Nonostante la sconfitta contro l’Ascoli, non cambia niente per l’Empoli in cima alla classifica. Gli azzurri approfittano dei capitomboli interni (entrambi per 1-3) di Lecce e Salernitana e mantengono inalterata la distanza sulle inseguitrici. A superare i pugliesi è il mai domo Cittadella, che si inserisce con forza a, sesto posto; a far capitolare i campani è il Monza, che ora si fa sotto con la speranza di dire la sua anche in chiave promozione diretta.

Successo interno per il Venezia nel derby veneto contro il ChievoVerona, mentre la SPAL soccombe a Brescia e perde una posizione in classifica. Questa vittoria permette alle rondinelle di accorciare e di sognare un inserimento in zona playoff. Al pari della Reggina, che esce indenne dalla difficile trasferta di Cremona.

Colpo del Frosinone, che ha la meglio sul Pisa: con questi tre punti (i primi ottenuti con Grosso in panchina), i giallolbù si allontanano, forse definitivamente dal pantano delle zone calde. A proposito della situazione in coda: il Cosenza affossa il Pescara, la Reggiana conquista tre punti fondamentale in casa contro il Pordenone pur rimanendo in dieci per gran parte del secondo tempo. La sconfitta casalinga contro il Vicenza, invece, condanna l’Entella alla Serie C matematica.

2 Commenti

  1. Non so perché vi rifiutate di scriverlo, ma per capire i possibili risvolti della prossima occorre aggiungere a questo articolo un elemento fondamentale:
    al momento i punti di vantaggio del Cosenza sulla Reggiana sono INUTILI:
    Ad oggi il PLAY OUT “NON” VERREBBE GIOCATO perché il distacco fra quintultima (Ascoli) e quartultima (Cosenza) è superiore a 4 punti (sono 5)

  2. Prossimo turno particolare, noi possiamo battere il cosenza ma il punto è che i playout sono sul filo l’ascoli gioca a Reggio calabria e la reggina si gioca i play-off io sono fiducioso e spero che martedì arrivi la promozione diretta forxa ragazzi e forza empoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here