Inutile girarci intorno, la settimana in cui siamo, quella che porterà alla sfida con il Pescara, sarà una settimana cruciale per mister Cristian Bucchi. Non parliamo tanto in termini di ultima spiaggia o di possibile esonero in caso di risultato negativo, ma di una pazienza che potrebbe esaurirsi con poi un tempo sempre minore per lo stesso mister. Gli azzurri sono in crisi di risultati, e soltanto la lentezza (per non dire il basso livello) di questo campionato ci permette di essere se pur settimi, a solo due punti dal secondo posto. Tre pareggi nelle ultime cinque gare sono davvero pochi, ed a questo va poi aggiunto che la squadra non sta giocando bene, non riesce ad esprimere quel potenziale che sulla carta ci sarebbe e, su tutto, continua a non dimostrare carattere.

Nel dopo gara di Benevento mister Bucchi ha cercato di essere molto più diplomatico di altre volte, ma il passaggio chiave resta il – “non ho visto il sangue negli occhi” -. Una frase che dopo undici giornate, dopo quattro mesi che questa squadra (seppur rifatta da zero) è assieme, deve far riflettere. Anche perché questo è un concetto espresso già diverse volte, quella famosa scintilla che noi su queste pagine più e più volte abbiamo richiamato. C’è stata una parentesi, ovvero la parte finale del match con il Pisa e l’intera gara con il Perugia, ma ad oggi si fa davvero fatica a non pensare che quelle siano state due eccezioni. E la sensazione, sperando che possa essere completamente sbagliata, è che si fa fatica a trovare quell’ingranaggio da avvitare meglio per poter innescare il cambio di passo.

Due anni fa (e ad oggi Vivarini aveva tre punti in più) fu abbastanza semplice. Quella squadra che in estate si voleva far ostinatamente giocare con il 3-52, scegliendo un tecnico da 3-5-2, non aveva gli interpreti per quel modulo, anzi ne aveva in casa di forti per il modulo di sempre. Capito questo, cambiato questo ancora prima che il tecnico, mettendo Zajc dove doveva stare, Krunic idem e riportando a quattro la difesa, il gioco fu fatto. Oggi è più difficile. Nel post Benevento è venuto fuori anche il discorso delle assenze.Le assenze erano due soltanto: Moreo e La Gumina, giocatori che ad oggi non sono mai stati determinanti.

In più a tutto questo c’è stata una lenta involuzione anche di alcuni singoli. A Benevento in particolar modo ha deluso anche chi, come Frattesi, aveva sempre portato a casa la pagnotta. Questo non per buttare la croce addosso al Frattesi di turno, soltanto per dire che la parabola a cui stiamo assistendo è purtroppo discendente da più punti. Ed allora si arriva al presente, ad una settimana importante, una settimana in cui Cristian Bucchi è chiamato su tutto a iniettare quel sangue negli occhi ai suoi, una settima in cui la squadra deve far capire e dimostrare di esserci e di essere dalla parte di questo mister. Se qualcuno lo chiedesse, visto che sui social i commenti si sprecano da questo punto di vista, al momento la società non pensa a nessuna decisione. La gara con il Pescara sarà pero’ monitorata in tutti gli aspetti; non sarà soltanto un eventuale (facciamo gli scongiuri) risultato non positivo a fare la differenza, ma sarà l’atteggiamento di questo gruppo. Non ci sono al momento nomi di eventuali sostituti, l’allenatore è Cristian Bucchi ed a lui andrà data fiducia, sperando che le sue parole, “questo Empoli arriverà dove deve”, siano quelle giuste e quelle su cui non tornare più.

59 Commenti

  1. Ragazzi Frattesi ha sbagliato una partita dopo averne giocate tante senza rifiatare e averci risolto parecchie grane. Il problema vero è che non è nostro.

    • È il giocatore migliore che abbiamo, è vero, ma sinceramente nelle ultime partite (non solo a Benevento) ha lasciato a desiderare.
      E sempre per i soliti motivi: fa troppo l’individualista.
      Ora dico, non lo fanno Ronaldo e Messi, lo vuoi fare te?….

