Queste le parole del tecnico azzurro, Giuseppe Iachini, alla vigilia della sfida che si giocherà a Roma contro la Lazio. Essendo stati impossibilitati a presenziare all’odierna conferenza non vi mostreremo il video di questa ma il testuale ripreso dall’organo ufficiale azzurro.

“Ho percepito una situazione strana attorno alla squadra nell’ultimo periodo – ha dichiarato il tecnico azzurro -; è vero che manca qualche risultato ma ho raccolto alcuni dati statistici e questi dicono che siamo l’ottava squadra per pericolosità offensiva. Abbiamo dimostrato di avere un’identità precisa sia in casa che fuori e solo determinati errori, che incidono sulla gara e che dobbiamo limitare, danno una percezione diversa di quello che facciamo. Quando non porti a casa quello che meriti dispiace, ma dobbiamo evitare di creare tensioni che non aiutano. Esiste la pressione del risultato, la pressione delle aspettative ma non dobbiamo perdere la lucidità e stare vicino ai nostri ragazzi, visto che tanti sono al primo anno in A e ora più di prima hanno bisogno di sostegno. La fiducia in loro è totale, stiamo curando sempre di più il lavoro dei reparti perché da lì si limano gli errori individuali. Rispetto al mio arrivo partiamo sempre molto bene e con personalità, ma il primo errore ci destabilizza e ci crea difficoltà, forse addirittura più a livello mentale che altro. Allo stesso tempo, escluso qualche caso, ho sempre visto una reazione e la squadra ha dimostrato di sapersi riprendere, andando anche a ribaltare situazioni a noi negative. Gli errori ci sono stati, ne siamo consapevoli e su quelli lavoriamo e insistiamo senza abbassare la guardia”.

“Domani ci aspetta una gara difficile – ha proseguito Iachini – contro una delle migliori squadre del campionato, con grande qualità tecnica e allenata da un tecnico bravo e preparato.
La Lazio sottovaluta la gara con noi? Non succederà assolutamente e non ci prenderà sotto gamba. Hanno giocato lunedì, qualcuno ha riposato e qualcuno lo farà con noi, ma hanno una rosa di livello e sono abituati a giocare gare ravvicinate. Come detto, hanno una cifra tecnica pazzesca, forse inferiore solo alla Juventus, e possiamo pensare di giocarcela solo elevando il livello in termini di personalità e concentrazione. Dovremo fare la gara perfetta, andando in campo con attenzione ma senza rinunciare a fare le nostre cose nel migliore dei modi: in Serie A se sei remissivo è difficile ottenere punti e noi dovremo esser bravi a sfruttare le nostre armi. Dobbiamo continuare a credere in quello che facciamo, la ruota gira ma solo noi possiamo iniziare a farla girare in nostro favore”.

“Confusione? – ha aggiunto il tecnico azzurro – Sinceramente non la vedo, quando abbiamo cambiato lo abbiamo fatto per provare a vincere. A Cagliari abbiamo iniziato in un modo e poi ci siamo messi in un altro, riuscendo a ribaltare la gara; con il Genoa per 70 minuti abbiamo fatto molto bene, poi per provare a vincere ci siamo scoperti e siamo stati puniti. E con il Chievo siamo rimasti dentro la gara nonostante il doppio svantaggio e siamo riusciti a pareggiarla. Se poi la confusione è riferita alle tre punte nel finale, quelle sono state dettate solo dalla voglia di provare a vincere”.

“Il mercato ci ha portato ragazzi con caratteristiche che si sposano con il mio modo di pensare calcio – ha poi detto Iachini – i nuovi sono qua da 4 giorni e con calma riusciremo a inserirli nel nostro sistema e a fargli apprendere i miei concetti di gioco. Il Chievo non può essere un termometro, chi ha giocato era arrivato da poco ed è normale che ancora debba assimilare al meglio movimenti che nel tempo saranno fatti a memoria. Tutti si stanno comunque inserendo molto bene e adesso abbiamo una rosa con giocatori polivalenti che ci dà la possibilità di valutare anche altre situazioni tattiche”.

