Torna l’appuntamento settimanale con i Più e Meno, i pro e i contro della prossima sfida dell’Empoli, che nello specifico sarà il derby contro il Pisa.

I MENO 

1) L’AGGRESSIVITÀ DEL PISA
Gli elementi di maggiore pericolosità del Pisa sono dettati dalla sua organizzazione ma soprattutto dalla sua aggressività. Il Pisa è una squadra grintosa che sa far giocare male gli avversari, e l’Empoli dovrà stare molto attento.

2) È QUASI UN INTERO GIRONE CHE L’EMPOLI PRENDE SISTEMATICAMENTE GOL
La cura Marino sta apportando i suoi frutti, ma in difesa l’Empoli continua a prendere gol. È un handicap che la squadra azzurra si porta dietro da molto tempo e dal quale non riesce a svoltare.

3) ATTENZIONE A MARCONI
Autore di dieci gol, l’elemento più pericoloso del Pisa è indubbiamente Marconi, centravanti classico. La difesa dell’Empoli sarà chiamata a uno sforzo maggiore per contrastarlo.

I PIÙ

1) LA FIDUCIA RITROVATA
Con Pasquale Marino la squadra ha trovato due importanti vittorie, tornando anche a imporsi in trasferta. La fiducia è sicuramente ritrovata rispetto alle gestioni Muzzi e Bucchi e non può far altro che condizionare positivamente i giocatori.

2) MOLTE SOLUZIONI OFFENSIVE
Con il passaggio al 433 ci sono più soluzioni offensive, e finora tutti gli attaccanti schierati hanno risposto presente. In gran spolvero Mancuso, ma anche Tutino e Bajrami stanno facendo bene, senza considerare un La Mantia in rampa di lancio.

3) NELLE ULTIME NOVE PARTITE IL PISA HA (QUASI SEMPRE) SUBITO GOL
Il Pisa non ha certamente una difesa granitica, come testimoniano i 30 gol presi finora. E nelle ultime nove gare, se si eccettua il pareggio a reti inviolate contro il Frosinone, ha sempre subito gol, proprio come l’Empoli.

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.