  2. ”Non parliamo tanto in termini di ultima spiaggia o di possibile esonero in caso di risultato negativo, ma di una pazienza che potrebbe esaurirsi con poi un tempo sempre minore per lo stesso mister“
    Cosa vuol dire questa frase? Riuscite a essere democristiani anche quando provate a scrivere un articolo critico

    • Non è un problema di democristianità ma del non conoscere le basi dello scrivere bene in italiano. Quando non c’è formazione si vede.

  3. Sinceramente non capisco bene che senso abbia dargli questa chance contro il Pescara. E ripeto che le colpe non sono solo sue, ma è naturale nel calcio che a pagare nelle situazioni difficili sia l’allenatore e non la rosa. Ma due partite raccapriccianti come quelle con Spezia e Benevento dovevano essere sufficienti a dare una scossa importante, che in questo momento può essere solo il cambio in panchina. Ora, se con il Pescara si perde in casa (come mi sembra alquanto probabile purtroppo), saranno solo altri 3 punti buttati via, per cambiare allenatore una settimana più tardi. Se putacaso con una botta di c**o invece si dovesse vincere, a quel punto Bucchi rimane e l’agonia si allunga, resta almeno altre 2-3 partite ma temo senza risolvere nessuno dei problemi.
    Insomma la cosa più logica mi pareva cambio immediato in panca, sperando nell’effetto-reazione del gruppo per sabato, e poi due settimane per lavorare con calma. Bah…

    • Bè guarda sul fatto di dare una scossa alla squadra son più che d’accordo…..c’è solo da capire se è meglio esonerare Bucchi o la scossa darla prendendo un giocatore alla volta e squoterlo bene in modo energico…..perché in campo poi ci vanno loro e se sbagli passaggi elementari,se non salti un uomo,se non sei bravo a tirare una volta in porta e se ti fai saltare dall’avversario come un birillo …..non dipende poi da Bu.cc.hi

      • guarda anch’io in realtà ce l’ho più con i giocatori…e infatti spero che almeno sabato vedremo Ricci al posto di Stulac. Molti altri cambi purtroppo non possiamo farli a causa della rosa concepita male. Ma Ricci per Stulac si può fare proprio come segnale che il posto da titolare non è garantito per le fichette venute giù dalla serie A. Forse leverei anche Dezi che sarà anche forte ma è veramente odioso, dentro Bajrami che in teoria è trequartista. Se Bucchi continua a riproporre gli stessi è giusto che venga allontanato

  4. Mi spiace che si continui a ribadire il secondo tempo di Pisa…..perché solo un episodio che capita una volta a campionato ha permesso di fare il goal del 3-2 in nostro favore…..(e a volte succede anche a sfavore come a Trapani).Se non veniva fuori quel goal avremmo pareggiato per la solita ca.zz.ata difensiva e i commenti sarebbero stati MOLTO negativi e non certo positivi.Poi parliamoci chiaro….quel discreto secondo tempo è venuto fuori solo perché il Pisa nel primo aveva speso parecchio però mettendoci più di una volta alla corda….e anche il goal del 2-1 di Mancuso è uscito fuori solo grazie ad un rimpallo.Quindi se c’è da prendere in considerazione una partita positiva è solo quella contro il Perugia…..unica partita giocata in maniera decente…….Piuttosto fanno pensare le parole di Brignoli nel dopo partita…..Dalle sue parole si evince che vengono provati schemi e posizionamenti in campo e poi i giocatori se ne sbattono di riportarli sul terreno di gioco……perché tutto era stato studiato sui calci d’angolo e altresì su gli esterni del Benevento a cui non doveva esser permesso di accentrarsi……Quindi a questo punto….forse quello che si può imputare a Bucchi è non aver il polso di alzare la voce e di riportarli in carreggiata….. e se questo non avverrà…..la vedo dura non solo per la gara con il Pescara ma anche per il proseguo del campionato,ma purtroppo anche per Bucchi stesso.La cosa che amareggia di più non è aver giocato male,non è non vedere un minimo di gioco che non c’è,ma la NON voglia che dimostrano di avere questi giocatori di onorare la maglia azzurra giocando con determinazione e voglia di vincere.Giocatori scarsi?Bè forse qualcuno sopravvalutato c’è,ma visto che in B TE LO PUOI PERMETTERE,puoi anche attingere a qualche primavera che sicuramente come Ricci ha voglia di emergere e non far giocare giocatori super pagati che dovrebbero far vedere che quei soldi sono stati spesi almeno bene!La speranza è quella di aver toccato il fondo e che la squadra risponda orgogliosamente ad il nulla che abbiamo visto ad oggi(e lasciamo perdere la forza del Benevento e guardiamo piuttosto in che maniera gli si è contrapposta la squadra azzurra)

