Non ricordo che, nella storia ultradecennale di Pianetaempoli, il Direttore della testata sia intervenuto in un dibattito che riguarda i commenti dei nostri lettori. Ancor più se questi commenti riguardano le pagelle che dopo una gara vengono redatte per i giocatori. Ma questa volta, dopo la gara di ieri a Vicenza, il gran numero dei commenti ed il tono degli stessi, credo mi obblighino ad alcune precisazioni.

La prima è che le pagelle non sono il frutto della valutazione di un singolo ma di un confronto tra i giornalisti di Pianetaempoli che seguono la partite. Ecco perché vengono firmate come “Redazione”.  Nessuno si nasconde dietro l’anonimato: non sarebbe deontologicamente serio né corretto. Anonimato che (almeno entro certo limiti) garantiamo invece ai nostri lettori che, infatti, si firmano con un nickname e non con il loro nome e cognome.

La seconda considerazione è nel merito dei giudizi. Dare un voto è, comunque e sempre il risultato di una valutazione soggettiva che si basa su dati oggettivi. Ma i dati oggettivi – nel nostro caso la prestazione sportiva di un singolo giocatore – non sono neutri di per sé, vanno letti ed intrepretati, contestualizzati. Un gol sbagliato, un passaggio sbagliato, l’errore di un portiere, sono parte della storia di una gara: possono condizionarne l’esito finale, possono essere semplici incidenti di percorso, possono testimoniare la giornata no di un giocatore, la sua condizione fisica e/o mentale, possono essere solo spiacevoli inconvenienti. Ognuno li legge con un proprio metro di giudizio, ognuno con la propria testa, con la propria esperienza. Non esiste l’oggettività a tutti i costi. Ognuno di noi che è stato scolaro sa di cosa parlo. Ognuno di noi, nel proprio posto di lavoro e nella vita di tutti i giorni, sa di cosa parlo.

La terza riguarda il giudizio negativo in termini di voto di Pienataempoli su un giocatore che ha scatenato una ridda di proteste nei confronti di questa testata. Proteste legittime, per carità, e tutte, anche se con accenti diversi, sempre nei limiti della correttezza. Far dire la propria opinione ai suoi lettori è una prerogativa di Pianetaempoli alla quale non vorremmo mai rinunciare, almeno fino a quando, come nel caso in questione, non si trascendono mai toni e contenuti.  Non voglio entrare nel merito ma posso assicurare sia il diretto interessato che i lettori che si sono risentiti per il pesante giudizio espresso che questa testata giornalistica non ha niente di personale nei confronti di quel giocatore né nei confronti di altro: sembrerebbe una cosa scontata ma forse per alcuni non è così. Un giocatore di calcio viene pagato per le sue prestazioni sportive e giudicato ogni singola partita per quello che fa in QUELLA partita, non per la sua storia professionale o per le sue partite del passato. Le pagelle valutano la singola prestazione di una singola partita. Punto. Questa volta è stato espresso un giudizio pesante? Non lo so, quello che so per certo è i primi ad essere dispiaciuti per una valutazione negativa su un giocatore siamo proprio noi: come tifosi prima ancora che come giornalisti. Perché Pianetaempoli è una testata che ama la squadra dell’Empoli, la sua maglia, la sua storia, tanto che nello scorso anno abbiamo scritto 100 articoli per celebrarne il centenario. La critica per un voto espresso è più che legittima, anzi necessaria, serve ad evitare un unanimismo di maniera che non aiuta nessuno a  crescere, ma mettere in discussione la storia, i valori, le finalità di questa testata è solo un esercizio di malafede che stigmatizziamo e che non ci riguarda.

Pianetaempoli desidera continuare questo dialogo a distanza con i propri lettori che, come noi, sono anche tifosi dell’Empoli. E desidera farlo in una dialettica anche intensa, difficile in certi momenti, ma che non vada mai a mettere in discussione l’onestà intellettuale, la serietà professionale e – non in ultimo – l’amore per la maglia azzurra, che ogni componente di questa Redazione ha.

Auguriamo al giocatore in questione – del quale nessuno mette in dubbio la professionalità – di smentire al più presto, magari già da martedì prossimo, la negatività di un voto e di un momento. Ne gioveranno sicuramente lui, la squadra, l’ambiente.

Ringraziamo i nostri lettori per l’affetto e la vicinanza con la quale ci seguono anche in un momento in cui il calcio, come il resto dell’Italia, sta vivendo un momento difficile, che tocca la salute e le tasche di molti cittadini. E li ringraziamo anche per le critiche che a volte ci muovono, per i rilievi che fanno: sono cose che ci aiutano a migliorare il nostro comportamento ed il nostro linguaggio, che ci aiutano a crescere nella lettura e nella comprensione delle cose. Si può anche discutere sulle nostre capacità (nessuno di noi ha vinto il Pulitzer del giornalismo…) ma nessuno, mai, metta in dubbio la nostra onestà intellettuale, la nostra autonomia e libertà nei giudizi, la nostra serenità nel raccontare le cose dell’Empoli.

Ognuno svolga il suo ruolo, nel rispetto di quello altrui. Stiamo tutti, insieme, andando verso un sogno: è lì, in fondo ad un cammino che vedrà ancora dieci tappe. Teniamo duro. Tutti.

85 Commenti

  1. Caro Fabrizio, ringrazio per le puntualizzazioni, ma se lo avete fatto è perché avete la coscienza sporca. Tornando sulle pagelle di La Mantia c’è da capire come mai voi avete dato un giudizio netto che va oltre la valutazione di 4,5, mentre la media dei voti è superiore di poco da 5,5 a 6, ma con giudizi diametralmente diversi ….. le parole pesano più dei voti. Continuerò a seguirvi, ma mi unisco alla quantità di utenti che giustamente ha sottolineato questa vostra presa di netta posizione e che si è lamentata.

