Alessio Dionisi sarà l’allenatore dell’Empoli per la stagione 2021/22 in serie A. Lo diciamo cosi, subito all’inizio, perché ne siamo sicuri anche se al momento le parti si dovranno mettere sedute assieme per discutere i dettagli e dare forma ufficiale al futuro. Detto questo, sappiamo che sul tecnico ex Venezia ci sono gli occhi di alcuni club che sono rimasti affascinati dal suo lavoro, situazione che sanno bene anche a Monteboro. Tra questi, la voce aveva trovato più di una conferma, il Napoli.

Stando però alle ultime che arrivano direttamente dagli attenti colleghi campani, il Napoli non avrebbe – almeno per quest’anno – più interesse verso Dionisi, virando verso un ballottaggio tra Spalletti ed Allegri. La conferma, questo quanto ci arriva e quanto battuto anche da alcuni siti specializzati sul Napoli, arriva da un incontro che si sarebbe consumato ieri a Firenze tra De Laurentiis e Fabrizio Corsi. I due avrebbero fatto alcune considerazioni su determinati giocatori che potrebbero rientrare nell’orbita Napoli (sappiamo che i due club sono molto vicini) ma niente che riguardasse la posizione di Alessio Dionisi, che anzi lo stesso Napoli vorrebbe vedere all’opera in serie A proprio sulla panchina empolese per poterne capire ed apprezzare meglio le qualità.

32 Commenti

  1. Il Mister non è mai stato distante da Empoli…. ovvio che le parti, nell’interesse di tutti, non si sarebbero mai divise.

  2. Su questo me e molti altri qui non hanno mai avuto dubbi. Il vero sforzo sarà tenerlo per un progetto a medio-lungo termine, dandogli incarichi da “manager” all’inglese e non da allenatore all’italiana. A mio modesto avviso è il profilo perfetto per Empoli: gioco, attaccamento, grinta, intelligenza e non per ultimo valorizzazione dei propri giocatori. Portaci in Europa mister!

      • O bravo…
        Ma pensi che l’ascensore funzioni sempre?..
        Pensi con certezza di tornare in A?…
        Vai a chiedere a chi ne sa più di noi se davvero conviene scendere in B…

      • Hai voglia a fare due conti se non risali entro due anni fai la fine di tutte le altre squadre toscane, smettiamo di dire fesserie per favore

      • A me questa del paracadute è sempre sembrata una gran cazzata.
        E mi sembra tale ogni volta che si tira fuori.

        L’unica cosa che si può dire con certezza è che il monte ingaggi in A è molto più grande che in B.
        La serie A è davvero una cosa grande oltremisura per l’Empoli anche in considerazione del fatto che abbiamo un presidente “senza portafoglio”: non è povero, ma è forse l’unico nel calcio che non ha un’azienda (quanto meno nota e di grandi dimensioni), ma vive con il pallone. La sua azienda è l’Empoli.

        Quindi, con budget che sono forzatamente limitati, si innescano delle dinamiche per cui i cicli sono anch’essi forzatamente brevi.
        Il primo, soprattutto sulle ali e la “ghigna” degli esordienti si riesce spesse volte a sorprendere e farcela a salvarsi.
        Molto difficile diventa invece ripetere il miracolo della salvezza più volte.
        Ma, ripeto, è una dinamica naturale così come naturale è l’ascensore A-B vista la bravura storica di questa società

          • A MONTEBORO c’è un magazzino dove sono appesi i vari paracadute e occhio ci sono ancora dei posti liberi per appendere altri paracadute, la memoria di molti si azzera troppo facilmente.

          • tutti filantropi e nessuno che ci guadagna niente….poverini, ma chi c’è al comando Madre Teresa di Calcutta o Gandhi?

  3. Dal napoli prenderei ounas e petagna. E farei un pensierino anche a demme. Con la promessa di dargli ricci, bajrami e parisi fra 1 anno! Potete si puo’ fare?

  4. Menomale! Napoli e soprattutto De Laurentiis sfasciano e creano problemi agli allenatori! È successo ultimamente con Sarri..poi Ancelotti e ora Gattuso che sta facendo bene! Meglio non avere a che fare con quella società!

