Il Pordenone Calcio comunica che nel corso degli ultimi controlli sono stati riscontrati 3 ulteriori casi di positività al Covid-19 fra i membri del gruppo squadra. Gli stessi, seguiti ora dall’ASL di competenza, sono stati prontamente isolati secondo le direttive federali e ministeriali.

La Società, d’intesa con le autorità sanitarie, ha attivato tutte le procedure previste dal protocollo Figc.

19 Commenti

  1. Io sono un tifoso, non uno sportivo, però queste notizie mi fanno profonda tristezza. Non mi importa se saranno indeboliti, così come non mi interessa avere stadi vuoti come a Reggio o come sarà l’Arechi. Io prego per riavere il mio calcio, dove conta il fattore campo, dove gli avversari sei contento solo se sono squalificati.
    Buona guarigione ai nostri avversari!

  2. Io spero che venga rinviata…vero che spazi per recuperarla a parte tra il 24 e il 26 marzo poi non ce ne sono…e questo potrebbe voler dire per noi giocare senza qualche nazionale…però stasera è un rischio…per loro.. per noi e probabilmente per i prossimi avversari di entrambe.

  3. Il Pisa ha giocato venerdì a Cittadella e ieri contro la Spal avendo mi pare cinque/sei assenze dovute al CoVid.E’ brutto ma bisogna adeguarsi;la Salernitana vinse addirittura una gara a tavolino per questa bega.

  4. Speriamo che non ci infettino nessuno dei nostri. Se hanno già 4 positivi in squadra c’è il rischio che ci sia un focolaio, speriamo bene

  5. Mi chiedo come possa nascere un focolaio se seguissero i protocolli.
    Evidentemente, quando accade, i protocolli interni non vengono seguiti…
    Altrimenti non si spiega…

    • Sono giovani, circondati spesso da belle donne, e si godono la vita al più che possono come la maggior parte dei loro coetanei non può fare.

      In questo modo il protocollo è servito.
      Poi basta che si infetti 1 che si fa presto a creare un focolaio data la vita a strettissimo contatto che hanno sui campi di allenamento e negli spogliatoi

  6. Cuorematto ma che dici? Hai voglia di protocolli. 25 persone che stanno in uno spogliatoio insieme tutti i giorni o su un pullman o negli alberghi. Può succedere. L unica fortuna che hanno è che facendo tamponi ogni 2 giorni riescono a trovarli meglio, ma il rischio contagi è abbastanza alto. Infatti a livello amatoriale il calcio essendo sport di contatto e di spogliatoio è fermo

  7. Si ma tutti i torti non li ha cuorematto.
    Se vengono seguiti i protocolli è difficile che più di 3-5 persone si infettino.
    Quando si infettano in 25 come la reggiana o il genoa significa che qualcosa è stato sbagliato.

  8. Gli atleti non vivono certo in una bolla quando vanno a casa, pieni di donne i piu giovani e mogli e figli per gli altri perciò la vedo difficile, anzi mi sembra che per ora sia andata anche troppo bene, toccando ferro!
    Comunque nonostante la profonda antipatia per questi e piu che altro per il loro allenatore sono PIENAMENTE D’ACCORDO con ANDREA B4M e sottoscrivo in pieno!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here