    • Aggiungo, di non capire questo disfattismo intorno alla squadra, squadra che al mio avviso sta facendo un campionato al di sopra delle sue possibilità….. questi ragazzi sono encomiabili e il loro cerchio e la gioia sui loro visi a fine gara mi ha fatto enormemente piacere. Non posso altro che ringraziarli!!!!!

      • Sottolineo e sottoscrivo tutto quello detto da Riccardo….. cominciando dalla coscienza che forse stanotte si è fatta sentire….1/ dare 4.5 ad un giocatore che ha sudato e che mi sembra uno che non fa mai una polemica…è scandaloso…. è uscito ed ha dato il 5 al mister….se poi in campo chiede un pallone o un cross migliori e tutti gli vogliono bene molto probabilmente lo dice in maniera giusta… quindi ribadisco….4.5 e’ da cartellino rosso nei suoi confronti come si suol dire l’avete fatta fuori dal vaso….
        2 la difesa ha concesso il primo tiro in porta al 60 esimo hanno fatto un ora da 10 in pagella con sudore ed abnegazione cosi come haas e Ricci….Ricci ha fatto un recupero di una palla a centro area su di un contropiede loro che vale un gol…. quindi ho dei dubbi che abbiate visto la partita….
        Per come si sono messi in campo il primo tempi migliore dell’Empoli insieme a quello di Brescia e in casa contro la Salernitana….
        Quindi voti sbagliati punto

        • È 40anni che seguo l’Empoli…. questa squadra non sarà forte come alcune altre (quella di Andreazzoli o quella di Sarri), ma non è seconda a nessuna come gruppo…. questa è una SQUADRA e il calcio è un gioco di squadra.
          Complimenti al Mister e ai ragazzi che non essendo perfetti possono commettere errori.

  2. Mah. Il 99% delle critiche che avete ricevuto per le pagelle di ieri erano state fatte con toni totalmente corretti. La gran parte dei commenti criticava i voti che avete dato (a La Mantia in particolare ma non solo). C’è la vostra libertà di fare giornalismo e la nostra libertà di commentarlo con toni adeguati (finché i commenti sono liberi). Se la gran parte dei commenti di ieri vi ha fatto notare che i voti sono bassi, forse vale la pena di rifletterci anzichè chiudersi a riccio. Tutti gli altri siti che si occupano di serie B e di Empoli hanno dato pagelle decisamente diverse. Capita a tutti di sbagliare. Magari ieri è capitato anche a voi. Ripeto, in ottica “wisdom of the crowd”, se gran parte dei lettori, che segue l’Empoli e ognuno a suo modo qualcosa di calcio capisce, ha pensato che i voti fossero bassi, forse erano bassi davvero. Poi non c’è da stupirsi se Dionisi in conferenza stampa non la manda a dire… PS, viva la libertà dei commenti, io commento pochissimo ma li leggo tutti, e vi faccio notare che spesso a partita in corso (è solo lì perché poi al 90′ c’è davvero poco da dire…..) si son letti sì insulti beceri e immotivati contro la squadra, spesso contro singoli giocatori, commenti fuori dalle righe, con toni offensivi e lontano da ciò che è lecito. Forse avrei fatto un post anche per prendere le distanze da quelli. Non dalle critiche (rispettose!) alle vostre pagelle di ieri.

    • Avrei scritto anch’io quello che hai scritto tu quindi non lo ripeto. Aggiungo solo un ringraziamento a tutti i redattori di pianetaempoli per la loro passione, che a volte, secondo me come in questo caso, fa fare degli errori. Fabrizio, non te la prendere per le nostre critiche, sono soltanto segno dell’affetto che abbiamo verso l’Empoli ma anche verso di voi. Per me la lettura dei vostri articoli e dei commenti (a volte fuori dalle righe, ê vero) dei lettori é diventata una piacevole abitudine quotidiana. Forza azzurri e forza PE !

      • Intendevo dire che avrei scritto quanto scritto da “dabustoperlempoli”. Nella seconda parte mi rivolgevo all’ autore dell’articolo.

  3. Il problema non è un giudizio negativo ma come lo si fa e scrivere “sempre con le braccia lungo i fianchi in un rimprovero silenzioso” è offendere la professionalità sua e di chi lo mette in campo vedendolo lavorare durante la settimana!! LaMantia lotta e crea spazi per i compagni che spesso magari tentano un tiro improbabile invece che cercarlo e siccome gli manca il Gol forse è un pò giu di morale per questo, ma il suo lavoro è importante anche perchè altrimenti non vinci a Vicenza (in 10 visto il votoche gli hai dato 4,5). E’ UNO SCANDALO siete giornalisti o tifosi da stadio un po’ alticci a fine partita?

    • Offendere ??? Ma uno che prende 300 mila l’anno deve fare le buche le per terra. Offese…roba da matti… a me sembra sempre più che ci sia troppa libertà di parola per chi non dovrebbe averne. Detto questo buona vita a tutti

    • “sempre con le braccia lungo i fianchi in un rimprovero silenzioso”…mi pare sia stata riportata solo la realtà…il giocatore è involuto…forse sfiduciato…sicuramente a volte nervoso e indisponente…secondo me soffre il modulo o l’interpretazione che ne da Dionisi.

