Foto Empoli FC

Monteboro, martedì 15 settembre ore 15.30. Nell’afa da piena estate di un Centro Sportivo popolato (e meno male almeno da loro!!!) solo da ragazzi e tecnici per le misure anti Covid-19 in corso, ci incontriamo con Federico Bargagna, Responsabile del Settore Giovanile dell’Empoli FC da due mesi, per avere un quadro della situazuone a pochi giorni dall’inizio dei Campionati Giovanili. L’Empoli inizierò con la sua squadra Primavera sabato prossimo a Sassulo, le squadre Under dal 4 ottobre.

E partiamo proprio da questa situazione per certi versi estraniante che sta creando la pandemia.

Come vedi e vivi la situazione che sta vivendo il calcio giovanile in Italia in questo momento?

Innanzi tutto desidero mandare un saluto a tutti gli sportivi empolesi. Questo periodo che stiamo vivendo ha creato veramente moltissime dificoltà a tutte le squadre, professonistiche e non, che operano nel mondo del Settore Giovanile e nelle Scuole Calcio. C’è grande voglia di ripartire, ognuno sta facendo il massimo per mettere tutto in regola ed essere pronto a rispettare le norme. C’è grande entusiasmo in un momento anche così difficile. Speriamo che il calcio riesca davvero a ripartire perché è un movimento trainante per i ragazzi ed i bambini.Tutti si stanno impegnando al massimo per arrivare a questa ripartenza che ora sembra davvero vicina

A Empoli siamo pronti?

La Società ci ha permesso di inziare a lavorare davvero in anticipo. Già con la Primavera siamo partiti ai primi di agosto; siamo stati tra i primi. Ce la stiamo mettendo tutta per essere pronti a partire sabato con la Primavera a Sassuolo e  faremo di tutto per essere pronti il venerdì successivo (il 25 settembre, n.d.r.) quando riceveremo la Juventus. Le altre squadre del Settore Giovanile, Scuola Calcio ed Attività di Base, stanno già ripartendo. La Società ci ha messo davvero nelle condizioni di riprendere il più velocememte possibile

Parliamo di marcato. E’ un argimento che non mi piace però ha colpito il fatto che addirittura 4 giocatori che avrebbero potuto giocare in Primavera sono stati ceduti in prestito alla Fiorentina per la sua squadra Under 18. Ci chiediamo il perché di questa operazione e quanto questa sia legata al fatto che l’Empoli la squadra Under 18 non la farà

Già nella tua domanda c’è una parte della risposta. Noi abbiamo trovato questa collaborazione con la Fiorentina per questi 4 ragazzi che abbiamo mandato da loro in quanto loro, facendo una squadra in più rispetto a noi, avevano necessità ci calciatori. Avendo noi una rosa importante in Primavera e non facendo l’Under 18 ci siamo trovati con i 2003 che salivano ed i confermati della Primavera dell’anno precedente e quindi sono andati a giocare diversi calciatori sui quali puntiamo, che faranno un percorso fuori, ma che saranno alla base della Primavera del prossimo anno. Poi va detto che, come avete visto anche da altre operazioni, tra Empoli e Fiorentina c’è sinergia anche a livello di prime squadre

Veniamo alla Primavera che, come sai, è la squadra che Pianetaempoli segue con continuità. Ho visto la rosa…qualche fuori quota, una buona ossatura di base del 2002 e diversi 2003. Come al solito, secondo la tradizione dell’Empoli FC,  una squadra molto giovane. Come affrontiamo il prossimo Campionato e con quali aspettative?

