Riprenderà domani la preparazione degli azzurri. Un giorno di pausa dopo la debacle interna con il Venezia e prima di immergersi nel lavoro che porterà alla sfida con la Samp. Quella contro i blucerchiati, squadra ancora da decifrare bene, sarà una gara importante per capire meglio chi e cosa possa essere questo Empoli. Impossibile ovviamente pensare che sia quello del successo di Torino, ma altrettanto difficile (almeno nelle speranze) che possa essere quello visto ieri, senza grande idee, con una fase difensiva da mani nei capelli e senza cattiveria mentale. Della partita di ieri si può “salvare” solo l’abnegazione che i ragazzi hanno palesato fino all’ultimo secondo, ma di certo con la sola volontà si va da poche parti. Una partita persa anche dal punto di vista tattico, preparata meglio da Zanetti (che già lo scorso anno ci aveva creato grandi problemi) alla quale l’Empoli risponde con marcature preventive, nessun raddoppio in fase difensiva e distanze troppo ampie quando in possesso del pallone. Nella gara di ieri si è visto anche come a questa squadra manchi un leader: discorso fatto più e più volte due anni fa e poi sospeso lo scorso anno soltanto perchè i risultati arrivavano da soli. Un Empoli affannato e scarico, un Empoli senza quella scintilla negli occhi. Elementi questi che non possono mancare se si vuol provare a raggiungere la salvezza, ed elementi che devono essere onnipresenti soprattutto negli scontri diretti, tallone d’Achille del nostro allenatore. Una prestazione opaca che in pochi si aspettavano, uno schiaffo che in pochi pensavano di poter prendere. La speranza è che questo possa essere terapeutico e faccia capire ancora di più le moltissime difficoltà che andremo ad incontrare nel corso della stagione ed il come non sia come ieri che le si possano superare. Lo abbiamo detto nel bene dopo Torino, a maggior ragione va detto adesso…si volta pagina e si pensa alla prossima

Il tipo di gara che saremmo andati a vedere e vivere si rivela immediatamente, con un Venezia più voglioso e già vicino al gol con Jhonsen dopo pochi minuti. Ospiti sempre primi sul pallone e bravi a sfruttare le fasce mettendo sempre una marcia in più rispetto ai nostri difensori. Non c’è nemmeno da aspettare molto per il meritato vantaggio veneto che arriva al 13′. Il tutto nasce da un’incursione a sinistra, rilancio sbagliato di Stojanovic, palla che arriva ad Aramu a sinistra che centra per Henry: il centravanti si infila tra Luperto e Isjmajli e fa gol. Il gol subito scuote poco la squadra di Andreazzoli che prova a costruire ma sempre sbagliando molto e, soprattutto, senza mai riuscire ad arrivare al tiro in porta. Basti pensare che l’occasione più interessante ce l’ha Mancuso che spara addosso a Busio. E’ il Venezia invece che va davvero vicino a fare il 2-0 con lo scatenato Jhonsen; serve un’ottima uscita di Vicario per andare al risposo sotto solo di uno. Nella ripresa Andreazzoli prova a cambiare qualcosa e con l’inserimento di Di Francesco cambia anche modulo. Qualcosina in più in termini di pericolosità lo si vede ma resta tanta la confusione e l’assenza di idee. Tiri velleitari da fuori che non impensieriscono mai più di tanto il subentrato Maenpea. Se i cambi azzurri danno poco all’inerzia del match, il cambio giusto lo fa Zanetti che inserisce un fresco Okereke che si fa mezzo campo da solo portando a spasso la nostra difensa, umiliandola, e segnando dal limite. Solo da li si vede una parvenza di Empoli. La rabbia, la frustrazione e la partita che ormai volge alla sconfitta portano ad una maggiore volontà con una sorta di assedio che al minuto 88 vede Henderson messo giù in area con Bajrami ad accorciare su rigore. Il tempo ci sarebbe (ed in questo caso una spinta maggiore della maratona non sarebbe stata male) ma continuano a mancare le idee e così, gli otto minuti di recupero portano ad un niente con il Venezia che può far festa.

Difficile trovare un migliore tra i singoli in una gara come quella di ieri. Si deve andare a guardare chi ha avuto un pizzico di continuità ed ha sbagliato di meno. Tra questi sicuramente spicca Haas che in mezzo si distingue soprattutto in fase di possesso, e poi Bajrami che anche se a volte troppo individualista è tra i pochi a creare pericoli. Da dire che è entrato bene Di Francesco, la sua è stata sicuramente una prova positiva mettendo sagacia e qualità. Per il resto c’è poco da salvare, anzi dietro va evidenziata la brutta prova di Ismajli senza poi andare a fare i complimenti a nessun’altro della difesa se non Vicario. Non era invece dispiaciuta la prova generosa di Mancuso che viene sostituito a sorpresa, una sostituzione che mister Andreazzoli non vuol spiegare nel dopo gara. E parlando proprio del mister, dobbiamo dire che è bravo soltanto proprio nel post partita, ammettendo le disattenzioni e gli errori dei suoi. In maniera molto sincera, e questo gli fa onore, ammette la giornata no della squadra in una partita che avrebbe dovuto avere una gestione diversa. La panchina non porta praticamente niente all’inerzia del match, convincono poco i cambi e – come già detto – la fase difensiva vista ieri non è presentabile in serie A.