  4. Fabrizio, partendo dal presupposto che ho una grande stima del lavoro svolto da Pianetaempoli.
    Penso che a livello giornalistico ieri abbiate sbagliato.
    Un qualsiasi giornalista di una testata nazionale, non avrebbe mai dato 4,5 a un giocatore di una squadra che vinca 2-0 fuori casa, a meno che, non ci siano episodi compromettenti (rigore sbagliato, espulsione, errori eclatanti ecc).
    Scusatemi, ma lo ritengo più un voto da “bar/stadio” .

  5. Nel nostro ruolo di tifosi, è chiaro che commentiamo in preda all’emotività del momento, anche se c’è chi si sente come un giornalista mancato. Senz’altro la mancanza di poter vivere la partita dal vivo influisce in tutto ciò, ma via, alla base ritengo ci sia sempre l’amore per la squadra e penso che nessuno se ne possa avere a male !

  6. Non ho fatto commenti sul voto della redazione a la mantia ma leggendo i commenti di chi li ha fatti non ho letto quasi in nessun caso commenti offensivi contro la redazione.
    Ieri la mantia male e non sono d’accordo che siamo peggiorati con la sua uscita ma piuttosto con quella di ricci.
    Fatto sta il comunicato di PE per quanto scritto sopra lo vedo un po’ fuori ruolo.

  7. ….libertà di giudizio sempre, se per PE Lamantia è poca cosa in questo momento, è giusto lo dica, tantopiù che, negli anni, questa testata è stata spesso accusata di essere troppo “morbida”. A me Lamantia, al contrario di molti, è sempre piaciuto come giocatore, fin da quando indossava altre maglie, innegabile, però, che al momento è “appannato”, e penso lui stesso se ne renda conto e se ne stia crucciando.

  8. Chiaro che i tifosi stanno facendo quadrato a favore della squadra.Bel segno a prescindere dal fatto se il voto era giusto o meno…

  9. I voti dati ieri possono andare pure bene ma allora le valutazioni date lo scorso anno e l’anno della retrocessione diciamo che erano molto sopravalutate

  10. Fabrizio ti seguo da anni, fra l’altro con estremo orgoglio in quanto sei assolutamente empolese DOC, la tua professionalità e competenza sono veramente di altissima caratura ma questa volta il giudizio espresso dalla testata, opinione prettamente personale, l’ho trovato esagerato. Il ragazzo, in parole spicciole, è grande, grosso, macchinoso e io penso stia attraversando un periodo non proprio positivo dal punto di vista della forma….
    Potrei convenire un po’ sull’atteggiamento che sì effettivamente non proprio incoraggiante ma non da giustificare un 4,5 in pagella. Molto probabilmente gli gira anche parecchio le scatole per non essere al Top, sosteniamo tutti indistintamente anche magari con qualche voto “gonfiato” e arriviamo alla metA poi vedremo!

    • Voto gonfiato? Perdonami ma non sono d’accordo. Si puo’ discutere sul voto, ognuno da il suo e questo pezzo scritto dal Direttore sta proprio a fare capire quanto noi al diritto di parola si sia attaccati. Il nostro ed il vostro, perchè nessuno da lo spazio che permette PE. Ma il voto gonfiato perchè? Noi siamo giornalisti, iscritti ad un albo professionale, ed il nostro LAVORO è quello di essere oggettivi in cio’ che vediamo e di essere liberi e non condizionati. Abbiamo dato dei 7 e non è stata fatta nessuna critica – perchè leggo anche questo – alla squadra. Solo un voto ad un giocatore per la singola prestazione di ieri. Tutto è opinabile e nessuno ha la verità in tasca, nè noi, nè te, nè voi. Anzi vi diamo massima libertà di poter dire la vostra, e non vorremmo mai rinunciare a cio’. Ma se c’è una cosa che non possiamo tollerare è quella di mettere in dubbio la nostra onestà intellettuale, mentre siamo aperti su ogni critica che ci viene mossa dal punto di vista tecnico.

      • Caro Alessio, nel periodo di Martu.scello avete dato delle pagelle che non avevano né capo, né coda …. la squadra si stava sfaldando in campo e fuori e voi linea neutra ….. via su….

        • Linea neutra dici? Vatti a rivedere gli articoli, i voti, le dirette FB…secondo me ti sbaglia con qualche altra testata. Mi fermo qui, ci sarebbe da dire tanto sulla nostra “linea neutra” di quella stagione…

          • Per essere “onesti” il giudizio è cambiato da dopo che ti hanno tolto da speaker al Castellani e non vi è stato permesso (a voi testate) di entrare come in passato …. e come detto da te la “gestione” è passata da familiare a “societaria” …. comunque smettiamola di “criticare” la prima della classe che ha 6pt più della seconda ed ha perso una sola volta …. è STU.PIDO!!!!

          • No non ho sbagliato testata!
            Alessio Cocchi punti di vista, direi diametralmente opposti, il mio era solo un…. diciamo piccolo risentimento; per dare un voto così disarmante a un giocatore comunque abbastanza protagonista fin qui e che fa parte di una squadra con una sola sconfitta sul groppone, beh insomma anche no.
            È la mia semplice opinione.

          • Da come parli, caro Riccardo, sembri quasi parte in causa. Detto cio’ e rispettando il tuo pensiero, e premesso che non ci sono critiche alla squadra (leggiti anche l’ultimo pezzo pubblicato), noi continueremo a scrivere per quello che è il nostro modo di vedere ed analizzare le cose, senza condizionamenti da parte di nessuno. A volte piacerà, a volte no…legittimo criticarlo da parte tua/vostra, tanto tutti non si contenterà mai e non è poi ciò che a noi interessa. Buona domenica e buona navigazione su PE

          • Alessio, io vi ringrazio per quello che fate …. sempre ….vi seguo dalla prima ora e continuerò a farlo, commentando e prendendo le difese di chi è giusto prenderle …. ho criticato la società per molti aspetti, ora lo faccio con voi …. siamo il un mondo libero …. almeno lo spero.

