Riprenderà domani la preparazione degli azzurri in vista del prossimo match che sarà il derby di Pisa in programma sabato 20 alle 18:00. Una gara tutt’altro che semplice contro una squadra ostica che forse ha raccolto in stagione molto meno di quanto seminato e poi, si sa, i derby (certo le porte chiuse ci danno una mano) sono sempre partite molto particolari e mai scontante. Quel che sarà certo, poi ci torneremo, è che gli azzurri andranno a giocare con quel match con molta rabbia visto quanto successo ieri a Ferrara. Alla ripresa dei lavori saranno da valutare le condizioni di Nedim Bajrami che ieri è uscito per un problema al ginocchio; al momento non è comprensibile l’entità del suo infortunio. Potrebbe rifar capolino Sabelli, magari trovando la convocazione anche se poi difficilmente partirebbe dall’inizio. Sarà invece sempre nell’elenco degli indisponibili Bandinelli. A livello di formazione crediamo che saranno davvero poche le variazioni rispetto alla gara giocata ieri contro la Spal, con Moreo in preallarme se Bajrami non dovesse eventualmente rispondere presente.

Dalla gara di Ferrara l’Empoli porta a casa tante cose buone, tranne che il risultato. Purtroppo, ancora una volta, in quello, c’è lo zampino di una decisione arbitrale totalmente sbagliata e totalmente decisiva contro di noi. Non si puo’ non partire dal minuto 75 del secondo tempo, quando Mariani si inventa completamente un fallo di Romagnoli su Segre quando la gara vede gli azzurri avanti di uno con la partita ampiamente in mano. Le immagini (ma onestamente non servirebbero nemmeno queste) evidenziano come il capitano vada nettamente prima sulla palla, poi, dopo, rovina sul calciatore della Spal. Per Mariani non ci sono dubbi ma, ahinoi è l’unico che non li ha. Riavvolgendo il nastro e tornado al calcio d’avvio della gara, c’è da fare tanti complimenti a come la squadra abbia approcciato e giocato la sua partita. Netta superiorità verso una Spal che si mette dietro e si fa completamente schiacciare da un pressing asfissiante e da un gioco a terra al limite della perfezione. Al 27′ arriva il meritato vantaggio con una perla di Mancuso che riceve da Ricci e da solo va ai sedici metri infilando la palla dietro le spalle di Berisha. Un gol di quelli che se fatti in A da qualcun altro verrebbero riproposti all’infinito. Il match è totalmente incanalato ma purtroppo La Mantia si mangia due volte la possibilità di raddoppiare ed il vantaggio resta minimo. Nella ripresa, nonostante la Spal provi ad alzare un pizzico la testa e l’Empoli perda un filo di brillantezza, il canovaccio resta lo stesso. Fino al minuto 75. Li arriva l’unica azione pericolosa da parte dei padroni di casa con Paloschi che si porta davanti a Brignoli decidendo di servire il più accentrato Segre, Romagnoli compie un grande intervento difensivo ma l’arbitro concede il rigore. Il pari risveglia la squadra di Marino e solo da quel momento la partita cambia, con i ferraresi a sfiorare il gol che avrebbe rappresentato una vera e propria beffa per l’Empoli. Alla fine arriva il pari, un punto che – cosi come a Monza – non sarebbe stato assolutamente denigrato alla vigilia ma che poi l’andamento del match fa davvero stridere.

Tra i singoli vogliamo oggi partire da chi è mancato e per questa specifica gara non ha rappresentato sicuramente un fattore di forza: Bajrami. Lo svizzero, esaltato a ragione nelle ultime uscite, ieri non riesce mai a brillare barcamenandosi alla peggio tra le pieghe del centrocampo ed andando troppo spesso a sbattere sul muro difensivo avversario. Un mezzo passaggio a vuoto che puo’ starci e che non inficia sul suo rendimento globale, con poi un Moreo che in questo momento non riesce più a farci vedere quanto fatto ad inizio stagione. Va a Mancuso la palma del migliore, con anche il gol ad essere parte integrante di una prova maiuscola. Ottima prova anche da parte di Haas che quando fa salire la squadra crea sempre pericolo, e buona prestazione da parte di tutto il pacchetto difensivo. La Mantia fa un gran lavoro, questo non glielo possiamo togliere, ma è grave l’errore che commette nel primo tempo e che alla lunga costa caro. Come già ampiamente scritto, poco da dire a mister Dionisi che fa cantare la sua squadra per tre quarti di gara e non ha certo colpe se non si infila in rete il pallone del 2-0. Non ha nessuna responsabilità sul punteggio visto che questo viene fissato da un torto arbitrale e si vede privato di Bajrami (anche se non in giornata) per un infortunio. Da capire e comprendere la gestione dei cambi, da capire il perchè questi arrivino soltanto a fine partita. Le letture sono due e noi andiamo dietro a quella che la sua certezza fosse il vedere una squadra star bene e la consapevolezza che nessuno di chi sedeva in panchina l’avrebbe potuta cambiare. Non fosse cosi…