Adesso arriva una settimana che servirà al mister ed al suo staff per poter rimettere mano proprio a quella fase difensiva ed a quella dell’attenzione che ieri è mancata. Una settimana per capire meglio gli ultimi arrivati e puntare su alcuni di loro. Dopo tre giornate, viaggiando verso la quarta, c’è tutto il tempo del mondo per andare a sistemare ciò che non va, e non siamo certo ancora nella situazione dei giudizi. Ripetendoci, non lo eravamo dopo Torino (siamo stati i primi a sottolineare di come quella godereccia gara dovesse essere vissuta singolarmente), non lo siamo certo adesso in negativo. Sarà però una settimana importante, anche perchè sarebbe assolutamente da evitare la terza sconfitta interna su tre gare. Nonostante alla fine fossero tutti in campo, anche per i nazionali la prossima settimana dovrà essere fondamentale per riprendere il discorso tattico interrotto per quasi due settimane. Si lavorerà fino alla rifinitura di sabato e poi domenica all’ora di pranzo saremo ad accogliere un grande ex come Ciccio Caputo. Non siamo ancora nel “vietato sbagliare” ma sbagliando ancora ci arriveremo presto.

Articolo precedenteTV | Sintesi gara Empoli-Venezia 1-2
Articolo successivoPRIMAVERA | Pescara – Empoli finisce a reti bianche, un piccolo passo avanti – La prima volta di un islandese in azzurro: Lúkas Logi Heimisson
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

112 Commenti

  1. Da dimenticare? Per favore no, da tenere bene a mente cosa non bisogna fare in futuro…. perché si è sbagliato lo sbagliabile….. dopo 10 minuti s’era capito tutti che la posizione dei terzini era sbagliata, solo Nonno ci ha messo una vita a capirlo, proponendo poi un 442 improbabile lento e con i reparti distanti…. ieri avrebbe vinto anche la Lucchese contro di noi…. sveglia!!!!!

    • Primo tempo Roma Sassuolo….. ho capito perchè abbiamo vinto il campionato di B, poi dopo il gol della Roma, mi sono convinto che forse le ns cose non sarebbero andate diversamente da come stanno andando….. certo che Dionisi può peccare d’inesperienza, ma Nonno non l’ha mai indovinata ieri …..se l’amiatino non fosse stato testa di caxxo…..

  2. Il mister è tornato sulla sua media di 2 gol presi a partita con consueta sconfitta negli scontri diretti, mi pare che questi 2 anni siano passati invano,stessi errori stessa incapacità di leggere la partita, poi zanetti è bravo e sveglio, solo noi ci s aveva in panca uno più sveglio di lui l anno scorso

      • Eh ma se ricordi nel ritorno a empoli ci mancò un rigore solare su mancuso , dominammo nel secondo tempo, loro segnarono con un mezzo cross sbagliato nel primo tempo e basta, ieri se s andava al riposo 3 a 0 c era da stare zitti e basta

  3. se fa ste cavolate per non essere esonerato insegni ai giocatori a essere piu’ massicci e incazzati,okereke andava steso al tappeto appena fatti 3 passi……..ma non era il caso di guardarsi intorno invece di prendere sta sacarpa vecchia?

  4. Speravo di sbagliarmi, ma la prima partita con una squadra sparagnina e che non lascia giocare ha rivelato le solite,vecchie pecche del Nonno.Zanetti ci ha subito preparato le contromosse infoltendo il centrocampo e giocando sempre in superiorità in quella parte del campo.Reparti,come tre anni fa,sempre troppo distanti tra loro con le punte schiacciate verso il portiere avversario e sempre troppo isolate(solo Pinamonti nel secondo tempo,contravvenendo sicuramente ai dettami del mister, ha provato ad andare a prendersi il pallone rientrando verso il centrocampo e cercando di accorciare la squadra, ma è stata una goccia nel mare ed era forse l’iniziativa, generosa ,di un singolo).Si parla ,come al solito,della difesa come principale indiziata per gli errori che son stati commessi in occasione dei goals,ma il primo filtro alle azioni avversarie lo fanno spesso gli attaccanti e soprattutto a centrocampo.Infatti nell’azione del secondo goal,il loro centravanti ha fatto indisturbato da solo tutta la nostra metà campo…Soliti vecchi problemi:distanza eccessiva tra reparti,centrocampo poco coperto o coperto male sopratutto in fase di non possesso e lettura insufficiente della partita,secondo me.Nel secondo tempo ha levato Bandinelli che secondo me è stato l’unico nella prima frazione a cercare di creare superiorità e a saltare l’uomo,per mettere Di Francesco.Io avrei preferito togliere uno tra Bajrami,che ieri non mi è piaciuto,a differenza di quanto detto da voi di PE,troppo innamorato del pallone e troppo insistente in dribblings forzati e Cutrone,che rispetto a Mancuso ha morso meno.Lo scopo del cambio ,cmq era condivisibile, cercare di riportare un pò di intensità nel centro del campo(poi ha messo anche Henderson,magari questa scelta poteva essere fatta in partenza e senza farsi irretire troppo in mediana) ma i problemi,tattici e strutturali erano troppo gravi per correggere la sorte di una partita che mi era parsa segnata dopo il primo goal.Poi è vero che ci sono giocatori che da queste prime partite hanno denotato lacune grosse per la massima categoria(Marchizza,Stojanovic),al netto di una giornata no di qualcuno(Ismajili).Da questo punto di vista,io non so se abbiano gli uomini per salvarci,ma certamente li avevamo per vincere ieri,di questo ne sono certo.Amen,rimbocchiamoci le maniche e ripartiamo.Siamo alle battute iniziali.