      • Nessuno mette in dubbio l’onestà intellettuale della redazione di PE, tra l’altro io stesso sono iscritto al vostro ordine professionale e difendo il vostro pensiero. Tuttavia – dopo una vittoria in trasferta di una squadra 1’ in classifica e che sta facendo un campionato eccezionale fin qui – dare 4,5 ad un calciatore è fuori luogo. Non è stata una prestazione brillante ma 4,5 è stato un giudizio fuori luogo e questa precisazione di Fioravanti la trovo stucchevole. Buona domenica

      • Bravo Alessio. Bisogna non rinunciare a tenere la barra dritta. Il buonismo non serve a nessuno. Un calciatore è pagato per giocare e su quello deve essere valutato. Mezzo voto in più o in meno, come ha spiegato il direttore, è solo frutto di una soggettività che non può essere eliminata, come non si può saltare al di là della propria ombra. Per tanti che hanno protestato per 4,5 dato a La Mantia, altrettanti non hanno commentato perché in sostanza hanno condiviso quel voto. Voto che nasce anche da una inevitabile valutazione di un periodo che dura da un po’ di partite.

  11. A me invece pare che la professionalità, l’attaccamento alla maglia e al gruppo siano state messe in discussione….io non capisco perché si debba sempre trovare il marcio, per forza

  12. Inutile dire, visto lo spazio che viene dato ai tifosi azzurri (ma non solo a quelli) nei commenti, che la critica è anche giusto che ci sia, ma questa deve essere una sana critica e non becera e fuori luogo. Se il tifoso non è d’accordo su un voto non è detto che abbia ragione perché non è da oggi che ognuno la partita la vede a modo suo e il migliore in campo non sempre per tutti è lo stesso. Ma dare 4,5 in pagella non mi pare consono, perché credo che un voto così lo si dà non per prestazioni scarsamente sufficienti, ma per prestazioni disastrose. Di sicuro basta leggere qualsiasi testata giornalistica e non solo Toscana (anche quelle venete) per vedere che La Mantia ha in pagella molti 5,5, pochi 5 e anche alcuni 6. Ma non è questo il problema, perché quello principale è che questo voto di 4,5, dato dalla redazione, riporta un resoconto della prestazione dell’atleta, che evidentemente ha trovato tutti d’accordo. Scrivere: “””sempre con le braccia lungo i fianchi in un rimprovero silenzioso e costante verso i compagni””” è si incomprensibile, ma da parte vostra e anzi direi piuttosto offensivo nei confronti del giocatore. Invece di replicare (giusto comunque averne diritto) avreste fatto meglio a togliere quel commento o almeno le parole che ho messo tra virgolette. E questo lo dico da affezionato lettore e commentatore dei vostri articoli da ormai 10 anni a questa parte!

    • Quanto ai commenti beceri e offensivi da parte di alcuni tifosi che commentano e si offendono tra di loro, credo che sia un VOSTRO DOVERE eliminarli al più presto e a sanzionare chi li fa con esclusione degli stessi tifosi per sempre (se veramente pesanti) o con sospensioni a tempo!

  13. Buon giorno. Per come possa pensarla un signor nessuno, come mi reputo, questo mi risulta, e mi dispiace dirlo, un articolo fuori luogo e fuori dalla temporalità giusta. Abbiamo vinto 2-0 contro l’ennesima squadra in forma, le altre (non dovremmo guardarle, ma la situazione impone un’eccezione) si sono fermate in partite messe bene contro squadre in difficoltà o, sulla carta più abbordabili, e siamo qui a discutere su delle pagelle che, saranno sicuramente bene, ma sono fatte da appassionati, e come tutti gli umani (calciatori, allenatori, ARBITRI possono sbagliare) è lecito sbagliare. La cosa bella che ho visto in questa squadra (Dionisi in primis) è che, nonostante alcuni risultati facessero storcere il naso (e lì alcuni commenti sono stati davvero pesanti), i ragazzi hanno sempre cercato di rimediare a partire dalla partita successiva. Penso sia un esempio che questa rispettabile testata deve prendere ad esempio, non cercando di de-colpevolizzarsi con un articolo imperioso (i caratteri in maiuscolo, per chi ne capisce, sono imperativi e vogliono suscitare autorevolezza), ma cercando di correggere laddove si sia oggettivamente sbagliato (lo ripeto, il 4,5 a La Mantia, ma come il 6,5 a Mancuso e il SV di Moreo, sono due errori oggettivi, dove altre testate nazionali, con più esperienza, e non dico il nome per privacy, hanno dato 7 a Mancuso e 6 a La Mantia). Come ho detto ieri, e ne sono convinto, se pensate che il tiro al volo, su una palla lenta che scende come la neve, con un avversario davanti, col portiere messo bene e da posizione leggermente defilata, sia un gol divorato, allora oggettivamente in maniera tecnica mi sembra un errore evidente da parte vostra, che ripeto ci può stare, ma non di certo va trascurato, specialmente da gente che ci tiene davvero. Anche perché poi sono discussioni inutili sulla prima della classe che fa una delle testate più importanti di Empoli, di sicuro vi seguono tutti gli addetti (visto che vi rilasciano sempre interviste e dichiarazioni) e sentire queste cose, ripeto nella situazione in cui siamo, non sono affatto piacevoli e motivazionali, ma snaturano quanto di buono fatto fin’ora. A quel punto capisco l’intervento di Dionisi di ieri sera sulle critiche, e mi dispiace, questo sito è uno (anche se in minima parte) degli artefici. Detto ciò, questo sarà il mio ultimo commento su questo sito (fare un comunicato del genere mi sembra poco costruttivo), non ho insultato nessuno perché non è nella mia natura e sono contro queste cose che ormai vanno di moda in una società computerizzata, dove la gente si nasconde dietro un dispositivo. Decidete voi se autorizzato e prenderlo come critica costruttiva, oppure cancellarlo. Forza Empoli sempre e cerchiamo di raggiungere quel sogno che ci prefissiamo davvero ora!