  5. Abbiamo 2 partite in casa. Visto che tutti ci siamo illusi dopo Pisa e Perugia, forse la Società si augura che la scintilla possa scattare una volta per sempre, con Pescara e Venezia. E solo un’ipotesi eh….

  6. A due punti dal secondo posto non cambio mai allenatore…pero’ se deve essere fatto va fatto al momento giusto e piu’ importante. Quindi adesso prima di Pescara. D’accordo con 3mp0/1

  7. Si vince 3-0 col Pescara e la prossima e si fa 6 punti , e si sale al secondo posto, siamo abituati male, era normale che si pagava qualcosa dopo aver rifatto completamente la squadra, io non ci vedo niente di male il campo non ci ha favorito con piaggia, ma io preferisco andare a mille dopo gennaio

  8. Pescara per Bucchi è decisiva solo se perde male…allora verrà esonerato…sennò anche con il Venezia ci sarà lui in panchina.
    Il silenzio della società da Pordenone ad oggi è inspiegabile…non un richiamo ai giocatori ad un impegno e ad un attaccamento maggiore…non una parola di fiducia verso l’allenatore…non è il modo migliore di approcciarsi alla sfida con gli abruzzesi…sento dire che le energie sono oramai tutte rivolte alla faccenda Stadio…d’accordo…la serie A non sarà una priorità…ma almeno evitiamo per superficialità e presunzione di trovarci in primavera in qualche situazione di classifica imprevista e difficile che potremmo essere impreparati ad affrontare.

    • Sono molto d’accordo, senza una scossa significativa, e con una classifica così corta, c’è il rischio di finire anche risucchiati in zona bassa, e saremmo la squadra più a rischio di tutte, perché le altre squadre di bassa classifica son fatte di fabbri ferrai che sbavano su ogni pallone, la nostra di ballerine dell’opera che son già convinte di avere un futuro luminoso in serie A. Ma qui torno a domandarmi cosa frulla in testa alla società: se l’immediato ritorno in A non è una priorità (cosa che come programmazione ci pu anche stare), perché non puntare su gente affamata presa dalla C, che divora i fili d’erba del campo anche se magari poi molte partite le perde? Almeno mettevi anche basi per i prossimi anni, magari scovavi qualche nuovo Di Lorenzo…boh, proprio non capisco

    • 2 anni fa era palese che la squadra era da 4-3-1-2 ma quest anno quale sarebbe il modulo giusto eventualmente??
      3-5-2 manca l esterno destro e romagnoli potrebbe andare in difficoltà.
      4-4-2 mancano gli esterni
      4-3-3 forse fattibile ma significa mettere uno tra la gumina e mancuso sulla fascia e piscopo titolare.
      Questa squadra è scoperta in tutti i ruoli quindi è stata costruita male.

      • Scusate ragazzi ma vogliamo di nuovo cadere nel tranello? Come la squadra non era programmata per le A? Era programmata per la A e hanno sbagliato (forse, non ne sono ancora del tutto convinto)