  5. Giusto cosi, il progetto nostro deve ripartire da dionisi che oltre ad aver fatto un lavoro meraviglioso in serie B vincendola potrà farsi apprezzare anche in A, certo si riuscisse ad avere ounas sarebbe un bel colpo forza EMPOLI

  6. Ex empolesi nella prossima Champions League:

    Paredes (PSG)
    Zielinski Mario Rui Hisay (Napoli)
    Bennacer Krunic (Milan)
    Vecino (Inter)

    • Tu sei un po’ troppo ottimista per il Milan, anche se lo spero e poi non hai messo Di Lorenzo. Poi vorrei dire a “io non dimentico i paracaduti” che Madre Teresa era il contrario di Ronin Hood, per restare nelle leggende metropolitana. Ai malati di cancro dava un’aspirina come massimo analgesico, perché sosteneva che il dolore era volontà di Dio e invece per se stessa a curarsi andava nelle cliniche più costose della California, dove aveva molti amici. Altre amicizie le aveva in politica:
      – appoggiò J. C. Duvalier, feroce dittatore haitiano che infine scappò all’estero con i soldi rubati al suo
      popolo.
      – Nel 1981 in una conferenza stampa disse: «È bellissimo che i poveri accettino il loro destino, condividendo la passione di Cristo. La sofferenza della gente è di grande aiuto per il mondo».
      – Rese omaggio a Hoxha, dittatore albanese.
      – In Spagna simpatizzò apertamente con i nostalgici di Franco, contestando la moderna legislazione spagnola in materia sessuale.
      – Nel 1988 si recò in G. Bretagna e diede il suo accorato appoggio al deputato liberale Alton, che voleva limitare le possibilità di aborto.
      – Ebbe frequenti contatti col dittatore eritreo Menghistu, che usava l’arma della fame contro il dissenso interno.
      – Quando visitò il Nicaragua ammonì il governo sandinista e diede il proprio appoggio al Cardinale di Managua, sponsor dei contras e stipendiato dalla CIA.
      – Visitò il Guatemala, straziato dagli squadroni della morte e dichiarò: «Tutto era pacifico nel paese che visitai. Io non mi faccio coinvolgere dalla politica». GRANDE!!!

  7. Dionisi è un bravo allenatore ma sembrava scontato che il Napoli dopo Gattuso punti a in allenatore con più esperienza cosa che Dionisi non ha ,i nomi che girano per Napoli sono ben altri.

  8. Pur ritenendo Spalletti un allenatore di spessore … uno di noi per i suoi trascorsi in azzurro e che ha fatto bene in diverse piazze importanti … non è che andando a Napoli si possa pensare che sia arrivato il Guardiola della situazione e che con lui il Napoli lotterà sicuramente per lo scudetto … con buone probabilità di arrivare al primo posto. Ok … ha raggiunto diverse volte con le sue squadre la zona Champion … anche se le ultime due volte e precisamente all’Inter, ha avuto la fortuna dalla sua parte, ha fatto una grande cavalcata dalla C alla A con l’Empoli, ha vinto due scudetti consecutivi in Russia … ma in Italia quanti scudetti ha vinto? NESSUNO! … Pur allenando squadre di valore come la Roma di Totti e l’Inter. Squadre organizzate le sue e ottimo allenatore, anche se negli ultimi anni fin troppo polemico ad ogni intervista ricevuta. Dovessi scegliere punterei più su Allegri o ancora una volta su Sarri, ma non capisco perchè non riconfermare un Gattuso che quest’anno a Napoli ha fatto benissimo ……….

    • Sarri ha vinto una valanga di cose, a differenza di Spalletti! Una coppa del Nonno, un titolo con La Juve (minimo sindacale e infatti fu buttato fuori) e poi …

    • Cioè, te vorresti prendere un 31enne dal Ravenna (che è a un passo dalla serie D) che quest’anno ha segnato 13 reti in Lega Pro e che in B ha sempre segnato con il contagocce??

    • Il Sassuolo sta puntando Montella o Gianpaolo. A questo punto non credo ci siano altre piazze di aerie A interessate a Dionisi… forse paradossalmente il pericolo maggiore potrebbe venire dalla serie B…se non devesse salire c’è il Monza che potrebbe offrirgli un ingaggio importante, una squadra da promozione diretta e un progetto stile Sassuolo o anche superiore. E se sale ci potrebbe essere pure il Bari…grande piazza…ambiziosissima e peraltro targata per l’appunto De Laurentiis.

      • E che vantaggi potrebbe avere rimanendo in B? Probabilmente solo un ingaggio più sostanzioso … ma metti che vada a Monza o Bari come dici te e poi non sale in A? In questo momento deve sfruttare il momento … rimanere ad Empoli … fare ulteriore esperienza e puntare ad una salvezza che per noi e per lui varrebbe come uno scudetto. Vero anche che è un allenatore di soli 41 anni e quindi giovanissimo … però … certi autobus …. sarebbe bene prenderli al volo e allenare in A, se fai bene … di porte te ne apre tante e il portafoglio dei vari presidenti … allo stesso tempo fa lo stesso!

  9. L abbraccio e i sorrisi a fine partita col Lecce tra il DS e l allenatore secondo me valgono più di tante voci e di tanti articoli di giornale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here