    • L’hai detto tu: “palla lenta che scendeva come la neve”.
      Proprio per questo La Mantia ha commesso un errore tecnico: aveva tutto il tempo di coordinarsi per calciare in altro modo…
      Cmq se non 4,5, ma per me ieri era da 5 nel complesso.
      Non basta impegnarsi: quello lo do per scontato.

  14. Il problema non è il voto ad Andrea La Mantia ma il comento.se semplicemente è paradossalmente fosse stato… 4,5 giornata no… Ecco già era meglio. Insomma Fabrizio…hai sbagliato, se non nella sostanza sicuramente nei modi.

  15. L’insufficienza ci poteva stare ieri per La Mantia. Io gli ho dato 6 proprio per sottolineare (più che la prestazione del singolo) il gran collettivo messo su quest’anno da società e allenatore. Vincere l’ennesima partita contro una squadra in formissima, allungare sulle dirette concorrenti e portare a 22 senza sconfitta le giornate di imbattibilità…..passa per una volta sopra a tutto.

  16. Via, non ci nascondiamo dietro le parole, l’articolo di ieri e i relativi voti, non può essere stato il sunto dei componenti della redazione; quello è stato un articolo di un singolo giornalista che ha visto, o non ha visto, la partita da un solo punto di vista, tant è che non se l’è sentita nemmeno di dare un giudizio di giocatori entrati a 20/25 minuti dalla fine della partita. Va bè ci sta, ma riconoscere una certa superficialità, tante volte è la cosa migliore e fa onore a chi se ne assume la responsabilità. Cerchiamo però di non farne un dramma, e restiamo tutti uniti per il bene della squadra.

  17. Io comunque non capisco i pro o i contro ad un giocatore che io sinceramente, premetto, non avrei preso visto l’età, l’ingaggio ed il prezzo. Non è come un Riganó che lo prendi gratis e se va bene ok, se va male pace….
    Il problema è che da lui visto il prezzo pagato e l’ingaggio appunto tutti ci si aspetta il massimo, è inutile negarlo!
    Comunque a parte tutto è un nostro giocatoreve quindi dico FORZA ANDREA!!!!!!!

    • Sono d’accordo.
      E se qualcuno capisce un po’ di calcio (mi sembra che uno lo abbia detto) capisce che quando gioca La Mantia si aprono spazi molto ampi per gli inserimenti dei centrocampisti e degli altri attaccanti/trequartista, probabilmente più di quando giocano altri… sul fatto dei gol in effetti ce ne aspettiamo molti di più da La Mantia.. ma sono d’accordo: esce sudato e non mi sembra che cammini.. Ha un suo modo (anche di correre) che in effetti un po’ inganna.. ma non è vero. Un esempio su tutti: a Pisa (seppur con scarsi risultati) ha rincorso fino alla nostra riga di porta Birindelli.. gesti da spirito di sacrificio, da grande gruppo. Merito del mister.

      • Un certo Gasparetto faceva un lavoro simile e con molti meno gol …. era uno scarpone ed è stato osannato come un “fine giocatore” …. non mi sembra che al buon Gasparetto fosse riservato il trattamento di La Mantia…. via su, siamo seri.

  18. Ovviamente le pagelle scatenano sempre polemiche. Concordo con Alessio Cocchi sulla libertà di giudizio. Detto questo (e provo a sdrammatizzare) molti tifosi è tutta la stagione che anche durante le partite danno contro a tutti i giocatori dicendo che non sono proponibili e poi se leggete voti bassi di PE allora criticate loro x quei voti bassi? Decidiamoci. Poi se mi posso permettere una piccola critica sempre col massimo rispetto al buon La Mantia se date 5 è un insufficienza piu’ tecnica e più congrua. Il 4,5 o il 4 (e voi che siete giornalisti lo sapete meglio di me) è un insufficienza di altro tipo. E in generale vedo globalnente voti un po’ bassini ad una squadra prima da 6 mesi che anche voi elogiate. Stride un pochino questa cosa. Però va bene così.

  19. Io da tifoso dell’empoli do un 10 alla mia squadra, sinceramente se mi avessero detto che a 10 giornate dalla fine eravamo primi con 6 punti di distacco con una squadra che in buona parte è quella dell’anno scorso li avrei presi per pazzi, anzi non vedo l’ora di tornare al castellani a incitare la squadra.

  20. Non sottovalutiamo il fatto che è da un anno che ci tocca vedere le partite alla tv. Che ci manca l’emozione, il coinvolgimento, l’empatia con i giocatori e l’intero gruppo che solo lo stadio può dare. Perché quando la squadra viene a prendersi l’applauso dopo una vittoria sotto la Maratona, o sotto il settore ospiti, vengono dimenticati anche gli errori piccoli o grandi, le prestazioni sottotono di un singolo, un cambio sbagliato dal mister…ci si abbraccia in campo e fuori, si canta “orgogliosi di essere empolesi” e si va a prendere l’ultima birra. In un periodo come questo è chiaro che siamo più portati a notare ogni singolo errore (e io nonostante questo sono tra quelli entusiasti che difendono sempre la squadra e il mister anche di fronte ai pareggini), perché davanti alla tv sei frustrato e teso. Teniamo sempre conto di questo, anche i tesserati dell’EFC che dovessero avere il “vizio” di leggere i commenti, spero che mettano sulla bilancia questa situazione psicologica che tutti abbiamo e non se la prendano troppo per i commenti negativi di quelli che sono decisamente troppo frustrati e devono fare i fenomeni. Pensate a giocare che siete fortissimi.