“Siamo giovani – ha concluso – ma questa non è una giustificazione. Gli errori ci possono stare, li rivediamo e cerchiamo di capire dove sbagliamo ma adesso dobbiamo davvero evitare di commetterli perché in questa categoria si paga tutto a caro prezzo. Dal primo giorno parlo di cura del dettaglio e questa è fondamentale e determinante ai fini del risultato. Stiamo battendo il ferro, viaggiamo molto anche di emotività, ma dobbiamo portare avanti la nostra crescita senza sosta”.

Rispondi al Sondaggio di PianetaEmpoli

48 Commenti

  1. Io non capisco il mister.. la reazione.. ma su il 2-2 era il chievo a osare di più noi eravamo spenti spenti.. con lo strampalato cambio krunic levan… ma metti ucan… che è uno dei pochi di categoria.. riproponento gli stessi interpreti a roma.. andiamo solo a fare una gita turistica

    • Ricordati che eravamo sul 0-2 e quindi già recuperare questo risultato è psicologicamente pressante. Poi condivido il fatto che nel finale abbiamo rischiato di perderla per via del cambio stupido. Ma la reazione effettivamente c’è stata, ma non è bastata a portare a casa i 3 punti.
      Domani purtroppo, sulla carta, non c’è storia, speriamo comunque di poter fare come il Bologna.

    • Mi pare che assomigli a quello che diceva “il pubblico ha fischiato l’ostruzionismo del Genoa” ….. ma ci fa o ci è? Hai fatto 2 pt in 7 partite, hai pareggiato in casa contro l’ultima in classifica che era in vantaggio di 2 gol, hai la peggiore difesa del campionato …. fossi te mi farei una “buchetta” e ci finirei dentro ….. in compagnia, certo in compagnia di quei 3 fenomeni che chiamano “Direttori”!!!! ah ah

      • Non avevo letto l’intervista …. “adesso abbiamo una rosa con giocatori polivalenti che ci dà la possibilità di valutare anche altre situazioni tattiche” …. allora ci sei!!! Avevi il 3/4 che mezza serie A ci invidiava e lo facevi ammuffire in panchina …. se eri bravi gli ritagliavi la squadra attorno e non lo mettevi in zone dove eri inutile e goffo. A Cagliari hai rischiato di vincere, ma guarda caso quando hai riportato Miha dietro le 2 punte …. mi chiedo se questo essere veda le partite …

        • Questo allenator e deve fare quello che gli dice il presiden te…il presiden te si è impuntato su quel modulo e non vuole sapere di altro…ci sarebbero errori troppo gravi da ammettere…quindi fanno finta di non vedere nemmeno l’evidenza e vanno avanti così…alla fine, come scrive qualcuno qui, la colpa andrà a Iachini il quale comunque si è preso i suoi 800.000 euro e per quella cifra mi farei infamare pure io, statene certi, a costo di accontentare il president…al president e se si retrocede gliene frega il giusto: rifonda tutto a due lire e bravo com’è nel giro di pochi anni ti riporta su…

          • 800 k a iachini per fare il burattino e retrocedere?!
            Dopo 9 milioni per la gumina un’altra follia…questi hanno perso i capo!
            Come tu fai ad andare bene…

        • “Mezza serie A che ci invidiava” infatti è andato nel Real Madrid a giocare…
          Zajc è andato a giocare nella 12 squadra del campionato turco.
          Se era invidiato da mezza serie A sarebbe andato lì non in un campionato turco!

          • Sarà anche la 12A squadra ma ha una storia gloriosa e molti vaini, infatti malgrado “senza collo” lo hai venduto tra 7 e gli 8 milioni .

  2. Abbiamo poche alternative dietro, ma non si può continuare a giocare con Veseli e Rasmussen.
    Occorre recuperare Maietta, che se sta in piedi, come diceva il nonno è insostituibile, comunque migliore dei due di cui sopra.
    E poi utilizzare Ucan, sempre positivo quando impiegato, anche semplicemente dietro Caputo al posto di Farias

  3. “Ho percepito una situazione strana attorno alla squadra nell’ultimo periodo”
    “Esiste la pressione del risultato, la pressione delle aspettative ma non dobbiamo perdere la lucidità e stare vicino ai nostri ragazzi…”
    Secondo me, almeno in queste due affermazioni che ci riguardano come tifosi, ha ragione…

    • “Ho percepito una situazione strana attorno alla squadra nell’ultimo periodo”
      situazione figlia dell’immobilismo nel mercato, delle scelte discutibili, dei risultati e delle prestazioni, dei cambi errati fatti.

