Pianetaempoli.it non smette mai di crescere e di creare nuove situazioni che possano alimentare la passione azzurra. Cosi, con grande piacere ed orgoglio, siamo oggi ad annunciarvi una novità editoriale.

No, non è un nuovo calciatore dell’Empoli, ma abbiamo voluto sfruttare le nostre copertine ad hoc del calciomercato per annunciare l’arrivo in redazione di una nuova componente che saprà dare un nuovo taglio ed una sua specifica visione alle argomentazioni che ogni giorno trattiamo: GIULIA MEOZZI.

Giulia, che ormai da tre anni tutti conoscete come conduttrice di “A come Azzurro” su Tele Iride, avrà un suo spazio su PE ogni mercoledi sera. Una finestra, appunto, sul Pianeta Empoli, una rilettura dei temi più importanti della settimana azzurra, un “colpo di tacco” in chiave femminile. Come ogni novità, e come nel nostro stile, saremo ben lieti di accogliere ogni qualsivoglia commento atto alla miglioria della rubrica che però, siamo certi, diventerà presto un nuovo punto di riferimento. “GIULIA NEL PALLONE” : questo il titolo del format che – come detto – verrà postato ogni mercoledi in fascia serale in formato video.

Giulia Meozzi, è una giornalista pubblicista esperta in scienze criminalistiche e criminologiche. Appassionata da sempre di calcio, tifosissima dell’Empoli, arbitro di pallavolo. Di sé dice “sono tutto ed il contrario di tutto”. Da tre anni alla conduzione di “A come Azzurro” su Tele Iride in onda il martedi alle 21:20. Ma Giulia la si può ritrovare anche sul blog di gonews.it “Toscana criminale” e su Radio Lady con “Radiocriminale”…. insomma un’anima divisa tra il giallo… è l’azzurro!

25 Commenti

  1. Benvenuta..se è esperta in criminologia facciamogli vedere gli ultimi rigori che ci hanno dato contro..

    • Giusto, ben detto. Ottimo un punto di vista diverso dal solito ….. e speriamo che scriva in Italiano corretto…… e che non faccia le domande di quella che interviene sempre in conferenza stampa che fa domande assurde

  2. Mamma mia ragazzi ma che non l’avete mai vista una donna in vita vostra, che dovete uscirvene con questi commenti squallidi? Benvenuta, e basta. Certo è vero, se è criminologa forse dovrebbe seguire più il Monza di noi 😀

  3. Sicuramente a parità di meriti professionali può darsi che la spunti su altre giornaliste. Non mi sembra una però che cerchi di giocarsela solo in un certo modo. Non l’ho mai vista indossare mninigonne esagerate come altre giornaliste. Tocca anche a lei porsi nel modo giusto. Poi se uno le dice che è bona non credo che se la debba prendere, anzi penso che le faccia piacere. Venire su piane.ta em.poli è come entrare in un ristorante di camionisti: lo sai e devi accettare anche qualche commento colorito. Basta che non sia volgare.

  4. Benvenuta su P.E.!
    Naturalmente stendiamo un velo pietoso su moralisti ipocriti (perché una battuta ci sta, qualcuno s’è scordato che siamo toscani? ) e sui volgarismi esagerati (quelli non ci stanno, ma mi pare che nessuno si sia permesso!)

    Sono curioso!

  5. Ma lasciate commentare per ridere chi lo vuol fare. Mado nna, che pr eti che sono alcuni di voi. Non ho letto commenti cattivi e sessisti. Sono cose normali, non patologiche. Viva Empoli, città simpatica e vivace. (E abbasso i pr eti).

  6. Non si tratta di essere preti o moralisti ma semplicemente di pretendere da parte di chi ci legge un sostantivo che sembra stia scomparendo dal vocabolario della lingua italiana: rispetto! Ed aggiungo: educazione! Ed aggiungo: dignità! Quella degli altri e la nostra! Il becerume da bettola, se proprio qualcuno lo vuole fare, lo faccia in casa propria…sempre che gli sembri opportuno e che gli sia consentito di farlo!

Comments are closed.