      • Mi sa che Bandinelli non è entrato perché sul tiro parato dal portiere del Venezia ha preso una botta da un difensore e si è infortunato. Sono d’accordo poi che la partita andava impostata diversamente. Molti dei nostri venivano da impegni in nazionale massacranti, con diversi voli aerei sulle spalle. La questione deve essere chiusa subito e bisogna riprendere il filo lasciato a Torino, senza eccessive preoccupazioni

  5. Una sconfitta che fa male perché era abbastanza annunciata. Nonostante sapessimo come avrebbe costruito la partita Zanetti siamo cascati lo stesso nelle sue trappole. Bravo ci mancherebbe ma noi polli. Mi aspettavo di più dal mister in questa partita, doveva essere il jolly che sparigliava le carte dopo che Zanetti era stato l’unico che ci aveva ingabbiato per due partite la scorsa stagione. Invece nulla anzi perfino peggio. Ma non tutto il male vien per nuocere… Bene che le magagne che sono state palesi ieri siano venute alla luce subito così da correggere prontamente gli errori e non ricascarci.
    Credo che il mister e la squadra faranno tesoro di questo schiaffo.
    Il nostro obiettivo è cercare di salvarsi fino all’ultimo minuto del campionato, chi la pensa diversamente può tornare a vedere le strisciate o le nane che quest’anno hanno una bella squadrettina e un bel manico….
    ⏭ Empoli

  6. Diciamo la verità ieri abbiamo pagato il troppo entusiasmo della partita con la juve e un altro fattore importante la mancanza degli ultras, i giocatori erano senza forze, adrenalina, ieri era la classica partita dove gli avversari perdono tempo, innervosisco gli avversari e il tifo organizzato doveva essere il 12esimo uomo in campo magari non la vincevamo ma la spinta dei tifosi in queste partite sono determinanti.
    Io non ho nulla contro gli Ultras anzi li apprezzo perché nonostante siamo una piccola cittadina abbiamo fatto srmpre bella figura in giro per l’Italia, pure in serie c facevamo 10.000 persone quando il tifo era unito…. Mi dispiace dirvelo ma siete egoisti, siete abituati troppo bene e ormai qualunque cosa non vi sta bene, vedere uno stadio, in serie A, senza una bandiera, un coro, un tamburo, gli striscioni è ridicolo.
    Io penso che tutti i gruppi non la devono pensare allo stesso modo, se su 500 persone, parlo di tifo organizzato 250 persone sono vaccinati e vogliono salire su quei gadroni abbiate le palline di andare allo stadio e sostenere i ragazzi, gli altri 250 stanno fuori e per rispetto del resto dei tifosi e dell’Empoli li fanno entrare come succede in altri stadi, o tutti o nessuno non esiste, siete egoisti… Poi mi fanno ridere quelli che hanno paura del vaccino e poi si fumano la m….

  7. 3 osservazioni assolutamente costruttive:

    -le idee, che si dice son mancate ieri, ce le deve mettere l’allenatore ; siccome credo che il nostro ne abbia, quando è il momento, le deve sapere imporre.
    -se, per evitare il secondo gol, si deve far fallo e rischiare il provvedimento, si fa fallo, si chiede scusa e si prende il cartellino; questione di furbizia, dote che si può allenare e di cui ci sarà molto bisogno.
    -il presidente,che si intende di calcio, disse dopo la Lazio, che sarebbero occorse 10 partite per definire la fisionomia della squadra e del nostro campionato; quindi utilizziamo le prossime sette partite, serenamente, indipendentemente dal risultato, per dare concretezza alle idee, migliorare le qualità di squadra e, perché no, farci un po’ più furbi e opportunisti.

  8. Bella e obiettiva relazione di PE , dai fare come non fosse successo nulla , era prevedibile, L anno scorso siamo andati vicino a perdere ,oggi L abbiamo fatto. Un solo comandamento : testa bassa e lavorare! Sbagliare il meno possibile è di obbligo! Testa,testa, testa! L Empoli si ama e non si discute!

  9. Si concordo su Marchizza. Una precisazione sulle 10 partite detto dal Presidente che sicuramente se ne intende
    e che avrà già capito tutto. Il discorso delle 10 partite fa parte di quelle frasi che si dicono, frasi di opportunità. Sono per il momento purtroppo l’unico che aveva già previsto i 3 risultati. Siamo nei guai.