Archiviata anche questa, l’Empoli resta saldamente primo con 44 punti. Deve giocare ancora il Chievo ma andando oltre ai veneti, il vantaggio sulla terza in classifica resta di cinque lunghezze. Oltre a questo l’Empoli continua il suo percorso di imbattibilità che arriva a diciassette gare, tra poco un girone intero. Sappiamo che questa squadra, questo gruppo, non abbasserà la guardia e continuerà a fare il suo campionato per cercare il meglio, dimostrando il meglio. Pisa sarà un bel test, l’ennesimo.

32 Commenti

  1. A Pisa ci aspetta una battaglia, loro bellissima realtà con un grande allenatore.
    Speriamo che vinca la squadra migliore e che il risultato non sia condizionato da “fattori esterni” veramente antipatici.
    Sono convinto che furto dopo furto la squadra sarà ancora più arrabbiata ….. mi fido del Mister sapendo che le partite importanti, e la prossima lo è, le sa preparare alla grande!!!!
    E’ un derby e ci treniamo a far bene!!!!

  2. Se ci si facesse un po’ più attenzione, prima di dire che Bajrami non era in giornata, forse ci si accorgerebbe che su di lui , quando entrava in possesso di palla, giocavano 2 spalline se non addirittura 3, e senza fare tanti complimenti; e quindi il suo contributo l’ha dato e come !!! Forse per liberarlo da questa morsa, si doveva alternarlo a destra e sinistra più spesso, anche se in certi momenti lo ha fatto.
    Haas, ha fatto una partita sufficiente, ma in alcuni momenti ha lasciato a desiderare (specialmente all’inizio).
    Parisi, è stato anche lui limitato da due avversari, e difficilmente è riuscito ad arrivare sul fondo e crossare (anche se i suoi cross non sono paragonabili a quelli di Terzic); deve maturare e essere meno prevedibile.
    Ricci monumentale nel primo tempo, senza fiato nel secondo e troppo laterale.
    Mancuso un gol da cineteca, come quello di Pisa dell’anno scorso.
    Ottimo Romagnoli, e buona la prestazione di Casale anche se con i cambi della Spal, si doveva fare qualcosa per la difesa, che è sembrata subito in affanno.
    Moreo non può più essere l’alternativa a Bajrami, bisogna farcene una ragione; se a Pisa dovesse mancare il trequartista, non facciamo cavolate !!!

    • Bajrami tutta la vita 3/4, ma se non c’è lui, deve giocarci Crociata …. la squadra non è quella d’inizio campionato, purtroppo Moreo si è infortunato nel suo momento migliore e ora fa fatica …. ma sarà utile, deve solo giocare, ma ora è dura fargli posto!!!

      • Moreo deve fare la punta per dare il cambio a LaMantia , difficilmente rifara’ il trequartista con successo come nelle prime 10 partite.
        alla trequarti dovrebbe provare Zurkowsky come vice Bajrami

        • Credo che al mister sarà dura fargli cambiare idea. E se dovesse lasciar perdere Moreo come vice Bajrami, per il mister l’uomo più giusto credo sarebbe Crociata.

          • Fatemi capire, Moreo sbaglia gli stop ed i passaggi perché è stato infortunato?…
            Forse mi sono perso qualcosa…

  3. Però su Romagnoli mi aspetto, che non vada a giro per il campo, a tentare anticipi inutili, ormai se capito che non sarà mai un leader, ma un pizzico di esperienza ,doveva farsi trovare in posizione ,! niente, conferma l’anno che viene sostituito da Maietta,ora i conti tornano
    Io a Brescia lo ho seguito tanto, il Brescia doveva sempre fare tre gol per vincere……
    A Pirello lo avete massacrato

    • La prossima volta Enrico invece di intervenire sulla palla come ha fatto due volte, gli diremo di intervenire sulla gamba. Va bene così?