        • eh ma allora l’hanno sbagliata di brutto. Intanto, se l’intenzione era quella dell’immediata risalita, hanno fatto le nozze coi fichi secchi, perché con 80 milioni incassati ne hanno spesi a mala pena 10, insomma, anche se i giocatori stessero rendendo di più sarebbe una rosa “precisa precisa”, per non dire lesinata. E invece hanno anche sbagliato, non tanto sul piano del valore tecnico assoluto (Stulac, Dezi, Bandinelli, Laribi, Mancuso, Frattesi i numeri tecnici li hanno), ma su quello della possibilità di amalgamare un buon gruppo. Tutte primedonne con poco carattere, nessun leader in mezzo al campo che prenda per mano la squadra. In attacco insistenza su La Gumina perché sti 9 milioni bisogna provare a giustificarli, ma direi che ormai ci possiamo rassegnare al fatto che sia un bidone. Mancuso invece non viene valorizzato abbastanza dal gioco che facciamo: mi sembra una pura punta da area di rigore, che deve star lì e cacciarla dentro, e a Pisa e col Perugia ha mostrato che c’è. Mi sembra invece del tutto incapace di giocare di sponda e dialogare con la squadra. Quindi il gioco andrebbe impostato diversamente, con i palloni che gli arrivano direttamente da terminale offensivo, solo da calciare verso la porta. Ma ripeto, se volevano andare in A con questa rosa e questo mister vivono su un altro pianeta (e meno male che è una B di livello bassissimo, molto più basso di quella di 2 anni fa)

          • Tutto vero quello che dici, lo condivido in pieno, ma mi pare quindi anche tu sia dell’idea che avessero voluto costruire una squadra per tornare in serie A. Se poi non ci si riesce per i motivi che hai ben illustrato è un altro discorso, ma la volontà di tornare in A c’era quindi non li assolviamo in caso di eventuale fallimento dicendo che volevano solo fare un campionato di transizione

          • ah guarda, assolverli mai, anche perché hanno sbagliato comunque: se volevano tornare subito in A hanno toppato mercato e mister…se volevano restare in B e avviare un ciclo con più calma, non aveva senso prendere tutti panchinari di A, ma piuttosto come dicevo prima ragazzi giovani dalla C con la voglia di spaccare il mondo e un gruppo da costruire negli anni. Mi pare che a Monteboro ci sia una bella confusione

          • Mancuso è veloce ma non ha la fisicità di una punta da area di rigore. La squadra non può affidarsi a lui da solo in avanti, non è Coda. Ha bisogno di un’altra punta che dovrebbe essere o La Gumina o Moreo. Se questi sono i giocatori, che cosa vogliamo? La squadra è stata costruita male, ovvero bisognava prevedere la fragilità e la cagionevolezza di alcuni giocatori e fare una panchina più lunga. Come possiamo essere incisivi se nessuno sa inventare il gol anche quando le occasioni sono al lumicino? Se cambiamo Bucchi oggi non cambia nulla, perdiamo solo tempo.

  9. Che pensavate di cambiare 18 giocatori e accozzarli subito, e già tanta quello che se fatto guardate la Cremonese gli è andato peggio, poi senza infortuni dove sera corti davanti, si poteva essere più su, persino Mancuso non è potuto arrivare fino a ora con la forma, poi col mercato di gennaio si fa come due anni fa si prende quello che hanno sbagliato e si vince il campionato, ma mi sembra che vi siete trasformati come i violacei persino Claudio mi delude

  10. Ci trovassimo al 3 posto con 2 punti di distacco andrebbe anche bene,ma dopo 5 partite da 15 punti,se poi ne incameri solo 3 è chiaro che le altre squadre ti sorpassano,ti appaiano e si ritrovano,se sotto,ad appena 1 o 2 punti.Insomma un calderone di squadre che come te potrebbero pensare ad arrivare ad uno dei due posti disponibili per salire in A.Diciamo che stiamo dando adito ad altre squadre di pensare di non essere inferiori a te.Il campionato è lungo ma il buon giorno si vede spesso dal mattino e per ora puoi avere tutti i nomi che vuoi ma se scendi in campo senza voglia(e questo è grave visto quello che guadagnano alcuni giocatori ad Empoli)pensando di dover andare in A per diritto acquisito perché ti dicono che sei la Juve della B(in questo momento Juve si….ma Stabia)e bene allora che i giocatori se lo levino dalla testa.Quante colpe Bucchi?Quante i giocatori?Quante la dirigenza?Tutti le hanno e tutti si debbono sedere a un tavolo e trovare le soluzioni.Il tifoso può solo tifare per la sua squadra,ma solo se vede impegno e maglia sudata e ad oggi di impegno se ne è visto davvero poco e visto quanto corre la squadra di maglie sudate ancora meno.L’augurio è di vedere sabato una squadra che gioca con il coltello tra i denti poi il risultato viene in secondo piano,perché quando hai dato tutto puoi meritare solo l’applauso.Giocare come hai giocato le ultime partite vuol dire non onorare la maglia e questo non va bene.