  10. Troppe prime donne
    E gli accordi sono chiari
    Hai Mancuso e prendi Cutrone Pinamonti e poi Di Francesco
    Tutti devono giocare
    Ieri è toccato a Mancuso uscire anche se più in palla anche perché si devono sbloccare Cutrone il prima possibile

    • Ragazzi però siamo obiettivi… ma quale in palla Mancuso??? Ma che partita avete visto…?? Sostituzione Mancuso-Pinamonti assolutamente giusta, sia per come si era messa la partita (ci voleva più fisicità) sia per come aveva giocato Mancuso…
      Ed io sono convinto che sia il nostro miglior attaccante sia chiaro, per me partirebbe sempre titolare, ma ieri era assente, mentre Cutrone si sbatteva e faceva a sportellate.
      Quindi non polemizziamo su sostituzione più che giustificate (sennò che li abbiamo preso a fare tutti questi attaccanti se non li ruotiamo???).
      Per il resto c’era da aspettarsela questa partita, speravo di no ma me lo immaginavo.
      Per ogni squadra ci sono squadre ostiche contro le quali fai fatica a fare punti, ed il Venezia é per noi una di queste.

  11. Vicario
    Fiamozzi
    Tonelli
    Romagnoli
    Parisi
    Stulac
    Bandinelli
    Handerson
    Beherami
    Mancuso
    Cutrone

    Se siamo quelli di ieri non c’è storia.
    Però bisogna riconoscere che con Lazio e Juve abbiamo visto buone cose che facevano pensare positivamente.
    Peggio della brutta prestazione con il Venezia solo il pubblico.
    Essere pochi e’ una realtà, ma così è ingiusto ed inaccettabile.

  12. Non è da dimenticare ma assolutamente da ricordare e che se la riveda il Mister molte volte perché deve analizzare profondamente imNs errori e sopratutto le loro qualità che ci hanno massacrato , L assurdità di attaccare e farsi infilare sempre , sia nel 1t ed ovviamente anche nel 2t invece di tirarli fuori dal loro guscio ed attendere , roba da dilettanti allo sbaraglio .
    La colpa è generali partendo da chi siede in panca che avrebbe dovuto dare fiducia a Stulac , Tonelli e DiFranceso e far riposare Ricci ,Ismajili e Bajirami casomai , all assurdità di mettere Bajirami a fare L ala ( nel secondo tempo con DiFrancesco 424 insensato )e togliere densità al centrocampo dando la possibilità a loro di pressare ed avere una prateria quando recuperavano palla….a far giocare in maniera statica Pinamonti e Cutrone dentro l area ed erano perennemente sovrastati ( perché non LaMantia che aveva le caratteristiche perfette per chiuderli in area ed aggredire le seconde palle ) …..
    La mancanza assurda di fare falli tattici a centrocampo ( vedi il goal di Okereke …) e la Ns mancanza di prendere falli per le punizioni dal Limite .
    Insomma un campionario di cose che ci hanno poertato a perdere ….ma non 1-2 com e dice il risultato ma 0-3 come sarebbe stato corretto
    Sia meno testardo e cocciuto e molto più tattico perché non puoi salvarti vincendo con le prime 7 campionato ma con le ultime 7 …se ancora non L ha capito il Nonno

    • D’Aversa per come gioca con l’Inter, dimostra di essere parecchio furbo….. se il Nonno non si sveglia, si fa 3 su 3 in casa….

  13. “Niente di nuovo sul fronte occidentale”…parodia di in famoso film…tutto è tornato come doveva essere…questo è Andreazzoli…chi pensava fosse cambiato non c’ha capito una mazza…a 70 anni è difficile cambiare…ormai lo sanno anche i sassi che il suo gioco “paga” con le cosiddette grandi…naturalmente nel gioco e non certo nel risultato…peccato che queste squadre hanno giocatori che ti possono “castigare” in qualsiasi momento…ma non “rende” assolutamente con le “nostre pari”…sono gli scontri diretti che dobbiamo vincere per salvarci…e noi…matematicamente…con questo allenatore li perderemo tutti…tanti tifosi pro Andreazzoli si ricordano sempre dell’ultima partita a San Siro con l’Inter dove abbiamo fatto “un figurone”…anche se poi abbiamo perso…però si scordano le partite di Udine, Bologna e Spal…è lì che siamo retrocessi e non a Milano con l’Inter!

  14. Io voglio proprio vedere con CHI diavolo questi qui RIvincono una partita!! Forse con quegli altri pescivendoli bianchi e neri che non hanno più in panca l’allenatore col fattore C più grosso mai visto nella storia del calcio (lo dico e lo scrivo da 3 anni!!). Ma poi via prendere gol del genere da un nigeriano che faceva il raccattapalle nel LAVAGNA, la panchina a la spezia e la tribuna nel Bruges e che ha lo stipendio più basso della serie A (vai Accardone, piglia Pinamonti!) ..ma per favore!!!

