I proclami spesso lasciano il tempo che trovano ma stavolta è giusto farli e che anche noi si possa in questo far valere la voce mediatica. La gara di domenica, oltre ad essere l’ultima in casa per gli azzurri, porta con se una grande fetta di speranza per provare ad acciuffare questa salvezza che avrebbe davvero qualcosa di miracoloso.

L’Empoli non puo’ e non deve fare calcoli, deve fare il suo massimo e provare – anche se l’avversario è di quelli tosti –  a portare a casa i tre punti. Anche perchè, come visto ieri, in caso di due vittorie (Torino ed Inter) non ci sarà bisogno di stare a far tanti calcoli perchè per via di tutti gli incroci possibili arriverà la salvezza. I ragazzi in campo daranno il loro massimo, cosi come hanno sempre fatto, anche nei momenti di negatività dal punto di vista dei risultati.

ADESSO PERO’ TOCCA ANCHE AD EMPOLI E POSSIBILMENTE NON SOLI AGLI STESSI DI SEMPRE. La città non ha risposto al meglio in occasione del derby, poi peraltro vinto, ma adesso c’è davvero bisogno di tutti, di tutti quelli che hanno a cuore questi colori e che vogliano spingere la squadra verso un traguardo che per noi vale come uno scudetto. La società ha fatto un’ottima promozione e non ci potrà essere nemmeno la scusa di un biglietto caro. C’è soltanto da essere presenti, con qualcosa di azzurro di addosso e sostenere i ragazzi in campo fino alla fine.

Come dice mister Andreazzoli, se si muore lo si deve fare da vivi! Ma per non morire, adesso c’è davvero da dimostrare di essere attaccati alla squadra…DOMENICA TUTTI AL CASTELLANI !!!!

Rispondi al Sondaggio di PianetaEmpoli

50 Commenti

  1. Potessi venire da Torino sarei già lì (tra l’altro ironia della sorte proprio contro la squadra della mia città passa la salvezza).

    Già esser lì per Empoli-Spal, nonostante la sconfitta, è stata un’emozione unica. Che sia B o A l’anno prossimo proverò a tornare più spesso, lavoro permettendo.

    P.s.: e comunque io ci credo! 😉

  2. E CI IMPORTA UNA SEXA SE PIOVE….TUTTI AI CASTELLANI E VESTITI DI AZZURRO…TUTTI MA TUTTI QUELLI CHE AMANO QUESTA CITTA’

  3. Si facciamo i soilti discorsi, ma poi ci vuole il TIFO!! Glielo vogliamo dare a giocatori un pò di coraggio quando entrano in campo gridando il loro nome? Li vogliamo fare un pò di cori coinvolgenti, semplici, chiari e forti e non quelle litanie basse che durano tre minuti e non le sente nessuno?

      • Gandalf, qui al 100% d’accordo con te.
        Quando nei momenti delicati dei match, invece di coinvolgere il pubblico, sento inneggiare ai diffidati, mi cadono le braccia….
        Che poi, la maggior parte delle altre tifoserie le senti mai fare quei cori?….
        Per carità, nulla da dire sull’impegno e la passione degli ultras, ma quando sbagliano, secondo me gli va fatto notare.

        • Il coro sui diffidati è odioso per il momento in cui spesso viene proposto…siamo tutti lì che aspettiamo un bel coro perchè la squadra ha fatto una bella azione e ti senti lanciare quello sui diffidati…

  4. ….in diversi mi hanno riferito che a Genova c’è stata un’improvvisa impennata di orgoglio e di tifosi al seguito, sia numericamente che vocalmente; questa cosa, ancora più del risultato, mi ha fatto enormemente piacere. Siam sempre stati più o meno così, che sia per una promozione, che sia perchè si rischia il baratro, allora il seguito c’è, basta si lotti per qualcosa; ecco perchè, presumo, per il resto dell’anno la gente si muove poco volentieri, ma forse ha aiutato anche la distanza veramente minima da Genova.