    Sui voti di ieri ribadisco che PE ha tappato di brutto. Le sufficienze striminzite date ai centrocampisti, quando nel primo tempo si sembrava l’Atalanta. E anche a La Mantia ieri meno di 5.5 è ingiusto darlo. Forse anche a voi manca l’abbraccio della tifoseria a fine partita che fa dimenticare i piccoli errori della partita.

  21. È incredibile criticare PE per non essere aziendalista e organo di propaganda di una spa… ormai la gente è abituata a giornalisti burattini delle TV a libro paga dei soliti 2/3 editori e odia chiunque dica una cosa fuori dal coro… Un vero nazismo pseudoculturale, violento e colmo di odio represso..

    Anche se fosse che qualcuno ‘cerca il marcio’, sarebbe comunque un contraltare ai molti sudditi e agli stipendiati che scrivono qui il cui unico scopo è incensare il capo di un’azienda e l’azienda, invece che parlare e confrontarsi da tifosi di calcio su quello che per molti, ma evidentemente non per tutti, è ancora uno sport.

    Lode a PE che OSA dare un 4,5

    Ricordiamoci che anche a empoli si sono avuti ‘editti bulgari’ sui giornalisti sportivi.
    E chi non lo sa è un bimbomin.Kia e vada a farsi fot.tere a cerbaiola

    • Nessuno ha mai criticato per un 4 dato quando c’erano i presupposti …. finiamola con la storia stucchevole dell’aziendalismo, ci aspettiamo obiettività, ma con metodo uniforme….. io sono tifoso dell’Empoli punto…. basta con la storia del Putin di Cerbaia …. è come il marito che se lo tagliò per far dispetto alla moglie…. andate oltre…. siete ripetitivi!!!!

  22. Caro Alessio Cocchi, intanto Forza Empoli sempre, commento solo perché non mi sei piaciuto per niente e non riesco a stare zitto. Non riesco a capire perché ieri non solo avete dato un voto assurdo a La Mantia ma non avete neppure quotato le prestazioni di chi è stato 30 minuti in campo. Forse vi si è spento DAZN? Che Andrea stia passando un periodo infelice è innegabile ma il vostro giudizio sulla partita di ieri non è solo ingeneroso ma semplicemente sbagliato! Smettila di fare polemica e limitati a fare il cronista in maniera semplice ed obiettiva! Voto a PE per le pagelle di ieri 4,5

  23. Ciao a tutti, seguo Pianetaempoli più volte al giorno perché considero questa testata una finestra obiettiva e tempestiva sulle vicende dell’Empoli.
    Vorrei, ed la prima volta che decido di inserirmi nella discussione, fare una osservazione al Direttore.
    Quello che rivendica giustamente è la completa autonomia e libertà di giudizio calata su una valutazione tecnica/giornalistica.
    Non possiamo fare a meno di parlare di Andrea.
    Quello che credo e che non condivido nelle note del Direttore, è che non si può essere professionisti dell’informazione e allo stesso tempo tifosi.
    Se siamo giornalisti analizziamo gli aspetti tecnici collettivi e individuali e diamo voti in quanto competenti in materia, se siamo tifosi, no. Ma non tanto per il voto più o meno condiviso, ma per le aggravanti che danno quel voto.
    Francamente, e chiudo, Cocchi secondo me sbaglia a prendere posizioni e battibeccare su un argomento palesemente a mio giudizio, sbagliato.
    Grazie a tutti per lattenzione

  24. È vero che non ha fatto cose fenomenali ieri , ma 4,5 si dà ad una prestazione disastrosa non ad una senza infamia e senza lode. Stando questo metro di giudizio l anno scorso dovevano essere tutti 3. Comunque questione chiusa Forza magico

  25. Aggiungo. André da tifosi va considerato uno di noi, lo si vede anche nella gioia che esprime nel “momento loro o nostro se vogliamo” e tornando alla differenza fra chi fa giornalismo e chi è tifoso fa la differenza.
    Poi o obiettivamente è palese che sia sotto tono, ma proprio per questo non serve denigrato.

  26. Bravo Fabrizio voi come giornalisti dovete esprimere la vostra opinione,sia in senso positivo ,sia che sia brutta nei confronti di un giocatore o della squadra, o dell’allenatore,siamo per fortuna in uno stato libero,e poi il calcio non è una scienza esatta, quindi il voto dato al giocatore in questione, per me è giusto e logico,poi ogniuno fà e dice quello che vuole, basta non offendere personalmente la gente. Fate il vostro lavoro liberi di dire quello che pensate, e dategli il giusto peso a quello che possono dire gli sportivi, anzi i tifosi, che a volte sono accecati dal tifo, e non vedono la realtà che li circonda, purtroppo.

  27. Prendo la prima risposta come personale, accetto la puntualizzazione ma non la condivido. Confrontare l’anonimato dei vs. clienti (perché questo siamo) con quello di chi scrive è fuorviante e – eufemisticamente – banale. Il fatto che scriva la Redazione dopo numerosa e approfondita discussione interna per assurdo è ancora peggiore. Opinione personale.