  11. PENSO CHE LE CRITICHE SONO COSTRUTTIVE PERO’ ATTENZIONE AL CAMBIO TECNICO VEDI CREMONESE VIA RASTELLI BARONI NN HO VISTI CAMBIAMENTI CON PUNTE STELLARI COME CERAVOLO ECC

    • Forse….indipendentemente dal valore dell’allenatore che una squadra fa mettere in panchina,bisognerebbe cambiare metodo…..non più allontanare il mister,ma far sedere tutti in tribuna e schierare la squadra primavera….di sicuro perdi(ma perché con i titolari si è fatto miglior figura?)ma la volta dopo chi di dovere incomincia a giocare come si deve…..Obiettivamente non c’è gioco,ma mi sto rendendo conto che forse Bucchi è il meno colpevole di questo e ribadisco quello che ho detto in altro commento che ancora è in attesa di approvazione…..LE PAROLE DI BRIGNOLI NEL DOPO PARTITA….DICONO TUTTO!

  12. Se sbagli giocatori, ce poco da fare cercare di arrivare a gennaio, con più punti possibili e rimediare, come due anni fa, qui un è che inventi chi sa che, un c’è qualità e in panchina
    non vedo nulla che un altro allenatore può migliorare, si tratta solo di far capire ai giocatori che in campo si deve dare l’anima

  13. Non facciamo il nome di Iachini, per carità, perché solo a sentirlo mi si rizzano i capelli. Meglio Andrea zzoli che è libero anche se suppongo prenda lo stipendio dal Genoa che invece perderebbe se venisse da noi a prendere meno. Verrebbe lo stesso? (sempre che le cose stiano come ho detto, ma non sono ben informato al riguardo). Comunque suppogo che si tenga Bucchi almeno per altre due partite. Mi ricordo che quando Lippi, che era antipatico ma bravo, andò ad allenare l’Inter, i giocatori si comportavano come i nostri; e lui dichiarò che l’unico modo per farli tornare a giocare era che Moratti doveva prenderli a calci nel sedere: neanche lui ci poteva più nulla. Ed era lui.

  14. Nessuno vuole scrivere che hanno fatto solo una campagna acquisti insufficiente. Con meno di 10 milioni hanno comprato titolari e riserve, lo spogliatoio era vuoto e le tasche piene ! Ora si parla di Bucchi come se dipendesse da lui ….

  15. Dopo aver incassato 77 mln se non sei capace di fare una squadra da primi 2 posti devi dimetterti , hai preso mezzo palermo perchè dopo la gumina pagato per una cifra spropositata insiste ancora con tutti quel del palermo , hai preso mancuso 5 milioni un pò esagerato 2,5 stulac e ci può stare.La juventus della serie B è inteso che l’Empoli con questo budget poteva essere padrone del mercato , i veri giocatori come kragl , scamacca , iemmelo , coda , calderoni , lucioni , puscas , gravillon , tutino, adajpong ,benali , viviani ,barberis , edera questi erano giocatori alla nostra portata da prendere e che avevamo disponibilità economica per prenderli ma accardi pensava ad altro .
    Gli unici 3 giocatori buoni che abbiamo preso sono stulac , dezi e frattesi

  16. Io detti 9, alla campagna acquisti dell’empoli. Ero contentissimo! Erano arrivati i giocatori che volevo. Cosa sia successo dopo Pisa e Perugia, partite che ci hanno entusiasmato e portato in cima alla classifica…. nessuno lo sa. Dalle stelle alle stalle in meno di un mese.

  17. Analisi praticamente perfetta quella del Cocchi.
    2 anni fa fu tutto più semplice: non facciamoci illusioni quest’anno che un’eventuale cambio di allenatore possa rivelarsi provvidenziale.

    L’unico aspetto positivo quest’anno è che si tratta di una B senza squadroni, senza padroni come forse non era successo lai dal 1996 in avanti… per questo motivo, e prima di tutto per questo motivo, bisogna provare a giocarsela fino alla fine con rabbia e ostinazione

    • Può anche darsi che non ci siano squadroni e nemmeno padroni….ma intanto qualcuno lassù ha 6 punti sulla terza(………e 5 sulla seconda)

      • Se ti riferisci al BENEVENTO, non riesco a definirla tale una squadra che FINO AL 2016 NON ERA MAI STATA IN B (al massimo in C1).