      “Esiste la pressione del risultato, la pressione delle aspettative ma non dobbiamo perdere la lucidità e stare vicino ai nostri ragazzi…”
      il risultato alla fine è l’unica cosa che conta, con il risultato giustifichi tutto, senza risultato nulla è giustificabile

      • Hai ragione, MATTEO. La situazione strana sembra che sia l’incazzatura dei tifosi. E come dovremmo essere? Contenti? Questa è bella. La squadra non va, i tifosi protestano, la squadra continua a non andare, la colpa è dei tifosi. Neanche un logico come Wittgenstein sarebbe così ferreo. Miserie. Lasciamole da parte. Naturalmente nessuno gli ha chiesto quale fosse questa situazione strana. Per noi sono: i mancati acquisti in difesa e magari a centrocampo, l’ostinazione su un modulo di gioco cher si rivela poco fruttuoso, il Cor si che parla di “ambiente” contrario. Ma siamo seri. GALLI, per favore, non può istruire i suoi colleghi su come si fanno le domande e quali sono più urgenti. Si sveglino i suoi colleghi.

    • Perché non si va in campo per il risultato? Non siamo mica a una fiera di beneficenza.
      Se ottieni risultati ti si può perdonare anche il non gioco, ma se perdi e fai schifo ….. Ti lamenti che c’è pressione? A Palermo nel aveva 10 volte tanto. Altro discorso a bischero di Iachini

  4. Se Dio vuole, non è stato caricato il video ….. sentire sempre le stesse cose per 15 minuti da 11 partite a questa parte, è stucchevole. Ma qualcosa d’interessante la sa dire? Altri tempi le conferenze stampa di Sarri, Giampaolo e Nonno …. Dove si imparava sempre qualcosa.

      • È vero, ma pensavo di aver toccato il fondo con l’ischitano. Ora ho capito che molti discorsi che faceva Nonno erano appropriati. Mi cospargo la testa di cenere. Comunque a me Vivarini non dispiaceva.

  5. Sarà strano, ma a me le dichiarazioni del mister mi sembrano coerenti. Mi spiego……….i dati che ha snocciolato penso non siano fuffa, è anche vero che molte volte la squadra ha rimontato il risultato, dimostrando coraggio, è anche vero,ma lo ha ammesso anche lui, che ci sono degli errori individuali che compromettono le nostre partite e che vanno eliminati.
    Devo dire che i primi 20 minuti di sabato mi erano anche piaciuti, poi il solito errore ci riportato nella paura di sbagliare e questo è deleterio x giocatori che fanno la serie A x la prima volta.
    Penso che una terza squadra la troviamo da far retrocedere,io prima di fasciarmi il capo aspetterei,dopotutto quelle davanti non corrono e nella corsa x il quartultimo posto ci siamo anche noi, con le nostre carte ancora tutte da giocare…………….su un pò di fiducia!!!!!!

  6. Caro amico tifoso.. la fiducia la perdi vedendo come imposta le formazioni.. nessun nuovo in difesa.. con rasmussen e traore che pensano a trovare casa a firenze.. ma prova dell orco e marko pajac.. e anche perucchini che lo trovo superiore a provedel.. forza empoli onorate la maglia..

  7. Ma certo! Bravo Pipino. Se mister Iachini riesce in qualche modo a eliminare gli errori difensivi, nel mezzo abbiamo una qualità superiore alle nostre concorrenti. Davanti abbiamo un killer da area di rigore che le altre si sognano….

  8. Le parole dette dal mister possono anche essere condivisibili da parte mia.
    Peró vorrei il riscontro dei fatti sul campo e soprattutto vorrei una migliore espressione del gioco.
    E mi auguro una prova di personalità senza subire troppo la Lazio e cercando di fare noi la partita.
    Tanto, se si aspettano, prima o poi il gol c’è lo fanno.
    Gli errori li commettiamo se siamo sotto pressione.

