Risale alla stagione di serie A 2016-17 l’ultimo precedente azzurro in quel di Crotone. Una gara tragica, un momento sicuramente anche “importante” per il campionato della squadra di Martusciello perchè quello fu sicuramente l’inizio della fine.

Allo “Scida” gli squali vinserò per 4-1. Dopo un primo tempo alla pari, un secondo in cui gli azzurri fecero davvero bene poco contro la veemenza dei calabresi. Vediamo le immagini salienti di quella specifica gara.

Rispondi al Sondaggio di PianetaEmpoli

Qual è il tuo giudizio sul mercato azzurro?

8 Commenti

  1. si…la colpa e’ stata anche mia , ma con questi giocatori era impossibile salvarci .
    avevo una difesa di campioni di retrocessioni , Barba , Cost , Bellusci con un ragazzo a centrocampo che camminava indietro (Diousse ) ma in compenso l attacco era da serie A con Pucciarelli , Levan , Marilungo e Maccarone …..alla fine sono retroCESSO a 45′ dalla fine del campionato non alla 20′ giornata, dai sono sato lllu BELLOGUAGLIO’ che vi faceva sognare…dopo tutto poi sono andato alla INTERNAZIONALE di Milano ed adesso ho panchinato da alleanatore per 2 giornate alla JUVENTUS di Torino …..maccomaggiaaffa’
    Dico a Ronaldo e Higuain come devono muoversi la’ davanti ….e stanno seguendo bene le mie insegnanze

      • Pure Io.
        Non fu tutta colpa sua.
        La squadra era più scadente rispetto a quella di Giampaolo.
        Poi, nessuno nega che ci abbia messo del suo.

        • ..a me sembra ampiamente ironico, ad ogni modo, che la squadra fosse quello che era ok, lui ha dimostrato di non essere all’altezza e passiamogli pure questo, ma l’alterigia, supponenza e tracotanza esternate in più occasioni no, ci ha trattato come degli emeriti deficienti e quindi….vada a caxare

  2. Bruttissimi ricordi, l’inizio della fine …… ma come potevamo salvarci in quelle condizioni? …. tra incapaci, opportunisti e chi scommetteva contro?
    Alla fine la retrocessione accontentò tutti, tranne noi tifosi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.