Il racconto comincia da qui, da un trafiletto de “Il Piccolo Corriere del Valdarno e della Valdelsa” (periodico emplese pubblicato dal 1906 al 1928), il n. 17 del 13.06.1920.

“Nuova Società.

A cura di alcuni giovani appassionatissimi allo sport, si è costituita in Empoli una squadra per il giuoco del foot-ball. Domenica prossima sosterrà un incontro amichevole a S. Miniato con la squadra di quella città. Di questa nuova Società è stato iniziatore l’egregio sig. Vieri Gamucci”.

E’ dunque al giugno 1920 che si deve far risalire la fondazione dell’Empoli FBC? O piuttosto all’agosto dello stesso anno? A ciò potrebbe far pensare un articolo che lo stesso periodico pubblicherà più tardi, il 15 agosto 1920, replicando quasi parola per parola quanto scritto il 13 giugno ma aggiungendo altri particolari, tra i quali l’organigramma della neo-costituita Società.

 “Il Piccolo Corriere del Valdarno e della Valdelsa” del 13 giugno 1920, dalla raccolta della Biblioteca Comunale Empoli

E’ una questione che cercheremo di approfondire in seguito, magari sperando di venire in possesso di una documantazione probatoria che tolga ogni dubbio in merito alla data certa della fondazione, ma quello che sembra certo è che l’Empoli FBC nasce nell’estate del 1920.

Quest’anno sono dunque 100 anni dall’inizio di quella avventura e Pianetaempoli non poteva far passare sotto silenzio un compleanno così importante. Abbiamo deciso di dedicare, per tutto il 2020, alcune nostre pagine al racconto straordinario di un sogno: quello che ha portato un gruppo di giovani dalle rive dell’Arno fino a San Siro e – per un breve ma intenso istante – addirittura anche nel cuore dell’Europa. Un sogno – come tutti i sogni – intriso di spensieratezza e di passione, di speranza e di poesia, di quanto basta di retorica per farlo sembrare, a chi lo ha vissuto e lo vive, unico, inimitabile, vero.

 “Il Piccolo Corriere del Valdarno e della Valdelsa”, 13 giugno 1920, Biblioteca Comunale Empoli

Cercheremo di raccontarvi un po’ di quel sogno e lo faremo con le storie, i volti e le voci di tanti momenti e tanti personaggi che lo hanno reso possibile e costruito con pazienza ed amore.

Amore, sì. Non dobbiamo vergognarci di usare questa parola anche se parliamo di calcio, perché quello che ci tiene incollati per il cuore alla maglia azzurra è l’amore. O, se volete, una passione che, come tale, è a volte esigente ma mai avara di sentimento. E’ a volte eccessivamente critica ma mai cattiva, è – comunque, sempre – sincera.

Fermarsi un attimo e guardare il cammino percorso serve anche a capire chi siamo oggi e perché lo siamo. E’ un esercizio che richiede una pratica di umiltà e di coraggio che sono state due delle parole chiave dei successi dell’Empoli negli anni, un patrimonio che non si deve disperdere, un esercizio che non si deve dimenticare.

Le squadre di calcio appartengono alla storia del calcio ed al popolo dei tifosi, le Società alla proprietà che su queste investe capitali e risorse. Una squadra di calcio non è qualcosa che si vede oggi, che nasce oggi, ma porta impressi in sè la sua storia e la sua identità. Ed è in quella storia ed in quella identità che i tifosi si riconoscono, ritrovano le loro radici, le ragioni del loro amore per una maglia.

Inizieremo nei prossimi giorni il nostro racconto e lo faremo per tutto il 2020.

Per tutto l’anno, ogni settimana, avremo qualcosa da proporvi e lo faremo senza un preciso ordine cronologico, per non dare al racconto che vogliamo fare un senso puramente storico quanto piuttosto emozionale.

Ce la metteremo tutta affinché il nostro racconto, al di là dello stile, del modo, dei tempi, dei corredi fotografici difficili da trovare, degli episodi difficili da scegliere, dei personaggi difficili da selezionare, possa comunque toccare il vostro cuore come toccherà il nostro e suscitarvi la nostra stessa emozione.

Abbiamo deciso di dare un nome alla nostra iniziativa, una specie di titolo che accompagnerà e identiticherà gli articoli che faremo:  “Un secolo d’azzurro”.

Da subito inviatiamo i nostri lettori a collaborare con noi in questo racconto inviandoci ricordi, suggerimenti, aneddoti, immagini fotografiche. E, magari, informandoci di avere qualche cimelio, qualche oggetto di questa storia.

Scriveteci al nostro indirizzo mail: info@pianetaempoli.it

Non sempre sarà facile trovare le informazioni che cercheremo, non sempre sarà possibile trovare le risposte che vorremmo, ma ci proveremo.