L’affrontiamo con grande umiltà e grande determinazione per cercare di raggiungere i due obiettivi primari. Uno è il percorso di crescita e di formazione dei nostri giocatori. Abbiamo confermato il blocco storico di chi è rimasto l’anno scorso con l’inserimento dei 2003, che tra l’altro è un gruppo reduce da una straordinaria vittoria dello scudetto 15 mesi fa con mister Buscè. Il percorso è ben tracciato: far crescere e migliorare i nostri calciatori raggiungendo la salvezza, che è il secondo obiettivo societario da un punto di vista di classifica.  Il percorso è quello di portare più calciatori possibili, l’anno prossimo, in ritiro con la prima squadra, cosa che quest’anno è già stato ampiamente fatto, sia con chi è andato direttamente in prima squadra, sia con chi ha fatto un percorso di qualche anno in  Serie C per poi tornare pronto. Penso che questa sia la strada da percorrerre. Poi vediamo se negli ultimi giorni di mercato riusciamo comunque ad inserire qualche altro calciatore di cui potrebbe esserci la necessità

Empoli ha storicamente un Settore Giovanile molto legato alla prima squadra. Legame che negli ultimi anni è sembrato assottigliarsi: poche le presenze di ragazzi del “vivaio” aggregati. Quest’anno, almeno nelle dichiarazioni che abbiamo letto da parte della Società, sembra avviarsi un percorso diverso, una sorta di “ritorno all’antico”. E’ davvero così? Quali sono attualmente i raporti tra Settore Giovanile prima squadra?

La sinergia con la prima squadra è totale. Sia io che Mattia Silvestri abbiamo un confronto quotidiano col Direttore Pietro Accardi e con il Presidente. Per noi è una grande esperienza ed un percorso straordinario da un punto di vista personale. Tornando alla tua domanda c’è grande sinergia. Il percorso. Io sono arrivato da poco ma da quallo che vedo il rapporto Settore Giovanile – Prima Squadra è vicino. Io non vedo distanza tra le parti. Siamo tutti l’Empoli. In questi mesi ho visto che lavoriamo in sinergia, in armonia, con grande complicità, c’è confronto…quindi penso ci sia tutto perché i ragazzi dal Settore Giovanile possano fare il salto….ovviamente se avranno le componenti per farlo. Il percorso è ben tracciato. C’è tutto per riprendere il persorso dove te mi dici negli ultini anni non è stato fatto…ma ora io lo vedo ben tracciato

Ultima domanda. Che così che ti ha colpito di più a Empoli sia come luogo sia come Società?

Essendo cresciuto da voi 33 anni fa…come sai ho fatto tutto il percorso nel Settore Giovanile…sono sempre rimasto affascinato e un po’ coinvolto, perché quando uno cresce in una Società poi la segue sempre. Poi quello che ha fatto l’Empoli negli ultimi 35 anni secondo me è una roba straordinaria a livello calcistico. E’ passato dalla Serie C a giocare la Coppa UEFA, tanti anni di Serie A, non so quanti calciatori sono transitati da qua e giocano in Serie A o in Champions League. Io sono affascinato da tutto il mondo Empoli. Poi, dati i miei trascorsi qua, posso essere pù legato a dei ricordi più lontani….che so….a Montella, Birindelli, Galante perché erano miei compagni di squadra ma tutto il percorso dell’Empoli penso che abbia affascinato e creato interesse in tutte le parti d’Italia e d’Europa. Io penso sia una realtà straordinaria.

Grazie. Ci risentiamo verso Natale per rifare il punto della situazione alla sosta dei Campionati. Buon lavoro!

.

Foto di copertina gentilmente concessa dall’Ufficio Stampa dell’Empoli FC

 

5 Commenti

  1. Gentile Fioravanti, lei che sempre legge e risponde ai commenti.
    Innanzitutto le mie congratulazioni per le domande e gli articoli sempre interessanti che lei è solito realizzare.

    Vorrei chiederle se, da attento appassionato del settore giovanile azzurro, sapesse illuminarmi sul dove sia finito Zelenkovs.
    Potrebbe gentilmente informarsi ? non è menzionato ne nella rosa primavera, ne in quella della prima squadra ne in presunte operazioni di vendita o prestito.

    La ringrazio per una risposta.

    Se si chiede il motivo è semplice: perché lo ritengo un giocatore molto forte e promettente e mi aspettavo quest’anno di vederlo in prima squadra.

    grazie nuovamente

  2. Grazie per l’attenzione prima di tutto! A quanto mi risulta il destino di Zelenkovs dovrebbe essere deciso in questa settimana. Appena avremo notizia ufficiale dalla società ne daremo comunicazione insieme agli altri eventuali movimenti di mercato in entrata ed uscita che ci saranno

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.