  28. Ma sono l’unico che ha fatto notare più il S.V di Moreo che ha giocato 37 minuti compreso recupero, mi sembra un minutaggio sufficiente per dare un voto…
    Io sarò ignorante ma i voti non li do mai
    E nemmeno do una probabile formazione , anche perché io non vedendoli durante la settimana non so come si possa fare …

    • Vero, non lo avevo notato ….. probabilmente erano troppo concentrati nel valutare la prestazione di Andrea che si sono scordati di quella di Stefano.

  29. Ragazzi abbiate pazienza, ma il giocatore in questione, non è mica un chirurgo che se non è in forma può operare un paziente e rischiare che gli muoia sotto i ferri,se non è in forma come dite voi deve stare in panca, non può giocare titolare, specie in una squadra che è prima in classifica, e stà dominando gli avversari, abbiate pazienza vi rimane simpatico evidentemente,cosa che non avete fatto con molti soggetti passati da Empoli, senza fare nomi, La Gumina, Veseli ecc.

  30. La prestazione di La Mantia di ieri è stata disastrosa, non correva e non aiutava la squadra. Giusto il 4,5. La Vittoria, ottenuta in 10, ha ancora maggior valore. Speriamo che giochi meglio la prossima, anche per una questione di orgoglio personale.

  31. Anch’io concordo sul voto di ieri. Purtroppo da varie giornate, a parte i gol sbagliati, ha un atteggiamento “strano” in campo, e non uso altri aggettivi. Non capisco il perché.
    Comunque forza ragazzi, forza Dionisi, siamo i più forti di tutti, ce la faremo a vincere il campionato. Sarebbe come un mini scudetto per noi.

  32. Dei giornalisti possono fare anche autocritica.
    Segno di intelligenza.
    Perseverare ë invece diabolico.
    Ho letto tutte le testate giornalistiche oggi.
    Non c’è traccia di 4,5 in altre testate.
    O sono nati tutti a Empoli i Gianni Brera o c’è qualcosa sui cui riflettere.
    Ripeto La Mantia per il fatto di essere in campo apre le difese.
    Può anche camminare, se vuole.

  33. Ragazzi ma l’avete letto bene l’articolo del direttore Fioravanti?…lui…secondo me giustamente…ha specificato che in qualità di giornalista si “arroga” la possibilità di dare una valutazione ad un giocatore per quella singola partita…è logico che è un giudizio soggettivo…ma è il suo giudizio e questo non vuol dire che sia giusto (per chi poi) o che si debba essere tutti d’accordo…ed è giusto che esprima anche “comportamenti calcistici” del giocatore…preciso sempre soggettivi…perché quello è il suo lavoro…e poi scusatemi ma cosa c’entra le pagelle di una singola partita sul fatto che siamo primi in classifica e che quindi non bisognerebbe criticare nessuno…un conto è fare il tifo…e noi siamo tifosi…un altro è lavorare…e i giornalisti quando stiano le pagelle stanno lavorando…non stanno facendo i tifosi…non confondiamo i due ruoli!

    • Sulle pagelle, capisco il mezzo voto in più o in meno, ma quando la differenza è di 1,5 c’è qualcosa che non torna ….. sul fatto di criticare una squadra prima in classifica? Il calcio è un gioco di squadra dove si vince e si perde in 11 e da quest’anno in 16 …. per cui mi sembra fuori luogo farlo con la prima della classe a +6 …. ma a Pescara e Chiavari cosa gli dovrebbero fare ai giocatori? Ucciderli? …. via su, siamo seri.

  34. Redazione 4
    Sì vince 2 a 0 fuori casa
    Primi in classifica a +6
    Non si perde da più di un girone
    Miglior attacco del campionato
    Un giudizio così si può anche risparmiare

  35. Voglio fare un applauso a tutti i tifosi azzurri perché in questa vicenda del voto a La Mantia hanno dimostrato (finalmente) attaccamento a questa squadra.
    Forza Azzurri!

    PS – dico finalmente perché durante le partite i vostri commenti sono veramente cattivi.

  36. GRAZIE a Fabrizio Fioravanti per il commento di oggi.
    GRAZIE a Pianeta Empoli che ci permette di commentare su questo sito, avendo ovviamente il loro “tornaconto” dagli accessi e dai commenti, ma questo è lecito e legittimo e… ci mancherebbe altro.
    GRAZIE SOPRATUTTO AL COMMENTO ALLA PAGELLA DI IERI A LA MANTIA (il voto è opinabile) perchè nel suo essere del tutto fuori luogo è riuscita a “compattare” noi tifosi dell’Empoli come non accadeva da tempo.
    Tutti difendiamo Andrea e sono sicuro che se non ci fosse il covid19 martedì prossimo tutta la Maratone incoraggerebbe La Mantia come non mai!
    Perchè questo è l’Empoli e Empoli: Andrea uno di noi

    • Compattare chi? Ma parla per te. E meno male davvero che non si può andare allo stadio, altrimenti rompereste il caxxo come al solito a chi non la pensa come voi. Voglio con tutto il cuore lo stadio nuovo per avervi più fra le paxxe!

      • In che senso, scusa?
        Spiegati meglio.
        Perché dal tuo italiano approssimativo non si capisce cosa volevi dire.
        Se per caso (ma il dubbio rimane perché non ti si capisce) mi hai attaccato solo perché la penso diverso da te, ti faccio i miei Complimenti e sono Orgoglioso di essere diverso da te.
        Ps vado allo stadio da quando avevo 6 anni e per ora mi ha fermato solo il COVID… figurati se ho pura di te… 😂😂

        • Te lo spiego io.