Desideriamo comunque ringraziare fin da adesso tutte le persone, gli Enti, le Istituzioni, le Associazioni e gli Organismi Culturali che ci hanno dato fin da subito la disponibilità ad aiutarci in questo nostro viaggio nel tempo. Sì, perché quello che stiamo per iniziare, insieme a voi, è un viaggio e, comunque vada, il solo farlo lo rende bellissimo.

Ci piace chiudere con una frase del grande poeta T.S. Eliot che racchiude un po’ il senso di questo nostro “Secolo d’azzurro:”

“Non smettermo di esplorare. E alla fine di tutto il nostro andare ritorneremo al punto di partenza per conoscerlo per la prima volta” (T. S. Eliot)

37 Commenti

  1. Per me è stata una fortuna essere tifoso di una squadra come l’Empoli, così piccola ma tanto tanto grande, buon centenario Empoli Fc.

  2. Grazie cugino! Da Empoli-Imola del 1971 a Empoli-Livorno del 2019: La Storia dell’Empoli ha accompagnato quella della mia vita.

  3. E ora dobbiamo giocare con una maglia celebrativa per i 100 di storia gloriosa…mettiamo da parte questa odierna che porta sfiga ed è anche bruttina….forza azzurro sempre…sarai sempre nel mio cuore..

  4. Orgogliosi di aver sempre e solo tifato per una piccola ma la più bella realtà d’Italia.
    Empoli Calcio Unico Grande Amore
    #CAE03Sicilia

  5. Confesso che leggendo queste parole, mi sono emozionato. L’Empoli Calcio fa parte della mia vita quotidiana, non si tratta solo di tifo, ma di amore, passione, sogni, rabbia …… ogni pezzo della mia vita fa pari con una partita degli azzurri!!!!

  6. AMO EMPOLI…E HO DETTO TUTTO…SEMPRE COMUNQUE E OVUNQUE

    ONORIAMO AL MEGLIO IL CENTENARIO…FORZA MISTER…FORZA SOCIETA’…FORZA RAGAZZI E SOPRATTUTTO FORZA EMPOLESI…AMIAMOLA

  7. Spero in estate ad una grande festa che coinvolga tutta la città con iniziative ed eventi, ospiti e bandiere di calcio. Un evento che vada oltre il semplice battimani, che si svolga allo stadio e per le vie del centro.
    Che sia una festa ed un’occasione per crescere come città, come marchio, come seguito di tifosi. È un patrimonio e come tale va ben amministrato.

  8. Bravo Fioravanti.. bell’articolo. Meno male che stavolta la redazione di Pe ha scelto te x scrivere queste parole. Grazie

  9. C’è un grande rammarico per questo centenario, non tanto legato alla mancata partecipazione alla serie A, che sarebbe ancora possibile raggiungere, quanto piuttosto allo stadio, del quale non si sa più niente.
    Mi aspetterei inoltre che dalla società, dai tifosi e anche da PE partissero delle iniziative per festeggiare degnamente, perchè i festeggiamenti devono assolutamente prescindere dai risultati sul campo della stagione in corso. Naturalmente credo che debbano essere fatte iniziative di un certo tipo, come potrebbero essere fatte in qualsiasi altra città o paese o persino paeisno, e non le solite festicciole di basso profilo cui purtroppo ultimamente siamo abituati ad assistere. Temo però che visto l’entusiasmo della società e lo slancio degli attuali dirigenti verso i tifosi e visto anche lo stato comatoso in cui versa la tifoseria, che pare completamente assopita, non verrà organizzato un bel nulla o comunque qualcosa di misero e di basso profilo

    • bah, lo stato comatoso della tifoseria mi pare decisamente un’esagerazione… c’eri il campionato scorso a Genova e Milano? e quest’anno a Pisa, dove per larghi tratti ci siamo fatti sentire in uno degli stadi più caldi d’Italia, tanto che sono fioccati complimenti anche da parte loro? e quando siamo andati in 250 a Chiavari nonostante il periodo terribile della squadra, i 100 che sono partiti per Cosenza la notte di natale… boh io non so che cosa ti aspetteresti dalla piazza di Empoli… e non dire “tornare agli anni 90” perché è impossibile, non solo a Empoli ma in tutte le piazze, ora c’è la tv ad esempio, per dirne una

  10. Sono anni che non fanno una presentazione estiva della squadra.

    I nuovi acquisti li presentano a morsi e bocconi.
    A volte nemmeno tutti.

    Non pubblicano un bollettino medico che sia uno.

    Fanno allenare a porte chiuse la squadra senza preavviso.

    Hanno impiegato 4 anni per depositare un progetto, pure incompleto, che poi hanno ritirato perchè si erano scelti il partner sbagliato.

    Secondo te questi sono in grado di organizzare un centenario?

    • ….probabilmente avete ragione, sia te che Gandalf, anche se non credo (o almeno, non lo voglio credere) che la società pecchi di apatia, anche in questo anno, in toto; magari tireranno fuori una maglia celebrativa, qualcosa, anche se, effettivamente, dovrebbe essere allestito un avvenimento di quelli che si ricordano a vita. Faccio affidamento più che altro sulla tifoseria, ma credo, anche in questo caso, sarà per merito di pochi, ed individualmente. Felice, come sempre quando si tratta del meglio per questa maglia, di essere smentito, da tutte le direzioni.