  9. C’è davvero qualcuno che pensa di vincere domani? Sicuramente avrá sbagliato qualcosa Iachini ma chi si aggrappa al cambio di Levan all’85esimo sta male…. Chi doveva mettere contro il Chievo in difesa? Quelli arrivati due giorni prima? Dai… che poi siano da cambiare Rasmussen e veseli non ci sono dubbi. Poi vorrei ricordarvi i due errori da pochi metri di Traore e Farias… Se ci mettiamo a sbagliare quei gol fatti é normale che di pareggi col Chievo.

  10. Non c’èdubbio che bisogna mettersi nella capoccia una cosa,non tanto i tifosi,ma i giocatori….quando sei sull0-0 che tu giochi in casa come in trasferta se hai 2 o 3 occasioni per passare in vantaggio…almeno un goal tulo devi fare….in questa categoria …..è d’obbligo farlo!E’ chiaro che se poi prendi goal diventa tutto più difficile e devi giocare in rimonta con la conseguenza che poi sei tu che vai a scoprirti e con il rischio di beccare il secondo o il terzo come puntualmente in diverse occasioni è poi successo.Isomma ritrovarsi in vantaggio per 1-0 non vuol dire certo che poi vinci per forza la partita……ma magari…..non la perdi!E il morale cambia uuuuhh se cambia….Qui bisogna capire….se son bravi gli altri a tirare in porta o se chi è in porta non lo è perché al primo tiro prende sempre goal…..Possibile che sullo 0-0 Provedel non riesca mai a fare una prodezza e prenda sempre goal?Son sempre imparabili quei tiri?Naturalmente non è solo quello perché gli errori dei difensori son lì a dimostrarlo….Di sicuro mi domando…..ma un allenatore che cambia il modulo a Cagliari mettendosi con il 3-4-1-2 e surclassa il Cagliari…..perché poi con il Genoa non ha riproposto DALL’INIZIO lo stesso modulo?Dal mercato sono arrivati diversi ragazzi chi in prestito con diritto….chi con obbligo….ma secondo me l’acquisto più forte che è arrivato ed è di tua proprietà al 100% è chi gia indossava la maglia azzurra…..Ucan…..ma caso strano….se ne sta ancora in panca….IACHINIIII ADESSO E’ NOSTRO….FALLO GIOCARE!

  11. Condivido Mork però Provedel gioca con i due fenomeni Veseli-Rasmussen davanti e con poca fisicità e coperura a centrocampo.
    Non deve essere semplice…
    Anche Sereni, certamente ottimo portiere, con una squadra modesta prese una caterva di goal.
    Veramente inspiegabile lo scarsissimo utilizzo di Ucan e non cercare di cambiare disposizione e interpreti dietro.

    • È come quando (e l’ho già ridetto) anni fa inspiegabilmente Amedeo Carboni faceva panchina e giocava Gelain….
      Stessa cosa…

    • Siamo d’accordo con la copertura e che in difesa gli sbagli son stati talmente tanti perché ci siamo fatti praticamente goal da soli.Ma parecchi goal li ha sulla coscienza anche Provedel….basta guardare i filmati che spesso aprono gli occhi più che guardando dal campo….Errori grossolani….tanto che anche l’Eurogoal di Ronaldo seppur bellissimo per me era parabile….bastava che si elevasse un pochino in altezza….e difatti è quello il suo più grosso difetto….insieme al non distendersi mai completamente sui tiri rasoterra.
      Quanto a Sereni…. bravissimo portiere….ma quasi sempre dopo aver beccato il goal faceva le grandi parate…..Il bravo portiere fin da subito deve cercar di far capire che ….da qui non si passa(poi i goal si prendono lo stesso ci mancherebbe)anche per dar fiducia alla difesa!

