L’allenatore del Chievo Verona, Alfredo Aglietti, ha parlato alla vigilia della sfida con l’Empoli. Queste le dichiarazioni raccolte da Trivenetogoal.it

Come avete lavorato dopo l’ultima trasferta di Cittadella?

“Come già avevo detto dopo la partita, il risultato di Cittadella è stato un risultato negativo. Dovevamo e potevamo fare di più, però, ormai fa parte del passato, ci dobbiamo concentrare su questo recupero che è importante perché, anche se giochiamo sul campo della capolista, per noi può essere l’occasione di fare punti e avvicinare l’obiettivo play-off. Obiettivo che chiaramente vede coinvolte, credo per due posti, 4-5 squadre. È chiaro che si deciderà fino all’ultimo, punto su punto. Noi domani dobbiamo cercare di mettere in difficoltà una squadra che sta stra-dominando il campionato. Come ho sempre detto, però, nella partita singola noi possiamo battere chiunque, toccherà a noi fare una grande partita”.

Ci sono giocatori indisponibili?

“Si, Giaccherini e Leverbe per squalifica”.

Pensi che la vicenda ricorso possa influire sulla squadra?

“Non penso, sapevamo che le regole potevano essere queste. È chiaro che è stato usato un metro diverso da altre parte. Noi dobbiamo solo pensare a giocare. Ci sono altre persone preposte alle vicende extracampo. Ripeto, è una partita che ci può dare tanto perché troviamo una squadra che come noi gioca a calcio. Penso sarà una bella partita”.

A livello offensivo, come si mette in difficoltà l’Empoli?

“Con la velocità. Sono una squadra che prende pochi gol. Noi abbiamo le armi per potergli fare male, possiamo colpirli nei loro punti deboli. Chiaro che dovremmo sviluppare bene il gioco, attaccare con i ritmi giusti e nei varchi giusti. Alla stessa maniera, sarà una partita aperta perché loro vorranno vincere per chiudere il discorso serie A”.

Come la cataloghi la partita di domani, in vista delle ultime 4 partite?

“È difficile stabilire la quota playoff perché ci saranno tanti scontri diretti. Domani dovremo approcciare la partita nel modo giusto. In questo momento viviamo di alti e bassi e invece dovremmo avere la continuità che avevamo a metà campionato per arrivare ai playoff. Sappiamo che domani sarà difficile, ma dobbiamo fare una prestazione diversa da Cittadella per ottenere un risultato positivo”.

7 Commenti

  1. “è chiaro che è stato usato un metro diverso da altre squadre”…. Mah veramente caro Aglietti è vero il contrario!

  2. Io domani giocherei col 4 3 3 con Mancuso La Mantia Matos e Bajrami dietro.Vorrei portarli via di peso.Dargliene 3 in 20 minuti e poi giocare come hanno giocato loro la partita d’andata quando si trovati ad essere in 10.

  3. “nella partita singola possiamo battere chiunque”. Ma che dice Cipolletti? Ha bevuto il vino bianco! Capisco cosa intende dire, ma scherzando gli dirò che più di una singola partita una squadra a una cert’ora di un certo giorno non la può giocare. E io spero che quella di domani la perdiate. Moralmente l’avete già persa.

  4. Ricordiamoci dell anno scorso , dobbiamo vendicare L anno scorso la partita dei playoff e L ‘ andata di questo campionato! Forza azzurro quando loro erano in C2 noi avevamo già debuttato i serie A e conquistato la salvezza battendo un record… quindi siamo più veterani noi !!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here