  15. Con Udinese Bologna e Spal, con Silvestre Rasmussen e Veseli non avrebbe fatto risultato neppure Conte.
    Con questo ieri abbiamo visto una delle più brutte prestazioni degli ultimi anni anche per colpa del Mister.
    In difesa abbiamo giocatori modesti.
    Se sta in piedi sempre Tonelli ed anche Romagnoli che è comunque uno di grande esperienza con 4-5 campionati vinti.
    Poi speriamo in Parisi perché Marchizza mi sembra il peggiore di tutti ed anche Fiomozzi non credo sia peggiore di Stojanovic ,( o come si Chiama)
    A centrocampo manca il regista basso, ruolo fondamentale per far girare tutta la squadra.
    Al momento non possiamo fare a meno di Stulac.
    In attacco non sono giudicarli, perché senza ricevere una palla giocabile non sognerebbe neppure Ronaldo.
    Occorre inventarsi qualcosa e soprattutto essere cattivi, determinati e più scaltri.
    Vediamo le prossime, dopo Lazio e Juve tutti credevamo in qualcosa di diverso..

  16. Trovo davvero incredibile che, esattamente come 3 anni fa, una squadra che lotta per non retrocedere non faccia falli e non prenda cartellini gialli, e questa è una colpa inequivocabile del mister, che evidentemente non dà questa indicazione. Il secondo gol è roba vergognosa, lì uno a caso dei giocatori deve accollarsi il cartellino, entrare dritto sull’uomo e tirarlo giù, punto e basta. E se nessuno lo fa, l’allenatore a fine partita li deve appiccicare tutti al muro, cosa che temo invece non succeda, perché appunto succedeva già tre anni fa. Io sono anche un estimatore del gioco di Andreazzoli, quando abbiamo la palla noi. Ma quando ce l’hanno gli altri, aiuto. Con un giallo ben speso in quella occasione, si portava a casa un pareggio pur avendo giocato male. Le salvezze si conquistano così.

  17. Ai più forse è passata la ns condizione atletica di ieri , probabilmente in questi 10gg di blocco hanno caricato tanto sui giocatori e ieri eravamo fermi ( oltre alle enormi magagne tattiche ) , arrivavamo sempre secondi e sembravamo molto stanchi …..segno di carichi atletici notevoli

    In virtù proprio di questo altro errore del mister che doveva mettere in campo una tattica più accorta e più contropiede e gestire le forze

  18. Però va bene tutto ma la situazione non è cosi tragica. Quella di ieri è una brutta sconfitta per come è arrivata sotto l’aspetto del gioco ma alla fine hanno vinto per un errore sul secondo gol e qui bisogna migliorare. Alla fine dopo tre partite ti ritrovi i punti che pensavi di avere ne più ne meno.

  19. Si poteva nel frattempo montarle dietro la porta la ferraglia ,il tempo c’era, chi sa cosa succederà se gli Ultrà decidono di tornare , secondo me un gran bordello , e il tifo comunque non ci sarà se non decidono dove metterli…..

  20. Cutrone Pinamonti faranno nemmeno 10 goal in due segnatevelo ,tutti e due nonostante giovani non è che abbiano fatto chissà che nella loro carriera.

  21. Ok il 90% di chi commenta su questo sito è una nana mancata.

    Sentenze su giocatori visti giocare 3 partite ecc. ecc.

    Siete illeggibili

  22. Per gli amanti del catenaccio perché se si prende 2 contropiedi a partita la salernitana altra bevuta da 4 0. Tutti chiusi, come prendono il primo sei creato per difendere e non fai più niente. 15 tiri a 3 x il toro. E comunque anche sullo 0 0 un contropiede lo hanno preso lo stesso e poi gol annullato ad Ansaldi. Lo volete capire, che nel calcio son sempre esisistiti i capovolgimenti di fronte. Il secondo gol di ieri, sei a metà ripresa, sotto di uno, un contropiede uno contro trenon la vedo così grave. Poi se son 3 ceppatelli che nessuno esce per tentare l entrata vuoi che sia colpa della tattica scellerata? Ma dai. Ragazzi e siamo in A, la qualità è alta. Oggi a Cagliari hanno fatto 3 gol di testa a difese schierate, eppure è successo. Se ti levi anche il gioco non hai la minima possibilità di salvarti. Ma se vi garba il gioco della Salernitana fate pure. Ma di contropiedi ne prendono un po meno

  23. io per tirarmi su di morale ho visto Torino Salernitana, noi possiamo essere una squadra modesta ma la Salernitana è veramente un’offesa al gioco del calcio.