        Una squadra come l’Empoli (34 stagioni fra A e B oltre a 1 Coppa Uefa) non può avere paura del Benevento.

        Il fatto che il Benevento fosse indicata dall’inizio come una delle favorite e lo stia dimostrando, la dice lunga sulla mediocrità della B di quest’anno… qualcuno forse si è dimenticato il “Tello formato Empoli 2016/17”??… per favore non scherziamo

  18. Vogliono andare in A. Di riffa i di Raffa dopo la delusione cocente di pochi mesi fa. La determinazione, fa la differenza in B. Non la tecnica. E a noi grinta e determinazione, al momento, mancano.

  19. insomma ci vuole anche la tecnica in alcune situazioni se ne vista poca.
    qualcuno si ricorda i gol al bari alla seconda giornata di due anni fa?
    ecco ad avere due punte con un intesa cosi probabilmente qualche punto in
    piu si poteva avere. e li quei due non giocavano insieme da anni ma da poche settimane.

  20. Il problema è da trovare contro il Pordenone li credo si sia rotto qualcosa … ricordati la partita … io sono convinto che stiano giocando contro

  21. non puo essere che da quell’espulsione sia cambiato qualcosa.
    il fatto è tra pisa e perugia si pensava di aver risolto tutti i problemi
    e invece non si è trovato la strada giusta.
    posso capire sottovalutare alcune partite come contro pordenone e trapani
    ma partite come cremonese o benevento la motivazione si dovrebbe trovare
    senza che sia l’allenatore a darla.
    non è sempre per guardare a due stagioni fa ma è per rendere bene l’idea.

  22. 3 5 2 con veseli e laribi fuori dai coglioni e’ l unico modulo possibile al momento brignoli romagnoli maietta bandinelli frattesi dezi stulac(ricci) balkovec mancuso merola ( la gumina ) merola lo vedo piu propenso allo scambio stretto e bandinelli puo agire a destra in alternanza con frattesi al posto del bubbone albanese . A gennaio urgono una punta di categoria e un terzino destro forte.

  23. Per me la partita con il perugia è stata sopravvalutata.
    Dopo i 2 gol nel giro di un minuto ci siamo messi completamente dietro giocando solo sulle ripartenze e il perugia è sempre stato in attacco e si è reso pericolo almeno un paio di volte e il resto degli attacchi fu disinnescato da maietta e romagnoli che fecero una partita straordinaria.
    Il dominio veramente del gioco lo abbiamo avuto solo nel primo tempo con la Juve Stabia e nel secondo a pisa per il resto abbiamo sempre mostrato evidenti limiti.

  24. Mister T se sei tanto bravo chiedi a PE di ingaggiarti per scrivere gli articoli.
    Invece di criticare sempre c’è solo da ringraziare per avere la possibilità di esprimere le nostre opinioni sulla nostra squadra.

  25. si nel complesso però la partita con il perugia è la migliore come qualità come ritmo e come gioco.
    mentre quella di pisa la migliore come corsa e agonismo.

  26. In alcuni commenti mi ci vedo (fatti anche da Nick con i quali in genere non sono d’accordo).
    Ma ripeto, a chi chiede il cambio dell’allenatore, mi fate i nomi dei sostituti, me li motivate e poi mi dovete dire che tipo di calcio vorreste vedere.
    Perché mi sembra facile scrivere da una tastiera.
    Cercate di essere propositivi.
    Sappiate che a volte ci sono delle alchimie nelle quali un allenatore pur affermato non ci capisce nulla, mentre magari uno sconosciuto trova il bandolo della matassa.
    Io do ancora fiducia a Bucchi perché il suo calcio teorico mi può anche andare bene.
    Quello che però lui deve migliorare è la testa dei calciatori e certi schemi da applicare sul campo (ad esempio gioco meno orizzontale e più verticale palla a terra).