      • Romagnoli ieri non ha sbagliato nulla, ma è innegabile che sia nel complesso troppo falloso.
        A meno che da adesso non cambi il modo di giocare, una partita non può farmi cambiare il giudizio che ho su di lui…

        • Perché quanti fallì ha fatto 10 o 20? Ci mancherebbe che un difensore non debba fare qualche fallo in alcune occasioni. Pericolosi sono ma quelli che non li fanno i falli, perché non sempre puoi giocare d’anticipo, come non sempre puoi fermare un attaccante a meno che non ti chiami Nesta o Baresi, ma quando occorreva il fallo lo facevano anche loro.

          • Ricordati un piccolo dettaglio: più falli fai e più rischi cartellino giallo e rosso.
            Con le conseguenze che ben sappiamo…

  4. Continuate a dire che prende prima il pallone poi il giocatore. Romagnoli prende la palla è segre che non arresta la corsa e si scontra a palla lontana simulando

  5. Dovrei rivedere l’azione dal computer rallentandola bene, ma dalle immagini tv, l’impressione e che sia lo Spallino ad andare addosso alla gamba di Romagnoli gia distesa e non il contrario. Di sicuro dopo averla allungata per andare sulla palla non poteva certo toglierla.

  6. 3 consecutivi inesistenti..roba da maiali. Arbitri in malafede o incapaci… In entrambi i casi si strappa i brevetto e via a zappare…
    MA COME SI FA A FISCHIARE STI RIGORI.. si poteva esse già in fuga…. Ogi mi girami più di ieri gente

  7. Ricci sbraccia ingenuamente.
    È per quello che fischia il rigore.
    Arbitro aveva piena visuale.
    È andata così. Romagnoli non c’entra nulla.
    Bisogna tenere le braccia a posto. Ingenuità grave.
    Non è errore arbitrale.
    Visto e rivisto.

  8. Tutti e tre i rigori sono inesistenti, fosse capitato a Inter, Milan e Juve non si parlava di altro e forse gli arbitri incriminati avrebbero rischiato il linciaggio….. invece ai piccoli si può fare di tutto, rimanendo impuniti. Arbitri disonesti!!!!!

  9. lasciando a parte l’argomento rigore vorrei fare alcune considerazioni:
    – la sqiadra per quanto corre e gioca quasi sempre raccoglie molto meno di quanto merita, manca
    la cattiveria e la rabbia per chiudere le partite e rimane quel briciolo di speranza che gli avversari
    ultimamente stanno sfruttando in pieno,non vorrei che questo alla lunga diventasse un peso e togliesse morale
    – i cambi dalla panchina ultimamente non stanno dando quel valore in piu quando ci si avvia alla fine del match, ed e’ per questo che forse il mister non cambia piu di tanto o aspetta un po’ di piu’..
    vedo allenatori che quasi sempre sfruttano i 5 cambi, noi prima si faceva, ultimamente non tanto
    . piccolo particolare, dopo ferrara un altro scoglio superato ed un altro scontro diretto a favore,
    in questo momento al monza non basterebbero 5 punti per superarci e alla spal non ne basterebbero 8, la salernitana dovrebbe batterci 6-0 per superarci.

    • Però attenzione, quando dici “raccoglie meno di quanto merita, bisogna chiudere le partite prima”. Perché nell’impostare la partita è molto difficile riuscire ad avere, in un certo senso, “la botte piena e la moglie ubriaca”. Mi spiego: se il mister provasse a lavorare sul diventare più cinici, cattivi e sempre attenti al 100%, è probabile che dovrebbe rinunciare a quella brillantezza di gioco che ci fa dominare le partite per larghi tratti. Insomma, è quasi impossibile essere allo stesso tempo belli e dominanti, e anche impeccabili e totalmente privi di sbavature. Spesso non riesce nemmeno alle squadre che si contendono la Champions League, figuriamoci la B. Insomma, se Dionisi impostasse un gioco più guardingo non è affatto detto che la nostra classifica ne trarrebbe giovamento, magari le partite le pareggeresti direttamente 0-0 invece di pareggiarle perché gli altri ti rimontano nel finale.

      Senza contare comunque che senza gli ultimi 3 furti adesso saremmo già a fare il conto alla rovescia per la promozione aritmetica.

  10. Vi ricortdo che anche il cronista di DAZN, che in generale non ci è favorevole, ha detto – se ben ricordo – che il rigore ieri non c’era.

  11. Chievo sconfitto come previsto ieri ….. nonostante un palazzo totalmente avverso, abbiamo addirittura un +1 sulla seconda.
    Ora con rabbia e determinazione a Pisa!!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here