  24. Io la partita l’ho interpretata diversamente. Andreazzoli doveva essere più accorto ? Ma se è partito con l’evidente scopo di non subire gol, schierando una difesa con praticamente 3 centrali: Ismajli, Luperto e Marchizza a tamponare a sx. Il problema è che il Venezia aveva solo un attaccante vero (Henry); probabilmente il nonno non si è ben documentato su Johnsen e Aramu.
    Se volevi spingere sulle fasce, potevi contare solo su Stojanovic, perchè dall’altra parte Marchizza non lo sa fare e devi spompare Bandinelli per ottenere qualcosa; ma spingendo in avanti Stojanovic, Johnsen chi lo prendeva nelle ripartenze ? Ismajli perdeva 1 metro ogni due !!! E su Aramu chi ci doveva esserci ? Forse Haas, ma nell’azione del goal era a 5 m. A questi punti, chiaramente solo per questa gara, meglio un 3-4-1-2 con un centrocampista centrale in più.
    Quindi Andreazzoli ha cercato di essere anche troppo accorto (sbagliando perchè queste gare devi partire con la convinzione e la determinazione di vincerle, anche rischiando qualcosa), ma tatticamente non c’ha capito nulla.
    Arrivare secondi sulle palle, al 90% dipende dalla confusione tattica e dal non capire dove e come si deve giocare.

  25. Le ultime 4 partite di campionato con il nonno il panca:
    Inter Empoli gol del 2 a 1 contropiede e nessuno fa un fallo tattico;
    Empoli Lazio gol del 2 a 1 contropiede e nessun fa un fallo tattico;
    Juve Empoli Chiesa parte dalla sua metà campo e per poco non segna ma nessuno fa un fallo tattico;
    Empoli Venezia Okereke parte dalla sua metà campo in contropiede e nessuno fa un fallo tattico.
    Sono tutte azioni uguali.
    Prossima partita: Empoli Sampdoria quando la Samp partirà in contropiede dalla sua metà campo, speriamo che sbaglino da soli xchè nessuno farà un fallo per interrompere l’azione.
    E’ così e basta. Il nonno non prevede che le azioni di contropiede degli avversari con la nostra squadra fuori posizione vadano interrotte facendo un fallo tattico. Non stiamo nemmeno ad arrabbiarci.
    Credo lo sappiano anche in società e va bene così.

    • Sì, hai ragione sull’azione di ieri; eravamo in tre: Stulac non se l’è sentita di entrare da dietro (forse a ragione), Martizza ha traccheggiato perchè meno veloce, ma l’errore più grosso l’ha commesso Tonelli, che è intervenuto molle come un principiante, senza prendere né palla nè piede. A parte gli errori tecnico-tattici di Andreazzoli, si è giocato senza cattiveria, e ciascuno ha pensato più a se stesso che non al bene della squadra.

    • Si ma non è una questione di fallo tattico. Il centrocampo è disposto male e non copre i difesnori che vengono presi d’infilata in verticale e, non essendo neppure troppo veloci, fanno fatica a girarsi e tenere il passo di due veloci come Johnsen o Okereke

  26. Udinese-venezia 3-0 senza un solo tiro in porta della grande squadra che gioca nelle paludi,
    Napoli-venezia 2-0 col Napoli ingiustamente in 10 da subito e con loro che non hanno mai superato la metà campo e poteva finire 25 a 0,
    Brescia-venezia (amichevole) 4 a 0 INGUARDABILI….
    Non hanno più nemmeno il presidente ma sono gestiti da un amministratore tedesco!
    E lasciamo perdere dove giocano perché è roba da TERZA CATEGORIA MESSICANA!!
    E questi poi vengono qui a vincere comodamente così…non ho parole!

  27. guardate che a 3 squadre e gli tocca retrocedere tutti i campionati, c’è poco da fare, e se s’è perso ieri e vordi’ che siamo peggio di loro , o perlomeno che s’era peggio ieri.

  28. Se ieri si giudicava tutti e dico tutti la campagna acquisti da 8 vuol dire che avevamo visto nei singoli dei buoni valori, ora dopo una partita storta son diventati tutti brocchi??
    Ugualmente per il discorso del mister, dopo Lazio e soprattutto juve s’era tutti a incensare il buon Aurelio, ora addirittura c’è chi ne chiede l’esonero in favore di un mister dalla C.
    L’unico appunto che si può fare alla dirigenza è non aver tenuto Cambiaso che a Genoa sta facendo il diavolo a quattro su quella fascia, per il resto fiducia piena in questo Empoli fc

      • A prescindere dal ruolo mi sa che il ragazzo farà della strada, oggi due assist spettacolari, l’altra partita col Napoli fece il gol del momentaneo pareggio. Crossa sia col piede destro che col sinistro con la solita efficacia, si adatta alla difesa a 3 o a 4.
        Non ricordo la formula del prestito ma secondo me valeva la pena metterci dei soldi per tenerlo

    • Infatti io avevo detto campagna acquisti sufficiente, buona se paragonata a quella degli altri, ma certi giocatori non sono proprio affidabili …gli altri però li hanno anche peggio …. questo è il livello medio quest’anno

  29. Speriamo in Parisi, Marchizza ad oggi mi sembra ben poco.
    Ieri anche gli altri dietro sempre in difficoltà.
    Attacco SV per un centrocampo incapace di fare tre passaggi importanti di fila.
    Se siamo la media delle prime due con quella brutta prestazione di ieri forse ce la giochiamo.
    Certamente in casa con squadre della Ns portata dobbiamo avere altro atteggiamento e determinazione.
    Dopo la giusta euforia è stato un risveglio fin troppo negativo che nessuno poteva ipotizzare (non riuscire a fare un tiro in porta con il Venezia)

    • Si ho capito ma guarda che con questa disposizione in campo a centrocampo Parisi è anche più pericoloso di Marchizza perchè spinge parecchio ma copre meno …. non vorrei che questo allenatore ci sacrificasse qualche giocatore in rampa di lancio come Parisi, Mancuso (lo fa giocare come lo facevano giocare i vari Muzzi, Marino ecc.) e Bajrami sulla fascia

  30. Con R. Carlos puoi farlo, con i Ns terzini, non solo non attacchi ma sei in difficoltà evidente anche nel difendere.
    Siamo questi pertanto speriamo anche nel supporto di Parisi e Fiamozzi.