    • guarda nei numeri nemmeno troppo, poco più di 400 (che comunque per le dimensioni di Empoli non è un cattivo numero), ma sicuramente una grande prova a livello di compattezza, colore e rumore, si è visto che ha avuto anche un impatto sulla squadra, che sembra avere la consapevolezza di volersi salvare PER QUALCUNO. Spesso cantava e batteva le mani anche la gente in cima al settore, i cori, anche quelli lunghi, non perdevano di potenza spegnendosi pian piano, anzi a volte ne acquistavano minuto dopo minuto. Anche chi dirige il tifo evidentemente ha fatto meglio di altre volte. Sicuramente c’entra il momento della stagione, è normale ed è così in tutte le piazze. E di sicuro di domenica alle 15 a Genova è più facile che di lunedì sera a Roma, accidenti al calcio moderno e alle pay tv. Ma insomma, adesso lo spirito è quello giusto, l’alchimia tra ragazzi in campo e sugli spalti c’è, proviamoci!! (per chi critica sempre la Maratona, dicendo che i cori sono mosci ecc, io penso che di sicuro si possa fare meglio, certo ci saranno in giro tifoserie migliori di noi, ma un coro diventa una litania noiosa anche perché la gente non riesce ad aprire la boccuccia e cantare…domenica, anche i cori che di solito sembrano litanie erano ruggiti…non prendetevela solo con chi dirige, fatevi un esamino di coscienza ogni tanto, e tirate fuori sta cavolo di voce)

      • Se è così bene. La mia non è una critica in assoluto, quello che dici sui numeri ecc. è tutto vero, siccome però sono un tifoso vecchio (purtroppo) mi ricordo i tempi andati, quando anche in serie C avevamo numeri migliori anche in trasferta, e credo e spero che se un certo livello sia stato raggiunto una volta lo si possa mantenere o almeneo rimanerci vicini. Capisco però che non è facile anche per il ricambio generazionale

        • Cmq per coinvolgere i tifosi, bastano due tre cori semplici, semplici.
          Niente di più del banale, ma coinvolgente “Empoli, Empoli”….
          Tutto il resto la gente non lo conosce…

  5. Mi fate ridere.
    La stessa gente che negava la retrocessione di due anni fa fosse voluta per puro tornaconto ora fa i calcoli per dimostrare quanto al Genoa converrebbe retrocedere.

    Chi vi chiama GONZI ha ragione.

  6. Da Torino ne arriva più di 3000,quindi o si canta e ci facciamo sentire o non importa nemmeno venire allo stadio.chi viene e deve fare la sua parte sennò sta a casa…

  7. Si cerchiamo di essere in tanti, pioggia o non pioggia (comunque sembra che la giornata peggiore sia quella di sabato) e cerchiamo di esserci tutti in maratona alle 14:20 già quando entreranno i portieri a scaldarsi.
    Non mi permetto di dare consigli a chi segue l’Empoli sempre e comunque e che porta il nostro nome in giro per l’Italia, ma sarebbe bello che gli ultras fossero dentro prima del solito e caricassero l’atmosfera già nel riscaldamento della squadra.
    Io ho una memoria di maratona vissuta continuativamente di 23 anni, ma ricordo che tanti cori gettonatissimi all’inizio erano delle piccole litanie perché tanta gente non conosceva bene le parole, ma poi la passione li ha fatti cantare sempre di più diventando spesso dei ruggiti. Dipende da tutti e noi tutti dobbiamo dare il massimo, dobbiamo spingere, essere coraggiosi e dare per primi quella forza che in alcuni momenti di difficoltà potrebbe far ammosciare qualche giocatore…quando la squadra attaccherà non ho dubbi che ci sarà sostegno, ma è quando (speriamo poco) ci sarà da soffrire in campo che il sostegno deve esserci.

    • Sì ma ricordiamoci tutti che dobbiamo urlare anche il nome dei giocatori all’ingresso in campo.
      Fino ad ora l’ingresso in campo sembrava un funerale!!. Sicché domenica tutta la maratona a urlare il nome dei giocatori.
      Ricordatevi di partire con l’inno azzurro in po’ prima, altrimenti la tiritera della lega lo ferma dopo un minuto!!

