Campionato Primavera TIM – Trofeo “G. Facchetti”

Girone A – 22° giornata (9° Ritorno)

29 marzo 2014

Genoa – EMPOLI   1 – 0

 

Una sconfitta amara quella rimediata oggi a Genova dagli azzurri perché fa scendere i ragazzi di mister Cecchi al quarto posto, appena un punto sopra il Novara. Una sconfitta maturata negli ultimi istanti di gioco che la dice lunga anche sul momento sfortunato della squadra: pochi minuti prima del gol gli azzurri avevano colpito una traversa. Ora occorrono nervi saldi e calma. Ritrovare serenità senza lasciarsi prendere da inutili ed inopportune paure. Il secondo posto è lì…ad appena due punti…ed il quarto posto è comunque accesso ai play off. Niente è perduto. Magari anche la sorte girerà un po’ a favore.

 

 

TABELLINO

.

 

EMPOLI

Biggeri,  Gemignani, Agrifogli, Gargiulo, Zavatto, Risaliti, Silvestri, Diousse, Frugoli, Santi, Piu

A disposizione: Bolognesi, Brumat, Menichetti, Diomande, Konate, Fontanelli, Thiongo, Angeli,, Nuti

Allenatore: Mario CECCHI

 

Sostituzioni  (tutte nel 2° tempo):

al 13’ entra Fontanelli

esce Santi
al 35’ entra Angeli

esce Nuti
al 38’ entra Brumat

esce Agrifogli

 

GOL

87’ Hromada

 

AMMONITI Empoli

35’ Gemignai

 

ESPULSI Empoli

Nessuno

 

 

Fabrizio Fioravanti

 

 

4 Commenti

  1. Melis l anno scorso e’ stato massacrato x avere gli stessi risultati e le stesse pessime prestazioni di Cecchi. Ma lui non si tocca, guai anche ad esprimere un opinione sul suo operato. Lasciatemi dire almeno che a questo punto dovrebbe essere almeno messo in discussione e non lo si consideri piu un guru ma un semplice e discreto mister.

  2. Dopo questa prestazione si può solo fare meglio !…..ho assistito alla più brutta prestazione fornita dai ragazzi, da quando li conosco, che coincide con la terza sconfitta consecutiva, di cui non ho memoria a Empoli!. L’unico attenuante, il campo troppo argilloso e irregolare per chi gioca la palla,….ma oggi la palla non l’hanno mai vista!…la cronaca riporta che nei primi 28 minuti non siamo stati capaci di superare la trequarti del Genoa…pressing asfissiante su Gargiulo e partita finita!…Non tragga in inganno la sfortunata traverza di Frugoli , su calcio piazzato….oggi è stata una gara senza attenuanti ed è necessaria una reazione immediata per non compromettere una stagione iniziata alla grande , ma che sta rischiando di concludersi in modo inaspettato. Mancano solo quattro partite , contro squadre che sono difficili da affrontare e in netta ascesa . C’è bisogno di altro , non di rassegnazione o fatalismo. La squadra è costrita per imporre gioco….se non riesci a farlo vai in difficoltà!..Sarà la condizione fisica, sarà che ormai tutti conoscono le nostre caratteristiche, sarà che mentalmente siamo vulnerabili, sarà che tatticamente non cerchiamo mai alternative…sta di fatto che qualcosa deve cambiare come atteggiamento e convinzione. Siamo l’Empoli , quello delle meraviglie , e in campo dobbiao entrare consapevoli della nostra forza e vogliosi di battere l’avversario attraverso il gioco e la grinta, non con la sufficienza e la presunzione di poter vincere senza sacrificio!…Ieri anche se avesse Tavano, saremmo usciti sconfitti ugualmente. Non parlo di nomi, quindi…..ma di atteggiamento e testa da dedicare solo al lavoro, al gioco, alla ricerca dei perchè e delle possibili soluzioni, anche da parte del mister ,sembrato schiavo di una inesorabile quanto improduttiva volontà di non cambiare mai nulla ,nonostante le difficoltà!.Capisco l’interesse primario della società di valutare anche e soprattutto nelle difficoltà, la reazione dei ragazzi che interessano per il futuro, ma un occhio di riguardo anche alle prestazioni e ai conseguenti risultati, forse vale la pena di metterlo. Forza ragazzi, adesso è il momento di restare tutti uniti, le considerazioni si fanno per essere smentiti e noi saremo felicissimi di esserlo già da sabato prossimo! Buon lavoro a tutti!

  3. Caro Luca , tu dici può fare di meglio dopo questa parità , certo perché di peggio non si può proprio. Hai sempre difeso i ragazzi e in parte ti do ragione perché che veramente ha le colpe e ‘ Cecchi , ha fallito completamente la mentalità all approccio all gara e non parlo solo di questa partita ma di tante e tante altr, si intestardisce a moduli e atteggiamenti difensivi e senza trame di gioco. Insomma lo ripeto l anno scorso Melis e’ stato distrutto perché si faceva male e senza i risultati attesi , adesso x Cecchi si fa finta si cercano le scusanti del campo, al tensione, la stanchezza, il viaggio , l aria fritta , manca Renzi e letta e siamo al completo. Adesso dovete ammettere quello che si pensa da tempo e non si dice . Dei ragazzi non parlo, ma mi fa sempre rabbia vedere 3/4 elementi scarsi scarsi scarsi titolari e altri in panca o a far felici altri team , vedi prezioso anno 96 nel Napoli .

  4. Ahahah…ci manca Renzi e Letta……è bellissima!!!!!!….Come sai non ho titolo per esprimere giudizi e se lo facessi sarei tacciato per genitore frustrato , interessato ecc, ecc……io non conosco le motivazioni di carattere programmatico e le valutazioni dei ragazzi o dei mister che fa la società Empoli. Mi sento parte del lavoro solo per il ruolo di spettatore e accompagnatore di tifo per l’intera squadra e non di questo o quel ragazzo, pur sempre vivendo la piacevole sensazione di veder giocare il figlio, quando il mister decide!….Melis o Cecchi…non vanno giudicati, sarebbe un errore farlo, ognuno dà il proprio contributo per la crescita dei ragazzi, per quel che riesce a dare naturalmente. Intelligenza e professionalità impongono un ripensamento o un cambio di visione quando certe cose non funzionano…se poi continuano a non funzionare, le decisioni sono di altri….evidentemente, e certamente è corretto continuare a crederci, si ritiene il lavoro svolto e programmato in linea con le aspettative della società. Detto questo, le nostre considerazioni lasciano il tempo che trovano proprio perchè noi siamo “non addetti ai lavori”…….anche se qualche volta facciamo finta!!!!! grazie C.c….del tuo commento garbato!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.