Queste le parole del tecnico azzurro a fine gara dopo il successo contro il Frosinone. Ricordiamo che le interviste vengono effettuate dall’Ufficio Stampa con le domande inviate dai giornalisti locali:

Abbiamo vinto una partita sofferta contro un Frosinone forte, attrezzato per la Serie A. Noi siamo sempre di rincorsa. Quando sono arrivato i playoff erano difficili, ora siamo contenti di aver guadagnato posizioni. Nel primo tempo abbiamo sbagliato troppo in uscita, anche per merito degli avversari. Abbiamo faticato e non eravamo lucidi, su questi sbagli c’è stata qualche apprensione anche se abbiamo avuto due palle gol nitide. La strada però è quella giusta, la difesa si sta comportando benissimo. La crescita c’è stata, specie nell’atteggiamento e lo si è visto soprattutto nella tenuta e nella parte finale della gara. La squadra sa soffrire e questa è una caratteristica importante, poi c’è voglia di migliorare la nostra classifica perchè sappiamo quanto sia importante per l’appendice finale una posizione piuttosto che un’altra. Potevamo chiuderla prima la gara perchè queste gare sono sempre insidiose e quando c’è la possibilità è sempre meglio non arrivare in fondo rischiando.. Ricordiamoci che abbiamo giocato contro un Frosinone solido che ha spinto tantissimo con Salvi e D’Elia. Tatticamente l’abbiamo interpretata bene. Il turnover è inevitabile, oggi ho confermato gli undici di Venezia ma è chiaro che la gestione delle energie in partite ravvicinate è importante. Penso sia fisiologico cambiare a Ascoli contro una squadra in netta ripresa.”

11 Commenti

  1. Si peccato tutte queste partite infrasettimanali che inevitabilmente portano a dover fare tournover anche in difesa, dove andrebbe riprovato Pinna in staffetta con Gazzola e messo Sierralta, oltre che Balkovec. A centrocampo occorre ragionare anche di reparto, ma penso l’unico sicuro del posto potrebbe essere Frattesi e credo anche in attacco Tutino.
    Moreo in staffetta con La Mantia potrebbe essere soluzione.

  2. Mancuso gran bel giocatore, da i tempi per il pressing alto, nonostante un fisico non portentoso regge palla da solo contro difensori sarcigni, generoso e altruista serve spesso splendidi assist x chi si inserisce da dietro, inoltre non dimentico che è già in doppia cifra, senza la catastrofica gestione dell’inadeguato Muzzi, sarebbe stato vicino a 20 gol. Per fare un Mancuso ci vogliono 36 La Manita…. Statemi bene

  3. Intanto, questo tornare ad inanellare vittorie, e senza subire goal, mi pare che sia la cosa più positiva, come è positivo aver ritrovato, già da qualche partita, sia il miglior Maietta che il miglior Bandinelli, ma anche un eccellente Ciciretti (in molti gli dovrebbero delle scuse su questo sito e magari succederà lo stesso con La Mantia). Abbiamo vinto e sembra quasi dai commenti che non lo abbiamo meritato, quando comunque le nostre occasioni le abbiamo avute. Il Frosinone ha tenuto più palla e ha giocato meglio di noi? Ma quante partite abbiamo perso noi, in 100 anni di storia pur giocando meglio degli avversari? TANTISSIME! E quante ne abbiamo vinte giocando peggio degli avversari? POCHISSIME! Quindi se una volta ogni morte di Papa, succede di portare a casa i 3 punti, giocando così così mi pare che siamo comunque in netto credito con questo sport. E comunque nel calcio vince chi la butta dentro e chi la butta dentro ha sempre i suoi meriti.

    • Io non sarei proprio dell’opinione che abbiamo giocato male. Gioca male chi non morde, chi non produce occasioni da gol, chi è velleitario e gira a vuoto. Ne vorrei 100 partite giocate come quella di ieri sera, dove, l’ho già detto in un altro commento, abbiamo dato prova di maturità, da squadra inglese, che dà l’impressione di sonnecchiare e quando colpisce lo fa mortalmente.

  4. Sono d’accordo con molti. Ieri la squadra non ha giocato male, certo specie nel primo tempo il Frosinone ci ha fatto soffrire con due occasione nitide e tanti crossoni..noi comunque abbiamo avuto tre occasione ( Antonelli, Ciciretti e Bajrami) di cui una capitalizzata…ieri abbiamo giocato palesemente di contropiede ed ha funzionato. Se ci fosse stato Muzzi e Bucchi, che con il loro gioco vogliono imporre la partita, questa la perdevamo di nuovo 4 a 0…
    Il secondo tempo, il Frosinone non ha fatto quasi nulla se non i soliti milioni di crossoni. Poi l’espulsione ci ha favorito. Però dire di aver demeritato mi sembra un pò ingiusto.

  5. Quello che conta sono i numeri
    Bucchi ,Muzzi punti 24 in 21 partite
    Marino: punti 24 in 12 partite
    Media da secondo posto ,abbondante…..
    Poi il gioco chi se lo ricorda…..

    • La partita non è stata memorabile, ma serviva la vittoria e vittoria è stata.
      Servirebbe un’altra impresa a Ascoli e poi si può dire di aver aggiustato una stagione disgraziata.
      Bastava prendere Marino al posto di Muzzi e ora eri sopra il Crotone e aspettavi di festeggiare la A.

  6. Duccio se vai a Fiumicino muzzi gestisce una palestra e uno stabilimento balneare dove lui fa il bagnino…ecco noi lo abbiamo preso per risolvere i problemi…accardi via

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here