Mentre la Serie A continua a discutere su quali modalità utilizzare per la ripresa del campionato, in Serie B sembra essere arrivata una scelta chiara. Come riporta il Corriere dello Sport questa mattina la commissione medico-scientifica della serie cadetta nella riunione di ieri avrebbe valutato la possibilità di proporre al presidente Mauro Balata l’idea di interrompere subito il torneo cadetto perché non esistono le condizioni per la ripresa nel breve periodo.

Una decisione sicuramente interessante e da approfondire ma in questo momento in controtendenza rispetto a quanto la maggior parte degli addetti ai lavori stia chiedendo, ovvero ripartire quando possibile e portare a termine la stagione con le dovute precauzioni. Ovviamente la palla passa in mano al Presidente della Lega che – immaginiamo – non potrà comunque prendere una decisione in autonomia scontandosi da quello che poi sarà il volere della FIGC.

Ovviamente la speranza, come detto più volte è che si possa ripartire. Non tanto per la necessità vitale del calcio, ma perchè sarebbe un segnale di una quasi normalità ritrovata con il peggio messo alle spalle.

4 Commenti

  1. Tutti lo pensavano, ma nessuno aveva il coraggio di dirlo …. ora c’è anche chi ha detto le cose come stanno veramente. E menomale ci raccontavano che era poco più di una banale influenza.

  2. il problema non è ora,ma il prossimo campionato.anche se forse con l’arrivo del caldo si attenuerà l’effetto,quanti torneranno allo stadio o faranno l’abbonamento nell’incertezza di un eventuale stop nel periodo delle influenze in novembre e che garanzie avranno i tifosi sui soldi spesi?fino a quando non ci sarà un vaccino gli stadi dovrebbero essere chiusi al pubblico e le partite trasmesse in diretta o differita sui canali locali cari miei!

  3. Se nn ci lascerete le penne…pensate a vivere e godervi quel poco di mondo bello che rimarrà….fregatevene del calcio e di tante altre cazzate! Solo un consiglio eh….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.