  31. Siamo questi, ma quando scrivevo che quest’ mercato è stato deludente considerato che campionato dobbiamo giocare tutti a scrivere che potevamo giocarcela con diverse altre squadre, ecc. ecc.

    • E difatti … intanto con Lazio e Juve … ce la siamo giocata … poi dopo il Venezia … vedremo cosa saremo capaci di fare e comunque … come in ogni campionato … per vedere il potenziale della squadra devi aspettare 8/10 partite ……

  32. Certo a leggere i vostri commenti sembra di sentire i tifosi Viola. Che tristezza. Si vince siamo dei fenomeni. Si perde siamo già retrocessi. Ma va ia va ia baracconi.

  33. Davvero… Ahahah. Da campioni a coglioni in una settimana… Quindi se Dom si vince risiamo boni… Ahahah
    Che noi si giochi meglio con chi ci fa giocare (le grandi).. e che si soffre con chi si chiude (le piccole).. Si sa. Ma ogni partita ha una storia a se.. E ogni tanto bisogna avere anche l’umilta di dare meriti all avversario..bravo a imbrigliarti in questo caso. A prescindere da come si chiami. Quindi onori al Venezia. Come Domenica a Torino.. La Juve ha giocato male e perso perche ha trovato un super Empoli.. Organizzato voglioso etc etc.
    Processi proclami e sentenze alla terza giornata e’ roba da… Ahahahahah

  34. 3 punti in 3 partite, probabilmente era quello che ci si poteva aspettare dagli azzurri … ma in effetti i 3 punti … a questo punto sarebbe stato molto più utile raccattarli contro il Venezia … e magari giocando una partita come abbiamo fatto a Torino … cioè una partita convincente … Niente dubbi sul fatto che Andreazzoli abbia sbagliato diverse mosse tattiche, ma di sicuro anche i giocatori ci hanno messo lo zampino in maniera pesante … visto l’interpretazione che hanno dato sul campo. In ogni caso son sempre convinto che abbiamo una buona squadra e che la partita con il Venezia la riscatteremo con altre buone prestazioni. Intanto prevedo che Parisi possa esser ripreso in considerazione per un posto da titolare e che Tonelli entri in pianta stabile in mezzo alla difesa … E sempre parlando di difesa … sarà bene che qualche tifoso si metta nella capoccia che Stojanovic è un signor terzino destro e che veniva da 3 partite giocate con la sua nazionale … e chi gioca da esterno … solitamente corre e si spompa molto più di un difensore centrale … e nonostante questo è rimasto in campo per altri 83 minuti. Probabilmente anche Ricci, dopo 2 buonissime prestazioni (qualche dubbio su questo?), non era al meglio fisicamente … e davanti … la mia impressione è che sia Cutrone che Mancuso si assomigliano abbastanza nel loro modo di giocare, percui credo che manchi, se schierati loro due insieme, un centravanti vero e proprio. Ecco perchè contro la Samp mi aspetto che all’attacco venga schierato Pinamonti (possibilmente con Mancuso). Ma non dimentichiamoci che anche La Mantia può essere utile alla causa. La delusione per questa sconfitta c’è stata … ma dato che è venuta alla terza giornata e giocando così male (ma davvero … la squadra sembrava anche stanca e svuotata) … c’è tutto il tempo per rimediare e domenica arriva una squadra tosta e di sicuro l’uomo che ti può far girare le scatole … sarà soprattutto Candreva e su quella fascia … va limitato con l’ingresso di Parisi.

    • Esatto. Una delle mosse per cambiare registro è l’inserimento di Pinamonti al posto di Cutrone, soprattutto per far giocare meglio Mancuso, che ha modo di girargli intorno e trovare spazi come anno scorso con La Mantia. Come dissi tempo fa, quest’anno abbiamo perso il vantaggio competitivo ad esempio sul Venezia, che ha mantenuto lo stesso allenatore ed impianto di gioco. Noi abbiamo fatto una virata di 360 gradi, da un allenatore che teneva la squadra compatta e ben messa in campo ad uno che tiene il centrocampo altissimo e lascia scoperta la difesa e che mi sembra voglia marcare una netta discontinuità anche negli interpreti (Brignoli, Romagnoli, Stulac e mi pare anche un pò Mancuso, vale a dire la dorsale dello scorso anno …)

      • Si adesso la colpa è di Cutrone, ma fatela finita che manco il miglior centravanti del mondo faceva goal sabato.
        Riguardati la partita della juve e dimmi se Cutrone e Mancuso non possono giocare insieme .
        Che tifosi occasionali che siete