  27. Per rispondere a thomas io non dico che un’espulsione sia la causa di tutto ma a volte basta un episodio per spaccare un equilibrio in uno spogliatoio . Ci sono magari fazioni senatori e basta che un allenatore prende le difese di uno o dell altro per creare frizioni .
    Per rispondere. A cuore matto io ho sempre detto che bucchi non mi piaceva fin dal giorno della sua scelta ma speravo di sbagliarmi visto la lungimiranza della società con gli allenatori . C è libero ballardini o Nicola che darebbero un po’ di grinta a questa squadra che la vedo un po’ vuota .. è impossibile prendere sempre goal primo non prenderle . A me sta a cuore L EMPOLI (anche se sono di Milano ) ma vedere una squadra che non lotta quello non L accetto . Spero di essere smentito già dalla prossima

  28. Senza intensità e carica agonistica non vai da nessuna parte a meno che non tu sia tecnicamente è tatticamente superiore , cose che non siamo .ieri sera il Cosenza ha stracciato la Cremonese ( che mi sembrava di vedere il Ns Empoli con giocatori molli e supponenti ) con agonismo ed aggressività alla palla per 90’ …complimenti a Braglia ed a giocatori come Konate e Baez
    I giocatori devono aver voglia e stimoli ed i nostri non ne hanno Ed abbiamo più punti di quelli che ci meritiamo .

  29. La banda raccattati pordenone..vedi ciurria, burrai, e company hanno un allenatore bravo sia per la a..e la b è tesser…aspettare a sabato con la sconfitta e deleterio ormai si è rotto tutto..i giocatori è palese giocano contro il tecnico..che tutte le colpe non le ha..ma il ds colpevole..manca un incontrista a centro campo..manca una punta..quelli che abbiamo preso a palermo erano gli scarti quelli buoni sono altrove..eccetto brignoli..gli altri giocano scoglionati..mancati da serie a…cosa fare allora cambio tecnico subito senza prolungare l agonia della squadra ..con un tecnico di polso.che negli spogliatoi si faccia sentire..walter zenga…oppure serse cosmi..dobbiamo più stare attenti a quelle dietro …..forza empoli..ma io sono molto sfiduciato…

  30. certo Vivarini aveva 3 punti in più, ma aveva anche Caputo, Donnarumma (47 gol in due a fine campionato + almeno 10 assist a testa), Zajc, Krunic, Bennacer. Di Lorenzo, lo stesso Pasqual che 2 anni fa faceva la differenza e anche qualche gol su punizione …. Malgrado facesse la media di 2 gol a partita riusciva a prenderne altrettanti e anche più con un’organizzazione difensiva scandalosa. Non riesco a vedere la stessa qualità in questa squadra, forse ci vedo poco io. Non ho visto la partita di Benevento, e Pordenone probabilmente è un’eccezione (o vogliamo considerare normale un giocatore che si fa buttare fuori dopo 2 minuti ?!?), però almeno a livello difensivo grandissime sbavature non ci sono state. Certamente la squadra non ha attualmente la qualità (intesa anche come ritmo di gioco) per scardinare squadre organizzate bene difensivamente come è stato lo Spezia, mentre con il Perugia si è visto un ottimo gioco. Colpa dell’allenatore o dei giocatori ? Non lo so ma proverei ad avere ancora un po’ di pazienza

  31. ma l’avete sentita o no l’intervista a brignoli?praticamente ha detto tra le righe che la squadra è disattenta gioca per giocare e gliene frega poco o nulla di dimostrare di essere un gruppo,se questa mentalità non gliela inculca il mister a chi spetta?al presidente in primis e al ds non certo a noi tifosi che siamo sempre presenti in ogni occaSIONE CLIMA E COMPAGNIA BELLA CAZZ…..PRIMA DI AVERE UN BEL GIOCO SI FORMA UN GRUPPO COMPATTO CON COMUNIONE DI INTENTI PERCIO’ LA PRIMA COSA DA AZZECCARE è QUELLA DEL MISTER ,A FARE IL GIOCHINO TRICCHE BALLACCHE E SIAMO BONI TUTTI IN ITALIA SIAMO 60 MILIONI DI TECNICI,IL DIFFICILE RIPETO è FORMARE IL GRUPPO CHE CI ABBIA LE BIGLIE D’ACCIAIO CZZZ……

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.