TV | Mister Bucchi nel post gara a Pisa

    12

    Una gara incredibile, di quelle che racconteremo per tempo, di quelle che chi non c’era si è perso davvero qualcosa di epico. Successo per 3-2 in casa del Pisa, un successo che matura nel recupero perchè al 90′ il punteggio è quello di 1-1. Poi la doppietta di Mancuso, quella di Marconi e Frattesi al 95′.

    Al termine della gara ha parlato ai nostri microfoni il tecnico azzurro Cristian Bucchi. Il mister ha esternato la gioia per il successo, per come è maturato e per come la squadra non abbia mai mollato fino alla fine. Il servizio è a cura di Alessio Cocchi grazie alle riprese di Tommaso Chelli ed è fruibile in HD.

    12 Commenti

    1. Mister sono uno dei primi ad criticarti perché questa squadra ha delle potenzialità incredibili forse la migliore rosa della serie B, è rispetto alle partite precedenti che ci dovevamo difendere e senza gioco finalmente abbiamo dominato e attaccato ed i ragazzi volevano vincere e hanno lottato fino alla fine e finalmente si è visto il vero Empoli, ovviamente c’è tanto da migliorare soprattutto su Veseli ( ma sarà dura) e il portiere che fa parate incredibili ma non deve tenere troppo palla nel piede e fare uscite affrettate oltre a migliorare nei rinvii… Per il resto quando vengo smentito sono contento perché alla fine noi tifosi insieme a voi vogliamo il bene della Empoli

    2. Anch’io sono stato piuttosto perplesso dal gioco che , fino a ieri, aveva espresso l’Empoli. Ieri sera però, ad onor del vero, abbiamo giocato nettamente meglio del Pisa. Non ci dimentichiamo che loro erano in uno stato di forma strepitoso, sono una squadra rodata, e giocano sulle ali dell’entusiasmo. Detto questo, hanno giocato al nostro pari per i primi 20,25 minuti, dove hanno avuto un paio di occasioni, e dove anche noi abbiamo avuto le nostre. Poi sono spariti dal campo. Ci abbiamo pensato noi a resuscitarli, prima con il fallo di Veseli a tempo scaduto, e poi con la cappellata di Brignoli. Se giochiamo concreti e senza tanti fronzoli, secondo me siamo forti, ed abbiamo dei giocatori, primo su tutti Frattesi, che sono di un’altra categoria.

    3. Alcuni pensieri sparsi , disordinati e con poca lucidità (anche perchè per prender sonno ho aspettato le 3,30….:-) . Al momento è richiesto equilibrio. La squadra è palesemente in crescita . Non siamo quelli di prima di Pisa. Non siamo fenomeni del dopo Pisa. E adesso occhi aperti sulla prossima gara che arriva troppo presto per dare giudizi affrettati , nel bene e nel male. Comunque , bello (e significativo), vedere ieri dopo il loro 2-2, la voglia dei nostri ragazzi , di affrettare e cambiare passo per ribaltare ancora il risultato. Questo atteggiamento ha messo ansia i Pisani che, impauriti, non hanno saputo gestire gli ultimi secondi. Argomento Frattesi. Gol a parte è il calciatore con più genio che va sfruttato a pieno. Ripeto. Per me è spendibile anche come trequartista con licenza di svariare , inventare e fraseggiare. La crescita di Mancuso , in questo senso, darà man forte e sarà utilissima per il palleggio . E per la salute tattica di tutta la squadra. Buona giornata.

    4. Da Pisese vi dico che Bucchi farà bene se lo lasciate lavorare in pace, cosa che ad Empoli è sempre accaduta.
      La prima mezz’ora di ieri non è stato un buon Empoli ma perché il Pisa pressava e aggrediva altissimo… finita la benzina finita la festa.

      Va ricordato che avete una rosa che costa 10 volte più di quella del Pisa.

    5. Emozioni allo stato puro. Certo,come questi colori sanno spesso dare.concordo con la tua disamina Angelo, punto per punto. E vorrei ancora sottolineare, perché non era davvero scontato, la voglia di vincela sul 2a2 a partita praticamente finita, di tutta la squadra. Credo una cosa importante

    6. Al pisese auguro la salvezza anche se sara’ dura avete un centravanti stratosferico e che avevo gia visto e giudicato in serie c x noi consiglierei mister bucchi di provsre bandinelli terzino destro veseli e inguardabile e dannoso nel ruolo.

      • Certo, come no.
        Un mancino sulla destra.
        È proprio quello che ci vuole.
        Ma come vi vengono in mente queste cose?
        Ok, Veseli non è a volte all’altezza, ma in quella zona ci vuole uno di ruolo e sopratutto uno che sa giocare bene col piede di competenza.
        E poi la caratteristica di Bandinelli è il tiro dalla distanza: come farebbe a farli dalla fascia destra?

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.