Nuovo appuntamento con i Più e i Meno, la rubrica che analizza pro e contro della prossima sfida dell’Empoli. Stavolta sulla strada degli azzurri c’è il Vicenza.

I PIÙ
– La continuità di risultati
– Empoli sempre a segno nelle ultime 13 partite
– Il Vicenza in casa ha vinto solo due volte

I MENO
– Vicenza squadra in salute
– L’Empoli talvolta fatica a chiudere le partite
– Anche l’attacco del Vicenza sta facendo bene nelle ultime settimane

Cominciamo dagli aspetti positivi: l’Empoli è in fiducia, non perde da ottobre e rimane saldamente al primo posto in classifica. Nelle ultime tredici giornate è sempre andato a segno, almeno una volta, e ciò gli ha permesso anche di rimettere in sesto partite in cui era andato in svantaggio. Il Vicenza, dal canto suo, sta facendo sicuramente meglio in trasferta: in casa ha vinto due partite, con Cremonese e Ascoli.

Ma anche i veneti stanno bene, visto che nelle ultime otto partite hanno perso una sola volta, contro la corazzata Monza. Il loro attacco si è rinforzato a gennaio e la difesa azzurra dovrà stare molto attenta. A questo aggiungiamo la difficoltà che incontra talvolta l’Empoli nel chiudere le partite: certi errori davanti alla porta potrebbero diventare fatali in alcune situazioni.

24 Commenti

  1. Si ma non lo spacca perchè non nè ha le capacità calcistiche,ed è svogliato, e direi anche poco poco concentrato, poi speriamo che mi sbagli, ma la vedo dura con lui in campo mi sembra di giocare in dieci a volte.

  2. La Mantia meglio dall’inizio perché a partita in corso sembra non concentrarsi a sufficienza…. e domenica è stato meglio che non ci fosse il pubblico, altrimenti lo fischiava.
    La partita con il Vicenza è difficile, ma come la Reggina, è meglio affrontarla a casa loro ….. poi sono in posizioni di classifica tranquilla per cui potrebbero essere più aperti che all’andata…..

  3. Io penso che la mantia voglia dimostrare qualcosa come tutta la squadra è a vicenza si possa vincere forza azzurri sempre

  4. A Vicenza con il 4321
    Furlan
    Fiamozzi
    Parisi
    Casale
    Romagnoli
    Zurko
    Haas
    Stulac
    Bejrami
    Crociata
    Mancuso

    So che e’ un utopia il mister non cambia mai….ma una volta mi piacerebbe vedere questa formazione…si fa per parlare mi piace questa chat perche’ mi sembra di essere al bar…con gli amici a parlare di calcio… lo dico prima per quelli che cominceranno a scrivere….che Dionisi è il numero uno e che siamo polemici……e si sa che alla fine ci va bene tutto…..il mister è bravissimo..

  5. Furlan Fiamozzi Romagnoli Casale Parisi
    Zurkoskj Stulac Haas
    Bajramj
    Mancuso Moreo (Matos)
    Questa è la migliore formazione che si possa schierare oggi

  6. No, io fo lo psicologo e tento di sfruttare la rabbia di Andrea.

    Brignoli
    Sabelli Casale Romagnoli Parisi
    Stulac Ricci Haas
    Bajrami
    Mancuso La Mantia

  7. Rilassiamoci e facciamoci una risata, scusate ma questa è troppo forte:
    ….. l’eliminazione della Juve dalla Champions è come la Pasqua, avviene tutti gli anni ma non si conosce la data; festeggiano tutti tranne gli Agnelli (e gli ovini strisciati) ….

  8. Basta fare gol e nn prenderne uno a bischero come abbiamo fatto contro il Cittadella con tre colpi loro di testa in area nostra.Ed il cronista che diceva che quello era un loro schema provato e riprovato in allenamento. Come sia possibile provare uno schema fortunoso come quello lì lo sa solo lui…Forse usano gli acrobati del Circo Togni come Sparring partners. Ad ogni buon conto.. Loro avevano gente navigata in mediana e quel peso specifico si è visto.Dato che alla fine l’hanno messa su quel famoso piano della cattiveria agonistica che,per nostra intrinseca natura,a noi manca crucialmente.Ma la squadra è questa coi suoi pregi e difetti e secondo me sarà questa fino alla fine del campionato.Io personalmente adesso penso giornata x giornata ai punti dalla terza ed al fatto che a fronte ogni risultato positivo oltre a quello,c’è una partita in meno da giocare.

  9. Quest’anno senza stadio è quasi normale trovare il pelo nell’uovo, ammirare o criticare questo o quello.
    Però l’accanimento non va bene. Prima Fiamozzi, poi Ricci, ora La Mantia. Hanno fatto errori, però tutti e tre sono bravi. E anche La Mantia. Non sopporto chi lo critica per scarso impegno. Non è facile entrare a partita in corso per alcuni giocatori (anche Moreo spesso ha fatto fatica). Poi addirittura c’è chi scrive che se ci fosse stato il pubblico lo avrebbero fischiato ?!?! Ma ci si rende conto?
    Giusto dare voti, criticare, ma non esageriamo, questi 25 ragazzi meritano solo applausi.

  10. Io non ho condiviso la scelta di Dionisi di giocare a viso aperto con il Cittadella, che come visto non ha niente da invidiare agli altri in quanto a gioco in profondità e a condizione atletica.
    Dopo il 1′ tempo concluso in vantaggio l’Empoli doveva cambiare approccio alla gara, infoltendo il centrocampo e abbassando i ritmi.
    Invece abbiamo cercato di continuare a fare lo stesso gioco, ma non avevamo le energie necessarie. A parte la grossa occasione di La Mantia, abbiamo rischiato più volte di soccombere. Per fortuna che il Cittadella non ha un vero bomber.
    Adesso facciamo bene a Vicenza.
    Forza Emooli.

  11. OH Giorgio ma che sei parente di La Mantia, perchè altrimenti vuol dire che ci chiappi pochino di calcio,forse a basket.

  12. Invece, schierare Mancuso-Moreo è da competenti del calcio? Dopo 13 partite, è la volta bona che non si fa neanche un gol.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here