          Dice che quelli come te (una minoranza) che in maratona hanno pensano di rappresentare tutto il tifo azzurro, quelli che hanno la pretesa e di dire agli altri (la maggioranza) se possono fischiare un giocatore oppure no, hanno rotto il caxxo.

          Ti dice che spera la family faccia lo stadio nuovo, così ve ne andate in curva a cantarvela e suonarvela fra di voi.

          Ti ci aggiungo un cosa anche io: ha ragione!

  37. Dai commenti mi sembra che più che difendere la mantia ci sia gente che non vedeva l’ora di vomitare bile su PE, perchè un accanimento di questo genere non si è mai visto prima.

    Hanno dato insufficienze a giocatori ben più importanti per la piazza di questo ragazzo e non si è mai alzata tutta questa caciara.

    La mantia è in involuzione piena, ieri ha infilato l’ennesima prestazione insufficiente e chi lo nega o ha gli occhi foderati di soppressata, o è in malafede, o è un parente/amico del giocatore.

    Il ragazzo è grande e grosso, oltre che sufficientemente remunerato, da poter sopportare un 4,5 senza bisogno di certi difensori d’ufficio.

    Male comunque la redazione: vi siete fatti trollare come gli ultimi degli sprovveduti.

  38. Mah.. articolo secondo me sproporzionato rispetto alla situazione e commenti ancora di più.
    Se ci leggono i tifosi delle altre squadre si fanno delle gran risate.
    Ragazzi si tratta di UN VOTO in pagella, mica un articolo o uno striscione..
    Io spero che la gran parte dei tifosi oggi abbia avuto di meglio da fare, felici per il risultato e la classifica che non leggere questo accapigliarsi per un voto in pagella.
    E spero lo stesso per La Mantia e il resto della squadra.

    • Scusami Andrea ma probabilmente non hai letto bene l’articolo delle pagelle perché non si tratta solo di un voto in pagella.legge bene il commento al voto e poi giudica se quel commento è giustificato o esagerato nei termini.

      • Non entro nel merito se il commento fosse esagerato o no. Di sicuro è espresso in termini poco simpatici o diplomatici. Ma alla fine è un commento di 10 parole, scritto in fretta e furia per uscire con le pagelle 5 minuti dopo la partita.. ragazzi stiamo parlando di un voto + commento a caldo su PE- con tutto il rispetto.. mica dell’ articolo del giorno dopo sul Tirreno o la Nazione. Le cose vanno anche messe un po’ nel loro contesto… capirei le reazioni se le stesse cose fossero state scritte nell’articolo di oggi, dove invece i termini sono ben diversi.. poi certo se il direttore di PE invece di dire “ragazzi son pagelle a caldo.. calma.. mica vanno prese alla lettera” esce con un editoriale intitolato “diritto alla parola” allora tutto perde un po’ il senso della realtà.

  39. Non è un problema di voto, ma del giudizio che lo accompagna. E dare un S.V. a un giocatore che ha giocato oltre 35 minuti effettivi mi pare singolare….
    Forza La Mantia.

  40. “anche se non la penso come te lotterò sempre perché tu possa dirlo” qualcuno l’ ha detto e io sarò sempre d’accordo con lui. Ma criticare ferocemente un bravo ragazzo che attraversa un periodo difficile mi pensare a quel marito che se lo tagliava per fare un dispetto alla moglie. Il voto 4,5 è un modo, a parer mio, il modo di allungare il suo periodo depressivo. Vedrete che Andrea ritornerà fortissimo e sta a tutti noi dargli fiducia

  41. Ok la critica, che puó starci, decisamente degna di plauso la difesa della città ad un ragazzo che sicuramente non da l impressione di indisponenza e che semplicemente é inciampato in un peirodo no, ma le vittorie sono del gruppo non dei singoli

  42. Parto col dire che la redazione di PE va ed andrà sempre ringraziata per quanto fa per noi tifosi, anche solo per il fatto che ci permette di avere uno spazio comune dove scambiare idee e opinioni.. Ecco, quello spazio più volte difeso giustamente dalla redazione (evidenziando spesso anche il fatto che tante altre tifoserie che non ce l’hanno) andava difeso anche questa volta evitando di scrivere questo articolo. E’ stato a mio avviso un autogol non tanto il voto (come noi anche voi avete diritto a scrivere ciò che ritenete giusto) ma l’aver voluto replicare ad opinioni di tifosi scritte col cuore e con la mente del tifoso ma sempre con rispetto. Poi finchè ci scanniamo tra noi tifosi ciascuno per difendere la propria opinione tant’è, ogni tanto mi scappa anche qualche risata.. ma voi come avete ben scritto siete PROFESSIONISTI iscritti ad un albo e quindi non dovreste replicare, non perchè non ne avete diritto ma perchè non ve ne sono gli estremi (perlomeno io non ho letto insulti o offese alla redazione PE). Il miglior modo per difendere i voti che avete dato sarebbe stato evitare quest’articolo. Nel merito della vicenda La Mantia è negli occhi di ognuno di noi il momento negativo che sta vivendo il ragazzo.. voglio però far notare che dopo la disastrosa prestazione col Cittadella, Dionisi l’ha schierato titolare col Vicenza difendendolo fino in fondo (vedi il cinque scambiato al momento dell’uscita), segno che il ragazzo va recuperato sia fisicamente che mentalmente (e segno che c’è un vero GRUPPO in squadra). Nell’analisi dei voti PE sarebbe bastato aggiungere alcune parole d’incoraggiamento nulla togliendo a quanto era comunque stato già scritto (la libertà d’espressione vale per tutti).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here