Bajrami il quale cincischia in area, scivola colpendo la palla con la mano. Punizione per gli ospiti.

28′- Sull’altra sponda angolo anche per il Chievo Verona. Ciciretti la mette in mezzo respinge Casale, poi lo stesso ex azzurro commette un fallo da dietro su Stulac.

27′- Si procura un corner l’Empoli. La scodella Stulac respinge la retroguardia ospite.

26′- Arriva il primo cartellino giallo del match, ne fa le spese Mancuso.

24′- Rimane contuso ad una caviglia Mancuso, sanitari azzurri in campo.

23′- Primo calcio d’angolo per il Chievo Verona. Dalal bandierina Ciciretti, deviazione aerea di Obi sopra la traversa.

22′- Si esaurisce in fallo laterale l’azione dei clivensi, troppo lungo il suggerimento di Canotto.

20′- Discesa di Casale sulla destra con palla che attraversa l’area, la prolunga Rigione.

18′- Punito l’intervento in ritardo di Mancuso su Cotali. Punizione in favore dei veneti.

16′- Anche stavolta non si alza la bandierina, De Luca sembrava in palese fuorigioco, poi l’arbitro fischia la punizione all’Empoli.

14′- Non si alza la bandierina del collaboratore di Piccinini, l’azione del Chievo si esaurisce oltre la linea di fondo.

13′- GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL di Mancuso abile a raccogliere il palo colpito da Zurkowski deponendo la palla con il piatto destro alle spalle di Semper

12′- Secondo angolo per l’Empoli di Stulac respinto dalla difesa ospite, poi Parisi spedisce a lato.

10′- Chiusura di Rigione su Casale, si chiude la retroguardia clivense.

8′- Pescato in posizione di fuorigioco Ciciretti. Si riparte con una punizione per l’Empoli.

7′- Buona chiusura di Sabelli poi Stulac cerca di innescare Mancuso.

6′- Ciciretti va via sulla destra, il suo cross sul secondo palo a cercare Garritano, il suo colpo di testa non inquadra la porta.

5′- Bajrami pesca La Mantia, la sua girata viene risposta poi Zurkowski manda alto sopra la traversa.

3′- Dalla bandierina Stulac, stacca in mezzo all’area Romagnoli, La Mantia non ci arriva in spaccata.

2′- Lungo lancio di Romagnoli a cercare La Mantia, il quale scarica sullo svizzero che si porta sul fondo, il suo cross viene alzato in corner da Semper.

1′- Il primo pallone viene giocato dal Chievo Verona, Casale interviene in anticipo su Obi.

0′ – Formazione che da continuità a quella vista con il Brescia con la scelta di Casale al centro della difesa.

1° Tempo

66 Commenti

  1. Io non capisco, una società e una realtà come l’ Empoli, un patrimonio del calcio italiano deve meritare uno stadio terribile come questo, poi il manto erboso sembra un campo di patate prima era uno dei migliori d Italia,, le curve frastagliate in ferro e la pista inguardabile…. Complimenti

  2. Partita bruttina, ma vantaggio meritato.

    Capitolo Stadio: quando inquadrano la Maratona, quella scritta EMPOLI che copre due soli spicchi su sei della Maratona, fa capire quanto siamo piccini, piccini…
    Guardate tutti gli altri stadi europei (guardate solo la curva dell’Atalanta):
    le scritte coprono tutto il settore.
    La scritta EMPOLI doveva occupare tutta la parte superiore; quella 1920 la parte inferiore.
    Rimango basito a volte da come fanno le cose…

  3. Volevano giocare alla pari con noi ma quando hanno capito che non ci sarebbe stata gara hanno ricominciato con le pedate.
    Zurkowski bene ma deve usare di più il cervello:si è incaponito troppe volte con Mogos che è ancora più grosso di lui senza mai passarla ai compagni.Peccato x La Mantia,ma non era facile,per lo meno non lo era per lui..
    Forza…io ci credo ancora nel tris.

  4. Appena è entra Ricci ho subito pensato che l’Empoli giocasse per il pareggio. E infatti così è stato. Non c’è niente da fare, il ragazzo è scarso e fortemente sopravvalutato. Ennesimo errore sul gol del loro pareggio.

  5. Ancora non s’è capito che come si mette mano al centrocampo con sostituzioni del ca…o si smette di giocare e si prende gol. Sarà la quindicesima volta che succede ancora Dionisi non l’ha capito. E’ duro sodo.

  6. Si muove la classifica, i ragazzi preferivano la vittoria e anch’io, ma il punto ci avvicina alla A.
    Oggi va bene anche così.

    • Se aspetti il Monza stai fresco… i giocatori brianzoli tengono così tanto alla serie A che li hanno beccati in otto a Lugano al casinò. A Salerno e con il Lecce ne prenderanno un cesto.
      A questo punto siamo costretti a vincere le prossime due…anche con 4pt ci ritroveremmo a giocarci la serie A diretta negli scontri con Salernitana e Lecce…certo avremmo sempre due risultati su tre a disposizione, ma dal punto di vista psicologico la situazione si ribalterebbe.

        • Te l’ho già detto…attento a non rimanerci male alla fine… fai tanto di non vincere ad Ascoli…o con il Cosenza…

          • Perché che ci levano i punti in classifica? No perché oggi s’ha una partita in meno da giocare e un punto in più sulla terza. Poi lo so che a te non parrebbe il vero di arrivare quarti, sennò passeresti da bischero anche dall’aria, ma non sarebbe la prima volta…

          • Questo era un recupero Quindi non hai una partita in meno hai le stesse partite delle altre squadre da giocare.