  35. Lo volevate i nonno?
    Eccovelo servito che fa e farà esattamente gli interessi del proprietario:
    far soldi, esibendo i giocatori giocando bene e vendendoli rivalutati, prendere paracadute, azzerare contratti onerosi

    • Perchè avevi quattro terzini che sono andati tutti bene, quando ha giocato ha fatto vedere buone cose e infatti lo volevano acquistare a titolo definitivo. Qui ci ha detto male che il Genoa lo ha tenuto, Ballardini ci ha visto lungo

    • Cambiaso sta interpretando bene il ruolo di esterno sx/dx nel centrocampo a 5 del genoa. Che avesse i piedi buoni lo avevamo intuito anche a Empoli, ma non è un terzino che, nelle due fasi, marca l’uomo e poi spinge sulla fascia.

  36. Inutile girarci intorno, dando la colpa a questo o a quel giocatore o a tutta la squadra; Andreazzoli questa partita l’ha preparata male, e non ha capito come avrebbe giocato il Venezia; non solo, dopo pochi minuti tutti ci siamo resi conto che, partendo dalla difesa, c’era qualcosa che non andava; contro queste squadre devi avere il coraggio di cambiare anche il modulo se la vuoi giocare alla pari e vincere: che c’era un difensore centrale in più e mancava un centrale di centrocampo a ridosso della difesa, se n’è accorto anche un bambino; eravamo sempre in inferiorità numerica nella loro trequarti, e nelle loro ripartenze non sapevamo cone contrastarli; da qui, è chiaro che la squadra si è disunita, e nei singoli si è mostrata priva di mordente e sfiduciata; addirittura non si sapeva chi si doveva badare. Qualcosa si è cercato di fare nel secondo tempo, ma si è lasciato inalterata una difesa che se gioca fuori dall’area di rigore, è facilmente vulnerabile anche dal contropiede di un singolo avversario.
    Con la Sampdoria, forse, sarà un po’ meno complicata, perchè loro verranno per giocarsela, e la presenza dei loro due attaccanti in area di rigore, paradossalmente, renderà più adeguata la nostra difesa. Andreazzoli partirà ancora con Marchizza su Candreva, forse questa volta non a torto, riservandosi l’ingresso di Parisi in caso di necessità. Dovremo giocarcela bene a centrocampo; spero che Bandinelli stia bene, e che Bajrami giochi più da trequartista che da attaccanti di sx. All’attacco penso che la coppia Mancuso-Cutrone sia da confermare.

    • Sei sicuro che la Sampdoria verrà a giocarsela? Non è nella filosofia di D’Aversa, che ha il pregio di sfruttare gli errori altrui … quindi se vuole vincere a Empoli deve impostare la partita come ha fatto il Venezia: squadra compatta, densità a centrocampo per non farti giocare, ripartenze e soprattutto un uomo che, sfruttando la scollatura tra difesa e centrocampo, sempre troppo altro di 15 metri nella fase di non possesso, come ha fatto Aramu si inserisce tra le due linee dietro ai nostri centrocampisti e lancia in profondità le punte che fanno a fette i difensori centrali. Come è successo con Lazio e Venezia. Gli allenatori guardano le partite e gli errori tattici e li sfruttano, per cui direi che Aurelio dovrebbe far tesoro delle critiche che tutti noi, compresi PE e sembra anche la società hanno fatto al riguardo. Si tira indietro il centrocampo di dieci metri, così la mezzala aiuta nel raddoppio il terzino su Johnsen, prende la ribattuta della nostra difesa sul primo gol (c’erano solo centrocampisti del Venezia) ed è posizionata in modo da poter buttare giù l’attaccante sul terzo gol. Se invece a centrocampo nella fase di non possesso ci sono le praterie …

      • Ieri la samp ha messo in grande difficoltà l inter con pressing alto e difesa 1 contro 1.
        Non ha atteso come faceva solitamente a parma.

      • Gandalf, se la Sampdoria schiera Caputo e Quagliarella (e a destra Candreva), come mi sembra logico e ovvio, viene qua per fare la partita e non per giocare come il Venezia. Quindi i nostri due centrali sanno chi badare e non vanno a turno a spasso per il campo come è successo sabato. Sabato non dovevi tirare indietro di 10 metri il centrocampo, ma mettere un centrocampista in più al posto di un difensore centrale (tra l’altro avevi anche Marchizza che poteva all’evenienza spostarsi sul centro). Su Okeroke ci s’era in tre, e tutti e tre potevano bloccarlo, all’inizio (Stulac), dopo la trequarti (Marchizza) e prima del tiro (Tonelli) !!!!

      • Gandalf…..proprio così analisi corretta ….il Nonn non c ha capito niente purtroppo …per cocciutaggine , limite o presunzione ma è così
        352 in corso ed il problema era finito

  37. Vittoria con la Juve, 10 commenti in croce.
    Sconfitta con il Venezia, 110 commenti.
    Per fortuna qualche volta si torna in A, almeno si fa godere diversi pseudo tifosi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here