  12. Dato che siamo a giocare ,tanto è l’allenatore che fa la formazione e non il tifoso….io direi un bel 3-5-1-1 con:
    Provedel
    Di Lorenzo,Rasmussen,Dell’Orco
    Diks,Krunic,Bennacer,Traorè,Pajac
    Ucan
    Caputo.
    E non sottovaluterei troppo Diks che l’anno scorso ha giocato 23 partite nel Feyenoord,non nel Canicattì, partendo 18 volte come titolare e che comunque nel campionato Olandese può vantare,da titolare altre 64 partite su 67 nel Vitesse.
    Quanto a Rasmussen son convinto che centralmente potrebbe rendere di più(poi vedremo anche il Greco cosa può dare)…..Di Lorenzo centrale….non farebbe che tornare nel ruolo dove aveva giocato spesso anche nell’Empoli di Vivarini e nel Matera.
    Questi siamo e con questi dobbiamo tentare di salvarci(inteso come rosa)c’è poco da fare……SAN CAPUTO L’ABBIAMO….SPERIAMO CHE SOPRATTUTTO GLI ERRORI(O ORRORI)FINISCANO E CHE SE SI PERDE E’ SOLO PER LA BRAVURA DEGLI’AVVERSARI!
    Quanto ad Ucan visto che come dicevo è nostro per intero e che sembra un ottimo giocatore…io lo metterei in campo perché a Roma può dare una mano anche al centrocampo…..e poi giocava(poco)nella Roma…..stai a vedere che potrebbe fargli ….lo scherzetto!

  13. Oggi giocherei così :
    Provedel
    Silvestre Di Lorenzo Pajac
    Diks Pasqual
    Arquak Bennacer Krunic
    Ucan
    Caputo
    Il problema grosso sono i due centrali Veseli-Rasmussen impresentabili
    Quando rientra Maietta e LaGumina:
    Provedel
    Silvestre Maietta Pajac (Dell’Orco)
    Di Lorenzo Pasqual (Antonelli)
    Arquak Benasser Krunic Ucan
    Caputo LaGumina
    Oppure Traore a sx ed Ucan dietro Caputo.
    In tutti i casi siamo incompleti soprattutto dietro.
    Un 4 4 1 1
    Provedel
    Di Lorenzo Silvestre Maietta Pajac
    Arquak Bennacer Krunic Pasqual
    Ucan
    Caputo
    A sx c’è l’imbarazzo della scelta avendo anche Dell’Orco e Antonelli.
    L’importante secondo me è cambiate dietro ed inserire Ucan
    Ci vorrebbe un risultato per non deprimerci ulteriormente e preparare bene la prossima con il Sassuolo.

  14. O mettilo qualcuno di quelli nuovi…se né presi 7 e se ne mette uno solo…altro che noi si fa cosi.
    Una difesa che prende 2/3 goal a volta e va cambiata..punto. Anche’ perché ora si sentono insicuri…e’ inutile anda’ a giro a toccanne a dx e sx pe sugo di nulla…O IACHINI O SVEGLIA. DEONASSSSEGA MA TU SEI DURO FORTE EH

  15. Esoneriamo iachini.. tanto è incapace di cambiare le formazioni.. e modulo.. affidiamo la squadra a un empolese.. ezio gelain.. che verrebbe di corsa.. occorre una scossa.. così abbiamo intrapreso la strada del non ritorno

  16. Ragazzi è inutile ricambiare allenatore, per tornare a giocare un calcio spettacolo, che ci vedeva perdenti quasi sempre, quindi per cercare di salvarsi, Iachini è il migliore che c’è sulla piazza italiana, su questo non c’è dubbio, quindi Forza Ragazzi,ce la possiamo fare tutti insieme.

    • Non c’è dubbio??? Ma su quali basi scusami? Quali risultati o statistiche dicono che questo è il miglior allenatore che c’è sulla piazza per salvarsi??

    • Per ora i risultati sarebbero dalla parte di Andre@zzoli.
      Da quando è arrivato I@chini siamo spariti da tutte le classifiche di rendimento.
      Apri adesso il giornale e non trovi né squadra, né giocatori nominati.

  17. Vedo rassegnazione anche da parte di P E che da ieri non pubblica nulla. Dalla favolosa conferenza stampa dei direttori dove i giornalisti non potevano chiedere niente di scomodo vi siete rassegnati. Vi capisco

  18. Ha ragione Piero: son già due gli allenatori che abbiamo a libro paga. E per due anni! Aggiungerne un terzo sarebbe da sprovveduti, via.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.