            Poi per quanto riguarda i punti di vantaggio…Salernitana e Lecce nelle prossime due fanno sei punti.. Se noi tra Ascoli e Cosenza ne facciamo quattro… ci ritroviamo la Salernitana a 5 punti e il Lecce a 4 punti.
            A a quel punto hai lo scontro diretto a Salerno che se lo perdi ed è più che probabile sia per il valore dell’avversario sia e la sua forza politica, ti ritrovi a giocare con il Lecce all’ultima giornata con un solo punto di vantaggio sui giallorossi e con due sulla Salernitana che però va a Pescara che sarà già retrocesso…e secondo te questa squadra avrebbe a quel punto di energie nervose per almeno pareggiare da partita con il Lecce…secondo me no.
            Quindi o si fanno 6 punti tra Ascoli Cosenza e si chiude il discorso…oppure bye bye serie A diretta… Certo ci sarebbero sempre i play-off, ma a quel punto con il peso della delusione sulle spalle saremmo tutt’altro che tra i favoriti.

  7. Partita rivedibile. Potevamo fare meglio. Li ho visti un pò spenti dopo i due vantaggi intervallati da un pareggio. Parisi voto 4. Romagnoli da 4. Non ho capito l’ingresso di Ricci con Bandinelli che avrebbe potuto dare un pò più di brio sulla sinistra. Festa rinviata comunque a sabato. Speriamo di vedere più entusiasmo e soprattutto di non accontettarci alla vittoria di misura.

  8. iniziamo a farci venire il braccino forse percio’ …punto importantissimo , nel 2′ tempo per la prima volta ho avuto paura di perdere la partita quest’ anno.
    Purtroppo quando entrano Ricci e Moreo inizia il casino , non reggiamo piu’ una palla e perdiamo le misure , se poi ci metti Romagnoli che fa’ 2 errori grossi e 2 ringraziamenti a Mancuso …oggi…..il pareggio e’ stato una manna
    Chievo squadra davvero rognosa con un 442 che ti faceva aprire la difesa ……ora 4 punti tra Ascoli e Cosenza e fine

  9. Comunque io non capisco perchè ogni volta che si toglie Bajrami si deve metter per forza Moreo, quando abbiamo Crociata, che secondo me è 4 volte meglio. Già il cambio Zurkiwsky Ricci ci aveva sbilanciato, poi se si mette anche quello che tecnicamente è il più scarso e legnoso gli si regala il centrocampo.

    • E’ da gennaio che la penso esattamente come te….Crociata lancia pressa ed ha visione di gioco come traquartista e come mezz’ala….
      Comunque si può sbagliare ma io avrei fatto cambi totalmente diversi oggi
      Bandinelli/haas
      Crociata/bairami
      Terzic/parisi
      E le punte alla fine
      Non avrei mai tolto Zurkosky nemmeno morto

  10. Ottimo punto contro una squadra ostica e rognosa, con un parco attaccanti niente male.
    Ventotto partite senza sconfitte, anche se a leggere la maggioranza dei commenti sembra si stia lottando
    per il 16-18 posto.
    Non vi capirò mai!
    Criticato persino Dionisi, fate tenerezza.

    • Sulla gestione del campionato no, assolutamente! Sulla partita di oggi, la critica ci sta. Sul 2-1 un doveva passa’ più uno spillo. Più un cross. Dionisi doveva blindarla. Come fece a Reggio Emilia.

  11. OGGI BASTAVANO DUE MOSSE SEMPLICI TOGLIERE PARISI E LA MANTIA , AGLIETTI PER CHI HA VISTO LA PARTITA , AD UN CERTO PUNTO HA DETTO DI GIOCARE SUL LATO PARISI , POI FAR ENTRARE RICCI CHE PASSEGGIA IN CAMPO HA COMPLETATO LA FRITTATA

  12. Un buon punto. Domenica speriamo di strappare uno zero a zero e forse ci salveremo…ma anche i play out sarebbero un gran risultato.
    Allenatore scarsissimo. Squadra di raccattati e Mancuso non la butta mai dentro. Salvarci e cambiare tutto il prossimo anno.
    Ci tengo a dire che non ho mai visto l’Empoli quest’anno. Sto esprimendo un giudizio basandomi sui commenti di tanti santoni ed opinionisti che commentano qui dentro.

  13. La a MONTEBORO si sono già pentiti di non aver venduto Ricci quando veniva valutato la cifra che non vale nemmeno per la metà , ora rimane un giocatore normale come altri e addio incasso , ma lo stadio ?

  14. Io credo che ormai al 99% siamo in serie A al primo posto, perciò bisognerà attrezzarsi e acquistare giocatori da serie A, vendendo sicuramente Brignoli, La Mantia, Moreo,Ricci,,Pirrello Romagnoli, Olivieri non sono da A,poi vendere Parisi e Bairamj per prendere dei bei soldoni.Comunque ci penserà la dirigenza che sanno come lavorare al momento opportuno.

    • ti do una brutta notizia, l’empoli l’unico anno che e’ andato in A vendendo i titolari della B e’ subito retrocesso quindi non credo che possa vendere Brignoli, Parisi e Bajrami. puo’ vendere qualche comprimario come Pirrello, Moreo, Olivieri ma non credo che fara’ troppi innesti. Pochi ma mirati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here