  11. Io ho sempre tifato Empoli e solo Empoli, a me le squadre più blasonate che spendono soldi a palate, non sono mai piaciute,solo Empoli FBC ,anche con molta nostalgia del passato, visto che sono invecchiato con l’Empoli,sempre comunque e solo Forza Empoli.

  12. Davvero…a volte me lo chiedo come si faccia a tifare e sostenere squadre (strisciate) di altre citta’ che magari manco hai visitato..che non ci vivi..non conosci nessuno…CHE NON TI APPARTIENE. E quando in serie A ci giochi contro vengono a Empoli a offenderti e a pigliarti x i xulo. Ma come si fa!!?? Altro che mistero della fede…
    Ma poi voi mette le gioie e i dolori (sportivi) che proviamo noi rispetto a loro…le nostre sono PURE e VERE..perche’ riguardano la maglia della citta’ in cui NOI VIVIAMO…tutti i giorni.

    E’ PER QUESTO CHE DICO SOLO EMPOLI…

  13. Bellissima idea e complimenti! Seguirò con passione e speriamo veramente che questo anno cosi speciale sia celebrato bene dalla società, ma dobbiamo farlo diventare speciale noi stessi insieme e a prescidere dalle iniziative della società!

  14. Sempre e solo Forza Empoli, non esistono strisciate, non esiste la viola, non esiste nessuno nel territorio Empolese, Solo l Empoli FC 1920

  15. Bellissime parole di Fioravanti che sottoscrivo in pieno. E più di 40 anni che seguo l’Empoli e vedo sempre e solo azzurro, Le squadre blasonate di serie A non mi interessano, sono empolese, sono nato e sempre vissuto a Empoli e quindi la mia pelle, il mio cuore , il mio sangue è azzurro. Spero che questo compleanno centenario riavvicini tifosi, società e soprattutto squadra e che la prossima partita tutti i tifosi facciano vedere quanto sia bello tifare per questi magnifici colori. Anche se è sotto gli occhi di tutti che i nostri tifosi soprattutto la maratona non hanno mai fatto mancare il loro incitamento e sicuramente sono I MIGLIORI D’ITALIA.

  16. AUGURI a questa grande societa’. 100 anni sono un traguardo importante e se penso che di questi 65 li ho vissuti sugli spalti a tifare mi vengono i brividi –
    SEMPRE FORZA EMPOLI

  17. Auguroni di cuore da un tifoso viola che da sempre ama l’ Empoli e stima i tifosi azzurri. Un abbraccio sperando di vedere gli azzurri di nuovo in serie a!

  18. Per me esistono da sempre solo 3 lettere sovrapposte nel mio cuore:
    EFC, PICCOLO GRANDE AM💙RE NOSTRO

    VOGLIAMO CONOSCERE LA DATA UFFICIALE (INTENDO DIRE IL GIORNO) CHE L’EMPOLI FC È STATO FONDATO.

    Sappiamo con certezza qual è stata la data della prima gara amichevole: il 27 Giugno 1920 nel Torneo di San Miniato.
    Ma in quella gara, le 2 società fuse, non lo erano da un punto di vista notarile.

    L’atto di costituzione del notaio (credo debba essere presa quella come data ufficiale) sembra essere avvenuta fra il 27 Giugno ed il 15 Agosto 1920. Ma non fu certo il 15 Agosto perché il 15 Agosto apparve notizia sul giornale e la cosa era già accaduta da almeno 15-20 giorni considerando la velocità di diffusione delle notizie dell’epoca.

    Buon compleanno Azzurro, i migliori auguri per questi tuoi primi 100 anni

  19. Auguri EMPOLI da Milano oramai sono 35 anni che lo seguo quando posso … il mio cimelio più vecchio e la maglia di Drago 1986 verde e nera a strisce con gelato samnontana sponsor e nemmeno il logo dell EMPOLI (non usava all epoca )consegnata da lui direttamente dallo spogliatoio di San siro Milan EMPOLI 1-1 che ricordi avevo solo 14 anni …. buffo per un ragazzino di Milano innamorarsi del bianco azzurro a quell eta .

  20. Mah nessuna parla di far nascere un museo, che raccolga tutto quanto è in possesso dei vari club, organizzazioni e semplici tifosi…sarebbe bello no?

  21. i Cannoli son un caso particolare Cuorematto…e poi non credi odino Palermo!!Tanti strisciati Empolesi invece odiano Empoli o gli sta sulle balle…e talvolta insultano anche. Ne conosco tanti…ma tanti. E’ questo l’assurdo

  22. da tifoso romanista, onore e prestigio per una cittadina che è arrivata tra le big d ‘ europa nonostante mezzi economici ridotti. RISPETTO PER GLI EMPOLESI!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.