  8. Da Torino non penso che ne verranno 3000 ma alcuni stonati da Firenze o comunque qualche violaceo stinto di provincia,forse sì…
    A parte le cifre noi dobbiamo comunque necessariamente essere di più.
    Io e,a questo giro, mogliera presenti.

  9. VA BENE ANCHE COSI’ EH…PERCHE’ E’ UNA PARTITA CHE NON HA PREZZO…MA A PARMA HANNO FATTO COME PROPONEVO IO…IN TUTTI I SETTORI DELLO STADIO 1 €.
    O CHE CI VOLEVA….

    • Bravo, giusto, anche se tanti sono comtenti così perchè ti dicono che verrebbero i falsi tifosi. Meglio pochi ma buoni! Mah!

      • Biglietti a libero acquisto avrebbe voluto dire riempire la nord di tifosi avversari. Come sempre successo. Ci si arriva o no ?

  10. Un euro simbolico era la cosa più ragionevole e sensata… E invece anche questa volta persa un’altra occasione.. ma quante ne abbiamo perse negli ultimi anni di occasioni….? Speriamo non sia di cattivo auspicio per domenica… stasera intanto speriamo che vinca la Lazio così il Torino verrà un po’ più abbacchiato…

    • …e bah, ho capito, a esse’ tifoso di una squadra di calcio lo si sa in partenza che ci si può rimanere male, specialmente per chi tifa la nostra, allora che si fa, si sta sempre a casa? Il calcio dà, ma purtroppo toglie anche tantissimo in termini di delusione.

    • Ma un p’o’ di cuore un ce l’hai?? Perdere e restarci male va messo in conto sempre… Ma esserci e tifare i propri colori e la propria città non ha prezzo!! Tiriamo fuori un po’ di orgoglio e famola finita di fare i flosci!! Si vince anche sugli spalti!!

  11. Va bene, però se la gente deve venire a stare zitta, a guardare i telefono, a bubbolare, a offendere i giocatori quando sbagliano un passaggio, a aprire la bocca solo per offendere l’arbitro e gli avversari, e può stare a casa!

  12. La politica dell’acquisto di 2 biglietti per amici/familiari da parte degli abbonati a 5 Euro è stata una buona scelta che tiene di conto tutti i bubbolatori (che si offendono se si riempie lo stadio di gente occasionalissima/opportunista) e “responsabilizza”/rispetta” un po’ chi ha dato fiducia a luglio scorso.
    5 euro sono un prezzo giusto anche per chi sente l’Empoli un po’ meno….
    Stessa politica era stata fatta con Spal e Fiorentina.

    Smettiamola di lamentarci di tutto e andiamo a tifare veramente!

  13. Sono d’accordo con te Gandalf, certi cori non si possono sentire perché sono tristi, sono da funerale, privi di carica, se chiudo gli occhi vedo il prete con l’incenso.
    Anche io appartengo alla generazione che ha visto l’Empoli in C, rispolveriamo i nostri vecchi ed efficaci cori: L’armata Bianca Azzurra, Quando saremo tutti in maratona come una bomba il tifo esploderà……
    FORZA!!!!!!!!!

    • orgoglioso del nostro tifo….i nostri cori sono simili a quelli di tutte le curve …..smettete di rompere e pensate a tifare

      • Se fai attenzione ai cori delle altre curve ti rendi conto che i nostri sono litanie. Sembra non ci si diverta a fare il tifo. Un pò di brio in più non guasterebbe

  14. Mi chiamo Fabio, sono di Vinci ma adesso abito in Germania e la domenica lavoro, non posso esserci….ma ci sarà mio figlio che portai al Castellani nel 2003, Empoli Juventus 3-3 , tripletta di Rocchi…. maratona inferiore, mio figlio, allora 11enne, entrò come tifoso juventino, ma uscì da tifoso azzurro, lo è rimasto per sempre, Forza Empoli!!!!!!!!

  15. Riempire lo stadio in tutti i settori serve fino ad un certo punto.
    un conto è il colpo d’occhio poi però bisogna vedere da dove realmente parte
    il tifo. e il tifo parte sempre da un solo settore per ovvi motivi.
    magari intanto non sarebbe male che tutti gli abbonati di maratona inferiore andassero allo stadio
    domenica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.